IL “MUSEO DEL FUTURO” E’ A S.GIMIGNANO (SIENA): ARRIVA “ARTGLASS”, L’ARTE CON GLI…OCCHIALI


Il museo come un film in 3D? No, è molto di più. Si chiamano ARtGlass e sono occhiali speciali che permettono di scoprire in maniera assolutamente inedita l’opera d’arte, grazie alla fusione di reale e virtuale.Parte da San Gimignano (Siena) un progetto sperimentale, in anteprima assoluta, che consente di attivare un’esperienza di “realtà aumentata” tramite tecnologia “indossabile” all’interno del percorso “Palazzo Comunale, Pinacoteca, Torre Grossa”.

Grazie a un peculiare mix di video-storytelling e animazioni tridimensionali, applicate a tre cicli di affreschi conservati nel Museo Civico di San Gimignano, sarà possibile compiere un viaggio virtuale nel Medioevo, navigando nei racconti dipinti da Lippo Memmi nella Sua Maestà, Azzo di Masetto, nel celebre ciclo cavalleresco e Memmo di Filippuccio, nelle scene dedicate agli inganni dell’amore della Camera del Podestà.

Indossando gli ARtGlass, come un normale paio di occhiali, gli affreschi acquisiranno tridimensionalità e mostreranno particolari inediti, grazie al racconto di due guide speciali.

Sono, infatti, Marco Valenti, professore associato di Archeologia Cristiana e Medievale presso l’Università degli Studi di Siena e Dario Ceppatelli, archeologo, collaboratore del Laboratorio di Informatica Applicata all’Archeologia Medievale dell’Università di Siena, a interpretare in costumi d’epoca e a far rivivere il pittore Lippo Memmi e l’armigero di palazzo. Grazie alla loro “presenza”, visibile da chi indosserà gli ARtGlass, il visitatore entrerà in una macchina del tempo in cui divertimento e rispetto per i contenuti scientifici permetteranno un’esperienza davvero inedita.

Il progetto ARtGlass a San Gimignano è stato realizzato da Comune di San Gimignano, Fondazione Musei Senesi, Opera – Gruppo Civita in collaborazione con ARtGlass, Capitale Cultura ed è a cura di Luigi Di Corato, Direttore Generale di Fondazione Musei Senesi, che dichiara: “La sperimentazione avviata oggi a San Gimignano è un vero e proprio cantiere che ci aiuta ad immaginare il museo del futuro, grazie anche un vero e proprio sistema di soluzioni digitali integrate, che valorizzano contenuti divulgativi e tecnologie complementari tra loro. Siamo particolarmente orgogliosi del metodo di lavoro che ci ha portati a questa prima installazione, che ci ha visto operare fianco a fianco, nella creazione dei contenuti, con operatori privati come Opera – Gruppo Civita, concessionario dei servizi aggiuntivi del Museo e ARt Glass, start up innovativa italiana, totalmente focalizzata sulla realtà aumentata per i Beni Culturali”.

Al Museo Civico di San Gimignano la tecnologia rende ancora più efficace il rapporto tra visitatore e l’opera d’arte – afferma Albino Ruberti, Presidente di Opera – Gruppo Civita a tal punto che lo spettatore diventa interlocutore in un dialogo visibile. Il progetto è ambizioso e siamo consapevoli di poter offrire al grande pubblico questa esperienza di valorizzazione che si è resa possibile attraverso il lavoro di chi, come noi, fa dei beni culturali un impegno non solo professionale”

Le tecnologie oggi disponibili a livello commerciale, cioè acquistabili dal pubblico, sono poche, hanno ancora enormi spazi di miglioramento e si evolvono in maniera rapidissima – aggiunge Antonio Scuderi, Amministratore Delegato di ARt Glass – Proprio per questa ragione abbiamo deciso di lanciare la prima sperimentazione italiana in un museo di altissimo livello come quello di San Gimignano e con contenuti molto sfidanti. Siamo convinti che solo il contatto diretto col pubblico possa consentire a questa tecnologia di arrivare a livelli ottimali”.

E per arricchire la visita ai Musei Civici di San Gimignano, dopo la app Museo SanGi già disponibile su App Store ora completamente aggiornata, è nata anche una audio-video guida articolata in due parti: una prima sezione dedicata al Palazzo Comunale ed una seconda dedicata agli ambienti del Museo Archeologico, della Spezieria di Santa Fina e della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada.

Attraverso una navigazione crossmediale, consente di ascoltare tracce audio recitate da attori professionisti, di apprezzare video ad altissima risoluzione, scorrere gallerie di immagini, e, non ultimo, leggere testi approfonditi, che guidano il visitatore all’interno del patrimonio artistico custodito a San Gimignano, rivelando anche curiosità e aneddoti della sua storia. Tutti i contenuti sono disponibili in cinque lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco) e visualizzabili sui tablet SAMSUNG Galaxy Tab 3, da 7″ distribuiti presso il bookshop del museo.

L’audio-video guida è realizzata da Comune di San Gimignano, Fondazione Musei Senesi, Opera – Gruppo Civita. Il software è sviluppato da C&T Crossmedia srl.

Informazioni:
www.sangimignanomusei.it

prenotazioni@sangimignanomusei.it

call center info e booking 0577/286300

“AMICA ACQUA”: SI AVVICINA LA PREMIAZIONE. INTANTO I LAVORI DEGLI ALLIEVI DI ZANICA E VILLA DI SERIO…


AMICA ACQUA / L’iniziativa-ricerca promossa per le scuole della provincia di Bergamo e della Lombardia dal Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca

LA FOTOGALLERIA E’ DEDICATA AD ALCUNI DEI LAVORI PERVENUTI DA: SCUOLA PRIMARIA DI ZANICA E SCUOLA INFANZIA VILLA DI SERIO,BG.

*

“Amica Acqua” e’ un’iniziativa promossa dal Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca in collaborazione con Okay! Anche quest’anno ha riscosso una bella partecipazione da parte delle scuole. In questa pagina pubblichiamo l’elenco di quelle premiate ed invitate alla premiazione presso il Quadriportico del Sentierone, nel centro di Bergamo, il giorno 30 maggio 2014, ore 10,30. La mostra dei lavori è inaugurata sempre nella stessa giornata del 30 maggio, sul Sentierone (Bergamo). 

