SU “SEILATV”: SPECIALE ANTEPRIMA SULL’AUTOBUS FANTASMA (THE GHOST BUS) CHE STA GIA’ CONQUISTANDO IL PUBBLICO INGLESE  


THE GHoST BUS flyer DEF (2) - Copia

 

Guest Writer: Stefano Alberti

 

Una speciale anteprima de “L’Autobus Fantasma – The Ghost Bus”, il progetto “visual” di Roberto Alborghetti in corso nel Regno Unito, nella Terra di Robin Hood, andrà in onda mercoledi 4 febbraio su SeilaTv nel corso del programma “Ciao Gente!” condotto in diretta da Riccardo Catani (ore 17,30-19);il programma può essere seguito anche in diretta anche su web, collegandosi a: http://www.seilatv.tv/

Nella trasmissione verranno mostrate in anteprima alcune delle 109 immagini che fanno parte di una singolare attività che vede coinvolti enti e realtà dell’East Midlands, con epicentro l’area di Nottingham, dove il prossimo 27 marzo avrà luogo la “prima” dei due “corti” creati da Roberto Alborghetti. L’evento andrà in scena presso la “Gallery” di Bartons Plc (61 High Road, Chilwell, Nottingham) dove ha sede uno straordinario garage di auto e mezzi di trasporto d’epoca, tra cui appunto il “ghost bus”, oggetto e soggetto di una operazione che i media inglesi stanno seguendo con grande attenzione. In quello che lo stesso “The Nottingham Post” ha equiparato alla stessa “Turbine Hall” che si trova nella celeberrima “Tate Modern” di Londra – leggi l’articolo originale, http://www.nottinghampost.com/Worlds-closed-doors/story-23422297-detail/story.html  – si trova uno straordinario veicolo, il pullman URR 865 AEC Reliance costruito nel 1956, che giace arrugginito e ormai abbandonato…

In collaborazione con Simon Barton, titolare della Bartons Pls, e di Marysia Zipser, fondatrice dell’Act Group, realtà che si interessa della promozione di arte, cultura e turismo, Roberto Alborghetti  ha lavorato sul vecchio pullman, creando un affascinante e suggestivo percorso di immagini realistiche che l’occhio coglierà come una sorta di “galleria di arte moderna”. Come noto, con il suo progetto  “Lacer / azioni” da anni egli sta promuovendo una ricerca mondiale riguardante immagini realistiche di manifesti pubblicitari decomposti, crepe e graffi naturali,  materiali urbani e industriali, come è appunto il “Ghost Bus”  di Nottingham.

Tra l’altro, il veicolo-fratello dell’ “autobus  fantasma” è stato anche documentato nel 1959 in uno splendido film-documentario che racconta il bellissimo viaggio attraverso l’Italia di una comitiva di inglesi a bordo appunto del pullman URR 865 AEC Reliance.

Come detto, sono stati prodotti due “corti”, uno dei quali è “Seaside Town”, con una colonna sonora originale composta dallo stesso Simon Barton, che negli Ottanta visse un periodo di notorietà come cantautore, musicista  e compositore. L’evento – che sta avendo un’ampia copertura anche su web, veicolato dallo slogan “Un’avventura visuale nella Terra di Robin Hood” – ha visto anche la produzione di trailers, flyers ed un poster ufficiale, oltre alla collezione di sedici “cards” con alcune delle suggestive immagini sull’Autobus Fantasma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...