E’ ON LINE IL NUOVO OKAY! RICCO DI NUOVE INIZIATIVE… LO PUOI ANCHE SFOGLIARE SU ISSUU.COM


OKAY! 123 copertina

 

E’ on line il n. 123 di OKAY!

Lo puoi scaricare gratuitamente cliccando

sui link qui sotto indicati:

CLICCA,COLLEGATI ALL’ARCHIVIO E SCARICA IL PDF

*

SFOGLIA OKAY! SU ISSUU.COM:

CLICCA E SFOGLIA OKAY! 123 – SETTEMBRE 2013 – DIRETTAMENTE SU ISSUU.COM

 

 

 

 

 

Annunci

CESENATICO/UN FIORE PER VOI NONNI: UNA MAGICA SERATA CON MUSICA, POESIE… E LA “PIANTA” CHE FA LUCE…


Premiati i mini-poeti di “Un Fiore per Voi”. Cesenatico anche quest’anno ha accolto i trionfatori dell’iniziativa che ha coinvolto le scuole primarie e secondarie di tutta Italia in occasione della Festa nazionale dei Nonni del 2 ottobre. Presso il bellissimo Teatro Comunale, sono saliti sul podio gli allievi premiati nella XIV edizione di dell’iniziativa promossa da Okay!, Ufficio Olandese dei Fiori, con il sostegno ed il  patrocinio del Comune di Cesenatico. Le poesie premiate erano state scelte da una giuria tra le oltre 4.000 composizioni poetiche pervenute ad “Okay!” Davvero una magica serata. Sul palco del Teatro Comunale, sono sfilati i mini poeti, le cui composizioni sono state declamate da Elisa Mazzoli, neo mamma, animatrice, scrittrice per l’infanzia, impegnata in animazioni didattiche nelle scuole ed in centri culturali (suo più recente libro è “ Noi”). Sul palco, ad animare la serata, la Scuola di Musica “Italo Caimmi” di Cesenatico, diretta da Marzio Zoffoli, e guidata dalla bravissima Joy Salinas (una voce bellissima, salita alla ribalta della notorietà negli ’90 con  una serie di pezzi dance) che ha portato sul palco tre suoi allievi: Benedetta Casolari, Elia Toni e Cristian Albani, che hanno proposto brani italiani ed internazionali, tutti molto applauditi.

La cerimonia, condotta da Roberto Alborghetti, direttore di “Okay!”, ha visto la partecipazione del sindaco di Cesenatico, dott. Roberto Buda –  che ha sottolineato il significato dell’evento ed ha premiato i vincitori –  e di Charles Lansdorp dell’Ufficio Olandese dei Fiori, che ha donato ai premiati la famosa “Glowing Star in the Dark”, la pianta grassa che si illumina al buio, prodotta dall’azienda olandese Amigo Plant, vera novità della serata (faceva bella mostra di sé, quando le luci si abbassavano, e l’effetto era davvero…magico). Anche quest’anno una giuria formata da una rappresentanza di allievi del Circolo Didattico di Cesenatico hanno partecipato al gioco di votare le poesie ad essi più gradite, eleggendo come preferita la composizione di Stefania Di Giuli, dell’ICS “Sanzio” di Mercatino Conca. Premi comunque per tutti i mini poeti. Al termine, sentiti ringraziamenti, per la collaborazione, al Comune di Cesenatico, all’Ufficio Turismo, ai suoi operatori, a Gesturist, al Museo della Marineria (visitato nella mattinata del 29 settembre dai mini poeti), all’Hotel Villa Maria, al ristorante “Nero di Seppia”. Il sindaco dott. Roberto Buda ha formalizzato l’idea, per il prossimo anno, di assegnare un premio speciale ad una poesia dedicata a Cesenatico, città di mare, fiori e appunto poesia (vi è nato il grande Marino Moretti). Dunque, accanto ad “Un Fiore per Voi”, ci sarà anche “Poesie per Cesenatico”. Cari mini poeti, che la creatività sia con voi! Aspettiamo le vostre composizioni dedicate alla città del Porto Canale disegnato dal grande Leonardo Da Vinci!

Altre foto-gallerie nei prossimi giorni!!!   