Invitiamo le scuole premiate a CONFERMARE la propria presenza alla manifestazione. I premi saranno consegnati direttamente in quel giorno.

*

SCUOLA PRIMARIA “RODARI”, CLASSE 5a A, SERIATE (BG)

SCUOLA PRIMARIA, CLASSE 4a C, SAN GIOVANNI BIANCO (BG)

SCUOLA PRIMARIA, PLESSO POTENZIATO, CLASSE 2a A, BONATE SOTTO (BG)

SCUOLA DELL’INFANZIA “CAVALLI”, VILLA DI SERIO (BG)

SCUOLA DELL’INFANZIA, ENDENNA, ZOGNO (BG)

SCUOLA DELL’INFANZIA STATALE “SAN CARLO”, SPINONE AL LAGO (BG)

SCUOLA PRIMARIA “LOCATELLI”, CAVERNAGO (BG)

SCUOLA PRIMARIA “MORETTI”, CLASSE 3a, ZANICA (BG)

SCUOLA DELL’INFANZIA “S, GIUSEPPE”, POSCANTE, ZOGNO (BG)

SCUOLA PRIMARIA “LOCATELLI”, CLASSE 5a A, CAVERNAGO (BG)

SCUOLA PRIMARIA “RODARI”, CLASSE 5a B, SERIATE (BG)

*

PREMI SPECIALI

SCUOLA MEDIA “ICS VIALE LIGURIA”, ROZZANO (MI)

SCUOLA MEDIA “L. CADORIN”, VAZZOLA (TV)

I NUMERI DELLA STRAGE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO: IL CLIP DI MARIA AZZURRA BROGNA (CASARANO, LECCE)



*
Anche questo videoclip è una delle grandi sorprese emerse dalla XII edizione di “Primi in sicurezza”, la grande “campagna” contro gli infortuni sul lavoro lanciata da ANMIL ed OKAY! E’ un commovente documento contro le morti bianche prodotto da Maria Azzurra Brogna, del Liceo Scientifico “Vanini” di Casarano (Lecce), con la guida del prof. Luigi Moretti. Scaricatelo e diffondetelo. E’ un altro esempio di creatività giovanile al servizio di un grande messaggio di cui da 12 anni si fa promotore Primi in Sicurezza, la grande campagna scolastica sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro, sostenuta da ANMIL ed OKAY!

Sul sito http://www.okayscuola.wordpress.com/sono on line i premiati. I riconoscimenti sono attribuiti agli autori degli elaborati che si sono distinti per aver rispettato il tema, per originalità, per contenuto, per significato didattico ed anche per le modalità complessive di presentazione dei lavori. Come preannunciato, la premiazione – o meglio: le premiazioni – quest’anno avranno un diverso andamento, con il coinvolgimento delle realtà regionali e territoriali dell’ANMIL, in occasione di eventi importanti collegati alla “giornata” annuale per le vittime degli infortuni sul lavoro. Le scuole premiate saranno sempre e comunque raggiunte tramite posta elettronica. I lavori, quest’anno, sono stati particolarmente interessanti e di grande qualità. Sempre sul sito troverete nei prossimi giorni ampie foto-gallerie, con immagini ed altri video.

a 018

LIBRI PER BAMBINI E RAGAZZI: A GENOVA SONO I GIORNI DEL “PREMIO ANDERSEN 2014”


premioandersen2014

Sabato 24 maggio al Museo Luzzati a Porta Siberia, nel Porto Antico di Genova (ore 15), avrà luogo la cerimonia di premiazione della 33ma edizione del PREMIO ANDERSEN che metterà in evidenza le eccellenze della produzione editoriale italiana dell’anno rivolta all’infanzia e all’adolescenza: dai romanzi, che con registri narrativi diversi restituiscono formidabili ritratti di ragazzi in un percorso di crescita e confronto con il mondo degli adulti, come nella storia di Luigi Ballerini “La Signorina Euforbia” – San Paolo (miglior libro 9/12 anni), in quelle di Sally Gardner “Il pianeta di Standish” – Feltrinelli (miglior libro oltre i 12 anni) e di Annalisa Strada “Una sottile linea rosa” – Giunti (miglior libro oltre i 15 anni) e in molte opere di narrativa di Fabrizio Silei, premiato come miglior scrittore dell’anno; per passare ai libri che mettono sapientemente in dialogo la parola e l’immagine, invitando i più piccoli al gioco e alla scoperta di sé come in “Una canzone da orsi” di Benjamin Chaud – Franco Cosimo Panini (miglior libro 0/6 anni) e “Giallo giallo” degli americani Frank Ash e Mark Alan Stamaty – Orecchio acerbo (miglior libro mai premiato), ripercorrendo l’evoluzione dell’uomo come nell’albo portoghese “Andirivieni” di Isabel Minhós Martins e Bernardo Carvalho – La Nuova Frontiera Junior (miglior libro di divulgazione), rinarrando storie antiche con arguzia e leggerezza come nell’albo norvegese “Perché il cane ha il naso bagnato?” di Kennet Steven e Øyvind Torseter – Electa Kids (miglior libro 6/9 anni) o riproponendo con raffinatezza grafica e sapienza cartotecnica la poesia di Paul Éluard “Libertà” – Gallucci (miglior libro fatto ad arte).

Il potere narrativo ed evocativo delle illustrazioni sarà celebrato con il premio al lungo e ricco percorso professionale di Desideria Guicciardini (miglior illustratrice dell’anno) e a Alessandro Sanna per “Fiume lento. Un viaggio lungo il Po” – Rizzoli (miglior albo illustrato), che venerdì 23 maggio (ore 18.00) a Genova al Teatro Altrove eseguirà una suggestiva performance di live painting del libro.

Novità assolute dell’edizione 33 dell’Andersen, che registrano nuove tendenze e processi di rinnovamento del settore, il premio alla migliore creazione digitale, assegnato all’applicazione “Il libro bianco” che, insieme all’omonimo libro, ha segnato l’esordio della casa editrice Minibombo, e il premio al miglior libro a fumetti assegnato a “Cattive ragazze” di Assia Petricelli e Sergio Riccardi, pubblicato da Sinnos.

