FENOMENI / UN MONDO DI CALENDARI, MA I PIU’ BELLI SONO QUELLI DEI CARTOONS…


 

I CALENDARI

Guest Writer: GIANNI SORU

 

Animali, città, fiori, sportivi, cantanti… ma i più belli rimangono sempre quelli dei cartoni animati. I calendari sono sempre belli e sempre… utili.

Peccato che siano stati proposti pochi titoli. I formati sono vari, tascabili (A6), da parete (A4), da tavolo (A5). Alcuni si potevano trovare nelle librerie, altri nelle edicole, altri ancora nelle cartolerie oppure nelle fumetterie; tra questi ci stavano “Anna dai capelli rossi”, “Atlas ufo robot”, “Barbapapà”, “Batman”, “Ben 10”, “Betty Boop”, “Bia la sfida della magia”, “Braccio di ferro”, “Capitan Harlock”, “Charlie Brown”, “Corto Maltese”, “Digimon”, “Dragon ball”, “Felix the cat”, “Futurama”, “Hello Kitty”, “Hello Spank”, “I Cavalieri dello zodiaco”, “I Looney Tunes”, “I Masters”, “I Puffi”, “I Simpson”, “Il grande Mazinga”, “Jeeg robot”, “Ken il guerriero”, “L’ape Maia”, “L’Uomo Ragno”, “Lady Oscar”, “La pantera rosa”, “La principessa Sissi”, “La sirenetta”, “Lamù la ragazza dello spazio”, “Lupin III”, “Naruto”, “Neon genesis Evangelion”, “Mafalda”, “Mordillo”, “Paperino”, “Peppa Pig”, “Pimpa”, “Pippo”, “Pokemon”, “Prezzemolo”, Ranma ½”, “Remì le sue avventure”, “Sailor Moon”, “Superman”, “Topolino”, “Winx club”, “Witch”, “Winny the Pooh”… Bellissimo quello della DC Comics con i personaggi di “L’Uomo Ragno”, “I fantastici 4”, “Superman”,  “Batman”, “Wonder Woman”… Molto carino anche quello della Disney con i personaggi di: “American Dragon”, “Gli incredibili”, “Kim Possibile”, “La casa di Topolino”, “Lilo e Stich”, “Quelli dell’intervallo”, “Raven”…

Anche alcuni giornali han regalato dei calendari Il Giornalino ha allegato quello di “Asterix”, “I Puffi” e “Mysha” ed uno bellissimo misto con i personaggi di “Braccio di Ferro”, “Asterix”, “I Puffi”, “Micromino”, “Nicoletta”, “Piccolo Dente e Occhio di Luna”, “Pinky”, “Pon Pon”…

Il TV Sorrisi e Canzoni regalava quello dei “Looney Tunes” e di “Lupo Alberto”.

La rivista Bunny Band ha regalato uno molto bello con i personaggi di Looney Tunes come “Bugs Bunny”, “Gatto Silvestro”, “Duffy Duck”, “Speedy gonzales”, “Willy coyote”, “Le Pew Pew”.

La rivista di Snoopy ha regalato quello di “Charlie Brown”; la rivista di “Cip e Ciop” ha regalato il loro; la rivista di Sailor Moon regalava quello di “Sailor Moon”, quella di Garfield ha regalato il calendario di “Garfield”, il libro gioco delle “Pretty Cure” ha regalato il loro; “Mermaid Melody principesse sirene” ha regalato il loro.