CESENATICO: TUTTO PRONTO PER IL GRAN FINALE DI “UN FIORE PER VOI”… DA 14 ANNI E’ LA PRIMA FESTA DEI NONNI!


a (640x427)

I mini poeti premiati nel più grande concorso poetico scolastico d’Italia si incontrano domani,   28 settembre, a Cesenatico, nell’ambito delle manifestazioni per l’annuale “Festa dei Nonni”, divenuta dal 2005  evento nazionale con legge del Parlamento italiano. L’iniziativa poetica “Un Fiore per Voi” è però al 14° anno di vita, ha precorso i tempi ed ha sollecitato la scuola e l’opinione pubblica a “pensare” alle persone anziane. Organizzata dal mensile “Okay!”, dal Comitato “Festa dei Nonni” e dall’Ufficio Olandese dei Fiori con il sostegno ed il patrocinio del Comune di Cesenatico, e la collaborazione dell’Ufficio Turismo, invita i ragazzi italiani a “raccontare” i propri nonni con il linguaggio della poesia e dei disegni.

Anche quest’anno la partecipazione è stata altissima. Alla redazione di “Okay!” – diffuso nelle scuole di tutta Italia – sono pervenute circa 4.000 composizioni che offrono uno spaccato delle attese e delle speranze che i ragazzi italiani ripongono nelle persone anziane, considerate come un valore ed una risorsa per la società. Una giuria ha selezionato dieci mini poeti, tutti premiati ex aequo. Sono state inoltre attribuite menzioni d’onore ad altri autori.  

Ora i mini poeti sono attesi a Cesenatico, dove il 28 settembre si terrà l’evento   conclusivo (ore 21, Teatro Comunale, via Mazzini 10). In programma la declamazione delle poesie vincitrici. Ospite la Scuola di Musica Caimmi di Cesenatico, diretta da Joy Salinas. Anche quest’anno un gruppo di alunni delle scuole di Cesenatico voteranno le poesie finaliste e determineranno l’assegnazione di premi speciali. Prevista anche un’anteprima floreale: il dono ai premiati della pianta-novità che si illumina al buio (Glowing Star in The Dark, prodotta dall’olandese Amigo Plant). Nella mattinata del 29 settembre i premiati, insieme ai loro docenti e familiari, parteciperanno ad una visita al Museo della Marineria.   

 

LA SOLIDARIETA’ FA SCUOLA: LE MOTIVAZIONI DELLA GIURIA PER LE SCUOLE PREMIATE NE “IL CUORE NELLE MANI”. UN DOCUMENTO DA LEGGERE E DIFFONDERE…


Siamo lieti di pubblicare le motivazioni che la Giuria del Premio “Il Cuore nelle Mani / D.Aldo Nicoli” ha steso per le Scuole premiate e menzionate. E’ uno speciale documento, redatto dal giornalista Gino Carrara, che ringraziamo vivamente, che porta allo scoperto idee, esperienze ed attività che fanno davvero grande e bella la Scuola italiana (quella con la S maiuscola…) Da leggere, meditare e diffondere.   

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

SCUOLA PRIMARIA “GIANNI RODARI”

Seriate

Con un cartellone, addirittura con una speciale scultura e con una raccolta di disegni preceduta da succose note di carattere cronachistico vengono evidenziate le attività già da parecchio tempo portate avanti nel campo della sensibilizzazione della solidarietà umana e sociale presso la scuola primaria “Gianni Rodari” di Seriate, in particolare per gli alunni delle classi quarte A e B nel contesto, però, di un impegno che coinvolge, con vari gradi di intensità, l’intero Istituto comprensivo, al quale la “Gianni Rodari” stessa fa riferimento. Nelle citate note illustrative ci si sofferma particolarmente sulla recente attuazione di alcune iniziative (come quelle denominate “Gusta il giusto e dona il resto”, “Impara a mangiare”, “Bevi l’acqua in brocca”) volte ad abituare le nuove generazioni ad evitare gli sprechi di qualsiasi tipo, e si rimarca soprattutto la “raccolta di coperte” (poi passate ai servizi assistenziali del Patronato San Vincenzo) attuata prima dello scorso inverno a beneficio dei “senza tetto”. Da tale raccolta è scaturito lo spunto per portare ragazzi/e ad una abbastanza ravvicinata conoscenza dell’articolato mondo dei “clochards” e dei “barboni”, che a Bergamo ha il proprio epicentro nella zona della stazione delle autolinee: mondo per il quale ormai da anni, nell’area medesima e altrove, stanno operando “Servizi”, “Centri”, associazioni facenti capo per lo più al Patronato San Vincenzo, alla Caritas, alla Diocesi (istituzioni ed enti). Che una scuola, nel suo insieme in generale e in alcune sue classi in particolare, si prodighi per mettere suoi alunni di fronte a questi lati “oscuri”, “neri”, “grigi”, nonché ai fermenti positivi che tentano di contrastarli e alleviarli, annidati tra i luccichii chiassosi del diffuso moderno vivere spensierato e leggero , pure in un’era di profonda crisi economica, è assai significativo. Si tratta di una scelta da applaudire, sostenere, incoraggiare.

