TERREMOTO IN EMILIA: UN AIUTO PER I BAMBINI OSPITI DEI CENTRI ESTIVI


Intervita Onlus risponde all’appello dell’emergenza terremoto in Emilia dando il via a un triplice intervento in risposta ai bisogni di chi in questo momento è più vulnerabile: bambini e mamme.

Addentrandosi nelle zone colpite dal terremoto, tra le provincie di Ferrara, Modena e Bologna, si percepisce il forte smarrimento delle persone, il senso di precarietà e l’ansia diffusa. Il terremoto si è preso tutto: le chiese, i monumenti, le scuole, i negozi, il sonno della gente, le chiacchiere nei bar…tutto dal 20 maggio scorso in Emilia ruota intorno al sisma.

Il progetto di Intervita ha l’obiettivo di combattere l’incertezza e l’ansia che si sono impossessate di questi luoghi con attività che si articolano in tre step successivi destinati ad altrettante zone colpite dal sisma. Il primo intervento si è concretizza a Finale Emilia, uno tra i comuni più colpiti dal terremoto. Il carattere di urgenza dei bisogni di questo territorio ci ha portati a un intervento a brevissimo termine: il 28 giugno abbiamo consegnato, infatti, al Sindaco di Finale Emilia materiale destinato a tutti quei bambini che oggi vivono in situazioni davvero precarie, principalmente sedie, tavoli, maglie, cappelli. Questo materiale servirà soprattutto a supportare le attività del centro estivo, all’interno del quale i bambini ricevono supporto psico-sociale per aiutarli ad elaborare e superare il trauma subito. Tra le urgenze che gli operatori hanno evidenziato proprio il recupero della normalità, delle abitudini: giochi, sport, compiti..per sconfiggere la paura.

 

È impossibile restare indifferenti di fronte al moltiplicarsi dei bisogni di chi in questa calamità ha perso tutto o quasi, prima fra tutto la sicurezza. Intervita ha svolto i sopralluoghi attraverso questi territori il più tempestivamente possibile, identificando i bisogni e gli interventi da attivare.

 

“È la prima volta che Intervita pianifica un intervento di aiuto a popolazioni in sofferenza in Italia.” – commenta Daniela Bernacchi, Direttore Generale di Intervita Onlus – “Da oltre 10 anni, aiutiamo i bambini nel Sud del Mondo a crescere e doniamo loro un futuro. Ci sembra quindi imprescindibile oggi dedicare il nostro impegno anche ai bambini dell’Emilia, che hanno visto improvvisamente crollare il loro intero universo per colpa del terremoto. Crediamo sia indispensabile e urgente aiutare questi bambini, e di conseguenza, le loro mamme a ritornare il prima possibile alla normalità.”

 

Il progetto continuerà poi nella città di Ferrara, per combattere uno dei nemici più pericolosi di chi è stato colpito dal terremoto: l’ansia. Apriremo, in collaborazione con l’associazione di psicologi Unisono, uno sportello per le donne in gravidanza – o che hanno appena avuto un bambino – che hanno subito la traumatica esperienza del terremoto. Si tratta di un intervento dedicato alle mamme, nell’ottica di prevenire le possibili conseguenze di una depressione post parto. Studi sull’argomento hanno dimostrato infatti che la presenza di eventi traumatici è tra le cause che possono indurre la sindrome di Blues. Il fatto che le scosse continuino e che non sia possibile prevedere cosa succederà nel futuro possono determinare condizioni di ansia, forte stress o sintomi anche più gravi. La particolare condizione della gravidanza, o dell’essere neo-mamma, può diventare un ulteriore elemento di complicazione: non sentirsi sicure di poter fare i controlli, il parto imminente rendono le donne più vulnerabili e riducono spesso la loro mobilità, impedendo di raggiungere zone di minor pericolo.

 

Le attività di Intervita proseguono nella zona colpita dal terremoto con la ricostruzione di una scuola materna, che ospita 120 bambini a Palata Pepoli, a 12 km da Crevalcore.

 

A Crevalcore, uno dei comuni più colpiti dal Sisma, Syusy Blady, de Turisti per Caso, e Intervita Onlus si sono incontrati…per caso, come succede nella vita spesso per le cose migliori. Intervita e Syusy hanno svolto i sopralluoghi attraverso i territori sventrati dal Sisma il più tempestivamente possibile, identificando dove fosse necessario intervenire immediatamente!

