ANTEPRIMA / E’ IN ARRIVO “PRIMI IN SICUREZZA 13”. STAMPA, RITAGLIA E DIFFONDI LE CARTOLINE PER FARE “RAP”…


Primi in Sicurezza 2014-2015 Cartoline

PUOI SCARICARE E ARCHIVIARE LE CARTOLINE ANCHE IN PDF:

Primi in Sicurezza XIII – Cartolina

Primi in Sicurezza XIII – Cartoline plancia

 

DISEGNARE LA PACE NEL RICORDO DEL MASSACRO DI CEFALONIA: UNA GRANDE INIZIATIVA PER TUTTE LE SCUOLE


“Il mondo non ha bisogno

di guerre, ma di pace,

lavoro, libertà”

(Battista Alborghetti, uno dei superstiti

del massacro della Divisione “Acqui”)

 

HPIM1161

Rivivere un episodio doloroso della storia italiana per progettare sogni e disegni di pace. E’ questo il senso dell’iniziativa “Ricordare Cefalonia, Progettare la Pace” che il mensile OKAY! e la sezione di Bergamo dell’Associazione Nazionale Superstiti Reduci e Famiglie dei Caduti della Divisione Acqui, promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, primarie e secondarie di primo e secondo grado. Aderisce all’iniziativa l’Associazione Nazionale Superstiti Reduci e Famiglie dei Caduti della Divisione Acqui, con la sua presidente prof.ssa Graziella Bettini.

FINALITA’

La finalità è quella di non dimenticare. Ossia di fare memoria di quanto avvenuto sull’isola di Cefalonia tra il 1943 ed il 1944, durante la seconda guerra mondiale, quando migliaia di giovani soldati italiani, appartenenti alla Divisione Acqui, vennero trucidati dai tedeschi, dopo la proclamazione dell’armistizio (8 settembre 1943).

Fu una carneficina ed una barbarie senza precedenti. Un eccidio in cui giovani vite vennero troncate mentre inseguivano un sogno di libertà e il desiderio di tornare a casa, dai familiari che non rivedranno più. Se ne salvarono circa un migliaio, che divennero superstiti anche per raccontare e testimoniare un sogno di pace e affinchè tutti quegli orrori non fossero ripetuti.

Dunque, nel ricordare tutti i caduti ed i superstiti della Divisione “Acqui”, l’iniziativa vuole invitare a riflettere sulla necessità della pace e sull’urgenza che i popoli e le nazioni trovino le forme e gli strumenti più civili per dialogare, evitando le guerre, che provocano sempre morte, dolore e disperazione.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, composizioni, disegni, testimonianze, poesie, immagini (foto e video) e brani canori e musicali, la scuola italiana, nel commemorare i caduti ed i superstiti di Cefalonia, è invitata a raccontare segni, segnali, storie e colori di pace.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà  espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla pace, magari rispondendo a semplici domande: perché la pace è importante? Che cosa vuol dire essere in pace? C’è oggi la pace nel mondo? Ha mai sentito i racconti di chi è stato in guerra? Quale è il tuo impegno per la pace? Chi può donare la pace? Quali sono oggi le Nazioni che soffrono per la guerra? Quali sono le persone, i leaders e le organizzazioni che oggi lavorano ed operano per la pace? Hai un messaggio di pace da lanciare e proporre a chi oggi governa i destini del mondo?

Si possono produrre lavori che rivivono, come messaggio di pace, le stesse vicende dell’eccidio della Divisione Acqui e del sacrificio di migliaia di giovani italiani. Ci si potrà ispirare a libri e a testimonianze dirette, ai racconti degli stessi superstiti che sono sopravvissuti a quei drammatici avvenimenti. Si potranno produrre testi, foto ed immagini che narrano i fatti accaduti sull’isola greca dopo l’8 settembre 1943. Se nella tua città o nel tuo paese, c’è una via, una piazza o una scuola dedicata ad uno dei Martiri caduti a Cefalonia, prova a raccogliere notizie, a raccontarne la vicenda, proprio con la finalità di riflettere su fatti ed eventi che non dovrebbero più accadere.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via. Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 30 maggio 2015 (fa fede il timbro postale) al seguente indirizzo: Okay!, presso Casa M.E.Mazza, via Nullo 48, 24128 Bergamo.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di eventi pubblici che verranno definiti prossimamente. Nella medesima manifestazione – dedicata a ricordare e ad attualizzare la vicenda della Divisione “Acqui” – verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

INFORMAZIONI

Informazioni e regolamento sono reperibili sul mensile e sul sito di Okay! – https://okayscuola.wordpress.com/ – che dedicherà notizie e approfondimenti all’iniziativa.