 *

SCUOLA MEDIA “GIOVANNI PASCOLI” – Classe 3 H

Aprilia (Latina)

Si possono ripartire in tre malloppi gli scritti e i disegni inseriti nel plico arrivato dalla calasse terza media H della scuola media dell’istituto comprensivo “Giovanni Pascoli” di Aprilia (Latina). Nel primo, il più corposo, si collocano poesie e lettere (genericamente indirizzate) che sono altrettante attestazioni di solidarietà e di vicinanza alle popolazioni dell’Abruzzo e dell’Aquila ancora alle prese, dopo quattro anni, con le conseguenze del sisma che sconvolse le loro zone. Nel secondo si inseriscono cinque disegni che sostanzialmente auspicano una convivenza pacifica tra tutti i popoli del mondo. Nel terzo stanno tre testimonianze su un “caso” rientrante a pieno titolo negli obiettivi del conoorso “Il cuore nelle mani”. In pratica, un’intera classe (appunto la terza media H dell’Aprilia) si è fortemente attivata per tutto un anno per rimotivare allo studio e alla vita un adolescente (pluriripetente) di 15 anni (” Nico”, nome di fantasia) che ha avuto una fanciullezza molto travagliata (tra famiglia e lavoro) e così lo ha portato ad ottenere la licenza di scuola media. Di fronte alle tante vicende di bullismo e di bravate varie cosi spesso in primo piano nei massmedia, la storia di “Nico” e dei suoi compagni (ottimamente raccontata dall’alunno Luigi Trama in un testo che meriterebbe almeno in parte, di essere letto in pubblico) va non solo rimarcata e divulgata , ma pure ben premiata.

*

SCUOLA DELL’INFANZIA “SANTI INNOCENTI”

Gaverina Terme

L’incontro con una appartenente all’Istituto delle Suore delle Poverelle (del Beato don Luigi Palazzolo), rientrata dal Congo per una breve vacanza, ha permesso ai bambini/e della scuola paritaria dell’infanzia di Gaverina Terme non solo di conoscere più dettagliatamente (grazie a foto, proiezioni, racconti) dove e come vive, in quel lontano Paese africano, Giasy, la loro coetanea che essi da tempo aiutano a distanza, ma anche di sentirsi spinti, con l’apporto delle rispettive famiglie, a rendere ancora più consistente (particolarmente con le rinunce e le elemosine del periodo quaresimale) la propria generosità nei suoi riguardi. La bella vicenda è stata “raccontata” in un originalissimo pieghevole (ricavato da un megafoglio) impreziisito con tante fotografie (africane), con parecchi disegni (di minigaverinesi) e non molte ma “giuste” parole. La lieve variazione introdotta nel tema del concorso (“Il nostro cuore nelle mani”) per … dare un titolo (anche “arredato”) al singolarissimo (e persino divertente) manufatto, conferisce al medesimo un più accentuato valore di testimonianza “vera” su una esperienza non inusuale ma, nel caso specifico – e per di più proprio nel paese natio di monsignor Aldo Nicoli — portata avanti con piena e convinta adesione. Insomma, un ottimo impegno, meritevole di incondizionati elogi.

