“SPEGNI LA LUCE, ACCENDI LE IDEE!”: CON “THE AMAZING SPIDER-MAN” TUTTI IN GIOCO PER IL RISPARMIO ENERGETICO


Banner-SpideMan-7X7

Risparmio energetico: due parole di grande attualità,che sentiamo nominare quotidianamente, essendo un argomento che tocca da vicino tutti noi. In molte azioni che compiamo ogni giorno a casa e a scuola, infatti, utilizziamo energia, proprio come Electro, il nuovo e temibile avversario per uno dei supereroi più amati di sempre. Di chi stiamo parlando, direte voi? Ecco dei piccoli indizi: ha un costume blu e rosso, volteggia tra i grattacieli di New York e combatte contro mortali nemici: sì, è proprio lui, Spider-Man, che ad aprile tornerà al cinema con The Amazing Spider-Man 2: Il potere di Electro: una nuova e spettacolare avventura che vedrà il nostro infaticabile eroe affrontare un nemico dagli straordinari poteri.

Mai fino ad ora avversario è stato più micidiale: Electro, infatti, vive e deve la sua forza all’energia; combatte impiegandone un’enorme quantità e i suoi scontri con Spider-Man non potranno che essere emozionanti, spettacolari e naturalmente… elettrizzanti!

Perché non prendere spunto da questo nuovo “cattivo” e dal suo potere per sensibilizzarci, tutti, sull’importanza del risparmio energetico e imparare non solo ad usare l’energia al meglio ma anche a risparmiarla? Incanalate quindi le vostre energie nel progetto “Spegni la luce, accendi… le idee!” per scoprire (e mettere in pratica!) i piccoli gesti quotidiani che permetteranno di risparmiare energia a casa e a scuola. Da sempre, infatti, siamo abituati a dare per scontata la “presenza” dell’energia elettrica a casa e a scuola: per accendere la luce basta schiacciare un interruttore, per avere l’acqua calda basta accendere il boiler elettrico, per conservare i cibi freschi c’è il frigorifero e per lavare gli indumenti c’è la lavatrice (che naturalmente necessitano della corrente elettrica per funzionare). Che dire poi dei computer, della televisione, delle console dei videogiochi o dei tanto diffusi cellulari? Se non li collegassimo alla corrente elettrica non potremmo utilizzarli.

Ma ci siamo mai chiesti come l’energia arriva alle nostre case? Se dovessimo intraprendere un viaggio seguendo“a ritroso” i cavi elettrici che vi arrivano arriveremmo molto spesso a grandi centrali elettriche che “producono” edistribuiscono per tutti noi l’energia. Ma, vi chiederete, con che cosa queste centrali producono energia? In molti modi,è la risposta: le centrali termoelettriche, le più diffuse al mondo, la producono utilizzando il carbone, il gas naturale(il più usato in Italia) e il petrolio, le idroelettriche sfruttando la grande energia cinetica dell’acqua. Negli ultimi anni,inoltre, l’uomo, alla perenne ricerca di fonti energetiche alternative e a impatto ambientale zero, si è avvalso dellenuove tecnologie per convertire l’energia cinetica del vento in energia elettrica costruendo le grandi torri eoliche (chetanto assomigliano a delle gigantesche girandole e che hanno fatto nascere dei veri e propri “parchi eolici” soprattuttoal Sud!) o accumulando attraverso i pannelli solari l’energia del sole. Se è così “facile” produrre energia, perchédobbiamo imparare a risparmiarla e ad utilizzarla al meglio? Perché molte delle materie prime che si utilizzano pergenerarla sono “risorse non rinnovabili” (il carbone, ad esempio) e quindi esauribili: esistono cioè in una quantitàben definita e, per rinnovarsi, necessitano tempi lunghissimi!

Cosa possiamo fare quindi per contribuire al risparmio energetico preservando le risorse? Ecco dei piccoli esempi: spegnete la luce quando uscite da una stanza e sostituite le vecchie lampadine a incandescenzacon le lampadine a basso consumo energetico (o meglio ancora con quelle LED) o… leggete un libro anziché giocare con la console (che rimanendo spenta non consumerà energia!).

Questi non sono che pochi esempi ma siamo certi che un argomento come il risparmio energetico stimolerà la vostra inventiva e sicuramente un… grande flusso di energia farà nascere in voi idee geniali! E siccome anche Spider-Man ci insegna che nessuna energia deve essere sprecata, la vostra “investitela” nel progetto “Spegni la luce, accendi…le idee!” e chissà, magari alcune saranno così belle da essere… folgoranti! I premi? Per il momento non possiamo anticiparvi nulla: sicuramente saranno per tutta la classee non potranno che essere… elettrizzanti!

COME PARTECIPARE

PERIODO: dal 3 febbraio al 31 maggio 2014

DESTINATARI: classi delle scuole materne, primarie e secondarie di primo grado

MODALITÀ: per partecipare, la classe potrà inviare uno o più elaborati realizzati dagli alunni (disegno, collage, tempera, ecc.) che abbiano come tema il risparmioenergetico.

Gli elaborati dovranno pervenire in busta chiusa e accompagnati da una scheda in cui siano indicati i dati della classe partecipante, della scuola (indirizzo, telefono ed e-mail) entro il 31 maggio 2014 a: Okay! c/o Casa

M.E. Mazza, via Nullo 48 – 24128 Bergamo.

Entro giugno 2014 una giuria composta da 3 membri (un rappresentante della rivista Okay!, uno della Warner Bros. e un consulente di comunicazione) dopo aver valutato gli elaborati selezionerà i vincitori.

La premiazione avverrà a settembre 2014.

LE TRE CLASSI VINCITRICI si aggiudicheranno ognuna premi fantastici ed “elettrizzanti”!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.