CRONACA DI UN’ESPERIENZA / IO, UN ITALIANO ALLA CONQUISTA DELLA TERRA DI ROBIN HOOD…


 

© Foto : ROBERTO Alborghetti

© Foto : Marysia ZIPSER

Un italiano nella terra di Robin Hood. E’ stata un’esperienza creativamente entusiasmante quella che ho recentemente vissuto nel Midland inglese, proprio nei luoghi che miti e leggende legano al ricordo dell’eroe Robin Hood… E’ sempre un onore per il nostro Paese quando nel Regno Unito invitano un italiano a raccontare di sè e a scambiare idee e progetti, cercando magari di pianificare insieme qualcosa per il futuro. Ed è quello che è capitato a me… E’ stato davvero bello e produttivo incontrare nella “Terra di Robin Hood” persone meravigliose, validi artisti locali e scoprire l’impressionante Bartons Plc, sede internazionale di eventi.  La signora Marysia Zipser, instancabile blogger, fondatrice di ACT Group ( Arte – Cultura – Turismo ) in Beeston, Nottingham, aveva previsto per me un programma intensivo, con incontri a pieno ritmo.

Ho conosciuto Marysia attraverso la rete LinkedIn, dove lei aveva avuto modo di apprezzare il mio progetto artistico “Lacer/azioni”. Il suo Gruppo ACT è una organizzazione che promuove attività e eventi di arte, cultura e turismo nel territorio, collegandoli ad un’ottica ed ad una visione internazionali, collaborando con artisti e uomini di cultura sparsi in tutto il mondo (“Costruire ponti” è il suo slogan). Sono stato molto onorato di essere invitato a raccontare ed illustrare la mia attività professionale.

Incredibile, ma vero, ad accogliermi c’era la leggenda di  Nottingham: Robin Hood, ossia Tim Pollard, attore e personaggio poliedrico, molto popolare, interprete ufficiale del leggendario personaggio britannico, del quale veste i panni medievali, con tanto di arco, frecce, faretra, fodera e spada… E’ lui il simbolo della “terra di Robin Hood”, riconosciuto istituzionalmente, tanto che è lui a ricevere e a salutare nel corso di importanti eventi ufficiali. Robin-Tim Pollard, insieme alla president di Act group, mi hanno così accompagnato nel “giro di incontri” al Creative Corner di Chilwell, dove ero atteso, tra gli altri, dalla nota artista Pam Miller, dall’autrice Shakti Shira Bassi (couch e coordinatrice di corsi motivazionali), da David Humphreys (titolare di “Created by Hand “, originalissimo spazio per gli artisti locali) e la galleria Mish Mash, uno spazio per l’arte contemporanea, con lavori in ceramica, lavori retrò e pezzi vintage ( vi si possono acquistare le originali tazze dedicate a Robin Hood… ) .

Ho avuto così modo di raccontare la mia esperienza personale come autore . Ho parlato dei miei nuovi libri “Francesco ” e “Quando Il Giorno era Una freccia”,  che indagano la vita e il background culturale di Papa Francesco. Molto interesse ha suscitato ” Lacer/azioni “, il progetto artistico legato alle mie ricerche sui manifesti lacerati e decomposti della pubblicità, sulle crepe naturali, sui graffi e sui segni urbani e industriali.

La mia visita è proseguita alla spettacolare Bartons Plc (Barton House , 61 High Road , Chilwell , Nottingham ),  sede di autobus d’epoca e auto di proprietà, gestita da Simon Barton. Nel grande museo-garage – dove si stava preparando la nuova edizione del ” Carnevale dei Mostri “, festival di arte contemporanea aperto fino al 25 ottobre prossimo – ho visto interessanti autobus d’epoca e autovetture storiche.

Simon mi ha anche raccontato la storia di uno degli autobus più datati, il cosiddetto “Ghost Bus”, del quale è stato recentemente ritrovato un bellissimo filmato d’epoca che racconta il “gran tour” che una comitiva inglese compie in Italia nel 1959, a bordo appunto di questo storico bus. Sono rimasto davvero affascinato da questo reperto di storia del trasporto pubblico nella terra di Robin Hood. Ora è custodito da Barton come un cimelio. Proprio per non “rovinarlo”, non è stato neppure restaurato e così, segnato e lacerato dal tempo, si presenta a noi oggi. Attorno al “Ghost Bus” sono nate idee e progetti per “Lacer/azioni”, che quantoprima saranno svelati… Insomma, è il caso di dire che una freccia italiana è stata scoccata nella terra di Robin Hood.

 

LA TERRA DI ROBIN HOOD / INDIRIZZI WEB:

http://www.ac-tgroup.com/

http://www.carnivalofmonsters.co.uk/

http://www.bartonsplc.co.uk/

http://www.timpollard.com/

http://siastraining.webplus.net/

http://attikfind.com/

https://www.facebook.com/178highroad

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.