L’ABITO VULCANO: L’ALTA MODA…OSA E VA SULL’AMIATA PER I GRANDI EVENTI DI OTTOBRE… GUARDA IL VIDEO



*

Un capo di alta moda dedicato al “Vulcano Amiata”, un cortometraggio di arte visuale costruito attorno ad un vecchio autobus inglese degli anni ’50 ed una serie di eventi che, nella prossima settimana, vedranno anche la presenza di una delegazione proveniente da Nottingham.  C’è viva attesa nelle località amiatine per le iniziative di “Penne e Video Sconosciuti 2015” dedicate al progetto “The Ghost Bus” (L’Autobus Fantasma), un’attività di ricerca visuale che  Roberto Alborghetti (giornalista, scrittore, artista visuale e cittadino onorario di Piancastagnaio) ha prodotto nel Regno Unito in collaborazione con Bartons Plc e Act Group.

 Dopo il successo degli  eventi speciali del marzo 2015 a Nottingham (Regno Unito), ecco in Italia la “prima” del cortometraggio “The Ghost Bus” che Alborghetti ha creato sulla base di centinaia di fotografie  astratte scattate attorno ad un vetusto e accidentato bus inglese custodito presso un deposito di auto d’epoca. Il filmato – della durata di 14 minuti – è un singolare documento visuale e musicale che porta lo spettatore dentro la dimensione ed il senso della ricerca visuale di Alborghetti, che da anni raccoglie in giro per il mondo immagini realistiche della decomposizione dei manifesti pubblicitari, crepe e graffi naturali, corrosioni di superfici che fanno parte dell’ambiente urbano ed industriale.   

Una di queste immagini astratte ha poi fornito la base per la creazione del “Volcano Dress”, capo di alta moda ideato dal fashion designer Mitrani Yarden, artista originario di Tel Aviv, ora residente a Firenze dopo avere lavorato presso importanti case di moda parigine (da Chanel a Vivienne Westwood).

VOLCANO DRESS FP + LOGOS

Per la realizzazione dell’abito, Yarden ha impiegato sei metri di pregiato tessuto in crèpe, producendo un disegno dai colori suggestivi (la gamma allinea ben venti tonalità), modellando una forma dagli ampi volumi, che si pone tra il classico e il futuristico, caratterizzata dall’incontro tra linee simmetriche e asimmetriche. L’abito – un vero e proprio omaggio al Monte Amiata e alla terra di Siena – vuole anche essere un messaggio che invita alla salvaguardia delle bellezze naturali e al rispetto dell’ambiente. E’ anche accompagnato da una sorta di “sinfonia” (“Amore #1”) scritta ed eseguita dal musicista e compositore israeliano Eylon Malhi.

Anche l’abito “Vulcano” sarà presentato in anteprima mondiale nell’ambito dell’edizione 2015 di “Penne e Video Sconosciuti” promossa da OSA Onlus e dal Comune di Piancastagnaio (Siena). Nel corso degli eventi – che si svolgeranno da sabato 24 a martedi 27 ottobre – sarà presente anche una delegazione proveniente dal Regno Unito. Formato da operatori della comunicazione, fotografi e addetti culturali, il gruppo sarà guidato da Marysia Zipser, fondatrice di Act Group, partecipante al progetto “The Ghost Bus”. E’ in programma un giro turistico attraverso le principali città della Toscana anche per verificare possibilità ed ipotesi di cooperazione tra la terra di Robin Hood ed i territori amiatini.  

PIANCASTAGNAIO: LA ROCCA ALDOBRANDESCA

1 IMGP2938 (640x480)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...