DAL NOSTRO INVIATO MASSIMILIANO A CESENATICO, “CITTÀ RICCA DI EMOZIONI E POESIA”


6

Massimiliano Toscano premiato dal sindaco di Cesenatico dott. Roberto Buda; insieme nella foto: il papà, avv. Roberto Toscano, e Elvezio Briccolani, presidente della Cooperativa Rose e Fiori di Bagnacavallo (RA).

 

 

 Guest writer: MASSIMILIANO TOSCANO

Il 27 settembre mi sono recato a Cesenatico con la mia famiglia avendo vinto un concorso di poesia in onore della festa dei nonni: “Un fiore per voi”.

Appena la professoressa mi ha comunicato che ero uno dei premiati, mi sono sentito pieno di gioia. L’attenzione che la nostra insegnante dedica alla poesia è speciale e, grazie a lei, stavo per vivere, come già sapevo, un’esperienza indimenticabile. Le mie due sorelle vi avevano già partecipato in passato,  io da spettatore e non come  vincitore, per cui non vedevo l’ora che arrivasse il giorno della partenza…

Non ero in me, ero troppo felice, ma la felicità non compensava il lunghissimo e noiosissimo viaggio. Tentavo di ammazzare il tempo in qualsiasi modo: film, musica, radio… ma il tempo non passava mai. Dopo cinque interminabili ore, siamo arrivati a Cesenatico. Ci è apparso Porto Canale. Era stupendo! Le barche con le vele spiegate, colorate di vividi colori: rosso, giallo, arancio… mi facevano pensare al passato e al fatto che probabilmente anche Leonardo da Vinci, che ha progettato il canale, fosse stato ammaliato da quelle stesse vele nel lontano 1502.

Alla manifestazione non mancava nessuno, dal conduttore dott. Roberto Alborghetti al sindaco di Cesenatico, ai vincitori e docenti, le famiglie, gli ospiti, una lettrice per le poesie premiate e persino un corpo di ballo che allietava la serata.

Le prime poesie sono state lette e il mio cuore andava più veloce di una locomotiva. Toccava a me! Ero emozionato e un po’ impaurito. Sono corso dietro le quinte, ma … qualcosa dentro di me era cambiato. All’improvviso mi sono sentito pervadere da un senso di tranquillità e di calma  come se fossi fuori dal mio corpo, come se stessi vivendo ancora una volta l’esperienza da spettatore…  L’applauso mi ha catapultato felice sul palco illuminato, tra la gente che mi osservava, con mio padre accanto, orgoglioso di me, e il sindaco che mi premiava.

Devo aggiungere che è stata ancora più intensa la gioia vissuta quando una giuria di ragazzi, che dava un premio speciale ad alcuni dei vincitori già selezionati, ha scelto la mia poesia, regalandomi un mp5 con auricolari. Ero contento e pensavo a tutti coloro a cui avrei raccontato le preziose emozioni che avevo raccolto come un tesoro.

Massimiliano Toscano

Ics Cassano-De Renzio

Bitonto Bari

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.