La rivista Japan Magazine ne aveva proposto uno bellissimo con più personaggi tra i quali:

“Una porta socchiusa ai confini del sole”, “Sailor Moon”, “Neon genesis Evangelion”, “City Hunter”, “Lady Oscar”, “Dragon ball”, “Occhi di gatto”, “Prendi il mondo e vai”, “Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo per Rina”, “I 5 samurai”…

Poi ne ha proposto un altro con i personaggi di “Dragon Ball”, “Ranma 1/”, “Curiosando nei cortili del cuore”, “Il mistero della pietra azzurra”…

Poi è uscito un calendario molto bello dedicato ai robot come: “Daltaniouis”, “Danguard”, “God Sigma”, “Gaiking”, “Gordian”, “Goldrake”, “Mazinga”, “Mazinga Z”, “Trider G 7”, “Ufo Diapolon”…

Anche la rivista Scelta TV ne ha proposto uno molto bello con i personaggi di: “Daitarn 3”, “Goldrake”, “Gackeen il robot magnetico”, “Voltron”, “Mazinga Z”, “Jeeg robot”, “Gundam”…

La rivista Colori ha allegato quello dei personaggi delle mascotte dei prodotti a cartoni animati come: “Calimero”, “Carmencita”, “Ciocorì e Biancorì”, “Eldoleo”, “Il piccolo Mugnaio Bianco”, “Kinder”, “Linea”, “Maria Rosa”, “Mr. Nesquik”, “Susanna tutta panna”, “Toro Farcito”, “Zum”; e quello delle videosigle a cartoni animati di: “La tartaruga”, “Johnny il bassotto”, “Isotta”, “Portobello”, “Giumbolo”, “Il Trenino”, “Cicciotella”, “Il leone”, “Uomo Squalo”, “La balena”, “Boing Boing”, “Baby Show”.

Oppure si potevano richiedere quelli personalizzati dal fotografo con i personaggi che più si desiderava come “Gli antenati”, “Scooby Doo”, “Tom and Jerry”…

 

GIANNI SORU

Annunci

FIRENZE: MUSEO GALILEO E BASILICA DI SANTA CROCE, UN PROGETTO PER DUE LUOGHI CHE FANNO STORIA


 

 

Tra arte, storia e scienza, un progetto congiunto del Museo Galileo e dell’Opera di Santa Croce.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Firenze, Santa Croce

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Firenze, Santa Croce

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Firenze, Santa Croce

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Firenze, Santa Croce

Foto: Roberto Alborghetti, 2015

L’iniziativa si compone di due momenti autonomi, ma ideati per essere l’uno compendio dell’altro: visite guidate e un sito web apposito.

Le visite guidate sono incentrate sulla vicenda umana, storica e scientifica di Galileo Galilei. I visitatori vengono guidati all’interno della Basilica di Santa Croce per incontrare le numerose “memorie galileiane”, anche quelle meno note, in grado di evocare la complessità di una vicenda che per secoli ha suscitato clamori, dibattiti, opposte ragioni: dagli antenati di Galileo e di Urbano VIII che condividono la vicinanza del luogo di sepoltura, alle spoglie dello scienziato, prima rifugiate e “nascoste” nella cappella medicea di Santa Croce, poi spostate nel 1737 nell’attuale sepolcro monumentale. Una traslazione, quest’ultima, densa di significati e valori, realizzata grazie ai principali intellettuali dell’epoca, molti dei quali accolti a loro volta nel “tempio delle itale glorie”. La visita al Museo Galileo, condotta dallo stesso operatore, si svolge nella sala dedicata allo scienziato, dove sarà possibile “misurare” la grandezza della sua fama con l’ausilio dei suoi stessi strumenti, segni tangibili delle sue teorie e scoperte.

Il secondo momento è legato a una diversa fase di fruizione: il “museo diffuso” galileiano trova una sua sistematizzazione nell’apposito spazio web dedicato all’iniziativa. Questo luogo virtuale, condiviso dai due enti, consentirà di esplorare le “memorie galileiane” in Santa Croce e gli oggetti del Museo Galileo grazie a schede e approfondimenti sugli strumenti scientifici, sui monumenti sepolcrali della Basilica e sulle biografie dei personaggi coinvolti. Sul sito sarà inoltre disponibile una mappa interattiva dei luoghi di Firenze legati allo scienziato. Il percorso tra Santa Croce e Museo Galileo costituisce quindi una base di partenza per un più vasto “itinerario galileiano” sul territorio cittadino, che potrà essere completato in autonomia grazie alle informazioni contenute nel website.

