GIUBILEO DEI RAGAZZI: ULTIMI GIORNI PER IL CASTING DELLA GRANDE FESTA ALLO STADIO OLIMPICO CON PAPA FRANCESCO


WP_013359
Ultimi giorni per candidarsi alle selezioni per gli artisti del Giubileo dei Ragazzi e Ragazze. Fino al 6 marzo, musicisti, cantanti e poeti possono candidarsi sul sito Bewons per diventare i protagonisti della grande festa che si terrà allo Stadio Olimpico di Roma!
*
Ancora pochi giorni per poter partecipare ai casting online promossi dal Vaticano, che sta selezionando gli artisti che si esibiranno in occasione della grande festa del Giubileo dei Ragazzi e delle Ragazze il 23 aprile 2016 allo Stadio Olimpico di Roma, alla presenza di Papa Francesco.
Le selezioni rivolte a cantanti, musicisti e poeti tra i 18 e i 35 anni, saranno divise in due fasi, la prima in rete e la seconda dal vivo. La gestione delle candidature è stata affidata al social network  HYPERLINK “https://www.bewons.com/” Bewons e sarà possibile partecipare fino a domenica 6 marzo 2016 alle ore 24. I casting sono organizzati in collaborazione con i partner Credere, rivista ufficiale del Giubileo della Misericordia, Hope Music, scuola di formazione, spettacoli ed eventi al servizio della Chiesa, il Centro Giovanni Paolo II di Loreto e la Pastorale Giovanile della Società San Paolo, con il patrocinio del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.
Molti giovani artisti hanno già inoltrato la propria candidatura, inviando i video delle proprie performance artistiche, che verranno valutati dalla giuria.
Per partecipare basta iscriversi al sito Bewons e caricare nell’apposita sezione un video di una propria esibizione dal vivo, ispirata al tema della Misericordia. I vincitori di questa prima selezione online saranno chiamati ad esibirsi dal vivo il 2 aprile 2016 presso il Centro Giovanni Paolo II di Loreto, nella Provincia di Ancona, nell’ambito di un evento organizzato per l’occasione. Qui saranno esaminati da una giuria che selezionerà un artista per ogni categoria, che avrà l’opportunità di portare la propria arte sul palco della grande festa allo stadio Olimpico del Giubileo dei Ragazzi e delle Ragazze, davanti al Santo Padre e a migliaia di giovani.
Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione e sulle selezioni, è possibile consultare il seguente link: https://www.bewons.com/about/im
Bewons è un palcoscenico digitale dove musicisti, ballerini, cantanti, attori e DJ possono esibirsi e far conoscere la propria arte. Un social network rivolto a tutti gli artisti e agli operatori del settore, dove si creano occasioni di incontro e confronto tra chi lavora nel mondo dello spettacolo, o vorrebbe entrare a farne parte.
Annunci

DA “PENNE E VIDEO SCONOSCIUTI” A “UN ALBERO PER I NIPOTI”: ECCO LE INIZIATIVE OSA ONLUS 2016


DSCN0928

Ormai definite le iniziative 2016 indette da Osa Onlus, riguardanti il “Dialogo tra le generazioni. Memoria per il futuro” e  “Penne Sconosciute”, “Video Sconosciuti”, “Un albero per i Nipoti – Festa dei Nonni”. In base al protocollo d’intesa MP-OSA del 10 gennaio 2008 il bando e le schede di partecipazione sono stati pubblicati anche sul sito MIUR intranet. Per il 2016, la scadenza della presentazione dei lavori è fissata al 30 giugno e vanno inviati a : OSA – Casella Postale 35 – 53021 Abbadia San Salvatore (Siena).
La presentazione dei lavori scade il 30 giugno 2016.

CONCORSO DI GIORNALISMO SCOLASTICO
“Penne Sconosciute & Video Sconosciuti”
In occasione del 18º Anniversario del concorso, si svolgerà a Piancastagnaio
(Siena) nel mese di ottobre 2016, la manifestazione di premiazione aperta a tutte le
scuole che avranno inviato i lavori (senza preselezione).
Presso l’Emeroteca di Giornalismo Scolastico (unica in Italia), dal 2015 anche online
http://www.emerotecapiancastagnaio.it e i giornali sono archiviati nei locali della
Biblioteca Comunale di Piancastagnaio (Siena).

