DA PONTINIA: “SUPER INTERESSANTI” I DUE LIBRI ABBINATI AD OKAY! (DIRITTI DEI BAMBINI E COSTITUZIONE ITALIANA) ED ENTUSIASMANTI ESPERIENZE CON I NONNI CHE RACCONTANO IL NATALE A SCUOLA…


ALLA SCOPERTA DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

Buongiorno , ho ricevuto i due testi – I DIRITTI DEI BAMBINI e ALLA SCOPERTA DELLA COSTITUZIONE ITALIANA – abbinati all’abbonamento speciale ad Okay! Sono super interessanti. Li ho già proposti a mie colleghe (anche se sono in pensione mi sento sempre un’ insegnante).

A Pontinia, alla Scuola Primaria “Don Milani”, per Natale alcune classi, precisamente la 3° C della maestra Piera Anna Quaranta, la 4° A della maestra Maria Supino e la 4° B della maestra Sabina Bressan, in collaborazione con la Commissione anziani della Parrocchia, hanno preparato biglietti di auguri per i nonni over novanta. Gli alunni della seconda A, maestra Ornella Quaranta, quelli della seconda B, maestra Piera Anna Quaranta, (l’insegnante di musica Roberta Cappuccilli), sono tornati, dopo l’esperienza della festa dei nonni, a festeggiare il Natale con i nonni e le nonne di Villa Elena.

E’ stata  veramente eccezionale la seconda esperienza dei bambini delle seconde: hanno fatto emozionare i nonni, gli operatori di Villa Elena, i loro genitori con le loro parole e i loro canti. Vorrei far lavorare i genitori che hanno scattato foto o filmati per preparare un video clip.

Grazie e Buon Natale!

Lucrezia Zuccaro,

Pontinia – Latina

P.S. Allego questa bella poesia – preghera sul Natale…

Per questo Natale, Signore,                                                       non ti chiedo un oroscopo pieno di fortuna e benessere, né une vincita alla lotteria o uno scatto di carriera, né l’applauso e il ringraziamento per i miei meriti. Mi basta che tu mi faccia sentire la gioia quotidiana degli affetti e di una coscienza serena, perché ho fatto ciò che dovevo fare. Per questo Natale, Signore, non ti chiedo il cibo per tutti i popoli del mondo. Mi basta che tu ci aiuti a trovare un lavoro dignitoso al giovane papà che vive in quell’alloggio fatiscente in fondo al viottolo, affinché possa dare ai propri figli il giusto regalo di Natale. Per questo Natale, Signore, non ti chiedo solo la pace nel mondo. Ma di darmi la forza e l’occasione di chiedere scusa al mio vicino di casa, che saluto a malapena da anni. Per questo Natale, Signore, non ti chiedo soldi, salute e successo per i miei figli e per i miei amici. Mi basta che da me abbiano appreso il valore dell’impegno e della giustizia, affinché non debbano mai vergognarsi di avermi come madre e amica. Per questo Natale, Signore, non ti chiedo miracoli o segni straordinari. Aiutami soltanto, e sarà questo sì il vero miracolo, ad accettare le cose che non posso cambiare, a modificare quelle che dipendono da me, a distinguere saggiamente tra le une e le altre. Don Francesco

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.