NOVITA’ EDITORIALE / LA STORIA DI UNA DONNA CHE NELL’OTTOCENTO ANTICIPO’ I TEMI DELL’ECOLOGIA E DEL CREATO


Duecento anni fa – precisamente il 28 gennaio 1816 – nasceva a Soncino (Cremona) Paola Elisabetta Cerioli, una delle grandi figure lombarde dell’Ottocento, proclamata Santa il 16 maggio 2004. Fondatrice degli Istituti della Sacra Famiglia, visse gran parte della sua esistenza a Comonte di Seriate, da dove avviò opere ed attività che continuano tuttora, in Italia e all’estero.

L’evento del Bicentenario ha suggerito la pubblicazione di una biografia – “Paola Elisabetta Cerioli, Il grande albero e il granello di senape”(Edizioni Velar, Gorle, BG)  – nella quale l’autore, Roberto Alborghetti, ha ricostruito le vicende terrene e le intuizioni spirituali di una donna che visse un’esistenza per certi aspetti straordinaria.

Già autore dei due volumi dell’Epistolario, Alborghetti presenta e illustra i passaggi fondamentali della vita di Santa Paola Elisabetta, al secolo Costanza Onorata, sedicesima figlia della nobile famiglia dei Cerioli. A diciannove anni, i genitori la offrono in sposa al quasi sessantenne Gaetano Busecchi, vedovo della contessa Maria Teresa Tassis, residente a Comonte. La vita coniugale è segnata dal dolore; tre figli muoiono in tenera età, Carlo è invece stroncato a sedici anni dalla tubercolosi. Prima di spirare, confiderà a Costanza parole profetiche: “Mamma, non addolorarti. Il Signore ti darà altri figli…”

Paola-Elisabetta-Cerioli264Rimasta vedova e sola, la nobile Cerioli – sotto la guida spirituale del Vescovo di Bergamo mons. Pierluigi Speranza e di mons. Alessandro Valsecchi – matura la vocazione di dedicarsi a Dio, agli orfani ed alla promozione delle classi rurali, per le quali avvierà scuole e produrrà testi didattici e singolari riflessioni che anticipano le scienze ecologiche. Fonda l’Istituto delle Suore della Sacra Famiglia, seguito più tardi dalla fondazione dell’Istituto religioso maschile.

Madre Paola Elisabetta si spegne nella notte tra il 23 ed il 24 dicembre 1865 a Comonte di Seriate, dove riposano le sue spoglie e dove ha sede la Casa madre. La sua testimonianza continua attraverso le suore e i sacerdoti della Sacra Famiglia, che svolgono il servizio alla Chiesa universale con l’impegno nel mondo della scuola, con il lavoro a sostegno delle attività pastorali parrocchiali, nelle opere a favore degli anziani e degli ammalati, nell’aiuto ai più giovani, spesso in condizioni sociali difficili, come lo sono le missioni in Brasile e in Africa.

Il libro di Roberto Alborghetti, edito dalla Velar di Bergamo, ripercorre l’intero arco della vita di Santa Paola Elisabetta ponendo particolare attenzione, nella parte finale, all’attualità del carisma e del messaggio, con particolare riferimento alle intuizioni in campo educativo, culturale, sociale ed ambientale.

 

Roberto Alborghetti, PAOLA ELISABETTA CERIOLI, IL GRANDE ALBERO E IL GRANELLO DI SENAPE, 98  pagine, Edizioni Velar, Euro 10.

 

http://www.velar.it/libro/paola-elisabetta-cerioli/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...