RINGRAZIAMENTI

Okay! ringrazia per la collaborazione: l’Associazione Nazionale Nazionale Superstiti Reduci e Famiglie dei Caduti della Divisione Acqui, Graziella Bettini (presidente nazionale), Daniella Ghilardini (presidente sezione di Bergamo), Orazio Pavignani (comunicazione e ufficio stampa), Ilario Nadal (Anda, Milano).

Adesioni all’iniziativa possono essere inviate a: Okay!, presso Casa M.E.Mazza, Via Nullo 48, 24128 Bergamo, 035/314720   

PAGINA 10 Divisione Acquidivisione acqui logookay-logo-home-page

I COLORI DEL MEDIOEVO: ALTRA FOTO GALLERIA DEDICATA ALLA GARA GRAFICA LANCIATA DAL CASTELLO DI MALPAGA


 

Ancora una bella fotogalleria dedicata alla gara grafica promossa dal Castello di Malpaga (Bergamo), eccezionale testimonianza del XV secolo, antica dimora del condottiero Bartolomeo Colleoni, luogo simbolo di storia, arte, cultura, tradizioni e leggende. Come noto, l’iniziativa invitava a disegnare la vita, la storia, l’architettura, le leggende e le realtà che rendono affascinante la struttura antica di un castello medioevale.

Come noto, sono tre le scuole che hanno trionfato nella gara, come stabilito dalla giuria eccezionalmente costituita da tutte le otto guide del Castello di Malpaga e dalla stessa Direzione del Castello: Scuola infanzia, Sezione Rossa, Tavernola Bergamasca, BG; Scuola Primaria, Casnigo, BG; Scuola Secondaria di I grado, ICS Viale Liguria, Rozzano, MI

Come noto, le 3 classi vincitrici si sono aggiudicate una gita scolastica gratuita al Castello di Malpaga! Potranno visitare il castello, scoprire i suoi antichi segreti, ammirare i bellissimi affreschi, impegnarsi in diversi laboratori didattici a seconda dell’età e in una rappresentazione teatrale di un fatto storico accaduto al castello dove tutti gli alunni verranno vestiti in abiti medievali e diventeranno protagonisti di affascinanti avventure. Per la classe secondaria di primo grado ci sarà la possibilità di visitare anche un impianto ad energia rinnovabile che produce energia elettrica e acqua calda a servizio del borgo medievale.

 

“GIOVANI REPORTERS PER L’AMBIENTE”: ECCO I 10 PIU’ VOTATI NELLA PRIMA CLASSIFICA PROVVISORIA


 

 

Sta raccogliendo grande entusiasmo e adesioni l’iniziativa del voto popolare per i lavori selezionati per “Giovani Reporters per l’Ambiente” lanciata nella scia del film “Winx Il Mistero degli Abissi”. C’è ancora tempo per votare (la scadenza è il 10 novembre 2014 ), ma è ora disponibile una prima classifica provvisoria. Ve lo proponiamo, avvertendo che l’elenco è relativo alle 10 scuole o singoli i cui lavori risultano finora più votati dal pubblico del web. Importante: l’ordine è casuale e non rispetta quello della graduatoria ufficiale.