Attraverso due significativi esempi – la Basilica di Santa Croce e il Museo Galileo – l’itinerario presenta gli intrecci esistenti tra le testimonianze storico-scientifiche e i monumenti di Firenze, restituendo un’immagine della città come grande “museo diffuso”, nel quale il patrimonio scientifico può farsi codice di lettura dei tesori dell’arte.

La collaborazione tra Museo Galileo e Opera di Santa Croce è stata già avviata con successo in occasione delle “Passeggiate galileiane” realizzate all’interno del programma “Buon compleanno Galileo!” (febbraio-marzo 2014). Il percorso attuale rappresenta una versione ampliata e notevolmente arricchita, finalizzata a divulgare le testimonianze storico-scientifiche riflesse nel patrimonio storico-artistico della città.

Prima visita: sabato 30 gennaio 2015, ore 15.00.

Il programma prevede una visita al mese, il sabato pomeriggio.

 

INFORMAZIONI E Scheda tecnica

Ritrovo

Basilica di Santa Croce, biglietteria, Largo Bargellini

Orario

Ritrovo alle ore 14.45

Il percorso dura circa due ore.

Quota di partecipazione

€ 20 a persona

7-12 anni: € 15

Minori di 6 anni: gratuito

Non sono previste altre riduzioni e gratuità.

La visita è consigliata a partire dai 12 anni.

Info e prenotazioni

Tel. 055 2343723 (lunedì–venerdì 9.00–16.00)

Prenotazione obbligatoria.

Le prenotazioni si chiudono alle ore 13.00 del martedì precedente la visita.

Dopo aver prenotato telefonicamente, è necessario effettuare il pagamento anticipato via Paypal o bonifico bancario entro le ore 24.00 del giorno successivo alla prenotazione.

Le visite si terranno solo nel caso venga raggiunto il numero minimo di 15 persone.

Numero massimo: 30 persone.

 

Calendario

Prima visita: sabato 30 gennaio 2016

Il programma prevede una visita al mese, il sabato pomeriggio.

Il calendario sarà disponibile sul sito internet dell’iniziativa.

Website

http://mostre.museogalileo.it/galileodueluoghi/

 

 

 

 

 

“QUANDO IL GIORNO ERA UNA FRECCIA”: NUOVA TAPPA IN CAMPANIA. PRESENTAZIONE DEL LIBRO A MERCOGLIANO (AVELLINO) IL 13 GENNAIO.


 Quando il giorno era una freccia - frase

Continua il “giro” delle presentazioni del libro “Quando il giorno era una freccia” (autore Roberto Alborghetti, Edizioni AGeSC). Da segnalare una nuova tappa in Campania (sempre a gennaio, il 29, presentazione invece nel Lodigiano). Alla sua terza edizione, la pubblicazione sarà infatti al centro dell’incontro in programma MERCOLEDI 13 GENNAIO 2016, alle ORE 16, presso l’Istituto Maria SS. di Montevergine, Via Ramiro Marcone 56, a MERCOGLIANO (Avellino), dove si è costituito un nuovo comitato dell’AGeSC. L’incontro vedrà la partecipazione di: S.E. Mons. Francesco MARINO, Vescovo Diocesi di Avellino; Padre Giuseppe BUONO, Pontificio Istituto Missioni Estere, docente di Missiologia e Bioetica; Roberto ALBORGHETTI, Giornalista e autore del libro; Laura MARMAI, AGeSC, Associazione Genitori Scuole Cattoliche.

Continua dunque l’interesse attorno a questa pubblicazione, per i soci e gli amici dell’AGeSC, per i quali la pubblicazione costituisce anche la base per una serie di corsi di formazione destinati a coinvolgere soprattutto i genitori : sono state approntate “tracce” attorno alle quali organizzare momenti di studio e di approfondimento. Introdotto dalla prefazione di Zenon Grocholewski, già Prefetto della Congregazione per l’Educazione Cattolica, e da un pensiero di Roberto Gontero, presidente nazionale AGeSC, il libro è stato stampato da Ikonos, che ha curato anche il progetto grafico. Pietro Bonato, Andrea Migliorini e Maria Grazia Rodigari hanno collaborato con l’autore per la traduzione dalla lingua spagnola dei testi e degli interventi di Jorge Mario Bergoglio.