Due speciali riconoscimenti saranno assegnati all’avvio del progetto editoriale dei “Quaderni quadroni” di Rrose Sélavy editore e alla casa editrice Donzelli per aver proposto la prima traduzione integrale in lingua italiana delle “Fiabe, novelle e racconti popolari siciliani”, raccolti nella seconda metà dell’Ottocento da Giuseppe Pitrè, la più importante collezione del nostro patrimonio folkloristico.

Sul fronte della promozione della lettura, i riconoscimenti vanno alla Biblioteca di Rozzano (MI) e alla piattaforma web Radio Magica che attraverso l’uso della lingua italiana dei segni, dei simboli e di font ad alta leggibilità rende pienamente accessibili le narrazioni per l’infanzia a tutti i bambini, mentre la libreria per ragazzi Cuccumeo di Firenze vince la prima edizione del premio intitolato a Roberto Denti (1924-2013), promosso dall’Associazione Italiana Editori e da Andersen per ricordare la figura e l’impegno del fondatore della storica Libreria dei Ragazzi di Milano, da sempre parte attiva nella giuria dell’Andersen, insieme alla moglie Gianna Vitali.

A Genova, durante la settimana precedente la premiazione, la festa intorno ai libri e agli autori vincitori dell’anno si fa occasione di un ricco programma di iniziative con scrittori e illustratori che incontreranno il pubblico delle scuole e delle famiglie nelle biblioteche e nelle librerie della città. Lunedì 19 maggio, l’inizio delle manifestazioni nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi la una conferenza dello scrittore Bruno Tognolini intorno a rime, versi, filastrocche e poesia, a compimento del progetto dell’assessorato Scuole, Sport e Politiche Giovanili sul “Diritto al sogno”, svolto nei mesi scorsi nei nidi e nelle scuole dell’infanzia comunali genovesi, in mostra nel Loggiato Inferiore di Palazzo Tursi fino al 23 maggio.

In programma anche la fase conclusiva di alcuni concorsi che hanno impegnato la creatività delle scuole italiane sui temi della lettura con ilSognalibro, promosso da Andersen (premiazione al Museo Luzzati sabato 24 maggio mattina), sul fronte del riciclo degli imballaggi in acciaio raccontati con un limerick per La Filastroccola – Ambarabà Ricicloclò, promosso da Andersen e RICREA-Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio (premiazione alla Biblioteca de Amicis, sabato 24 maggio mattina), sulla transmedialità e l’interpretazione visiva del malvagio nelle fiabe classiche con la prima edizione di Bad Grimm. I cattivi fuori dalla fiaba, promosso dalla Genoa Comics Academy (premiazione al Museo Luzzati giovedì 22 maggio pomeriggio).

La giuria del Premio Andersen 2014 è composta dalla direzione della rivista ANDERSEN – Barbara Schiaffino, Walter Fochesato, Anselmo Roveda – da Gianna Vitali, fondatrice della Libreria dei Ragazzi di Milano, da Pino Boero, docente di Letteratura per l’infanzia dell’Università di Genova; e per l’individuazione delle terne dei libri finalisti da Anna Parola, Libreria dei Ragazzi di Torino, da Caterina Ramonda, bibliotecaria e blogger per Le Letture di Biblioragazzi, e dallo staff redazionale di Andersen.

***

La 33ma edizione del PREMIO ANDERSEN è promossa da rivista ANDERSEN con il Museo Luzzati a Porta Siberia e Officine Narrative, con il patrocinio di Comune di Genova, Provincia di Genova, Regione Liguria, MIUR-Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria, Dipartimento DISFOR dell’Università di Genova, con la collaborazione di assessorato Scuole, Sport e Politiche Giovanili e asessorato Cultura e Turismo del Comune di Genova, Sistema Bibliotecario Urbano del Comune di Genova, Biblioteca De Amicis, Associazione Librerie Indipendenti di Genova, Libreria L’Albero delle Lettere, RICREA – Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio, Genoa Comics Academy, Teatro Altrove, Circolo Arci Belleville, con il sostegno tecnico di Associazione Albergatori Genova, Latte Tigullio. Si svolge nell’ambito de Il Maggio dei Libri e dell’iniziativa “Amo chi legge… e gli regalo un libro”, promossa da AIE-Associazione Italiana Editori con ALI e AIB.

Per informazioni e approfondimenti: www.premioandersen.it

UNA SFIDA PER GLI STUDENTI DELLA “BOCCONI”: CREARE UNA STRATEGIA DI MARKETING PER “WINX FAIRY COUTURE”


RAINBOW

Prestissimo su Okay! partirà un nuovo entusiasmante progetto, ma intanto  Rainbow la content company nota in tutto il mondo per le sue produzioni animate e multimediali, riconosciuta factory della creatività e della immaginazione – e Università Luigi Bocconi di Milano, stringono una collaborazione per realizzareun’importante sezione del corso internazionale “Strategic Management of creative processes”. Si tratta di un uno dei corsi più innovativi in programma per l’attuale anno accademico ed ha la finalità di fornire una comprensione approfondita del processo creativo all’interno delle aziende di settori come fashion, design ed entertainment.

Studenti italiani e stranieri sono stati chiamati a partecipare ad una sfida avvincente: finalizzare un concetto e una strategia creativa a 360°per la promozione del brand Winx Fairy Couture, attraverso il lancio di una linea di abbigliamento ed accessori ispirato alla property Winx e rivolto ad un target teen e young women (18-25).

Gli studenti hanno lavorato divisi in vari team ed hanno utilizzato un’ampia varietà di strumenti di marketing che vanno dall’advertising, alla comunicazione transmedia, alla viral competition, alle attività di Retail & Trade marketing fino agli attuali digital tools per promuovere il nuovo brand Winx Fairy Couture a livello internazionale.

La classe graduate multiculturale ha accolto il brief dal management aziendale della Rainbow ed è stata divisa in gruppi di lavoro. “Gli studenti hanno studiato come rendere un character aziendale di grande successo, attrattivo per il pubblico dei giovani “millennials” (dai 18 ai 25 anni) declinandolo attraverso concetti creativi nell’ambito del prodotto, del retail e della comunicazione” spiega Stefania Saviolo (docente del Dipartimento di management e tecnologia) che ha guidato i ragazzi in questo percorso.