I giochi sono ancora tutti aperti e ogni novità è ancora possibile. Ecco dunque ad oggi (28 ottobre  2014) i selezionati (scuole/singoli) i cui lavori sono più “cliccate” e votati:

  

CIRCOLO DIDATTICO, CIAMPINO, ROMA

CIRCOLO DIDATTICO, NOICATTARO, BA

PRIMARIA ICS PRUDENZIANO, MANDURIA, TA

FRANCESCO ALTOMARE, COSENZA

NICOLO’ AMORE, ZOGNO, BG

PRIMARIA RODARI, ICS, POLIGNANO, BA

PRIMARIA RADICE, CAMPORGIANO, LU

PRIMARIA MARUGGIO, TARANTO

PRIMARIA ICS MARVELLI, RIMINI

CIRCOLO DIDATTICO, BARONISSI, SA

 

Come detto, si vota fino al 10 novembre. Per votare è sufficiente cliccare sull’immagne del lavoro prescelto. La stessa immagine si aprirà in una finestra speciale (dove potete anche lasciare commenti): questa è la prova che il voto è stato acquisito.

Ecco il link della pagina con i lavori selezionati per il voto popolare:

https://okayscuola.wordpress.com/2014/10/22/tutti-reporters-per-lambiente-vota-il-tuo-lavoro-preferito-basta-un-click-sullimmagine-prescelta/

 

 winx 3

 

BELLISSIME BORRACCE IN REGALO PER LE PRIME 5 CLASSI CHE CREANO CARTOLINE SULLA SVIZZERA ITALIANA. OSSERVA, DISEGNA E PARTECIPA.


GRAN PREMIO DI DISEGNO

CARTOLINE SULLA SVIZZERA ITALIANA

***

A GRANDE RICHIESTA, L’ APPASSIONANTE INIZIATIVA VIENE RILANCIATA ALLE SCUOLE DI TUTTA ITALIA

Conoscete la Regione svizzera del Mendrisiotto e Basso Ceresio? E’ una bellissima Regione confinante con l’Italia, scopritela attraverso le immagini di sette luoghi affascinati: osservateli, sceglietene uno fra questi e riproducetelo con la tecnica che preferite! …. e per saperne di più scaricate gratis l’opuscolo in chiusura di questo articolo. Ecco dunque le sette immagini: osserva e riproduci sulla “cartolina” (spazio sottostante) quella che ti piace di più.

 

cartoline 1

POTETE TROVARE FOTO E DESCRIZIONE DETTAGLIATA DELLE LOCALITA’ NELL’OPUSCOLO CHE POTETE SCARICARE GRATUITAMENTE IN CHIUSURA DI QUESTO ARTICOLO.

*

In questo spazio, qui sotto, disegnate uno dei sette luoghi che più vi piace… Stampate questa pagina, disegnate, compilate con i dati della scuola e…il gioco è fatto!!!

Spedite il tutto entro il 30 novembre 2014 a: OKAY! presso Casa M.E.Mazza, via Nullo 48, 24128 Bergamo  

Cartolina Svizzera Italiana modello

Attenzione!!!

Le prime 5 scuole che invieranno i propri disegni riceveranno IN OMAGGIO la speciale borraccia, “Swiss Made”, creata appositamente dalla piccola esploratrice che vi accompagna alla scoperta dei sette luoghi!

Borracce per Cartoline sulla Svizzera Italiana

***

CARTOLINE SULLA SVIZZERA ITALIANA

Ecco come partecipare

Il progetto è indirizzato alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di tutta Italia

Periodo: fino al 30 novembre 2014

Modalità: per partecipare, la classe dovrà inviare il disegno (matite colorate, tempera, pennarello, acquerello, collage ecc. ) di una delle sette località proposte.

 Gli elaborati: dovranno pervenire in busta chiusa, accompagnati da una scheda in cui siano indicati chiaramente il nome della scuola partecipante (indirizzo, telefono, e-mail), la sezione della classe ed il nome dell’insegnante entro il 30 novembre 2014 a: Okay! c/o Casa M.E. Mazza, via Nullo 48 – 24128 Bergamo

 La Giuria: sarà composta da un referente dell’Ente Turistico del Mendrisiotto e Basso Ceresio, il direttore di Okay!, un insegnante e un rappresentante di esprithb, lo studio che ha curato il concept del progetto.

La premiazione:avverrà entro il mese di gennaio 2015

Il Premio: le tre classi più meritevoli vinceranno una visita al luogo riprodotto nel proprio disegno.

