UN RESTAURO CHE FA TESTO:ECCO COME I LIBRI ANTICHI RIPRENDONO A VIVERE



*

La Restauro San Giorgio nasce nel 1989 dalla passione per il restauro librario del titolare, Adriano Pandimiglio, cresciuto nel laboratorio dei genitori che hanno operato nel settore per oltre quarant’anni (avevano peraltro partecipato al recupero delle opere danneggiate durante l’alluvione di Firenze).

La ditta dispone di un bagaglio di esperienza pluridecennale maturata dallo storico laboratorio “Restauro Angelo Pandimiglio”, e nel corso degli anni si è arricchita di esperienze con un occhio sempre attento alle nuove tecniche, attrezzature e materiali.

La crescita e lo sviluppo dell’attività sono il risultato del continuo e assiduo lavoro di restauro, eseguito con professionalità e competenza per i principali Istituti preposti alla conservazione del patrimonio culturale italiano.

Le tecniche e i materiali sono in continua evoluzione pertanto lo staff si aggiorna continuamente seguendo corsi e convegni dove vengono esposte e presentate le nuove metodologie di intervento sui Beni Culturali.

Gli interventi di restauro sono tutti supervisionati dalla Direzione Tecnica composta da Adriano Pandimiglio e Kasia Ingalis, che si è diplomata presso la scuola di formazione Superiore per il Restauro dei Beni Culturali di Cremona come tecnico restauratore di Beni Librari, documentari e opere su carta. Dopo vari stage presso importati laboratori di restauro ed enti per la tutela del patrimonio culturale librario, Kasia è entrata a far parte del team della Restauro San Giorgio, come restauratrice e Direttore Tecnico.

La squadra di restauratori è composta da personale con lunga e provata esperienza nel restauro dei beni librari. Il laboratorio possiede la certificazione di qualità Soa per le categorie OS2 A e B. Due le sedi operative, in Roma e in Soriano nel Cimino (VT). Il laboratorio di Roma si estende su una superficie di 500MQ, è corredato da attrezzature per il restauro ed è organizzato in vari settori a seconda delle diverse fasi di lavorazione.

L’obiettivo è finalizzato a salvare le opere dal degrado con interventi efficaci, ma non invasivi, restituendo al volume o al supporto cartaceo la sua identità fisica ed estetica. Il restauro ha come fine principale il consolidamento delle parti degradate. Queste le azioni fondamentali: agire sulla materia danneggiata con tecniche mirate, materiali di ottima qualità e completamente reversibili; pulire, ove necessario, nel pieno rispetto della storia del bene trattato; rilegare seguendo le stesse tecniche adottate all’epoca della creazione del manufatto.

Sono eseguiti restauri conservativi su libri a stampa antichi, moderni, rari e di pregio; codici membranacei e cartacei;  manoscritti e documenti d’archivio; stampe e incisioni; disegni artistici e tecnici; cianografie; eliografie; lucidi impregnati antichi e moderni; giornali d’epoca;scatole e contenitori antichi in pelle carta o pergamena; dipinti su carta e cartoncino; carte geografiche anche di grandi formati; brossure; carte marmorizzate e decorate; fotografie; manifesti d’epoca e locandine; riproduzioni fotomeccaniche su tela; legature in pelle, carta, pergamena, assi lignei e tessuti; oggetti d’arredo in carta, pergamena, cuoio, cartapesta.

 http://www.restaurosangiorgio.com/

 

Restauro San Giorgio, Roma

Restauro San Giorgio, Roma

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...