 

In Emilia la Scuola ha ricevuto un grande contraccolpo: edifici scolastici irrimediabilmente danneggiati, incertezze sulla ricostruzione mancanza endemica di fondi per ripartire, necessità di costruzioni antisismiche e, più in generale, di ricreare luoghi protetti dove i genitori possano sentirsi sicuri nel far frequentare ai figli le lezioni. Uno degli obiettivi primari, dopo una simile calamità, è intervenire nelle scuole in maniera tempestiva per garantire ai bambini il diritto all’educazione e a vivere un’infanzia serena. Per questo Intervita e Syusy Blady hanno deciso di unire forze e competenze reciproche per donare ai bimbi la possibilità di tornare al più presto alla normalità.

 

L’intervento prevede una prima fase di demolizione e inserimento della placca antisismica e una seconda fase di ricostruzione di una struttura prefabbricata che sia modulare, efficiente ed ecocompatibile. Al centro del progetto l’uso della Yurta (tenda mongola), di cui Syusy è un’esperta, come spazio comune per i bambini.

“La Yurta è la casa più eco del mondo” spiega Syusy Blady “non a caso è l’abitazione da millenni delle popolazioni nomadi dell’Asia che ci vivono per tutto l’anno a 40 gradi sopra e sotto lo zero. La Yurta non è solo una casa, è uno spazio di incontro, di spettacolo, di gioco e di meditazione. Ti restituisce una dimensione umana e collettiva. A livello pedagogico la struttura circolare favorisce la maggio creatività nello svolgimento delle attività educative e di aggregazione”.

 

Per realizzare questi progetti abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti! Aiutaci anche tu a far fronte a questa terribile emergenza: dona ora il tuo contributo per l’Emergenza terremoto Emilia. Il tuo aiuto può fare la differenza!!

 

Per donare

WWW.INTERVITA.IT

Bonifico bancario intestato a Intervita Onlus IBAN:  IT 70 Q 02008 01600 000102132649

Causale: Terremoto Emilia

oppure

Carta di Credito chiamando un nostro operatore al 848 88 33 88

Annunci

DA SERIATE (BG) UN PLASTICO PER “UNO SPETTACOLO DI FAVOLA!”


Ecco alcune bellissime immagini del plastico realizzato dalla Scuola Primaria Rodari di Seriate per l’iniziativa “Uno spettacolo di favola”, promossa per l’uscita in dvd e blu-ray de “Il Gatto con gli Stivali”.

E’ un vero e proprio “parco delle favole” con personaggi e realtà collegate alle storie più belle. Ricordiamo che si partecipa fino al 31 luglio. La gara è aperta non solo alle scuole, ma anche a gruppi, Cre, oratori, associazioni e realtà che animano l’infanzia. Ecco il link al bando di partecipazione:

https://okayscuola.wordpress.com/uno-spettacolo-di-favola-un-grande-gioco-ricerca-sulle-piu-belle-storie/

FENOMENI: I SUCCESSI TARGATI “BABY RECORD”


DI GIANNI SORU

La Baby Record nasce nel 1976, il suo simbolo sarà un bambino nudo che indossa una cravatta ed un cilindro. Questa etichetta avrà ben 8 sigle in cima alle classifiche: “Virgola” (1976) cantata da Jocelyn, sarà la sigla del programma  Un peu d’amour d’amitié et beaucoup de musiqueda. “Prendi un fiorellino” (1977), è sempre cantata da Jocelyn e sarà la nuova sigla del programma Un peu d’amour d’amitiè et beaucoup de musiqueda. “Sarà un fiore” (1979), cantata da Enrico Beruschi, sarà la sigla del Festival di Saremo. “Urca che bello” (1980), è cantata da Enrico Beruschi ed è la sigla di Alle cinque del sabato sera. “Come vorrei” (1981) è la nuova sigla del celebre programma di Portobello, a cantarla sono i Ricchi e Poveri. “Il ballo del qua qua” (1982) è il tormentone di Romina Power, sarà la sigla di Domenica in…. “Piccolo amore” (1982) è la nuova stupenda sigla del celebre programma di Portobello, a cantarla sono ancora una volta Ricchi e Poveri. “A me mi torna in mente una canzone” è la simpatica sigla martellante del programma Premiatissima ’83, a cantarla è il presentatore imitatore Gigi Sabani.