DIALOGO TRA LE GENERAZIONI-MEMORIA PER IL FUTURO
“Un albero per i Nipoti – Festa dei Nonni”
Al concorso potranno partecipare i Nonni di ogni regione d’Italia e i Nipoti e le scuole
che raccoglieranno le memorie dei nonni. Nell’ambito del 9º Anniversario
dell’edizione, saranno privilegiate le seguenti tematiche: Inoltre “Nonni Lontano” e
“NONNIcorti” per cortometraggi di video amatori di vari paesi europei.
Tutti i lavori dovranno pervenire entro il 30 giugno 2016 c/o
OSA – Casella Postale 35 – 53021 Abbadia San Salvatore (SI)

Il bando del concorso è visionabile sul sito:

http://www.pennesconosciute.wordpress.com

http://www.osaonlus.it

http://www.emerotecapiancastagnaio.it

Info: 328 4740282 – cironic@alice.it

 

 

 

 

 

 

SU “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO” UN SERVIZIO GIORNALISTICO SULLA PRESENTAZIONE A BARLETTA DI “FRANCESCO”


GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 24 2 2016 (800x293)

“LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO”: L’ARTICOLO APPARSO OGGI SULL’EVENTO DI PRESENTAZIONE DI “FRANCESCO” A BARLETTA (VENERDI 26 FEBBRAIO, 2016).  

100 KIT IN OMAGGIO CON I SEMI DI BLUMEN PER PARTECIPARE A “I FIORI DI MIA”


Cover OKAY - Copia (472x640)

SCARICA IN ANTEPRIMA IL PDF “I FIORI DI MIA”

I FIORI DI MIA – INFO E BANDO

I fiori sono il sorriso della primavera, il simbolo della natura che si risveglia. OKAY!, grazie alla consolidata collaborazione con Rainbow, casa di animazione italiana, propone una nuova iniziativa, che invita a scoprire il magico mondo dei fiori, nel rispetto della natura e della diversità.
Il progetto, rivolto ad alunni ed insegnanti delle scuole dell’infanzia e scuole primarie di tutta Italia, ha come tema portante la conoscenza dei fiori veicolata da Mia, una ragazzina di 12 anni protagonista della serie animata Mia and me, che grazie ad un magico braccialetto si trasforma in un’elfa ed entra nel fantastico mondo di Centopia, caratterizzato da animali, piante e fiori fantastici.
Osservate i fiori che crescono intorno a voi e tutte le loro caratteristiche!

CHE COSA FARE CON LE MANI IN “TERRA” !

Create un fiore magico, unendo a piacere forma, colore e profumo dei fiori che preferite.
• Realizzate disegni, collage, lavori tridimensionali, foto e video.
• Il lavoro potrà essere completato anche con una parte testuale che spiegherà i motivi della «creazione» realizzata.

Lasciate ampio spazio alla vostra “Centopica” fantasia e creatività!
Spedite gli elaborati a ESPRITHB – Via Cesare Ajraghi, 40 – 20156 Milano entro il 30 SETTEMBRE 2016.
Inviate una mail a okay@esprithb.it per preavvisare dell’invio del vostro materiale. 

Una giuria tecnica composta da un rappresentate Rainbow, una esperta green, il direttore di OKAY! e una rappresentante della comunicazione, sceglierà i tre lavori migliori a cui verranno assegnati dei fantastici premi per realizzare il proprio giardino magico in classe!

A T T E N Z I O N E !!!

IN  R E G A L O  100  KIT CON LE BUSTINE DI BLUMEN:

ECCO COME RICHIEDERLI

Rainbow  mette a disposizione 100 kit, uno per classe, composto da 10 bustine di semi di girasole gigante, fiori che attirano le farfalle, melange fiori blu e nasturzio nano.