Pubblicato anche in versione e-book, il libro è disponibile presso le principali librerie on-line (Google Play Books, iBooks, Kobo e Amazon). E’ in vendita nelle librerie cattoliche e può essere richiesto direttamente a Ikonos, Via Carlo Alberto Dalla Chiesa, 10 – 24028 Treviolo (BG), Tel. 035 200515.

 

RACCONTA E DISEGNA LA TUA FAMIGLIA: LA GRANDE INIZIATIVA CON KIWANIS INTERNATIONAL


DSC06496 (800x592)

Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”  che Kiwanis International – Kiwanis Club Bergamo Orobico Onlus  ed OKAY! (mensile e sitoblog) promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

DSCN0964

 

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in  un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mammà e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà  espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia;  descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera)  i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giu’….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 15 aprile  2016 (fa fede il timbro postale) al seguente indirizzo: Okay!, presso Casa M.E.Mazza, via Nullo 48, 24128 Bergamo.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico a Bergamo in occasione della Giornata per la Famiglia, fissata per il 15 maggio 2016. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

INFORMAZIONI

Informazioni e regolamento sono reperibili su  https://okayscuola.wordpress.com/  che dedicherà pagine speciali e notizie.

ARTE E AUTISMO: IL VIDEO SULL’ESPERIENZA DEL LABORATORIO DI PATRIZIA (APRILIA, LT) CON I COLORI DELL’AUTOBUS FANTASMA


*

Videoclip di Roberto Alborghetti; Colonna sonora: “Day One” di Audiomachine. Scene da un’esperienza creativa che ha coinvolto i bambini autistici e disabili (Aprilia, Latina, Italia). Guidati da Patrizia Sapri, hanno lavorato a riprodurre le foto scattate da Roberto Alborghetti intorno ad un autobus vecchio e arrugginito in Bartons Plc (Beeston – Nottingham, Regno Unito) per il progetto The Ghost Bus, “Un’avventura visuale nella Terra di Robin Hood” di Roberto Alborghetti, Bartons Plc e ACT Group. Prossimo Progetto: “Prendendo la Luna Blu” basata sul disegno di Mitrani Yarden dal Progetto Hopes.

altAmeZ95SCYgtR9-duZWEFD3TqO1RNeiYwLdu7YRg8zEgD

AL TERRITORIO DEL MONTE AMIATA GRANDE SPAZIO NEL NUOVO NUMERO DELLA RIVISTA INTERNAZIONALE “ARTS & CULTURAL STRATEGIES”…CLICCA E LEGGI


 

 

acs cop gen 2016Al  territorio senese del Monte Amiata è dedicato ampio spazio nel nuovo numero della prestigiosa rivista americana “ARTS & CULTURAL STRATEGIES” edita a Chicago (USA) e diretta da Renèe LaVerne Rose. Due gli articoli-reportages dedicati all’Amiata e precisamente ad Abbadia San Salvatore (ben 12 pagine, con un’ ampia documentazione fotografica) e a Piancastagnaio (location del progetto “La Principessa, il Fuoco e il Castello”, consistente in un e-book e in cortometraggio). Il servizio su Abbadia, centrato sulla Cripta longobarda e sul borgo medievale, è stato curato dal giornalista Roberto Alborghetti, corrispondente per l’Italia del magazine internazionale. Altre 10 pagine sono dedicate a Piancastagnaio, con la pubblicazione di una speciale “anteprima” dell’e-book della “Principessa” , interamente realizzato presso la Rocca Aldebrandesca da Mitrani Yarden e Roberto Alborghetti.

