I “COLORI DI UN’APOCALISSE” DI ROBERTO ALBORGHETTI INCANTANO VISITATORI DA TUTTO IL MONDO. GUARDA IL CLIP…


*

Guest Writer: STEFANO ALBERTI

Sono stati più di tremila, nello scorso weekend, i visitatori che hanno messo piede nel Battistero romanico di Lenno, sul Lago di Como, per ammirare le provocazioni “visuals” di Roberto Alborghetti, presentate in un vero e proprio percorso visivo, sonoro e tattile con il nome di “Colori di un’Apocalisse”.Oltre il sessanta per cento dei visitatori proveniva da varie parti del mondo, e parecchi giunti apposta per avere conosciuto il progetto artistico di Roberto Alborghetti (giornalista professionista, scrittore, cronista visuale) attraverso il web. Tra l’altro, l’hashtag in inglese #colorsofanapocalypseshow è top trend di Twitter.

“Bello e inaspettato”, “di grande creatività artistica”, “da rimanere stupiti”, “Un’idea fantastica”, “Another view of art, impressive”, “Davvero originale”, “Mostra bella e affascinante”, “Mai visto nulla di simile”, “Incredibile! Mai pensato che esistesse un’arte così”, “Beautiful, Interesting, Surprising”, “Una cosa diversa dal solito”, “Beautiful and incredible artworks”: sono solo alcune delle tante frasi lasciate sul “Visitors Book”. Sottolineano la  valenza innovativa di “Lacer/azioni”, come è chiamata la ricerca visuale di Roberto Alborghetti, che ha tratto le sue opere semplicemente fotografando l’astratto che ci circonda, senza che lo sappiamo.

Insomma, anche questa volta, Alborghetti – che già stupisce da anni su web i suoi followers (oltre 200.000 quelli del suo Blog in inglese su WordPress) – ha assestato un altro “pugno nello stomaco” (Mina Cappussi, giornalista) delle convenzioni e delle solite manfrine del panorama artistico italiano, ormai preda di padroni e padrini, capaci solo di chiudersi all’interno delle proprie confraternite prezzolate. Da Lenno – e lo dimostra anche la grande partecipazione di giovani artisti attorno all’idea di Alborghetti – ha preso forza e vigore un’idea di arte che appartiene alla gente e che interpreta le emozioni della gente, che vuole lasciarsi sorprendere non tanto dagli effetti speciali, ma dalla realtà che fa parte del nostro quotidiano.

Arte, come ha scritto ancora un visitatore, è infatti la capacità di “osservare la semplicità delle cose attorno a noi”, come fa Roberto Alborghetti, che nel primo week end di luglio ha incantato il Lago di Como, con i suoi “Colori di un’Apocalisse”.

DALLA MOSTRA "COLORI DI UN'APOCALISSE DI ROBERTO ALBORGHETTI: UN'IMMAGINE CHE VALE MILLE PAROLE...

DALLA MOSTRA “COLORI DI UN’APOCALISSE DI ROBERTO ALBORGHETTI: UN’IMMAGINE CHE VALE MILLE PAROLE.

 

 

Annunci

Un commento su “I “COLORI DI UN’APOCALISSE” DI ROBERTO ALBORGHETTI INCANTANO VISITATORI DA TUTTO IL MONDO. GUARDA IL CLIP…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...