Inviate una richiesta all’indirizzo mail okay@esprithb.it con tutte le informazioni necessarie per la spedizione e riceverete il kit in classe!
Una volta in possesso dei semini, procuratevi dei vasi. Sul fondo create uno strato di 2 centimetri di ghiaia o sassolini e sopra uno strato di terriccio da semina, soffice e leggero. Appiattite delicatamente la superficie con le mani, bagnatela con un po’ d’acqua e distribuite i semi, cercando di distanziarli di 2-3 centimetri. Ricopriteli con uno strato sottile di terriccio e mettete i vasi in un angolo caldo e luminoso. Non dimenticate di continuare a spruzzare acqua ogni giorno. In 15-20 giorni vedrete nascere tanti magici germogli!

Rainbow ringrazia http://www.blumen.it per la collaborazione

RACCONTA E DISEGNA LA TUA FAMIGLIA: KIWANIS INTERNATIONAL PREMIA LE SCUOLE ITALIANE


Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”  che Kiwanis International – Kiwanis Club Bergamo Orobico Onlus  ed OKAY! (mensile e sitoblog) promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

DSCN0964

 

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in  un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mammà e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà  espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia;  descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera)  i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giu’….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 15 aprile  2016 (fa fede il timbro postale) al seguente indirizzo: Okay!, presso Casa M.E.Mazza, via Nullo 48, 24128 Bergamo.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico a Bergamo in occasione della Giornata per la Famiglia, fissata per il 15 maggio 2016. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

INFORMAZIONI

Informazioni e regolamento sono reperibili su  https://okayscuola.wordpress.com/  che dedicherà pagine speciali e notizie.

CI SCRIVE MARIELLA MAIORANO, LA MAESTRA DEL NUOVO DIRETTORE DI RAIUNO ANDREA FABIANO…


IMG_3620

Andrea Fabiano, da ieri nuovo Direttore di RaiUno, in una foto di classe al tempo della scuola elementare a Bari Palese. Nella foto, è  il quarto ragazzo da destra, nella fila centrale. Sua insegnante è stata Mariella Maiorano.  

Quando si dice…”Le cose della vita”! Mariella Maiorano, di Bari Palese, è una tre le docenti che, con le sue classi, partecipano attivamente alle attività promosse da Okay! Da ieri, può tranquillamente figurare nell’elenco delle “maestre più famose d’Italia”, perchè un suo alunno, Andrea Fabiano, è stato nominato direttore di RaiUno, la rete tv più seguita e più importante della televisione italiana. Mariella ci ha inviato una foto degli anni in cui  Andrea era suo alunno a Bari e ci ha scritto questo bel ricordo, che pubblichiamo con molto piacere, perchè è il segno di una scuola italiana viva e vivace, che grazie alle sue maestre, prepara il futuro di tanti giovanissimi cittadini. Dunque, complimenti a Mariella e felicitazioni al dottor Andrea Fabiano.

 

IMG_3620 - Copia

Buongiorno Roberto.Le chiedo, se possibile, di affidare alla
voce di OKAY! le mie congratulazioni per il nuovo Direttore di RaiUno. Ebbene sì, perché io sono stata la maestra della scuola elementare (30 anni fa si chiamava così) del dott. ANDREA FABIANO, ieri nominato DIRETTORE di RaiUno e questa notizia mi riempie di orgoglio.

Andrea ha solo 5 anni quando inizia a frequentare la classe prima; sì, era anticipatario, ma prontissimo per il percorso di apprendimento che lo aspettava. Nella piccola scuola parrocchiale di Bari-Palese, la scuola “Mons. Sanna”, io avevo solo 18 anni e Andrea è stato uno dei miei primissimi alunni in assoluto.

Andrea, da subito, mostra una spiccata predisposizione per la matematica, ma è bravissimo in tutto. È un bambino educato, studioso e corretto. Insomma, l’alunno ideale che ogni insegnante desidera avere.

Il suo corso di studi è stato brillante anche nei successivi gradi di scuola e ora che Andrea è a dirigere una grande azienda come la Rai, mi piace pensare di aver segnato in piccolissima
parte la sua vita. Il giovanissimo dott. Andrea Fabiano dimostra,
con la sua nomina, come sia possibile rimanere nel nostro Paese e raggiungere
con talento, competenza, tenacia, professionalità e soprattutto passione,
prestigiosi traguardi.