Siamo orgogliosi di prendere parte a questo progetto con una realtà prestigiosa come l’Università Luigi Bocconi – ha commentato Iginio Straffi, Presidente e CEO di Rainbow – Il corso in “Strategic Management of creative processes”, trova la massima rappresentazione in una realtà come Rainbow. Infatti una strategia creativa porta risultati quando si basa su una perfetta integrazione tra cultura aziendale, prodotti, individui e processi di business. E il core business di Rainbow vede la realizzazione di una totale sinergia tra risorse creative (Animation) e l’anima del business, per dare vita a progetti di successo nel mondo del  Licensing.”

Giovedì 22 maggio i lavori sono stati presentati ai responsabili di Rainbow e riceveranno i feedback rispetto alla fattibilità del progetto stesso. Il gruppo del progetto considerato più innovativo sarà invitato in azienda con la possibilità di osservare nella realtà come la creatività interagisce con il management nel più grande studio europeo che realizza produzioni animate per la TV e il cinema.

Print

Rainbow

Rainbow è una content company fondata nel 1995 per la realizzazione di produzioni animate e multimediali. Oggi è uno dei maggiori e riconosciuti studi di animazione a livello Internazionale. E’ l’unica casa di produzione in Italia in grado di realizzare internamente tutte le fasi di produzione di un cartone animato. Conta attualmente 300 dipendenti diretti, oltre ad un network di free-lance e di professionisti dell’animazione, che collabora costantemente con la società. Alla holding del Gruppo Rainbow fanno capo: la romana Rainbow Cgi per la produzione di film, effetti speciali e animazione in 3D; Rainbow Entertainment (fiction e live action) con sede a Roma, Rainbow Media di Singapore (videogiochi, Internet, e giochi online); la licenziataria Tridimensional di Loreto (editoria e DVD in edicola); Witty Toys con sede ad Amsterdam e Hong Kong per la produzione di giocattoli. Le properties create e distribuite da Rainbow sono Winx Club, Huntik, PopPixie, Monster Allergy, Tommy & Oscar, Mia and Me e Maya Fox. Per maggiori informazioni: www.rbw.it

RIMINI ESPLORA L’UNIVERSO DEL DISEGNO. MILLE OPERE DA AMMIRARE, FINO ALL’8 GIUGNO


UN DISEGNO DI FEDERICO FELLINI

UN DISEGNO DI FEDERICO FELLINI

Rimini sta esplorando l’universo del Disegno… E’ in corso la prima edizione della Biennale del Disegno(www.biennaledisegnorimini.it) ideata dal Comune di Rimini e dai Musei Comunali, che espone mille opere in 20 mostre allestite fino all’8 giugno in contemporanea in altrettanti luoghi prestigiosi, pubblici e privati, che hanno trasformato la città nella capitale del Disegno.

Un percorso dedicato all’arte quello che propone la Biennale del Disegno, un itinerario che porta il turista a conoscere il volto più antico e prezioso di Rimini trasformata nel suo centro storico in straordinario contenitore della creatività: Il Museo della Città, Castel Sismondo, Palazzo del Podestà, Palazzo Gambalunga, FAR (Fabbrica Arte Rimini), il Museo degli Sguardi, la Cineteca comunale e l’Istituto Musicale Lettimi, librerie, gallerie, studi di architettura e case editrici sono solo alcuni dei luoghi coinvolti.

In questo contesto si potranno scoprire gli scorci cittadini più belli e suggestivi, grazie anche ai pacchetti soggiorno proposti dagli operatori turistici (http://www.riminireservation.it/). Passeggiando a piedi, respirando l’odore del mare, gustando i profumi del risveglio della natura e recuperando quell’andamento lento necessario per godere di un percorso che si snoda tra palazzi storici, piazze antiche, strade e vicoli suggestivi, tra eventi nelle spiagge appena aperte e feste negli antichi borghi sulle colline. Un panorama sconfinato di piacevoli scoperte, ricco di eventi e dedito alla cultura delle emozioni.

Quest’anno inoltre Rimini accoglie le celebrazioni per il Bimillenario del Ponte di Tiberio. Esiste da ben duemila anni ed è uno dei “pezzi di storia” che più caratterizzano la città. Simbolo cittadino, unisce il centro urbano al suo borgo più antico dedicato a San Giuliano, uno degli angoli più caratteristici della città legato sia alla vita marinara sia alla memoria felliniana. All’anniversario del monumento è dedicato un ricco carnet di eventi (http://www.riminifluxus.it).

Per il piacere del palato, da non perdere il ricco viaggio alla scoperta della Città Malatestiana da mangiare, grazie a Rimini Street food, la prima guida cartacea (ma anche web app) ai cibi di strada di Rimini, che racconta la cultura di un territorio attraverso l’autenticità delle persone e delle loro storie. Percorsi alternativi, da fare in moto o in bici, con una mappa che segnala i tanti artigiani che in questa terra lavorano creando nelle loro botteghe prodotti di eccellenza, dalla classica piadina a sandwich e frutta (www.riministreetfood.com).

Inoltre due mostre collaterali alla Biennale del Disegno sono ospitate tra le mura degli antichi Borghi di Longiano e Santarcangelo, nell’entroterra riminese, un’occasione unica per scoprire questi gioielli custoditi tra le colline romagnole. “Quasi un secolo di «disegno» nelle collezioni della Fondazione Tito Balestra” è il titolo della mostra eposta tra ilCastello Malatestiano di Longiano e l’Ex Chiesa Madonna di Loreto, una selezione di opere tratte dalla collezione dell’omonimo poeta, Tito Balestra. Il grafico Marco Smacchia è invece al centro della mostra santarcangiolese. Il disegnatore che dal 2009 cura la grafica della celebre rassegna “Santarcangelo dei Teatri” espone alle Rocche Malatestiane, luogo denso si storia e cultura romagnola.