Ma non solo. “ACS” ha inoltre dedicato altre 2 pagine alla notizia della realizzazione dell’artistica etichetta che Mitrani Yarden e lo stesso Roberto Alborghetti hanno creato per le bottiglie del vino Doc “Vulcano Amiata” prodotto dall’ Azienda Agricola  Pinzi Pinzuti di Abbadia S.S. Dunque, per il territorio dell’Amiata e per Siena, una grande opportunità per diffondere la propria immagine e le proprie risorse artistiche, culturali e storiche su un periodico di grande importanza, letto e diffuso gratuitamente on line a livello internazionale.

“ARTS & CULTURAL STRATEGIES” è pubblicato e diretto da  Renee LaVerne Rose 

 

ABBADIA S.SALVATORE

 Clicca e Leggi LE 12 PAGINE (DA PAGINA 26) CON IL REPORTAGE DI ROBERTO ALBORGHETTI DEDICATO ALLA CRIPTA MEDIOEVALE DI ABBADIA S. SALVATORE, SIENA, TOSCANA:

http://emagazine.acs-mag.com/acs-magazine-jan-feb-issue-2016/page/26-27

 

*

PIANCASTAGNAIO

Clicca e Leggi: LE 10 PAGINE (DA PAGINA 104 ALLA 113) CON LA SPECIALE ANTEPRIMA DELL’E-BOOK “LA PRINCIPESSA, IL FUOCO E IL CASTELLO” (DI ROBERTO ALBORGHETTI E MITRANI YARDEN) AMBIENTATO NELLA ROCCA ALDOBRANDESCA DI PIANCASTAGNAIO, SIENA. Roberto Alborghetti Yarden Mitrani

http://emagazine.acs-mag.com/acs-magazine-jan-feb-issue-2016/page/104-105

 

FENOMENI / 1986-2016:  TRENT’ANNI DEI  CARTONI ANIMATI PIU’ BELLI


1986-2016 TRENT'ANNI DI BEI CARTONI ANIMATI.jpgGuest Writer: GIANNI SORU

Nel mese di gennaio “MEMOLE DOLCE MEMOLE” (Italia 1): la bella e simpatica follata alta 15 cm che diventa amica della bambina umana Mariel.

 

Nel mese di febbraio “LOVELY SARA” (Italia1): la bimba ricchissima che morto il papà diverrà poverissima e al collegio presso cui studia verrà trattata peggio di una schiava.

 

“MILA E SHIRO DUE CUORI NELLA PALLAVOLO” (Italia 1): bravissima in attacco ma è una frana in ricezione, assieme alle sue amiche/rivali Nami (ottima in ricezione) e Caori (ottima in alzate), disputeranno tante partite.

 

Nel mese di marzo “MUPPET BABIES” (Italia 1): Kermit la rana, Miss Piggy la maialina, Baby Fozzie l’orso, Baby Rowlf, Baby Gonzo, Baby Bunsen, Baby Scooter… giocano e scoprono il mondo.

 

“SHERA LA PRINCIPESSA DEL POTERE” (Retequattro): è la gemella di He-Man, vive nel castello di Cristallo, assieme ai suoi amici lotta contro il perfido Hordark.

 

“VOLTRON” (Euro TV): 4 ragazzi ed una principessa, guidano 5 robot a forma di leone dai diversi colori, unendosi formato il potente robot Voltron.

 

“WUZZLES” (Rai 1): Eleguro, Conippa, Focalce, Apilone, Rinobert, Farfaorsa, sono l’incrocio di 2 animali e vivono tante avventure sull’isola di Wuz.

 

“MASK” (Euro TV): la squadra formata da Matt, il figlio Scott, il robot T-Bob, Gloria, Bruce, Hondo, Brad e Buddy indossano una maschera dalle super armi e lottano contro Venon.

 

Nel mese di giugno “MACHANDER ROBOT” (Telereporter): Jimi è figlio della regina Mesua, arriva sulla terra e si affeziona a loro, con i suoi 3 fratellastri lotterà con il robot Machander contro i nemici che vogliono invadere la Terra.

