BENVENUTI ALLA MOTOR VALLEY DELL’EMILIA ROMAGNA! EVENTI, MUSEI E COLLEZIONI UNICI AL MONDO!


!cid_45D0B74E-11D9-4F2C-819A-8DD05698F66B (800x501)

La Motor Valley dell’Emilia Romagna è unica, con aziende motoristiche, autodromi, collezioni di auto e moto d’epoca, eventi e gare internazionali. Visitatori da tutto il mondo per il Museo Ferrari di Maranello e per il Museo Enzo Ferrari di Modena.  Info e pacchetti turistici su www.motorvalley.it

 *

L’Emilia Romagna possiede un “parco” dedicato ai motori unico. E’ un territorio, in gran parte legato alla Via Emilia, che vanta una storia a due e quattro ruote fatta di passione, tenacia, ingegno, capacità imprenditoriali e tanto “capitale umano”. Basta qualche nome per capire di quale patrimonio stiamo parlando: Ferrari, Ducati, Lamborghini, Maserati. In quale altro posto al mondo esiste una concentrazione di miti motoristici di questo livello? Senza contare i circuiti, le favolose collezioni private di auto e moto d’epoca, i grandi campioni e i musei.

Il denominatore comune di questo patrimonio è la passione abbinata alla competenza, un binomio che anima le case costruttrici e provoca l’entusiasmo e la partecipazione con cui sono vissuti gli appuntamenti agonistici. Senza dimenticare lo sviluppo tecnologico che consente alle case costruttrici di essere all’avanguardia nelle manifestazioni e sui mercati internazionali. La passione per le due e quattro ruote ha portato un crescente e continuo flusso di turisti italiani e stranieri.

 

Motor Valley: un marchio che significa eccellenza

Il marchio Motor Valley (www.motorvalley.it) è nato proprio per promuovere questo grande “parco” dei motori che vanta 188 team sportivi (tra club e scuderie), 13 musei, un circuito di 12 collezioni private, 4 autodromi, 11 kartodromi e vari circuiti. Le piste più famose sono note in tutto il mondo: l’autodromo Enzo e Dino Ferrari a Imola (Bo), il Misano World Circuit Marco Simoncelli (Rn), il Riccardo Paletti a Varano Melegari (PR)  e l’Autodromo di Modena, a Marzaglia. Attenti all’innovazione e al futuro sostenibile, i responsabili del circuito modenese organizzano anche ecomaratone di veicoli a emissioni zero e corsi di “green drive” per imparare a guidare ottenendo una riduzione nei consumi di carburante.

Nell’ambito di Motor Valley operano inoltre specialisti del restauro di auto e moto d’epoca, oltre ad imprese di eccellenza nel design e nella produzione di accessori, parti e componenti, centri di ricerca e sviluppo, collezioni e musei pubblici e privati. Sono inoltre lanciate attività formative a livello professionale ed universitario, iniziative culturali e formative per valorizzare e preservare questo patrimonio di competenza e passione per trasferirlo alle nuove generazioni.

 

Pacchetti turistici tutto l’anno per una vacanza da ricordare

La passione per le due e quattro ruote ha portato un crescente flusso di ospiti italiani e stranieri. Oltre a seguire gli itinerari motoristici, la Motor Valley offre anche l’occasione per scoprire le proposte culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche dell’Emilia Romagna. Agli eventi, ai musei e alle collezioni private delle due e quattro ruote sono legati pacchetti turistici per tutto l’anno. Info: www.motorvalley.it.

 

!cid_F4735098-B34E-4769-A0E1-5D9C6A1D8612 (800x531)

Il mito della Ferrari racchiuso in due “Louvre” dei motori

A Maranello il Museo Ferrari (www.museoferrari.com) ha raggiunto picchi d’affluenza da record. Da non perdere la suggestìva Sala delle Vittorie che celebra i successi più recenti della Scuderia del Cavallino. Ai più giovani è dedicato il nuovo laboratorio didattico Red Campus, uno spazio interattivo per esercitazioni e simulazioni.

Grande successo anche per il Museo Casa Enzo Ferrari, a Modena (www.museocasaenzoferrari.it), una struttura di 5000 mq dedicata a Enzo Ferrari e all’automobilismo sportivo. Fa parte del complesso museale la casa in cui il Drake nacque nel 1898 e alla quale è legata una galleria espositiva, coperta da un “cofano” di alluminio giallo che l’avvolge come una sorta di mano aperta. Nel corso dell’anno il Mef ospita diverse mostre tematiche ed è dotato di un Centro di Documentazione, computer-room e spazi dedicati ad eventi e ad attività didattiche e seminariali.

Tra le esposizioni, nel 2014 c’è stata anche la mostra “Maserati 100, a Century of pure italian luxury sports car” con alcune delle più importanti Maserati stradali e da competizione. La mostra fa parte delle iniziative legate al Centenario della Casa del Tridente, nata a Bologna e trasferita a Modena alla fine degli anni ’30, con lo stabilimento che sorge a poche centinaia di metri dal Mef. La Maserati ha realizzato un logo speciale dedicato alla ricorrenza e aperto il sito www.maserati100.com in cui si possono trovare i momenti salienti della sua storia.

 

Altri musei unici che esaltano tradizione e innovazione

Motor Valley offre agli appassionati la possibilità di visitare anche altri  “santuari dei motori” con itinerari personalizzati e tour organizzati. A Bologna l’archivio storico e il Museo Ducati (www.ducati.it) sono diventati Bene Storico del Territorio. L’esposizione raccoglie le testimonianze di oltre mezzo secolo di competizione dell’azienda di Borgo Panigale, fondata dai fratelli Ducati nel 1926. Dal Cucciolo alla Desmosedici, la storia è raccolta in un particolare e originale ambiente, caratterizzato da un grande casco rosso centrale a cui fanno da corona 33 mitiche moto poste su una pista illuminata.