Per informazioni:

Comune di Rimini

telefono: 0541

mail:

http://www.biennaledisegnorimini.it

http://www.riminiturismo.it

PRIMI IN SICUREZZA 12: ECCO “GABBO”, L’INCALZANTE VIDEO-RAP DI MATTIA MICHELI (ITIS “PIANA”, LOVERE) CONTRO LE MORTI BIANCHE. DA VEDERE ED ASCOLTARE…


*

Gabbo” è una delle grandi sorprese emerse dalla XII edizione di “Primi in sicurezza”, la grande “campagna” contro gli infortuni sul lavoro lanciata da ANMIL ed Okay! E’ un coinvolgente ed incalzante rap contro le morti bianche composto, eseguito e prodotto da Mattia Micheli, studente dell’Itis “Ivan Piana” di Lovere (Bg), con la guida del prof. Adelio Gregori. Scaricatelo e diffondetelo. E’ un bell’esempio di creatività giovanile al servizio di un grande messaggio di cui da 12 anni si fa promotore Primi in Sicurezza, la grande campagna scolastica sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro, sostenuta da ANMIL ed OKAY!

Sul sito www.okayscuola.wordpress.com/sono on line i premiati. I riconoscimenti sono attribuiti agli autori degli elaborati che si sono distinti per aver rispettato il tema, per originalità, per contenuto, per significato didattico ed anche per le modalità complessive di presentazione dei lavori. Come preannunciato, la premiazione – o meglio: le premiazioni – quest’anno avranno un diverso andamento, con il coinvolgimento delle realtà regionali e territoriali dell’ANMIL, in occasione di eventi importanti collegati alla “giornata” annuale per le vittime degli infortuni sul lavoro. Le scuole premiate saranno sempre e comunque raggiunte tramite posta elettronica. I lavori, quest’anno, sono stati particolarmente interessanti e di grande qualità, come dimostra questo rap di Mattia. Sempre sul sito troverete nei prossimi giorni ampie foto-gallerie, con immagini ed altri video.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

AMICA ACQUA 2014: GRANDE FESTA IL 30 MAGGIO. INTANTO “TUFFATEVI” NEI DISEGNI DELL’ICS DI ROZZANO (MILANO)


AMICA ACQUA / L’iniziativa-ricerca promossa per le scuole della provincia di Bergamo e della Lombardia dal Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca

LA FOTOGALLERIA E’ DEDICATA AD ALCUNI DEI LAVORI PERVENUTI DALL’ICS DI VIALE LIGURIA DI ROZZANO, MILANO.

*

“Amica Acqua” e’ un’iniziativa promossa dal Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca in collaborazione con Okay! Anche quest’anno ha riscosso una bella partecipazione da parte delle scuole. In questa pagina pubblichiamo l’elenco di quelle premiate ed invitate alla premiazione presso il Quadriportico del Sentierone, nel centro di Bergamo, il giorno 30 maggio 2014, ore 10,30. La mostra dei lavori è inaugurata sempre nella stessa giornata del 30 maggio, sul Sentierone (Bergamo). Invitiamo le scuole premiate a CONFERMARE la propria presenza alla manifestazione. I premi saranno consegnati direttamente in quel giorno.

*

SCUOLA PRIMARIA “RODARI”, CLASSE 5a A, SERIATE (BG)

SCUOLA PRIMARIA, CLASSE 4a C, SAN GIOVANNI BIANCO (BG)

SCUOLA PRIMARIA, PLESSO POTENZIATO, CLASSE 2a A, BONATE SOTTO (BG)

SCUOLA DELL’INFANZIA “CAVALLI”, VILLA DI SERIO (BG)

SCUOLA DELL’INFANZIA, ENDENNA, ZOGNO (BG)

SCUOLA DELL’INFANZIA STATALE “SAN CARLO”, SPINONE AL LAGO (BG)

SCUOLA PRIMARIA “LOCATELLI”, CAVERNAGO (BG)

SCUOLA PRIMARIA “MORETTI”, CLASSE 3a, ZANICA (BG)

SCUOLA DELL’INFANZIA “S, GIUSEPPE”, POSCANTE, ZOGNO (BG)

SCUOLA PRIMARIA “LOCATELLI”, CLASSE 5a A, CAVERNAGO (BG)

SCUOLA PRIMARIA “RODARI”, CLASSE 5a B, SERIATE (BG)

*

PREMI SPECIALI

SCUOLA MEDIA “ICS VIALE LIGURIA”, ROZZANO (MI)

SCUOLA MEDIA “L. CADORIN”, VAZZOLA (TV)

BENVENUTI NELLA “RIVIERA DEI PARCHI”! PICCOLA GUIDA A GRANDI DIVERTIMENTI


Straordinaria la proposta turistica dei parchi di divertimento della Riviera dell’Emilia Romagna – Ogni anno accolgono circa quattro milioni di visitatori per un giro d’affari diretto e indiretto stimabile attorno ai 100 milioni di euro – Dal 2014 questa offerta turistica è valorizzata dal progetto “Riviera dei Parchi” che raggruppa 11 realtà.

logo_it

www.rivieradeiparchi.com

*

Sulla Riviera dell’Emilia Romagna, in un’area di 110 km. di costa compresa tra Ravenna e Cattolica, si concentra la più grande rete di parchi divertimento d’Italia con quattro tipologie di offerta: parchi tematici, parchi acquatici, parchi marini e parchi avventura.

Questo distretto del divertimento gioca un ruolo essenziale per il sistema balneare regionale, rappresentando un punto di animazione e un polo di aggregazione che attira grandi fasce di clientela, anche internazionale.

Ogni anno i parchi della Riviera dell’Emilia Romagna, dove sono impiegati 2.880 addetti (a regime), accolgono in totale quasi 4 milioni di visitatori, per un giro d’affari diretto ed indiretto stimabile attorno ai 100 milioni di euro.

Dalla stagione 2014 questa straordinaria offerta turistica è valorizzata dal nuovo progetto “Riviera dei Parchi” (www.rivieradeiparchi.com) che raggruppa 11 realtà della costa emiliano romagnola. Di seguito è descritta, da nord a sud, la loro offerta.

GRANDI PARCHI, GRANDE DIVERTIMENTO

MIRABILANDIA (Ravenna) – Si chiama Dinoland la grande novità 2014 che il parco tematico Mirabilandia (che ha aperto il 5 aprile) riserva ai bambini e alle famiglie.