Andrea Fabiano non è soltanto il nuovo Direttore di RaiUno, è una persona cordiale, corretta, seria e gentile in un mondo in cui queste qualità sembrano poco importanti.E’ una punta di eccellenza del nostro Sud. E allora da Bari e dal sole della
Puglia dove Andrea torna spesso, giungano al Direttore di RaiUno le
congratulazioni vivissime della sua maestra. A me si uniscono tutti i compagni e le compagne della mitica classe della scuola Mons. Sanna.

Mariella Maiorano

La maestra del nuovo Direttore di Rai Uno

“SENTIRE” L’ARTE: IL MUSEO GALILEO DI FIRENZE PER LA GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE 2016


museogalileo_it

Per il secondo anno consecutivo il Museo Galileo – da tempo promotore di
attività rivolte a visitatori non vedenti e ipovedenti – partecipa alla
Giornata nazionale del Braille (21 febbraio) con un programma ricco di
interessanti iniziative, realizzate grazie alla collaborazione della
Stamperia Braille della Regione Toscana e dell’Unione Italiana Ciechi e
Ipovedenti. Sabato 20 febbraio, alle 18, il teatro Nicolodi ospiterà una conversazione
con Andrea Gori e Sara Bonechi, del Museo Galileo, incentrata sulla vita e
sulle scoperte scientifiche di Galileo. Per l’occasione gli abiti del grande
scienziato e della Granduchessa Cristina di Lorena, filologicamente
ricostruiti, saranno a disposizione del pubblico, che potrà provare a
indossarli, sperimentandone la complessità degli intrecci e toccandone i
preziosi tessuti.

Domenica 21 febbraio è previsto un pomeriggio ricco di appuntamenti. Alle 15
i visitatori potranno partecipare a un’attività didattica che introduce alla
figura e alla storia di Louis Braille, inventore della scrittura che porta
il suo nome e che rientra di diritto fra i personaggi della scienza. Il
laboratorio, rivolto a tutti, propone un approccio al codice Braille
attraverso esperienze sensoriali e giochi didattici. Alle 16 la
professoressa Emma Angelini del Politecnico di Torino presenterà “A lume di
naso”, un percorso che conduce alla scoperta di uno dei sensi meno
conosciuti, ma allo stesso tempo molto affascinante: l’olfatto. L’attività
ci dimostrerà come, spaziando tra profumi ed essenze diverse, si possa
comprendere la fisiologia dell’olfatto e la chimica degli odori. Il percorso
sarà intervallato dalla lettura del racconto I Mnemagoghi di Primo Levi.

A partire dal 21, e fino al 28 febbraio, sarà inoltre possibile visitare la
mostra Tecniche e strumenti per la scrittura Braille, già ospitata dal Museo
Galileo dal 18 febbraio al 5 marzo 2015, che illustra, attraverso la
modalità comunicativa della “visita tattile”, le opportunità di accesso e
fruizione delle opere da parte dei visitatori non vedenti. L’iniziativa si
propone inoltre di sensibilizzare il pubblico dei vedenti verso la tematica
della disabilità visiva, facendo conoscere un diverso codice di
comunicazione. La mostra presenta infatti strumenti per la scrittura in
Braille, esempi tattili del primo Novecento che documentano l’attività della
Stamperia Braille di Firenze, e le matrici utilizzate per le illustrazioni
contenute all’interno della guida Braille al Museo Galileo.

Si ringrazia Olfattario per la gentile collaborazione.

<http://www.museogalileo.it/salastampa/inews/igiornatabraille2016.html&gt;

 

“FRANCESCO” A BARLETTA: IL 26 FEBBRAIO LA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA EDIZIONE DELLA BIOGRAFIA STORICA ILLUSTRATA SU PAPA BERGOGLIO  


 BARLETTA 26 2 2016 (577x800)

TESTO A CURA DELL’UFFICIO COMUNICAZIONE EDITRICE VELAR 

 

*

Continuano le presentazioni della nuova edizione aggiornata dell’opera editoriale “FRANCESCO”, la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio. Edita da VELAR e scritta da ROBERTO ALBORGHETTI, l’opera si è ora arricchita di un corposo e nutrito aggiornamento – accompagnato da oltre un centinaio di straordinarie immagini fotografiche – che fanno di questa pubblicazione una sorta di vera e propria enciclopedia di Papa Bergoglio e del suo papato.