Non è incluso il trasferimento fino a Mendrisio.

Inoltre, alcuni fra i disegni selezionati diventeranno vere e proprie cartoline, che l’Ente Turistico del Mendrisiotto e Basso Ceresio potrà pubblicare a seguito dell’iniziativa.

*

SCARICA IL POSTER:

CARTOLINE DALLA SVIZZERA ITALIANA Scarica il POSTER!

*

SCARICA L’OPUSCOLO DI 8 PAGINE:

CARTOLINE DALLA SVIZZERA ITALIANA Scarica l’OPUSCOLO !

LE PREMIAZIONI DI “GIORNALINOI 2014”: ECCO L’ARTICOLO DEL QUOTIDIANO “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO”


ECCO L’ARTICOLO PUBBLICATO DA “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO”, A FIRMA DI NANDO PERRONE, SULL’AFFERMAZIONE OTTENUTA DALLA TESTATA  “RICRE-AZIONE” DELL’ICS “DON BOSCO” DI MANDURIA (TARANTO) ALLA XII EDIZIONE DI “GIORNALINOI” PROMOSSA DA MIRABILANDIA.

MirabilandiaGiornaliNoi (640x418)

 

I GIORNALI SCOLASTICI SI INCONTRANO SULL’AMIATA PER “PENNE E VIDEO SCONOSCIUTI”: PREMI ED EVENTI PER 500 STUDENTI   


 

 

Guest writer: STEFANO ALBERTI

Con la presentazione del libro “Quando il giorno era una freccia” (Edizioni AGeSC) – alla presenza dell’autore Roberto Alborghetti, della nota pedagogista e saggista Sira Serenella Macchietti, del sindaco Luigi Vagaggini e dell’assessore Elisabetta Bensi – sabato 25 ottobre si sono conclusi a Piancastagnaio (Siena, monte Amiata) gli eventi della XVI edizione del concorso di giornalismo scolastico “Penne e Video Sconosciuti”. Il presidente di OSA-ONLUS, Nicola Cirocco, che promuove la manifestazione, ha commentato la felice riuscita dell’iniziativa che quest’anno ha richiamato sul monte Amiata da tutta Italia circa 500 allievi che hanno partecipato ad incontri, premiazioni, visite sul territorio.

Tra le Scuole presenti, da segnalare l’ISIS Duca degli Abruzzi di Catania, con il video Il pescatore di identità; il Liceo Sociale di Arcidosso, con il video La storia delle storie; l’ IC Raffaello Sanzio di Mercatino Conca (PU), con il video Il cuore nelle mani; l’ IC di Loreto Aprutino (PE), con il video Emma; Patrizia Sapri,  Golfo d’Anzio (Roma), con il video Graffi tra sogno e realtà; l’ IC di Varallo Pombia (NO), con il giornale Il colore delle storie; l’IC di Loreto Aprutino (PE), con il giornale Il PensaGramma; l’IC Raffaello Sanzio di Mercatino Conca (PU), con il giornale Raffaello News; il Liceo Pitagora di Crotone, con il giornale Pitagora; l’IC Sarnelli-DeDonato-Rodari di Polignano (BA), con il giornale In punta di penna; il Circolo Didattico De Gasperi,  Noicattaro (BA), con il giornale Tratto.it; l’IC L.C. Paratore, Penne (PE) con il giornale Scienza…zionale.

Anche quest’anno, nel corso delle premiazioni, gli istituti scolastici non hanno mancato di condividere le proprie esperienze nella realizzazione del giornale scolastico, durante il consueto “forum” condotto da Roberto Alborghetti.

Momento di grande interesse è stata la presentazione del volume “Quando il giorno era una freccia”, scritto dallo stesso Alborghetti, e dedicato agli anni della scuola vissuti da Papa Francesco. La pedagogista Sira Serenella Macchietti ha offerto una appassionata riflessione sui contenuti del libro, confessando che “è il libro che mi sarei augurata di scrivere così come è stato scritto”. Il sindaco Luigi Vagaggini, primo cittadino di Piancastagnaio da pochi mesi, dopo aver portato il proprio saluto alle scuole intervenute, nel parlare del volume, ha sottolineato l’impegno di Papa Francesco per i valori della pace, della solidarietà e della vita. Ha dato infine l’arrivederci alla prossima edizione.       