3 sigle si piazzeranno in classifica: “Luna Park” (1978), cantata ancora una volta da Jocelyn; “Patatrac” (1981), la simpatica canzone del programma omonimo per ragazzi è cantata dalle 3 gemelle Trix; e “Rosvita per colpa di Teddy” (1987), graziosissima sigla martellante, sigla del Baby Show, è cantata dalla Baby Band.

Altre sigle da ricordare sono: “Mugghi” (1977), sigla del programma Stasera con Silvan, a cantarla è Silvia Annichiarico. “Forse” (1979), cantata da Pupo, questa diverrà negli anni ’90 la sigla della telenovelas Louisiana mia. “Ti voglio amare” (1980) è la sigla di Discoring, ancora una volta a cantarla è Jocelyn. “Se tu fossi bello” (1983) è la bellissima sigla di Beauty Center Show, cantata dalla bellissima Barbara Bouchet.

Nel 1983 esce la sua prima compilation di “Bimbo Mix”, dal grandissimo successo che otterrà, ogni anno stamperà un volume, fino al 1987 e tutti rigorosamente entreranno in classifica.

La Baby Record con le sue sigle venderà oltre 5 milioni di dischi.

 

 

GIANNI SORU

 

 

 

PICCOLI, MA GIA’ GRANDI VIAGGIATORI: IL 90 PER CENTO DEI BAMBINI E’ PIU’ TURISTA DEI GENITORI


Prima delle scuole elementari un bambino ha già visitato in media 7 città, rivela Skyscanner.it. Mezzi di trasporto con più collegamenti, strumenti di ricerca di viaggio più immediati ed efficienti, servizi migliori per le famiglie e costi ridotti rispetto a un tempo sono certamente fattori che hanno influito sulla possibilità di poter far viaggiare i propri figli. Il sondaggio condotto da Skyscanner.it, sito leader nella ricerca di voli, svela che in età prescolare un bambino (1-5 anni) ha visitato mediamente il doppio delle città rispetto ai propri genitori, nello stesso periodo d’età. Il 90% dei partecipanti al sondaggio ha affermato che il proprio figlio ha viaggiato più di quanto essi abbiano fatto alla sua stessa età. In pratica la stragrande maggioranza dei bambini ha viaggiato più dei propri genitori. Se la domanda è “quante città ha visitato tuo figlio” emerge che l’80% ha visitato tra le 6 e le 10 città, con picchi che arrivano fino alle 50 città (7%). Dati che vanno necessariamente riferiti all’età, va infatti considerato che oltre il 50% dei figli degli intervistati ha tra i 10 ed i 16 anni. La maggior parte dei bambini al di sotto dei 10 anni ha visitato almeno 3 volte il numero di città visitate dai genitori. Allo stesso tempo, un bambino di 5 anni ha mediamente visitato 10 città nel mondo, una cifra notevole se confrontata con le sole 2 citta dei genitori. L’8% afferma che all’età del figlio non aveva visitato nessuna città. “Portare i figli in vacanza o durante i propri viaggi non è più una difficoltà – afferma Caterina Toniolo, Country Manager di Skyscanner Italia – e il nostro sondaggio ne è la dimostrazione”. “Oggi si può affermare che la moderna generazione di bambini è decisamente parte del popolo dei viaggiatori. Organizzare viaggi con i propri figli è più facile e più comodo di un tempo e Skyscanner offre spesso consigli utili anche su come volare con i bambini”.

Chi è Skyscanner

Skyscanner è uno dei principali siti di ricerca viaggi che fornisce l’immediata comparazione online di milioni di voli su oltre un migliaio di compagnie aeree, così come per il noleggio auto e gli hotel.   www.skyscanner.it

PRIMI IN SICUREZZA 2012: CLICCA E SCARICA IL CLIP SUI LAVORI DELLA DECIMA EDIZIONE


 

Ecco il clip celebrativo della decima edizione di PRIMI IN SICUREZZA promossa da ROSSINI TRADING SPA, ANMIL ed OKAY! Una veloce carrellata su alcuni dei lavori pervenuti. Clicca e vedi…

PRIMI IN SICUREZZA 2012 / VIDEOCLIP 10a EDIZIONE

FENOMENI: SIGLE PER “CARTOONS” INDIMENTICABILI


 

di GIANNI SORU

La Disney è famosa in tutto il mondo per i suoi intramontabili cartoni animati, lungometraggi e film. Ma ha anche un’etichetta musicale la Walt Disney Records. Ma questa potenza mondiale ha sempre avuto una regola da rispettare, per ogni paese che acquistava la messa in onda di un suo capolavoro, doveva essere accompagnato dalla stessa canzone, mantenendo la melodia invariata potevano tradurla nella lingua che più si preferiva. Questo per far sì che in tutto il mondo le melodie fossero le stesse da poter poi ricordare e tramandare. Nessuno può sostituire o creare una musica inedita che non sia fedele all’originale. Ecco quali sono le loro canzoni più belle ed importanti e che hanno avuto fortuna nel nostro paese.