*

SCUOLA PRIMARIA “DUCA D’AOSTA” – Classe 5 A

Bari Palese

E dal…”Cuore nelle mani” nacque… la “Giornata del cuore”. Nel settembre del 2012, al momento del ritiro del premio (primo assoluto) vinto nella prima edizione del concorso “Il cuore nelle mani”, la rappresentanza della classe 5 A della scuola primaria “Duca d’Aosta” di Bari Palese, arrivata per l’occasione nella Bergamasca, annunciò, nel “Modernissimo” di Nembro , che avrebbe portato una parte del riconoscimento avuto (consistente in materiale didattico) alla classe 5 B della scuola primaria “Gianni Rodari” dell’Aquila, con la quale, dall’epoca (2009) del terremoto in Abruzzo, aveva in corso una corrispondenza alimentata dallo scambio di doni utili oltre che di lettere: corrispondenza che le aveva permesso di spiccare, appunto, nell’iniziativa di portata nazionale legata al nome di monsignor Aldo Nicoli. Quella promessa è stata mantenuta. Il 25 maggio scorso si è formalizzato e consolidato il gemellaggio tra le due scolaresche. Tutti gli scolari pugliesi (della classe 5° A di Bari Palese), accompagnati dalla loro insegnante (Mariella Maiorano) e dai loro genitori sono andati a conoscere ed a portare il dono (una parte del premio vinto a Nembro) ai loro “amici di penna” abruzzesi. Le due scolaresche, con i rispettivi accompagnatori, hanno trascorso insieme quella che è stata chiamata – come già accennato — la “Giornata del cuore”. Dopo l’incontro c’è stata la visita alla città terremotata; dopo il pranzo (a base di piatti tipici locali) ci sono stati giochi, animazioni, svaghi. Al momento del congedo non sono mancati i progetti per altri analoghi appuntamenti. Il tutto è stato documentato con foto, riprese filmate, relazioni, testimonianze, disegni. Alla seconda edizione de “Il cuore nelle mani” le due scolaresche, insieme, hanno inviato un dvd e una raccolta con una trentina di testimonianze , scritte e disegnate, sulla “Giornata del cuore”: una documentazione significativa, che dimostra come il concorso nembrese può lasciare il segno nel tempo; una documentazione che perciò merita una sottolineatura con una segnalazione speciale (per entrambe le scolaresche, di Bari Palese e dell’Aquila )

*

SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO “RAFFAELLO SANZIO”

Mercatino Conca (Urbino)

Presente già alla prima edizione (nel 2012) de “Il cuore nelle mani”, la scuola secondaria di 1° grado “Raffaello Sanzio” di Mercatino Conca, con… carte più o meno analoghe si mette in gioco pure nella seconda edizione dell’iniziativa legata al ricordo di monsignor Aldo Nicoli. Anziché due calendari (del 2012) su tematiche diverse, come fece nello scorso anno, stavolta la scuola… urbinate ha inviato un calendario (del 2013) e l’edizione-dossier del suo giornaletto interno, intitolato “Raffaello News”, uscita nel novembre del 2012. Benché, evidentemente, realizzato prima della elezione del Pontefici di origini italo-argentine, il calendario è focalizzato su un concetto molto caro a Papa Francesco, quello della tenerezza. Con citazioni letterarie, pensieri e riflessioni, versi e divagazioni, di tenerezza si parla in tutte le pagine del calendario, che ha per titolo “Uno di noi – E’ la tenerezza che dà calore alla vita”; non vi manca (nell’ultima pagina) un “decalogo della fraternità”. Ai testi sono abbinati pregevoli disegni. “La mia scuola per la pace” e “Il cantico del cuore” sono le frasi che, invece, campeggiano, insieme a disegni, sulla prima delle dodici pagine dell’edizione citata di “Raffaello News”; pagine assai dense, nelle quali si parla di tutto, ma specialmente di collaborazione, di dialogo, di nonviolenza, di comunicazione, di partecipazione, di coesistenza fra i popoli e di incontro tra le culture, ossia delle tante scelte che potrebbero contribuire all’avvento di un mondo migliore. Realizzate dagli alunni delle classi 1° e 3° B, con il coordinamento del professor Francesco Magi, le due pubblicazioni si presentano sobrie ed eleganti insieme, ben curate nella grafica e nei contenuti. Appaiono insomma veicoli preziosi e credibili di proposte positive per le nuove generazioni, ma non per quelle solamente. Anche in questa maniera si può efficacemente contribuire alla costruzione di una società, davvero, “con il cuore nelle mani”. Meritano perciò tanti elogi insegnante e studenti che si sono resi protagonisti di questo proficuo lavoro

*

SCUOLA MATERNA “ARCOBALENO” – Laboratorio o progetto “Il colore, la materia, il movimento, l’emozione”