 

Nel mese di luglio “HOLLY E BENJI DUE FUORICLASSE” (Italia 1): Holly è un grandissimo attaccante, diverrà amico di Benji un portiere imbattibile. Giocheranno per la New Team e sfideranno tanti bravi giocatori.

 

Nel mese di agosto “ALPENROSE” (Retequattro): Judy ha perso la memoria durante la seconda guerra mondiale, Lundi è il ragazzo che l’aiuterà nella ricerca dei suoi genitori.

 

“MAGICA MAGICA EMI” (Italia 1): Mei riceve un giorno un braccialetto magico, da qui una bacchetta magica che la può trasformare in Emi, la più grande prestigiatrice del mondo.

 

Nel mese di settembre “IL MAGO DI OZ” (Italia 1): Dorothy in seguito ad un uragano, si trova nel magico mondo di OZ  assieme all’Uomo di Latta, allo Spaventapasseri ed al Leone, vanno alla ricerca del potente mago di OZ.

 

“I GUMMI” (Rai 1): il bimbo Cavin che fa amicizia con i 6 orsetti Gummi che vivono nel bosco; ma nessuno crede nell’esistenza di questi orsetti.

 

Nel mese di ottobre “ROBOTECH” (Retequattro): Linn cantando riporta in vita degli alieni; metà di questi decidono di allearsi agli uomini, altri di lottare contro di loro.

 

“DRAGO VOLANTE” (Telereporter): Nanà e Ricky partecipano a diverse gare automobilistiche con l’auto creata dal nonno della ragazza. Ma Yuri e suo marito Ciccio cercano invece di vincere le gare slealmente.

 

“GOBOTS” (Junior TV): sul pianeta Go-Botron scoppia la guerra tra i Guardians che vogliono la pace e i Renegades che vogliono la guerra. Tutti questi Gobots sono in grado di trasformarsi in moto, macchine…

 

“TAO TAO” (Rai 1): l’orsetto panda Tao Tao vive nella foresta assieme alla sua mamma, e spesso le chiede di raccontargli una storia a lui ed ai suoi amichetti.

 

Nel mese di ottobre “DAVID GNOMO AMICO MIO” (Italia 1): vive nel bosco, ha più di 400 anni, ha barba bianca e lunga, un cappello a punta rosso. Di professione fa il medico degli animali.

 

“KEN IL GUERRIERO” (Euro TV): l’uomo dalle Sette Stelle è alla ricerca della sua fidanzata Giulia. Ken è abilissimo nelle arti marziali e sono tanti i nemici che sfiderà, tra cui le forze di Nanto.

 

Nel mese di dicembre “ALLA SCOPERTA DI BABBO NATALE” (Italia 1): la comunità dei Balbalok passa tutto l’anno alla preparazione dei doni di Natale. Qui tutti si rendono utili, anche la bimba Elisa e i suoi amici.

 

“POPPLES” (Italia 1): simpaticissimi, coloratissimi animaletti pelosi che pensano a divertirsi e che possono diventare una palla. Ci sono Pretty Cool, Party Popple, Pacake, Puzzle, Prize, Puffball, Pretty Bit, Potato Chip e Putter.

 

GIANNI SORU

“LA PRINCIPESSA, IL FUOCO E IL CASTELLO” PARTECIPA AL “FASHION FILM AWARD”…GUARDALO E FA’ IL TIFO PER YARDEN E ROBERTO


*

 