1977: “Zorro” è la sigla dello stra popolare telefilm americano, a cantarla è Arturo Zitelli che l’ha portata nelle classifiche.

1978: “La marcia di Topolino” è la sigla del programma TV Topolino show a cantarla sono i The Mickey Mouse March. Questa sigla martellante entrerà nelle classifiche.

1986: “Gummi” è la sigla del cartone animato a puntate che andò in onda nel 1986 sulle reti Rai. Gli interpreti sono Sergio e Francesca.

1990: “Duck Tails” (la nuova serie di Paperino) è cantata da Ermavilo che canterà la sigla anche per la nuova serie “Quack Pack” nel 1997.

1991: “Cip e Ciop agenti speciali” è cantata da Ermavilo. Invece “Tale Spin” (con protagonista l’orso Baloo del Libro della giungla), sarà cantata da Arianna, la ragazzina 15’enne diverrà la portavoce Disney per 5 anni, inciderà 5 album, sarà ospite in tutti i programmi TV e su tutti i giornali, darà anche tanti spettacoli in giro per l’Italia cantando i grandi successi della Disney e canzoni sue inedite come “Un altro giorno di scuola”, “Aria di vacanze”, “A mamma e papà”, “Buon Natale”, “Onda blu”, “Colori”, “Giovani”, “Vuoi essere mia amica”, ed alcune legati ai lungometraggi Disney come “Oliver”, “Bianca e Bernie nella terra dei canguri”, “Bambi”, “Bella non lo sa” etc…

1993: “Ecco Pippo” e “Bonkers gatto combinaguai” (entrambi andati in onda su Canale 5), sono cantate da Ermavilo. Invece la serie tv “Darkwing Duck” (nuova serie di Paperino in versione super eroe mascherato) è cantata da Arianna.

1995: Il più che celebre “Winnye the Pooh” avrà una sigla italiana e sarà cantata da Ermavilo. Gli verranno dedicati ben 2 cd con canzoni nuove negli anni 2000.

1996: “Marsupilami” cantata da Ermavilo.

2005: “American Dragon” cantata da Ermavilo.

2006: “Little Einstein” cantata dai Little Einstein, “Monster Allergy” è cantata dai Monster Allergy “A scuola con l’imperatore“ (ispirato al lungometraggio Le follie dell’imperatore), e il 3d “A casa di Topolino” e “Topo Club” e “Manny tuttofare” del 2004  sono cantate da Ermavilo.

2008: “Phineas e Ferb” cantata da Ermavilo.

2011: esce il cd La casa di Topolino e Amici che raccoglie alcune sue sigle di cartoni animati e canzoni cantate interne ad essi come “Jake e i pirati dell’isola che non c’è”, Manny tuttofare” (“Tutti dentro”, “Lavora insieme a noi”), “La casa di Topolino” (“Strumentopolo”, “Il ballettopolo”), “Agente speciale Oso” (“Le tre fasi”), “In giro per la giungla” (“Sprint”),  “Little Einstein” etc…

Le più famose, le più amate e le più ricordate sono però quelle legate ai suoi lungometraggi tra tutti primeggiano quelle di Mary Poppins e il suo scioglilingua ‘Supercalifragilistichespiralidoso’, oppure la classica ‘Un poco di zucchero’ o ‘Cam Cam Camin’.

Un classico lo è diventato anche la bellissima ‘Il mondo è mio’ del cartone animato di Alladin. (E’ seguita anche una serie tv a puntate nel 1994, e la sigla di apertura è “Le notti d’oriente”, cantata da Ermavilo, anche questa sigla ha riscosso un grande successo.

Di enorme successo è stata anche ‘Infondo al mar’ della Sirenetta. (è seguita anche una serie TV a puntate  nel 1993, come sigla di apertura la musica di Infondo al mar).

