ANCHE UNA NONNA PREDAPPIESE PREMIATA PER “NONNI E NIPOTI: PENNE SCONOSCIUTE”


Con il racconto “A tredici anni: ai Sassoni di Santa Sofia (01/06/1944)”, Maria Giovanna Castellucci, nonna dell’alunna Camilla presso la Scuola Materna Pettirosso di Fiumana di Predappio, è stata chiamata alla manifestazione di premiazione del Concorso “Penne Sconosciute” – Premio “Nonni e Nipoti” che si svolgerà dal 24 al 28 ottobre prossimo  a  Piancastagnaio (Siena) sul Monte Amiata.

UN ALBERO PER I NIPOTI – LA FESTA DEI NONNI” è una manifestazione che  riscuote un grande successo in tutta Italia. Organizzata dall’Associazione Culturale OSA Onlus di Abbadia San Salvatore (Siena), in collaborazione con OKAY! Il primo giornale con un pieno di iniziative per le scuole, con l’Ordine Nazionale dei Giornalisti e altri enti e Associazioni territoriali e nazionali, secondo il protocollo d’intesa fra OSA Associazione ONLUS e il Ministero della Pubblica Istruzione,  indice ogni anno concorsi letterari, video e giornalistici aperti alle scuole di ogni ordine e grado d’Italia…nonni compresi. La Scuola Materna Pettirosso di Fiumana di Predappio attraverso l’alunna Camilla Cicognani  ha partecipato al Concorso “Nonni e Nipoti” con la nonna Giovanna Castellucci alla sezione “Penne Sconosciute” .

Il racconto risale ad un episodio accaduto nel giugno del 1944, negli anni della Repubblica Sociale Italiana,  quando le famiglie per sfuggire alle rappresaglie dei tedeschi inferociti, andavano sfollate nelle campagne o in paesini di montagna. La tredicenne Giovanna, che riparò in casa del nonno materno Sabatino Mordenti, che abitava ai “Sassoni”, un podere ubicato lungo la strada che da Santa Sofia porta a Spinello lungo la strada provinciale, si trovò senza rendersene conto nel mezzo di eventi e personaggi che hanno fatto la storia della Resistenza. Come i fratelli Spazzoli (ai vertici della Resistenza romagnola), Francesco Lami (poi deputato ed esponente nazionale del Psiup) e Bruno Vailati uno dei salvatori dei generali inglesi (con il quale l’autrice ha intrattenuto rapporti epistolari nel tempo). Solo per citarne alcuni.

Ai selezionati sarà consegnato in premio, oltre all’attestato con motivazione della Giuria e calendario personalizzato, visite guidate sull’Amiata e dintorni, visita guidata alla magnifica Rocca Aldobrandesca dove avrà luogo la mostra “Lacer/Azioni” di Roberto Alborghetti (http://robertoalborghetti.wordpress.com/laceractions-show-at-tuscany-fortress-sept-nov-2012/ ) e un albero da mettere a dimora nella propria scuola.

www.pennesconosciute.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.