Il cortometraggio “La Principessa, il Fuoco e il Castello”, di Mitrani Yarden e Roberto Alborghetti,  è stato ammesso ufficialmente tra i partecipanti al Fashion Film Award (Premio internazionale dedicato ai film sulla moda) promosso da Show Studio.  Il film è stato girato interamente a Piancastagnaio, nella medioevale Rocca Aldobrandesca, che fa da suggestivo sfondo a questa favola moderna che racconta, per immagini e musica, la storia fantastica dell’Abito Volcano, capo di alta moda, il cui design è stato ricavato da una immagine astratta che Roberto Alborghetti ha scattato attorno ad un vecchio autobus del deposito Bartons Plc vicino a Nottingham (Regno Unito). Il film non manca di impatto e di suggestione ed ora si vedrà nelle prossime settimane lo sviluppo dell’iniziativa. Nel film, la modella Ginevra Bertolani, le musiche originali di Eylon Malhi, le sculture di Paolo Borghi, l’hairstyle e makeup di Natalia Scalacci. Nei titoli di coda anche i ringraziamenti al Comune di Piancastagnaio e a Osa Onlus. Intanto, il pubblico lo può vedere anche sullo stesso sito di Show Studio, dove lo si può anche condividere attraverso i social networks:  

THE PRINCESS, THE FIRE AND THE CASTLE – FASHION FILM AWARD ShowStudio

Come noto, il progetto “La Principessa, il Fuoco e il Castello” era stato presentato in anteprima proprio a Piancastagnaio (Monte Amiata, Siena) nel contesto delle iniziative “Favoliamo verso il Natale” promosse dal Comune (domenica 20 dicembre scorso) presso il Teatro Comunale. E’ così andata in scena una vera e propria rappresentazione, scandita nella prima parte dal cortometraggio (versione estesa) e nella seconda dalla lettura del testo  da parte dell’attrice Mirelda Morini.  E così si è riaccesa la stessa magìa che lo scorso ottobre – nell’ambito di  “Penne e Video Sconosciuti”, promosso da Osa Onlus – aveva visto la realizzazione, delle riprese fotografiche e televisive, nelle vie del centro storico e presso la Rocca Aldobrandesca, epicentro del racconto fantastico interpretato dalla modella Ginevra Bertolani. Tra l’altro, accanto al film, è stato pubblicato anche un e-book, disponibile nelle librerie online a 0,99 Euro a sostegno del “Progetto Hopes” per la promozione degli artisti emergenti. 

Foto Roberto Alborghetti - Mitrani Yarden 2 - Copia

*

Links per e-book “La Principessa, il Fuoco e il Castello”        

 

HOPES STORE

http://www.mitraniyarden.com/#!shop/t4oot

 

NINEVA

http://www.nineva.com.tr/marna/alborghetti-roberto-mitrani-yarden/the-princess-the-fire-and-the-castle-9788866700883.htm

 

 

MyBook

https://mybook.is/alborghetti-roberto-mitrani-yarden/the-princess-the-fire-and-the-castle/

 

9 am

http://www.9am.it/sito/Catalog/Language0/Default.aspx?template=ebookDettaglio.html&ck=WRWIORYWPY&F=Codice&V=%279788866700883%27

 

Hoepli

http://www.hoepli.it/ebook/the-princess-the-fire-and-the-castle/9788866700883.html

 

Excalibooks

http://www.excalibooks.com/Ebook/I/Alborghetti_Roberto_Yarden_Mitrani/The_princess_the_fire_and_the_castle/9788866700883

 

Ultimabooks  

http://store.streetlib.com/the-princess-the-fire-and-the-castle

 

Net-ebook – Mediaworld    

http://www.net-ebook.it/ebooks/162985/The-princess-the-fire-and-the-castle.aspx

 

TIM Reading    

http://www.timreading.it/home.php/ebook-the-princess-the-fire-and-the-castle-alborghetti-roberto-mitrani-yarden-marna-9788866700883.html

 

Libreria Universitaria  

http://www.libreriauniversitaria.it/ebook/9788866700883/autore-alborghetti-roberto/the-princess-the-fire-and-the-castle-e-book.htm

 

Sanpaolostore  

http://www.sanpaolostore.it/the-princess-the-fire-and-the-castle-roberto-alborghetti-9788866700883.aspx

 

Ebookstore Unità    

http://ebook.unita.it/catalog/product/view/id/191998/