ALESSANDRIA: CRONACA DI UNA BELLISSIMA DOMENICA A DIALOGARE SU FAMIGLIA, SOGNI, FUTURO, FIGLI (E SU UN…LIBRO)  


 

Guest Writer: FRANCO BUTTI

“Questi è il figlio mio prediletto: ascoltatelo”. Ecco il brano del Vangelo annunciato durante la celebrazione eucaristica che ha chiuso la giornata di incontro e formazione genitori svoltasi domenica 1 marzo presso l’Istituto Angelo Custode di Alessandria dal titolo “La sfida educativa della famiglia: educazione, luogo di fede e carità” promossa dal comitato AGESC di Alessandria ed inquadrata nel ricco panorama di iniziative che coinvolge per tutto l’anno le famiglie dei ragazzi che frequentano l’istituto.

Aprire il cuore all’ascolto: comparsa sin dal mattino durante l’avvincente introduzione di Roberto ALBORGHETTI questa suggestione diviene via via raccomandazione durante i lavori dei gruppi e viene infine riconosciuta come impellente necessità nel pomeriggio in cui è risuonato l’annuncio evangelico rivolto a tutti gli uomini.

Educare è sollecitudine di un genitore che “solleva i figli fino alla propria guancia, che si china per dar loro da mangiare”: Alborghetti ha scelto queste parole del profeta Osea per sviluppare il suo intervento nella mattinata, spunto divenuto un leit-motiv del lavoro dei gruppi in cui gli oltre sessanta genitori presenti si sono divisi per mettere in comune le proprie esperienze riflettendo insieme sulle tracce di discussione loro proposte. Sei tracce elaborate dall’AGESC a partire dalle parole e dagli insegnamenti di Papa Francesco riportate nel libro “Quando il giorno era una freccia”che Alborghetti ha scritto andando alla scoperta di quell’”uomo venuto dalla fine del mondo” che tanto oggi ci affascina per quella sua peculiare capacità di essere buon maestro, credibile testimone di quell’annuncio da lui costantemente rinnovato con il sorriso leale, inclusivo, quasi materno, e con l’abbraccio – spesso non solo metaforico – al mondo intero.

È stata una giornata intensa. Nella sala e nelle aule in cui ci si è trovati e si è “lavorato” ci siamo sentiti a casa, accolti dalla comunità delle Figlie di Maria Ausiliatrice che ci hanno metaforicamente anch’esse abbracciato accogliendoci a tavola ed accogliendo i ragazzi una volta di più per consentire ai genitori di stare insieme con semplicità e con l’intensità per chiedersi ed interrogarsi e dirsi una volta ancora perché essere genitori.

In questo sforzo – che nelle nostre scuole è spesso pane quotidiano – genitori con esperienze ed età assai diverse tra loro trovano in un confronto “alla pari” la possibilità di replicare in forma comunitaria quella caratteristica di generatività che contraddistingue ciascuna coppia fin da quando, “sognando” (come evocato da Alborghetti), essa concepisce il pensiero stesso del futuro che si incarna nel figlio; a questo futuro essa trasmette poi quotidianamente, con i piccoli gesti della propria vita, il “racconto” del proprio essere affinchè il figlio possa ricavarne strumenti preziosi per crescere e camminare autonomamente nel mondo.

Questo scambio tra generazioni, tra famiglie, tra donne e uomini diversi ma appartenenti alla medesima comunità diviene allora incredibilmente fecondo se si innesta nella relazione con un Dio, Padre e Madre ad un tempo, che tanto ci ama.

“Disse un giorno il padre al figlio: attento a dove metti i piedi. Rispose il figlio: allora tu fa attenzione perché io li metto dove tu li metti”. L’immagine folgorante (una tra le molte suggestioni emerse dal lavoro dei gruppi) ci aiuta a porre perciò al centro della discussione la nostra capacità generativa: quella cioè di pensare in un’ottica di futuro e tale futuro “raccontarlo” testimoniandolo con l’esempio e la vita.

La giornata è stata una bellissima occasione per tutti i genitori e la comunità educante per riconsiderare, ancora una volta, il compito educativo come una sfida che è necessario affrontare insieme ad altri perché, con il sostegno di tutta la comunità, essa non divenga un duello ma un compito certamente impegnativo ma nel contempo estremamente appagante.

FRANCO BUTTI

Vice Presidente Comitato AGeSC

ALESSANDRIA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...