Di grandissimo successo è stato anche ‘Il cerchio della vita’ dal Re Leone (in Italia la canzone è cantata da Ivana Spagna. Da questa cartone è stata realizzata una serie tv a puntate dal titolo Timon e Pumbaa nel 1996, con protagonisti solo il facocero e il suricace; la sigla di apertura è la strapopolare “Akuna matata”, anche questa divenuta quasi un inno, a cantarla è ancora una volta Ermavilo.

Da Biancaneve e i 7 nani son diventate famose ‘Impara a fischiettar’ e ‘Andiamo a lavorar’.  Del Libro della Giungla è diventata popolare ‘Lo stretto indispensabile’. Degli Aristogatti ‘Romeo er meglio del colosseo’. Di Cenerentola è famosa la sua “I sogni son desideri”.

Tanti celebri artisti sono stati convocati per lavorare per la grande casa Disney però non hanno ottenuto gli stessi risultati dei precedenti come Riccardo Cocciante per “Toy Story”, Massimo Ranieri e Mietta per “Il gobbo di Notre Dame”, gli 883 per “Il pianeta del tesoro”, Paola e Chiara per “Hercules” (che poi ha avuto una serie tv nel 1999), “Tarzan” (la canzone italiana è cantata da Phil Collins e diverrà anche la sigla per la serie tv che gli dedicheranno nel 2003), etc…

 

GIANNI SORU

 

CAPRIOLO (BS): UNA BELLISSIMA FESTA PER “INVENTA IL TUO GIOCATTOLO”


Bellissima mattinata, ieri, 14 giugno, alla Scuola materna statale di Capriolo (Bs), per la consegna ufficiale del premio di Assogiocattoli per l’iniziativa “Inventa il tuo giocattolo”. Nella grande e luminosa scuola, attrezzata di tutto punto compreso un meraviglioso parco-giardino, si è svolto il caloroso incontro, con i bambini, le insegnanti, i genitori, il sindaco di Capriolo dott. Rigamonti, il dirigente scolastico dott.Bellino, il dott.Paolo Taverna direttore di Assogiocattoli, Cinzia Forlani, sempre di Assogiocattoli, la dott.ssa Micaela Erelli della ditta Fumagalli (che ha offerto il bellissimo e… morbidoso premio), Roberto Alborghetti di Okay!, Monique Hemsi di Esprithb.

Insomma, una bella festa, tra la gioia e la simpatia dei piccoli ospiti e la testimonianza del validissimo gruppo delle insegnanti – guidate da Tiziana Bonetti – e della locale Amministrazione comunale che tanto investe nella formazione, nella cultura e nella scuola. E poi, infine, visita guidata al suggestivo ed antico castello di Capriolo, da dove lo sguardo può ammirare la valle dell’Oglio ed altro ancora.   

Nella fotogalleria alcuni momenti della premiazione a Capriolo (Bs).

FENOMENI: CINEVOX RECORD, L’ETICHETTA DELLE SIGLE TV


 

DI GIANNI SORU

Cinevox Record è una Etichetta musicale a cui sono legate molte sigle tv. In cima alle classifiche ha avuto 7 canzoni: “Isotta” (1977) (cantata da Pippo Franco) tormentone ancora oggi cantata che fu la sigla del programma Anteprima di secondo voi. “Mi scappa la pipì papà” (1979) cantata da Pippo Franco in gara al Festival di Sanremo, divenuta oggi un classico. “La balena” (1980) sigla di Domenica in… fu cantata da Orietta Berti fu cantata da tutti. “Gomma Gomma” (1982), anche questa fu una sigla per Domenica in… a cantarla furono Luca e Manuela. “Rockfeller” (1984), fu la nuova sigla di Domenica in… e di Fantastico 5, a cantarla fu il corvo Rockfeller e diventa il nuovo tormentone. “La pappa non mi va” (1985), cantata anche questa dal corvo Rockfeller e presentata al Festival di Sanremo altra sigla cantatissima. “Sole papà” (1985), fu la sigla di Fantastico Bis, a cantarla furono Pompeo e Carlotta, cantata da tutti.

Altre loro celebri sigle sono state: “La marcia della frutta” (entrata in classifica), “Il pulcino”, “San Qualcuno”, “Ufo Ufetto”, “Il Millepiedi”, “La storia di una caramella”, “Il Barone e il Passerotto” e “Il Re della Polonia”, sono state tutte sigle del programma Le favole di Luna Park nel 1979, e sono state cantate tutte da Enrico Montesano.