Aprilia (Latina)

Tra gli elaborati pervenuti alla seconda edizione del concorso “Il cuore nelle mani” hanno subito assunto un particolare spicco e richiamato una speciale attenzione alcuni disegni (accompagnati anche da un video) concretizzatisi nell’ambito del progetto “Il colore, la materia, il movimento, l’emozione”, portato avanti nella scuoia materna “Arcobaleno” di Aprilia (Latina). Ad animarlo e ad orientarlo è Patrizia Sapri che, benché in possesso del diploma conseguito all’Istituto magistrale, da venticinque anni ha scelto di dedicarsi in particolare ai laboratori di supporto ai programmi scolastici. Da diverso tempo ormai ella ha privilegiato un forte impegno a beneficio di minori (bambini e ragazzi) diversamente abili dei quali, con il sostegno dell’associazione Onlus “Il senso della vita” cerca di far emergere le qualità, le attitudini, e gli innoti talenti, attraverso l’espressione “artistica” e soprattutto con un utilizzo a tutto campo del colore. La stessa Patrizia Sapri ha spiegato la sua dedizione professionale – perché cosi merita di essere rimarcata la sua azione – partendo dal concetto che “l’attività artistica, sviluppata come conseguenza e come effetto collaterale di un’attività di manipolazione del colore, permette a molte persone con handicap di raggiungere un livello partecipativo paritario ed in certi casi superiore a quello di molti adulti sani, nel campo specifico della pittura”. Pur operando, con il suo laboratorio, in un ambito limitato, Patrizia Sapri svolge così un opera di rilevantissimo spessore umano e sociale, oltre che culturale; mentre educa, forma, istruisce, ella testimonia anche una straordinaria solidarietà verso i meno fortunati nella vita. Il suo servizio – in atto per di più continuativamente fa un quarto di secolo – è oltremodo degno perciò di un riconoscimento del tutto speciale in una iniziativa come quella legata al ricordo di monsignor Aldo Nicoli; il cuore che, con le sue mani e la sua mente, ella apre ai suoi allievi ha non un solo ma tutti i colori – secondo… il nome della sua scuola – dell’arcobaleno perché insieme a quella personale del dono altruistico, alimenta l’intima gioia dei partecipanti al suo laboratorio, i quali – grazie a lei – con i loro dipinti “comunicano” con il mondo che li circonda e possono farvisi sontire “vivi”, protagonisti compartecipi.

SIENA: “LA PORTA DEL CIELO” APERTA ECCEZIONALMENTE FINO AL 6 GENNAIO 2014


cattedrale Siena

In seguito al grande successo di pubblico e per rispondere alle numerose richieste da parte dei visitatori La Porta del Cielo, il percorso sopraelevato del Duomo di Siena, resterà visibile eccezionalmente fino al 6 Gennaio 2014.

Dopo lunghi restauri, dal 6 aprile il pubblico ha potuto ammirare il ‘cielo’ del Duomo, una serie di locali mai aperti al pubblico, a cui per secoli nessuno è potuto accedere.

La magnifica facciata del Duomo è fiancheggiata da due imponenti torri terminanti con guglie di svariate forme che si proiettano verso l’alto, al cui interno si inseriscono scale a chiocciola, quasi segrete perché nascoste alla vista dei visitatori, che conducono verso il ‘cielo’ del Duomo. Una volta giunti sopra le volte stellate della navata destra si inizia un itinerario riservato a piccoli gruppi, accompagnati da un’esperta guida, che riserva una serie di scoperte ed emozioni. E’ infatti possibile camminare ‘sopra’ il sacro tempio e ammirare suggestive viste panoramiche ‘dentro’ e ‘fuori’ della cattedrale. Saranno aperte al visitatore le multicolori vetrate di Ulisse De Matteis con la rappresentazione degli Apostoli, dalle quali il visitatore si affaccerà all’interno della cattedrale con la vista del pavimento, dei principali monumenti scultorei e dell’interno della cupola con il ‘Pantheon’ dei santi senesi, i quattro Patroni, santa Caterina e san Bernardino, i ‘giganti’ dorati che proteggono dall’alto la comunità dei fedeli. Si percorre dunque il ballatoio della cupola dal quale sarà possibile contemplare l’altar maggiore, la copia della vetrata di Duccio di Buoninsegna, con al centro la mandorla di Maria Assunta, e i capolavori scultorei. Dall’affaccio della navata sinistra è possibile ammirare uno splendido panorama sulla Basilica di S. Domenico, la Fortezza Medicea, l’intera cupola della cappella di S. Giovanni Battista, il paesaggio circostante fino alla Montagnola senese. Si entra infine dietro il prospetto della facciata nel terrazzino che si affaccia su Piazza del Duomo con la vista dello Spedale di S. Maria della Scala e si accede al ballatoio della controfacciata da dove si ha una vista generale sulla navata centrale e lo sguardo è accompagnato dal ritmo scandito dalle teste dei papi e degli Imperatori, attraverso le tarsie con i filosofi del mondo antico che proferiscono sentenze.