Alla Lamborghini, che nel 2013 ha festeggiato il Cinquantenario, sono dedicati due musei. Uno, nella sede storica di Sant’Agata Bolognese e inaugurato nel 2001 (www.lamborghini.com), ripercorre tutte le tappe salienti della storia del marchio: dalla 350 GT – il primo modello realizzato da Ferruccio Lamborghini nel 1964 – all’Aventador Roadster del 2013, suggestivamente appesa a una parete. L’altro, il Museo Ferruccio Lamborghini, recentemente trasferito nella nuova sede di Funo di Argelato, rappresenta invece un viaggio attraverso la storia e gli oggetti più rappresentativi che hanno contrassegnato la vita del suo fondatore, oltre ad accogliere tutta la sua geniale produzione industriale (www.museolamborghini.com).

A Coriano, sulle colline riminesi, si può visitare “La Storia del Sic”, il Museo dedicato alle vicende sportive e alla vita di Marco Simoncelli. In tre sale tematiche, attraverso i caschi, le tute, le moto e tante immagini si snoda il “racconto” del campione romagnolo, dalla 125 cc alla Moto GP (www.lastoriadelsic.com). Sempre a Coriano, dove anche lo street artist riminese Eron ha fatto una dedica a Simoncelli, ritraendolo sulle pareti esterne del Palazzetto dello Sport, è stato inaugurato un particolare monumento: si tratta di una grande marmitta che ogni domenica, all’imbrunire, si “accende” con una lunga fiammata per 58 secondi, tanti quanti il numero di Simoncelli in pista.

 

Appuntamenti mondiali, rievocazioni storiche, mostre scambio da record

Anche quest’anno il “Circus” della Moto GP ha festosamente invaso, nel secondo week end di settembre, il Misano World Circuit intitolato a Marco Simoncelli, con presenze record:. 92.000 spettatori la domenica per un totale – nei tre giorni dell’evento – di  152.394, persone. E il piazzamento di Valentino Rossi, in quella fase leader della classifica mondiale, ha ulteriormente scaldato il popolo dei motori. Questo importante appuntamento internazionale, confermatissimo anche per il 2016, rappresenta per tutto il territorio una grande risorsa in termini di immagine, presenze turistiche e prestigio. Il Misano World Circuit (www.misanocircuit.com) è da sempre un contenitore di manifestazioni sportive di profilo mondiale, un punto di riferimento della passione per i motori in una terra che ne è culla. Misano, che ogni anno riunisce intorno alla passione per i motori oltre 500mila presenze, ospita anche gli appuntamenti sulla Pista Flat Track del programma Vr46 Rider’s Academy, con Graziano Rossi partner del progetto e Valentino Rossi spesso presente come docente di eccezione, assieme ad Andrea Dovizioso. Il circuito di Misano è protagonista, assieme all’Enzo e Dino Ferrari di Imola, anche del Mondiale Superbike per un’accoppiata che caratterizza solo altri sei circuiti nel mondo. A Imola l’appuntamento del Mondiale SBK si è svolto dall’8 al 10 maggio (www.autodromoimola.it).

Nell’ambito di Modena Terra di Motori, la più importante manifestazione automobilistica italiana “en plein air”, nel settembre 2015 si è svolta una nuova edizione di Modena Motor Gallery, il Salotto Buono del motorismo italiano. Si tratta di una Mostra/Scambio di auto e moto d’epoca made in Italy che quest’anno ha presentato una novità: ha infatti “aperto” i battenti anche alle auto e moto d’epoca straniere. La Mostra/Mercato, che promuove non solo le eccellenze motoristiche ma anche i prodotti tipici del territorio, si svolge nei padiglioni di ModenaFiere. Tra le novità 2015 anche un concorso fotografico gratuito e aperto a tutti con un workshop dedicato alla fotografia legata al mondo dei motori (www.motorgallery.it).

Accanto ai tanti raduni e gare non mancano gli appuntamenti dedicati a chi al rombo dei potenti motori di oggi preferisce la “musica” di quelli di ieri. Tra le manifestazioni di maggior prestigio c’è la Mille Miglia che quest’anno si è svolta dal 14 al 17 maggio. Fra le tappe 2015 c’erano Rimini e Parma. 


Info: www.1000miglia.eu

Altro grande evento è il GP Terre di Canossa che nel 2015 si è svolto dal 16 al 19 aprile tra Emilia, Liguria e Toscana, lungo le millenarie strade di Matilde di Canossa. Un viaggio nel tempo e tra le bellezze straordinarie di questi territori e delle sue eccellenze. La manifestazione permette infatti di vivere anche un emozionante percorso enogastronomiche tra le ricette della tradizione e la creatività dei migliori chef stellati (www.granpremioterredicanossa.it).

A maggio – nel bolognese – si è svolta la Cronoscalata Bologna-Raticosa, rievocazione per auto d’epoca di una tra le più affascinanti ed impegnative cronoscalate italiane degli Anni ’50. Spettacolare anche la Bologna-San Luca, gara di velocità in salita per auto storiche. E’ una manifestazione altamente spettacolare che porta le vetture sotto l’arco del Meloncello per poi salire verso la Basilica di San Luca: due chilometri mozzafiato. Info: www.bolognasanluca.it

Grande partecipazione, anche quest’anno, alla Mostra Scambio di auto e moto d’epoca organizzata dal Crame all’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola: lungo i 5 km. del circuito si possono trovare pezzi unici per un appuntamento che sta diventando tra i più interessanti anche a livello internazionale (www.autodromoimola.it).

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...