Dinoland, la grande area tematica dedicata al mondo dei dinosauri, proporrà un percorso alla scoperta dei più famosi animali giurassici ricco di sorprese, aree tematiche e didattiche, animatronic e attrazioni in tema che entusiasmeranno i più giovani visitatori del Parco e faranno tornare bambini gli adulti. Un grande portale sarà l’ingresso della nuova area (che dovrebbe essere inaugurata all’inizio della stagione) e, varcandolo, si accederà a una piazza tematizzata, al cui centro sorgerà un grande obelisco di roccia a forma di zampa di dinosauro con tre dita. Dalla piazza si potrà accedere direttamente alle nuove attrazioni e giochi. Dinoland arricchirà l’offerta di divertimento di Mirabilandia che nel 2013 ha inaugurato una nuova attrazione rivolta a famiglie e bambini. La nuova proposta di divertimento si è unita così al “tris d’assi del brivido” che comprende l’inverted coaster “Katun”, la montagna russa a lancio magnetico “iSpeed” e “Divertical” (il più alto water coaster del mondo, costato 20 milioni di euro e inaugurato nel giugno 2012). “Divertical” unisce il divertimento di un’attrazione acquatica al brivido delle montagne russe e la velocità di punta di 110 chilometri orari lungo un percorso ricco di curve con due vertiginosi “aquaplaning”. Numerose le attrazioni presenti all’interno del Parco tematico e, tra queste, da segnalare la grande ruota panoramica Eurowheel (seconda in Europa per dimensioni solo a quella di Londra). Mirabilandia offre ai visitatori anche diversi spettacoli dal vivo (compresi vari musical) che, nel 2014, saranno interamente rinnovati. Lo spettacolo più seguito è lo show “Scuola di Polizia”, uno stuntman show ispirato all’omonima saga cinematografica statunitense e, a partire dall’estate, è annunciato un nuovo entusiasmante spettacolo. Nell’area di Mirabilandia è presente l’indipendente Mirabeach, il parco acquatico (inaugurato nel 2003) a cui si accede dal parco tematico oppure dall’ingresso esterno. Mirabeach ospita piscine, acquascivoli e spiagge artificiali (www.mirabilandia.it).

SAFARI RAVENNA (Ravenna) – L’offerta turistica dei parchi tematici della Riviera Romagnola si è arricchita nel 2012 di una nuova struttura: il Parco zoologico e faunistico “Safari Ravenna” che quest’anno aperto da domenica 2 marzo.

Safari Ravenna” ospita oltre 400 animali di specie diverse: esemplari nati e cresciuti in cattività da generazioni e che, all’interno del parco, vivono in totale libertà. Il Parco, che si estende su una superficie di 450.000 mq, è il primo in Europa ad essere dal punto di vista ambientale a impatto zero ed è articolato in diverse aree.

Nella zona “Safari” – percorribile con un autoveicolo proprio, pullman, trenino o macchinina elettrica – è possibile vedere da vicino leoni, tigri, elefanti, zebre, giraffe, ippopotami, bisonti e tanti altri animali selvatici in libertà.

L’“Animal Docet” è un’area con spazi recintati dove è possibile camminare o fare un giro su un trenino a rotaia tra gli animali autoctoni più comuni (mucche, pecore, capre, galline, pony o cavalli) ma anche tra esemplari rari come le Tartarughe Leopardo provenienti dall’Etiopia o capre tibetane e i due asinelli, Anemone e Appia, una giovane coppia di asini dell’Asinara. Nell’“Isola delle Proscimmie” si può fare un giro su un trenino a rotaia fra i babbuini e un emozionante percorso a piedi fra i lemuri.

A rendere l’offerta del Parco ancora più unica il nuovissimo “Rettilario”, 80 esemplari tra cui una trentina di serpenti a sonagli, un cobra corallo, quattro pitoni, alcuni coccodrilli nani e le tartarughe alligatore. Presenti poi le “Palazzine didattiche” (il luogo dei corsi e delle attività per bambini e studenti di tutte le età dove si trovano l’Animal Nursery e i laboratori con pannelli e strumenti didattici).

Completano l’offerta di Safari Ravenna “La Grande Pensilina” dove sono presenti un’Area Ristoro , un’area picnic gratuita, l’auditorium e “Cucciolandia”, il parco giochi per bambini di tutte le età (www.safariravenna.it).

SALINA DI CERVIA (Cervia)Con 827 ettari di suggestioni e bellezza, oltre 2.000 fenicotteri e 100 specie di volatili, un reticolo di canali estesi per 46 chilometri a soli 1.600 metri dal mare: questa è la Salina di Cervia, un Parco senza uguali nell’alto Adriatico, un gigantesco specchio d’acqua e sale, un intreccio di storia e cultura inscindibilmente legato alle tradizione del luogo. La ricchezza della fauna rende la Salina di Cervia un ambiente di elevatissimo interesse paesaggistico, tanto da essere inserito come Zona Umida di Importanza Internazionale nella convenzione di Ramsar. Dal 1979 il Parco è diventato anche Riserva Naturale dello Stato di popolamento animale, un’importante area per lo svernamento e la sosta di uccelli acquatici e per la nidificazione di specie coloniali e non. Un ambiente naturale come quello del Parco della Salina di Cervia, che seleziona e specializza una flora e una fauna adattate a sopravvivere in condizioni estreme, non ha uguali come estensione nell’alto Adriatico, se si considera la profondità dell’acqua, che prevalentemente non supera i pochi centimetri, e l’alta concentrazione di sale (oltre il 150 per mille) che permette la sopravvivenza di particolari forme di vita perfettamente inserite in un unico ecosistema. Nel periodo estivo, grazie alle visite guidate, si può assistere alle varie fasi dell’attività di raccolta del sale. I salinari durante le visite spiegano il lavoro e danno indicazioni sulle caratteristiche del sale cervese, un “sale dolce”, privo dei sali amari che, per il clima e per la raccolta giornaliera, non riescono a depositare. Nel corso degli anni tante cose siano cambiate: delle 144 salinette attive fino agli anni ’50 del secolo scorso, ne rimane solamente una originale, la salina Camillone. Infatti l’industrializzazione del processo di estrazione del sale ha portato all’accorpamento di tutte le altre in grandi vasche di evaporazione. Il sale della Camillone dal 2004 è presidio Slow Food (www.salinadicervia.it).

CASA DELLE FARFALLE (Cervia) – La Casa delle Farfalle di Cervia-Milano Marittima (aperta dal 15 marzo – http://www.atlantide.net) è una grande serra di oltre 500 mq dove volano libere centinaia di farfalle tropicali dai colori spettacolari. Dal 2013 una nuova serra, Il Bruco, accoglie alcune specie di farfalle locali.