Proseguono inoltre tutti i sabati fino al 26 ottobre le aperture serali del Duomo fino alle 24,00 ove è possibile ammirare per intero  il Pavimento con le sue straordinarie tarsie marmoree.

L’iniziativa, fortemente voluta dall’Opera della Metropolitana di Siena, è organizzata da Opera – Civita Group.

Opera Civita Group gestisce il servizio prenotazioni, informazioni e visite guidate per il Complesso del Duomo di Siena e, in occasione delle aperture straordinarie Porta del cielo, propone pacchetti culturali che arricchiscono l’offerta turistica della città.

Per maggiori informazioni visitare il sito:www.operaduomo.siena.it

SCHEDA TECNICA

6 aprile –  6 Gennaio 2014

Biglietti (solo su prenotazione)

Intero €25.00

Gruppo €400.00 (max 17 pax)

Informazioni e Prenotazioni

T. +390577286300 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17)

Email opasiena@operalaboratori.com

FENOMENI / LE RIVISTE PER RAGAZZI DEGLI ANNI ’80


RIVISTE ANNI 80

 

di GIANNI SORU

 

Le riviste contenitore sono quelle riviste che trattano diversi argomenti come la posta, interviste, articoli vari e pubblicano anche diversi fumetti. Alcune di queste riviste prendono spunto per il nome da un personaggio che ha avuto successo. Negli anni ’80 prendono vita nuove testate che riscuotono un enorme successo. Vediamo quali sono state le riviste più lette, famose ed amate degli anni ’80.

 

LA BANDA: rivista quindicinale formato A4, ha un grande successo, nasce e termina nel 1980, pubblicherà ben 6 fumetti in ogni numero, per un totale di una 20 ina di serie a cartoni animati (tutti disegnati a mano) e trasmessi dalle reti Rai, Antenna 3, Telemontecarlo, Antenna Nord, Milano TV, Canale 51. Questa rivista regalerà tanti bei adesivi dei cartoni animati. Direttore di questa testata è Gianni Eusebio.

CARTONI IN TIVU’: prende il posto della rivista La Banda, formato A4, rivista quindicinale che otterrà un grandissimo successo, nata nel 1980, termina nel 1983, pubblicherà tantissimi fumetti di cartoni animati, più di 40 serie, (tutti disegnati a mano) e trasmessi sempre dalle reti Rai, Antenna 3, Telemontecarlo, Antenna Nord, Milano TV, Canale 51. Questa rivista regalerà tanti bei poster. Il direttore di questa testata è sempre Gianni Eusebio.

TELEFUMETTO: rivista quindicinale (nata da un’idea di Gianni Eusebio), in formato A4, nasce e termina nel 1982, è rivolto ad un pubblico femminile, ottiene un buon successo, pubblicherà tanti fumetti (disegnati a mano) dedicati ad una 15 ina di serie a cartoni animati. Ogni tanto questa rivista regalava dei bei poster giganti.

NOI SUPEREROI: rivista quindicinale in formato A4 (nata da un’idea di Gianni Eusebio), nasce e termina nel 1982, è rivolto ad un pubblico maschile, otterrà un buon successo, pubblicherà i fumetti (disegnati a mano) dedicati ad una 15’ina di serie di cartoni animati. Rivista che ogni tanto regalava dei bei poster giganti.

Sempre il direttore Gianni Eusebio, realizza sullo stesso filone delle precedenti, altre testate con vita breve di un solo anno come GLI EROI DELLA TIVU’ (1980), SUPER ROBOT (1980), OGGI CARTONI (1981), CIAO AMICI (1918) e CIAO CIAO (1981), dove ripropone gli stessi fumetti pubblicati nelle sue precedenti testate.

