PRIMI IN SICUREZZA 2016: GRANDE FESTA PER LE SCUOLE PREMIATE A ROMA PRESSO LA CAMERA DEI DEPUTATI-AULA GRUPPI PARLAMENTARI


 

Primi in Sicurezza ha premiato i …”Primi in Sicurezza 2016″.  La cerimonia di premiazione si è svolta lunedì 6 giugno, nella prestigiosa cornice della Camera dei Deputati, Nuova Aula dei Gruppi Parlamentari a Roma, in Via di Campo Marzio n. 74, con la presenza del Presidente Nazionale ANMIL Franco Bettoni, la partecipazione di diverse autorità e rappresentanti istituzionali e del direttore di Okay!, Roberto Alborghetti.

Alla premiazione sono intervenuti la componente della Commissione lavoro nonché della Commissione Infortuni  e morti sul lavoro, On. Annamaria Parente; il Presidente del CIV INAIL Francesco Rampi; il Prof. Marco Stancati esperto in comunicazione sociale; il Dr. Antonio Buccellato CMB Consulting Srl esperto in formazione di AiFOS e ospiti speciali la cantautrice Mariella Nava (che ha donato all’ANMIL una canzone per le vittime del lavoro “Stasera torno prima”), il rapper Skuba Libre, finalista Italia’s Got Talent (ha scritto per il Tour della sicurezza sul lavoro “Qualcosa cambierà”, eseguita a cappella ) e il conduttore tv Giovanni Mucciaccia. Sono intervenuti circa 300 studenti in rappresentanza delle scuole vincitrici: un evento che si è trasformato anche in una festa di chiusura dell’anno scolastico. Proiezioni di videoclips, dei lavori pervenuti e la presentazione del libro “Nessuno resti indietro”, di Roberto Alborghetti, hanno caratterizzato l’evento.

Nato per stimolare docenti, studenti e scuole sui temi della sicurezza sul lavoro e della prevenzione degli infortuni, ad oggi “Primi in Sicurezza” ha coinvolto oltre 4.000 istituti e 1.300.000 studenti, dalle scuole d’infanzia a quelle secondarie, che hanno dimostrato tutte grande impegno e creatività su un tema scomodo e impopolare. Quest’anno l’edizione ha avuto come tema principale il intitolata “Sicurezza: qui ci casco” che si è prestata ad essere interpretata con grande fantasia e creatività, a partire proprio dal gioco di parole rappresentato dalla parola-verbo ‘casco’. La grande novità di questa edizione è stata l’introduzione delle categorie di partecipazione per le quali il percorso didattico e la stessa assegnazione dei premi finali hanno avuto come parametro non più gli ordini e i gradi scolastici, ma categorie di partecipazione divise in 4 percorsi espressivi.

 “Non possiamo che essere soddisfatti dei risultati di questo Concorso che riesce a catalizzare l’attenzione di docenti e studenti offrendo loro l’occasione di riflettere e interessarsi al tema della sicurezza – dichiarano il Presidente dell’ANMIL Franco Bettoni e il Direttore della rivista Okay! Roberto Alborghetti – poiché sappiamo che le cifre di questo fenomeno dovrebbero prevedere maggiori investimenti affinché il valore della prevenzione entri tra i banchi di scuola, quando inizia la più grande formazione, per evitare di farne le spese sulla propria pelle”.

I dati INAIL rivelano che il lavoro minorile ha provocato nel 2013 oltre 6.100 infortuni l’anno, mentre nelle scuole gli incidenti che riguardano gli studenti sono stati sempre nello stesso anno 88.530.

“Per questo come associazione che da oltre 70 anni ci occupiamo di assistere e tutelare le vittime del lavoro a partire dai nostri 400.000 iscritti – conclude il Presidente dell’ANMIL puntiamo a stimolare l’entusiasmo dei giovani affinché, domani, diventino lavoratori o imprenditori responsabili che mettono la prevenzione tra i valori intangibili e, con tutti i partecipanti al Concorso sappiamo di avere nuovi alleati in questa lotta ed è su di loro che punteremo per proseguire la nostra campagna per la prevenzione degli infortuni”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...