 

 

TUTTI REPORTERS PER L’AMBIENTE: VOTA IL TUO LAVORO PREFERITO. BASTA UN CLICK SULL’IMMAGINE PRESCELTA


VOTO

*** 

PUOI VEDERE E VOTARE ANCHE QUESTI 2 VIDEOCLIPS.

CLICCANDO SUL LINK TI COLLEGHERAI ALLA PAGINA SPECIALE DI OKAY! AUTOMATICAMENTE IL TUO VOTO VERRA’ ACQUISITO.  

 Video n.1

CLICCA E GUARDA IL VIDEO DELL’ICS DI MANDURIA- TA

 

Video n.2

CLICCA E GUARDA IL VIDEO DI FRANCESCO ALTOMARE, COSENZA

 

 

DAL NOSTRO INVIATO MASSIMILIANO A CESENATICO, “CITTÀ RICCA DI EMOZIONI E POESIA”


6

Massimiliano Toscano premiato dal sindaco di Cesenatico dott. Roberto Buda; insieme nella foto: il papà, avv. Roberto Toscano, e Elvezio Briccolani, presidente della Cooperativa Rose e Fiori di Bagnacavallo (RA).

 

 

 Guest writer: MASSIMILIANO TOSCANO

Il 27 settembre mi sono recato a Cesenatico con la mia famiglia avendo vinto un concorso di poesia in onore della festa dei nonni: “Un fiore per voi”.

Appena la professoressa mi ha comunicato che ero uno dei premiati, mi sono sentito pieno di gioia. L’attenzione che la nostra insegnante dedica alla poesia è speciale e, grazie a lei, stavo per vivere, come già sapevo, un’esperienza indimenticabile. Le mie due sorelle vi avevano già partecipato in passato,  io da spettatore e non come  vincitore, per cui non vedevo l’ora che arrivasse il giorno della partenza…

Non ero in me, ero troppo felice, ma la felicità non compensava il lunghissimo e noiosissimo viaggio. Tentavo di ammazzare il tempo in qualsiasi modo: film, musica, radio… ma il tempo non passava mai. Dopo cinque interminabili ore, siamo arrivati a Cesenatico. Ci è apparso Porto Canale. Era stupendo! Le barche con le vele spiegate, colorate di vividi colori: rosso, giallo, arancio… mi facevano pensare al passato e al fatto che probabilmente anche Leonardo da Vinci, che ha progettato il canale, fosse stato ammaliato da quelle stesse vele nel lontano 1502.

Alla manifestazione non mancava nessuno, dal conduttore dott. Roberto Alborghetti al sindaco di Cesenatico, ai vincitori e docenti, le famiglie, gli ospiti, una lettrice per le poesie premiate e persino un corpo di ballo che allietava la serata.

Le prime poesie sono state lette e il mio cuore andava più veloce di una locomotiva. Toccava a me! Ero emozionato e un po’ impaurito. Sono corso dietro le quinte, ma … qualcosa dentro di me era cambiato. All’improvviso mi sono sentito pervadere da un senso di tranquillità e di calma  come se fossi fuori dal mio corpo, come se stessi vivendo ancora una volta l’esperienza da spettatore…  L’applauso mi ha catapultato felice sul palco illuminato, tra la gente che mi osservava, con mio padre accanto, orgoglioso di me, e il sindaco che mi premiava.

Devo aggiungere che è stata ancora più intensa la gioia vissuta quando una giuria di ragazzi, che dava un premio speciale ad alcuni dei vincitori già selezionati, ha scelto la mia poesia, regalandomi un mp5 con auricolari. Ero contento e pensavo a tutti coloro a cui avrei raccontato le preziose emozioni che avevo raccolto come un tesoro.

Massimiliano Toscano

Ics Cassano-De Renzio

Bitonto Bari