ATLANTICA (Cesenatico) – Scivolare nella felicità e immergersi nelle emozioni nel grande Parco acquatico di Cesenatico, uno dei più importanti e frequentati della Riviera Romagnola che aprirà l’8 giugno.

Inaugurato nel 1988 Atlantica si estende su un’area di oltre 100.000 metri quadrati, dei quali 42.000 mq di area verde e 5.700 mq di specchi d’acqua riscaldata costantemente alla temperatura di 28°C depurata con tecnologie d’avanguardia, concepite per evitare ogni spreco.

Ad Atlantica sono presenti mille metri lineari di acquascivoli pensati per regalare giornate indimenticabili e una grande piscina circolare animata da onde a tre diversi movimenti impreziosita da un atollo per sognare l’atmosfera dei mari del sud. Nel Parco ci sono scivoli vorticosi e interminabili – con partenza da torri alte più di 15 metri con pendenze iniziali del 70% – dove si prova il brivido di planare come un sasso sull’acqua e vivere l’emozione di volare in picchiata. Nel Parco sono poi presenti uno spazio dedicato al divertimento dei bambini (con molti giochi d’acqua e attrazioni) e un fiume lungo un chilometro che scorre attraverso un paesaggio fantastico, dove si è trasportati lentamente su enormi gommoni colorati. Nel Parco, dove ognuno trova la sua emozione, si possono trascorrere giornate all’insegna dell’allegria con feste, spettacoli, balli di gruppo e animazioni di ogni genere (www.atlanticacesenatico.com).

ITALIA IN MINIATURA (Rimini) – Il parco tematico fondato nel 1970 – aperto dal 22 marzo – è dedicato al patrimonio storico, architettonico e culturale italiano con oltre 270 riproduzioni in scala di meraviglie architettoniche italiane ed europee e tante divertenti attrazioni. A Italia in Miniatura (il parco è da poco entrato a far parte di “Costa Parchi”) si naviga il Canal Grande in gondola, in una Venezia grande un quinto dell’originale, ci si improvvisa scienziati nel Luna Park della Scienza e si viaggia a mezz’aria sulla Monorotaia. Cannonacqua è il posto giusto per battaglie d’acqua all’ultima goccia. La Scuola Guida Interattiva avvicina all’educazione stradale i ragazzi dai 6 ai 12 anni premiandoli con una “vera” patente.

Per gli amanti della natura il Pappamondo è un’intera area dedicata al mondo dei pappagalli con circa 100 esemplari da ammirare e una Pappanursery per osservare lo sviluppo dei piccoli.

Italia in Miniatura propone in esclusiva YouMini che permette a tutti i visitatori che lo desiderano di creare miniature di se stessi grazie a uno scanner laser a 360°, esclusiva del Parco. Unico fra i parchi, Italia in Miniatura permette di trasformare il biglietto di ingresso in abbonamento per tutta la stagione semplicemente personalizzando il biglietto con la propria foto. Nel periodo di apertura il Parco organizza eventi a misura di famiglia e divertenti giornate a tema (www.italiainminiatura.com).

FIABILANDIA (Rimini) – In questo grande parco tematico – che ha inaugurato la stagione 2014 il 5 aprile – luogo ideale per tutta la famiglia (con oltre 30 attrazioni, coinvolgenti spettacoli dal vivo e tanta animazione, il tutto immerso in 150.000 mq di verde) fantasia e immaginazione si fondono per regalare una giornata davvero speciale.

Fra le attrazioni segnaliamo Space Mouse (un moderno ottovolante per i più temerari dotato di vetture a quattro posti che ruotano lungo un percorso mozzafiato); il Borgomagico – Il villaggio del Babau (una maxi-area con ben sei giostre a tema per il divertimento dei più piccoli); Capitan Nemo Adventure con la “battaglia degli spruzzi” arricchita dalla presenza di terribili mostri degli abissi; il magico Castello di Mago Merlino; la misteriosa Baia di Peter Pan; la Valle degli Gnomi con i suoi buffi abitanti; lo spericolato Scivolone Gigante; l’avventuroso Gran Canyon; il Cinema 4D con filmati emozionanti tutti da vivere e tanto altro. Fiabilandia propone anche spettacolari show dal vivo e iniziative rivolte alle scuole con laboratori dedicati per incentivare l’uso della frutta e verdura nei bimbi più piccoli (www.fiabilandia.net).

LA GRANDE RUOTA PANORAMICA (Rimini) – La Grande Ruota Panoramica di Rimini ormai divenuta uno dei simboli della Riviera Adriatica, è un ponte verso il cielo per abbracciare il mare. Sessanta metri di salita dolce e progressiva, per dominare la skyline che si espande.

Proveniente da Rotterdam, costruita nel 2000 e già di scena a Parigi, Lione, Bonn, Berlino, Hong Kong, posizionata in prossimità del Porto, nel molo di Levante, si slancia come una vedetta per ammirare Rimini e lo spettacolo della costa romagnola, da Cesenatico fino a Gabicce, passando per le colline dell’entroterra, la Repubblica di San Marino e l’Adriatico. Un’esperienza bellissima allo stesso modo delle ruote panoramiche delle più famose capitali europee a tal punto che nemmeno a due anni dalla sua “nascita” è divenuta un punto di riferimento della costa romagnola da essere stata più volte utilizzata come scenario naturale per spot televisivi e video promozionali.

La Ruota Rimini – 42 confortevoli cabine in stile liberty – è la più grande ruota mobile d’Italia: 360 tonnellate di stabilità e sicurezza, fruibile da 1600 persone al giorno, dalle 10 alle 23, ed è aperta tutto l’anno. Adatta a tutti, bambini, giovani, adulti e famiglie perché le emozioni dolci non hanno età (www.ruotapanoramicarimini.it).

OLTREMARE (Riccione) – Con l’ingresso in “Costa Parchi” il Parco Oltremare di Riccione – che nel 2014 compie 10 anni e aperto dal 1 aprile – si rinnova per offrire al proprio pubblico un tempo di qualità, che unisca la conoscenza e il divertimento, in linea con l’approccio edutainment. I visitatori potranno vivere esperienze coinvolgenti legate a natura, scienza, avventura nei diversi spazi dell’area di oltre 110.000 metri quadrati dedicati ai quattro elementi naturali – acqua, aria, terra e fuoco – e all’energia a partire dal 1 aprile.