CANDY CANDY: rivista settimanale, formato A5, nasce nel 1980 per il celebre personaggio TV e termina nel 1986, otterrà un enorme successo. La sua popolarità è dovuta al fatto che pubblicherà, oltre al fumetto di “Candy Candy”, anche quelli di “Lady Oscar”,“Lo specchio magico” e di “Georgie” (tutti disegnati a mano), e proporrà diversi bellissimi fumetti inediti come ‘Luna’, ‘La storia di Alice’, ‘Susy del Far West’, ‘Kitty la stella del circo’, ‘Via col vento’…e poi i fumetti tratti dai film di ‘Cristoforo Colombo’ e di ‘Cuore’. Questa rivista regalerà vari adesivi, cartoline e gommine e dedicherà diversi servizi sui cartoni animati.

PIU’: rivista settimanale di grande successo, nasce nel 1982, nel formato A4,  il suo boom lo avrà dal 1985 al 1987, questa testata cesserà nel 1988, pubblicherà vari fumetti di cartoni animati soprattutto trasmessi dal canale Euro TV (e tutti disegnati a mano). La rivista regalerà ogni tanto qualche bel poster, e dedicherà oltre 200 articoli sui cartoni animati, ed in ogni numero del giornale, ci stava sempre allegato un simpatico giocattolo.

POOCHIE: formato A5, è un settimanale che ha riscosso un grandissimo successo, nasce nel 1984 come nuova mascotte della Mattel, la cagnolina rosa, che avrà una miriade di gadget, termina la sua pubblicazione nel 1991. Pubblicherà i fumetti disegnati a mano di “Barbapapà”, “Iridella” e di “Lady Lovely”. Ha dedicato oltre un centinaio di articoli ai cartoni animati, la rivista ha regalato diversi  poster, adesivi e delle belle carte da gioco.

MASTERS OF THE UNIVERSE: formato A4, mensile di grande successo legato al personaggio di He Man, nasce nel 1986 termina nel 1989. Ha pubblicato i fumetti di “Masters i dominatori dell’universo”, “Voltron” e “Bravestarr” (tutti disegnati a mano). La rivista regalava anche dei bei poster legati ai suoi fumetti.

SNOOPY: dedicato al celebre cane bracchetto di Charlie Brown, sarà un mensile formato A4, che otterrà un buon successo. Nasce nel 1986 e termina nel 1991. Pubblicherà i fumetti dei cartoni animati di “Charlie Brown”, “La pantera rosa” e “Sansone”; e poi tanti inediti come: ‘Calvin e Hobbes’, ‘Leo O’Pard’, ‘Cuccioli’, ‘I Ping Pong’, ‘Leo Verdura, il leone vegetariano’, ‘Teppa e Pezza’, ‘Orson e Company’…

Da ricordare anche 3 riviste anche se non hanno avuto molta fortuna: MAGIC BOY (rivolta ad un pubblico maschile) e MAGIC GIRL (rivolta ad un pubblico femminile), entrambe riviste mensili, formato A4, nascono entrambe nel 1987 e terminano nel 1989. E poi STORIE E CARTONI TV’: formato A4, nasce nel 1988 termina nel 1991. Pubblicherà i fumetti di “David gnomo amico mio”, “Maple Town un nido di simpatia”, “Piccola bianca Sibert”, “Milly un giorno dopo l’altro”, “D’Artagnan e i moschettieri del re”, “The real Ghostbusters”, “Peter Pan”….

 

 

 

GIANNI SORU

 

 

 

 

 

 

IL CUORE NELLE MANI:SCUOLE PREMIATE PER PROGETTI ED ESPERIENZE DI SOLIDARIETA’


A Nembro la cerimonia di premiazione per la seconda edizione del “Premio Nazionale don Aldo Nicoli”