Pippo Franco ha cantato altre canzoni per la Cinevox come “Dai lupone dai” (1979), che fu la sigla di Buonasera con Alberto Lupo; “Pinocchio chiò” (1984 entrata in classifica) fu la sigla del Festival di Sanremo; e “Pepè” (1986), sigla di Ottantasei.

Anche il celebre corvo Rockfeller di Josè Luis Moreno ha cantato altre canzoni “Il corvo Kra Kra Krai” (1984) e “La banda Rockfeller” (1985). Nel 1984 incide l’album “Fantastico Rockfeller” dove canta i suoi successi, e contiene anche canzoni di altri artisti. nel 1985 incide un nuovo album dal titolo “Rockfeller a Pentatlon” contenente tutte sue canzoni nuove (“Svegliati Muchacho”, “Un trombone in fa”, “Beccato”, “Nereide”, “Corvo il pennuto furbo”, “Cara carogna cara”, “Rockenstein” e “Lupin il ladro gentiluomo”).

Sono da ricordare anche “Raffreddore da fieno” (1977), cantata da Anna Mazzamauro; “Cisco Kid” (1981) cantata dagli Italian Sound; “Kangarù” (1986) sigla di Saint Vincent Estate, cantata da Lorella Cuccarini.

Nel 1980 pubblica l’album “La balena e altre favolose sigle televisive” (che raccoglie alcuni successi della Cinevox più alcune cover di altre case discografiche).

Nel 1985 pubblica il disco “Le sigle originali di Fantastico” (una raccolta delle sigle del celebre programma).

Nel 1986 pubblica l’album “Le sigle originali di Fantastico 7” (contenente le sigle e le canzoni presentate per questa edizione).

Nel 1987 pubblica un nuovo album dal titolo “Gomma Gomma e altri successi per bambini” (che comprende alcuni successi Cinevox e qualche brano di altre etichette musicali).

Nel 2000 pubblica i cd di “Super sigle TV vol. 1, vol. 2, vol. 3”, contenenti tutte le loro canzoni e sigle per bambini (tra le quali anche “Trippy”, “Settimo giorno”, “Dai compra”, “Di questo bel terzetto”, “Pippo nonna”, “Ninna nanna nonna”, “Veloce veloce”, “La zebra Maria”, “Il pappagallo ficcanaso”,  “Nonna papera” etc…)

Nel 2009 esce il cd “Bimbolandia” che racchiude i più grandi successi della Cinevox.

Nel 2010 esce un uovo cd dal titolo “Mi scappa la pipì, Johnny il bassotto, Il ballo del qua qua, Furia, La tartaruga, Sei forte papà, La balena, Isotta e altre canzoni per bambini” che raccoglie i più grandi successi della Cinevox e quelle di altre etichette.

Con i suo dischi la Cinevox Record ha venduto oltre 5 milioni di dischi.

GIANNI SORU

“PRIMISSIMI IN SICUREZZA”: DALL’ICS “SANZIO” DI MERCATINO CONCA UN COMMENTO SUL “PREMIO ROSSINI”


  

Il superlativo è doveroso quest’anno per il nostro Istituto, che alla cerimonia di premiazione della X edizione del Premio “Emilio Rossini” a Bergamo è salito ancora una volta sul podio, fra gli applausi e l’entusiasmo degli alunni partecipanti.

Senza peccare di presunzione, possiamo affermare che la nostra scuola, grazie al prof. Magi, referente del progetto, è da sempre molto attenta ai problemi legati alla sicurezza non solo nell’ambito scolastico, ma in ogni ambiente lavorativo.

Sensibilizzare ai problemi della sicurezza è sempre più importante, anche perché gli infortuni sul lavoro sono sempre in agguato: le statistiche ci trasmettono dati impressionanti.

E’ una tematica  scottante, sulla quale si sta discutendo animatamente anche in questi giorni, a proposito delle vittime sul lavoro nelle zone terremotate dell’Emilia.

Consapevolizzare le giovani generazioni è fondamentale per favorire in loro maggiore senso di responsabilità ed  evitare inutili stragi.

La nostra scuola contribuisce a questo in maniera esemplare e i risultati  ottenuti lo confermano.

Salvi Giacomo

Classe 3^ B

ICS Sanzio

Mercatino Conca – PU