In prossimità del 3° anniversario della elezione al soglio pontificio di Papa Francesco (13 marzo 2013), l’opera avrà una speciale presentazione a Barletta, dove il 26 febbraio 2016 sarà al centro di un incontro che si terrà, con inizio alle  17.30, presso l’Istituto Suore Salesiane Dei Sacri Cuori, nella centralissima Via Cavour 81. Parteciperanno S.E. MONS. GIOVAN BATTISTA PICHIERRI, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie,Titolare di Nazareth; ROBERTO ALBORGHETTI, Giornalista e autore dell’opera; Coordina l’incontro: GIUSEPPE DIMICCOLI, Giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”. L’evento, per il quale c’è già molta attesa nella diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, è stato promosso con la collaborazione dell’Istituto Suore Salesiane Dei Sacri Cuori e dell’AGeSC (Associazione Genitori Scuole Cattoliche), Comitato di Barletta. Sempre a Barletta, il pubblico avrà modo di vedere in anteprima anche la nuova pubblicazione, “Nessuno resti indietro / Papa Francesco, la dignità del lavoro e l’inclusione sociale”, sempre a firma di Roberto Alborghetti e sempre pubblicata da Velar ( uscita ufficiale: 23 febbraio 2016).  

DSCN9751 

L’edizione aggiornata ed ampliata di “Francesco” – uno sforzo editoriale che non ha precedenti in Italia – sta ricevendo una grande accoglienza. All’opera sono stati aggiunti altri 7 capitoli ( terzo volume nell’edizione speciale con cofanetto) che ricostruiscono e documentano momenti e testimonianze della più recente fase del pontificato di Papa Francesco, con il racconto dei viaggi in Estremo Oriente, delle visite alle Diocesi italiane e di altri significativi momenti ed atti del magistero (Sinodo famiglia, Anno Santo straordinario, incontri e celebrazioni).

 “FRANCESCO”, scritta da Roberto Alborghetti, edita da Velar-Elledici (prima edizione: novembre 2013) è stato subito accolta con molto favore dal pubblico. Già consegnata a Papa Bergoglio durante una udienza privata in Casa Santa Marta, il 14 gennaio 2014, “Francesco” – come pubblicamente affermato dal  cardinale Giovanni Battista Re, decano del collegio cardinalizio che ha eletto il pontefice argentino – “non è una delle tante pubblicazioni dedicate a Papa Francesco, ma è davvero unico nel suo genere, per la ricchezza dei contenuti, per la precisione delle cose affermate, per le splendide fotografie. Delinea molto bene la figura di questo Papa: le sue radici, la sua storia, il suo mondo interiore, la sua spiritualità, il valore e la forza delle sue idee, espresse prima di essere Papa e in questi mesi di pontificato…”.

“Francesco” ricostruisce la biografia  del Papa argentino, proponendo particolari e testimonianze inediti che aiutano a conoscere un “figlio di emigranti” diventato pastore della Chiesa universale. La pubblicazione scava nella documentazione e tra gli archivi, a partire dalle notizie sulla famiglia di origine, della quale vengono ricostruiti momenti riguardanti anche l’emigrazione dall’Italia all’Argentina, precisando date, tempi e modalità. Definisce i passaggi fondamentali dell’infanzia del futuro Papa Francesco, il periodo di formazione, la malattia, la vocazione religiosa, sullo sfondo degli scenari storici e sociali dell’Argentina degli anni Quaranta e Cinquanta.

“Francesco” si addentra anche negli elementi distintivi della formazione culturale del futuro Papa Francesco, i suoi rapporti con il mondo dei pensatori e dei saggisti latinoamericani (Methol Ferrè, Gera, Scannone, Borges) che vanno disegnando nuove prospettive del Continente sudamericano. Numerose testimonianze contribuiscono a raccontare gli anni di padre Jorge Mario Bergoglio alla guida dei Gesuiti in Argentina, le sue intuizioni pastorali, il ruolo avuto nel salvare vite umane durante il periodo della dittatura militare (1976-1983), le sue esperienze come rettore presso il Collegio Massimo a San Miguel, l’opera di evangelizzazione e di promozione umana nei barrios, tra i poveri e le emergenze di Buenos Aires, la guida dell’episcopato Latinoamericano, la condivisione delle difficoltà della popolazione negli anni della grave crisi economica argentina all’inizio degli anni Duemila. Grande spazio ai momenti salienti del pontificato, ai documenti del  magistero e ai viaggi apostolici. Tutto raccontato con rispetto delle fonti e con un linguaggio avvincente che porta “dentro” alla storia e alla vita di un pastore che sta cambiando la Chiesa. E non solo.  