Pomeriggio di festa  a Nembro (Bg) sabato 21 settembre per la cerimonia di conferimento del Premio Don Aldo Nicoli / Il Cuore nelle Mani, promosso per il secondo anno consecutivo dalla Onlus “Insieme con don Aldo” e da Okay! La manifestazione si è tenuta all’aperto, presso la sede della stessa Onlus (nella bella cornice verde del  colle di Ca’ Foì) dove erano stati anche allestiti gli elaborati che si sono affermati nel Premio lanciato nel segno della solidarietà e del ricordo di don Aldo. Sono intervenute alcune delle scuole premiate – a cominciare dalle classi quinte della Primaria “Rodari” di Seriate (Bg) presente con una nutrita delegazione – insieme a docenti, famiglie ed alunni. Insomma, una bella  festa, che ha visto la presenza dei familiari di don Aldo, con la sorella Clara, amici della Onlus, il giornalista Gino Carrara (cordinatore della giuria), il parroco di Nembro don Santino Nicoli, Renzo Testa, il pittore Maurizio Bonomi, che ha pure partecipato ai lavori di selezione, ed Emilio Marcassoli, consigliere di “Insieme con don Aldo”; Roberto Alborghetti, direttore di Okay!, ha condotto la manifestazione. Come noto la Scuola “Rodari” si è aggiudicata il primo premio (500 euro in prodotti scolastici); Alle piazze d’onore si sono classificate: la Classe 3 H della Scuola Primaria “Pascoli” di Aprilia (Latina) e la Scuola dell’Infanzia “Santi Innocenti” di Gaverina Terme (Bg). Menzioni d’onore sono andate a: Classe V Scuola Primaria “Duca d’Aosta” di Bari Palese, all’ICS “Sanzio” di Mercatino Conca (PU) ed al Laboratorio Colori ed Emozioni della Onlus “Il Senso della Vita” di Aprilia (LT).

CESENATICO: E’ QUI LA PRIMA E VERA FESTA DEI NONNI… POESIE, FIORI E MARE CON MINI POETI DA TUTTA ITALIA


Nella città del Porto Canale leonardesco la XIV edizione dell’iniziativa che ha lanciato in Italia la Festa dei Nonni –  Al Teatro Comunale (ore 21, 28 settembre) premiazione, con la sorpresa di “Glowing Star in the Dark” e la Scuola di Musica “I. Caimmi”

Un…mare di poesie, dedicate ai nonni e scritte da scolari e studenti di tutta Italia. Ed ora, i mini poeti più bravi, si incontreranno a Cesenatico il prossimo 28 settembre, nell’ambito delle manifestazioni per l’annuale “Festa dei Nonni”, divenuta dal 2005  evento nazionale con legge del Parlamento italiano. L’iniziativa poetica “Un Fiore per Voi” è però al 14° anno di vita, ha precorso i tempi ed ha sollecitato la scuola e l’opinione pubblica a “pensare” alle persone anziane. Organizzata dal mensile “Okay!”, dal Comitato “Festa dei Nonni” e dall’Ufficio Olandese dei Fiori con il sostegno ed il patrocinio del Comune di Cesenatico, ed in collaborazione con l’Ufficio Turismo, tinvita i ragazzi italiani a “raccontare” i propri nonni con il linguaggio della poesia e dei disegni.

Anche quest’anno la partecipazione è stata altissima. Alla redazione di “Okay!” – diffuso nelle scuole di tutta Italia – sono pervenute circa 4.000 composizioni che offrono uno spaccato delle attese e delle speranze che i ragazzi italiani ripongono nelle persone anziane, considerate come un valore ed una risorsa per la società. Una giuria ha selezionato dieci mini poeti, tutti premiati ex aequo. Sono state inoltre attribuite menzioni d’onore ad altri autori.  

Ora i mini poeti sono attesi a Cesenatico, dove il 28 settembre si terrà l’evento   conclusivo (ore 21, Teatro Comunale, via Mazzini 10). In programma la declamazione delle poesie vincitrici a cura di Elisa Mazzoli, scrittrice per l’infanzia e per i ragazzi. Ospite la Scuola di Musica “Italo Caimmi” di Cesenatico diretta da Joy Salinas.

Anche quest’anno un gruppo”  di alunni delle scuole di Cesenatico voteranno le poesie  determineranno l’assegnazione di premi speciali. Prevista anche un’anteprima floreale: il dono ai premiati della pianta-novità che si illumina al buio – Glowing Star in The Dark – prodotta dall’olandese Amigo Plant. Nella mattinata del 29 settembre i premiati, insieme ai loro docenti e familiari, parteciperanno ad una visita al bellissimo Museo della Marineria.