Obiettivo di questo rinnovamento è rafforzare l’impegno nella promozione della conoscenza, della sensibilizzazione e dell’educazione al rispetto e alla tutela della natura, utilizzando l’emozione che deriva dall’esperienza diretta di incontro con essa.

La novità principale in questo senso è “Laguna aperta”: per la prima volta in Italia, tutti i giorni per l’intero arco della giornata, i biologi della struttura saranno a disposizione del pubblico per l’incontro conoscitivo ed emozionale con i delfini nella laguna più grande d’Europa. Attraverso l’esperienza di chi si prende cura di questi animali ogni giorno, il pubblico potrà apprendere la vita di questi cetacei, la loro biologia, i loro comportamenti, che vanno dal momento del gioco al cibo, dalle sessioni veterinarie al nuoto libero.

Con lo stesso approccio, Oltremare propone i programmi educativi e interattivi: “Incontra il delfino” e “Incontra i rapaci”, momenti di approfondimento che permettono di capire il complesso lavoro che sta dietro il mantenimento di questi animali. Il pubblico può inoltre partecipare all’emozionante “Volo libero dei rapaci”, allo spettacolo della Fattoria o visitare la galleria di Pianeta Mare, dedicata al Mar Mediterraneo e ai mari tropicali alla scoperta degli esemplari più rappresentativi di questi ambienti e ai giganti che li popolano: sei grandi vasche rappresentano differenti ecosistemi e conducono il visitatore in un vero e proprio viaggio alla scoperta delle specie marine che vivono negli abissi.

Nell’area di “Darwin”, sotto una cupola di vetro e acciaio che sfrutta le più moderne tecnologie, si può respirare l’atmosfera di un ambiente preistorico perfettamente ricostruito. La proposta si completa con la zona che riproduce il Delta del Po dove, tra i casoni e le bilance da pesca tradizionali, si muove un mondo popolato da pesci d’acqua dolce, uccelli acquatici stanziali e migratori come cicogne e aironi, rettili e anfibi.

A Oltremare è inoltre presente l’Isola di Ulisse dedicata al divertimento delle famiglie con bambini: un’area di oltre 4.000mq con ponti sospesi, percorsi in quota, scale, pertiche e funi, un fiume da percorrere in barca e cannoni ad acqua per simpatiche battaglie estive. Dall’estate, torna infine il musical “L’isola che non c’era”, l’entusiasmante spettacolo realizzato da Elena Ronchetti, vincitore di Parksmania Award come miglior show outdoor dell’ anno 2013, nell’affascinante scenografia dell’arena spettacoli (www.oltremare.org).

AQUAFAN (Riccione) – Da quasi 30 anni sulla cresta dell’onda, Aquafan (che fa parte di Costa Parchi) è il parco acquatico più famoso in Europa, grazie ai suoi spettacolari giochi d’acqua, agli innumerevoli eventi e alla sua capacità di essere luogo di moda e tendenza. Aquafan, che aprirà la stagione 2014 il prossimo 7 giugno, rappresenta un punto di forza nel posizionare Riccione e la Riviera Romagnola come luogo di destinazione turistica ed è testimonial della capacità innovativa di un territorio vocato all’accoglienza.

Di giorno il divertimento è assicurato con i fantastici scivoli, lunghi in tutto oltre 3 km: dal Kamikaze all’Extreme River, dallo Speedriul al River Run, dal Surfin’hill al Twist e ai Tobogas, fino all’ultimo arrivato, lo StrizzaCool, l’attrazione formato famiglia che permette discese su un gommone per 4 persone alla volta.

Insieme a tanti altri giochi acquatici e all’immensa Piscina a Onde, Aquafan offre anche molte aree super attrezzate per i più piccoli, con scivoli e animazioni a misura di bimbo. E poi zone relax, negozi, ristoranti, punti food e servizi di ogni tipo.

Come ogni anno, anche per l’estate 2014 è previsto un ricco calendario di eventi, dedicati ai vari target. Tra questi, si rinnova la collaborazione con Radio Deejay, che con i suoi più noti personaggi trasmetterà in diretta tutti i giorni dagli Aquafan Studios.

Inoltre, da giugno ripartirà anche la proposta notturna, con lo Schiuma Party più grande del mondo e con una programmazione incentrata sulla presenza di DJ di caratura internazionale (www.aquafan.it).

ACQUARIO DI CATTOLICA (Cattolica) – È il più grande Acquario dell’Adriatico e il secondo in Italia e fa parte di Costa Parchi. Coniuga cultura, educazione, emozione e divertimento in esperienze uniche dedicate a grandi e piccoli. L’Acquario presenta in quattro percorsi,completamente al coperto, oltre 3.000 esemplari di 400 specie diverse fra squali, pinguini, lontre, tartarughe, razze, meduse, camaleonti e numerosi altri animali marini e terrestri.

All’Acquario di Cattolica – che ha aperto la stagione 2014 il 1 aprile – si possono anche ammirare i cuccioli di squalo martello, l’asilo delle tartarughe marine, un intero percorso dedicato agli animali esotici, e i pinguini Humboldt con il piccolo nato nell’ estate 2013. È l’unico Acquario Italiano ad ospitare le Lontre asiatiche, i mammiferi più teneri e giocosi del mondo animale, visibili nella nuova ambientazione amazzonica che ospita anche esemplari di caimano nano di Cuvier e di Piranha erbivori. L’interazione è una delle caratteristiche dell’Acquario tra le più amate dal pubblico: si può infatti vivere l’esperienza di accarezzare, con l’aiuto di un esperto, i trigoni viola, parenti delle razze, ospiti nella grande vasca tattile. Con la guida dei biologi è anche possibile ammirare un altro momento di incontro, i “pasti” giornalieri di squali, pinguini, lontre e trigoni viola. All’interno della grande vasca degli squali, con oltre 700mila litri di acqua marina, sono ospitati 11 esemplari di squali, tra i quali gli squali toro più grandi d’Italia (www.acquariodicattolica.it).