Il volume (388 pagine) presenta un eccezionale apparato fotografico (ben 450 le immagini, molte delle quali inedite), di grande formato (23×29,5), disponibile anche in una speciale edizione con cofanetto.

 

 

 

L’OPERA ON LINE -sito VELAR.IT

 

 

SCHEDA BIBLIOGRAFICA DELL’OPERA – ELLEDICI.ORG

 

 

FRANCESCO, IL VIDEOCLIP

I FIORI DI MIA:IN OMAGGIO 100 KIT CON I SEMI BLUMEN PER PARTECIPARE AD UNA NUOVA BELLISSIMA INIZIATIVA


Cover OKAY - Copia (472x640)

SCARICA IN ANTEPRIMA IL PDF “I FIORI DI MIA”

I FIORI DI MIA – INFO E BANDO

I fiori sono il sorriso della primavera, il simbolo della natura che si risveglia. OKAY!, grazie alla consolidata collaborazione con Rainbow, casa di animazione italiana, propone una nuova iniziativa, che invita a scoprire il magico mondo dei fiori, nel rispetto della natura e della diversità.
Il progetto, rivolto ad alunni ed insegnanti delle scuole dell’infanzia e scuole primarie di tutta Italia, ha come tema portante la conoscenza dei fiori veicolata da Mia, una ragazzina di 12 anni protagonista della serie animata Mia and me, che grazie ad un magico braccialetto si trasforma in un’elfa ed entra nel fantastico mondo di Centopia, caratterizzato da animali, piante e fiori fantastici.
Osservate i fiori che crescono intorno a voi e tutte le loro caratteristiche!

CHE COSA FARE CON LE MANI IN “TERRA” !

Create un fiore magico, unendo a piacere forma, colore e profumo dei fiori che preferite.
• Realizzate disegni, collage, lavori tridimensionali, foto e video.
• Il lavoro potrà essere completato anche con una parte testuale che spiegherà i motivi della «creazione» realizzata.

Lasciate ampio spazio alla vostra “Centopica” fantasia e creatività!
Spedite gli elaborati a ESPRITHB – Via Cesare Ajraghi, 40 – 20156 Milano entro il 30 SETTEMBRE 2016.
Inviate una mail a okay@esprithb.it per preavvisare dell’invio del vostro materiale. 

Una giuria tecnica composta da un rappresentate Rainbow, una esperta green, il direttore di OKAY! e una rappresentante della comunicazione, sceglierà i tre lavori migliori a cui verranno assegnati dei fantastici premi per realizzare il proprio giardino magico in classe!

A T T E N Z I O N E !!!

IN  R E G A L O  100  KIT CON LE BUSTINE DI BLUMEN:

ECCO COME RICHIEDERLI

Rainbow  mette a disposizione 100 kit, uno per classe, composto da 10 bustine di semi di girasole gigante, fiori che attirano le farfalle, melange fiori blu e nasturzio nano.

Inviate una richiesta all’indirizzo mail okay@esprithb.it con tutte le informazioni necessarie per la spedizione e riceverete il kit in classe!
Una volta in possesso dei semini, procuratevi dei vasi. Sul fondo create uno strato di 2 centimetri di ghiaia o sassolini e sopra uno strato di terriccio da semina, soffice e leggero. Appiattite delicatamente la superficie con le mani, bagnatela con un po’ d’acqua e distribuite i semi, cercando di distanziarli di 2-3 centimetri. Ricopriteli con uno strato sottile di terriccio e mettete i vasi in un angolo caldo e luminoso. Non dimenticate di continuare a spruzzare acqua ogni giorno. In 15-20 giorni vedrete nascere tanti magici germogli!

Rainbow ringrazia http://www.blumen.it per la collaborazione