FENOMENI / SIGLE E CARTOONS: LE INCONFONDIBILI VOCI DEI FRATELLI BALESTRA


 

FRATELLI BALESTRA

Guest Writer: GIANNI SORU

 

Claudio Balestra è nato a Roma il 1 giugno del 1952, Mauro Balestra è nato a Roma il 20 novembre del 1953, Gian Carlo Balestra è nato a Roma l’ 11 gennaio del 1957. Claudio suona la chitarra, Mauro la chitarra e Gian Carlo, suona chitarra e pianoforte. Le sigle per i ragazzi dove vi han preso parte i fratelli Balestra han venduto più di 4 milioni di dischi in 7 anni. Un vero botto! (il primo a svelare ed ad intervistare i Fratelli Balestra fu proprio Gianni Soru all’inizio degli anni 2000 pubblicando diversi articoli su varie riviste: Manga Club, WooW, Colori… e il sito Koji and Kutei ndr).

All’ inizio degli anni 70 entrano a far parte del gruppo dei Pandemonium (qui ci stava pure Amedeo Minghi), incidono il 45 giri dal titolo “La strada”; ma i fratelli Balestra vogliono lavorare da soli. Suoneranno nelle canzoni di diversi artisti come Gianni Moranti, Renato Zero, Patty Pravo, Ornella Vanoni, Rita Pavone… faranno anche i cori per diverse canzoni come “Pensiero stupendo” per Patty Pravo, “Maledetta Primavera” per Loretta Goggi, “Grazie Roma” per Antonello Venditti, “Il cielo è sempre più blu” per Rino Gaetano…

1977: saranno i cori in “Orzowei” (Rai) per gli Oliver Onions, una sigla amatissima che arriverà in top-ten con 600.000 copie vendute.

1978: incidono “Mirror”, sigla del film Un insolito destino, e del telefilm “Amori miei”; compongono poi “Sesamo apriti” (Rai), sigla del programma condotto dai pupazzi, i fratelli Balestra canteranno tutte le canzoni di questo programma.

1979: sono i cori per Roberto Fogu e la sua martellante “Jeeg robot” (Quinta Rete, tradotta dall’originale giapponese) che va in top-ten con 600.000 copie vendute, un classico amatissimo; assieme ad altri saranno i cori per un altro classico amatissimo “Il grande Mazinga” (Antenna Nord), firmata con il nome di Superobots, una hit stra-cantata da altre 600.000 copie. Saranno i cori per Heather Parisi e la sua hit, la bella “Disco bambina” da oltre 1 milione di copie vendute (sigla di testa di Fantastico) e per Loretta Goggi e la sua “L’aria del sabato sera”, hit da 1 milione di copie (sigla di coda di Fantastico).

1980: rifiutano di cantare la sigla di “Candy Candy” (Antenna Nord), ma faranno i cori al cantante Douglas Meakin dei Rocking Horse, un classico intramontabile che va in top-ten con 550.000 copie. Invece con il coro di Paola Orlandi cantano un altro classico da top-ten, si tratta dai “Anna dai capelli rossi” (Rai 1), un tormentone da 1.200.000 copie vendute firmate con lo pseudo de I Ragazzi dai capelli rossi. Sul lato B del disco i fratelli Balestra cantano con lo stesso pseudo “Come le piume dei pettirossi”. Sempre con il coro di Paola cantano la martellante e amatissima “Daitarn 3” (Milano TV) firmata con lo pseudo di I Micronauti, un classico che va in classifica con  300.000 copie. Incidono poi il 45 giri “Angela” e “Ancora e sempre tu”.

1981: ancora coro con gli altri dei Superobots per la bellissima “Daltanious” (Antenna Nord) che va in classifica con 200.000 copie. Finalmente riescono a cantare delle sigle da soli, senza fare da sostengo ad altri, useranno il nome della R.C.A., quello di Superobots, e incidono “Supercargattiger” (Antenna Nord) che li porta in classifica con 150.000 copie e “Starzinger” (Telecity, sigla tradotta dall’originale giapponese), che li riporta in classifica con 100.000 copie, segue poi la bella sigla per il telefilm di “Koseidon” (Telecity). Invece con il loro nome di Fratelli Balestra, incidono la sigla della serie a pupazzi “X-Bomber” (Telecity). Vengono bocciate le loro sigle di “Flash Gordon” e del telefilm  “La donna bionica”. Segue un loro 45 giri di musica leggera “Parigi” e “Salvami”. Sono i cori per il tormentone di Heather Parisi “Cicale” (una hit da oltre 1 milione di copie, sigla di Fantastico 2) e “Ti rockerò” (una hit da mezzo milione di copie, sigla di Stasera niente di nuovo). Sono ospiti fissi dei programmi Fantastico e Direttissima con la tua Antenna.

1982: inventando il nome di Condors, incidono “Ninja Kamui” (Telemontecarlo, sigla di L’invincibile ninja Kamui). Vengono bocciate le loro sigle di “L’isola del tesoro” e di  “Sam ragazzo del West”. Incidono poi “Annamaria” sigla del programma radiofonico Sereno variabile e “Carta bianca” sigla di Radio 1. Saranno i cori per Raffaella Carrà e la sua hit tormentone di “Ballo Ballo” (da più di 1 milione di copie vendute, sigla di Fantastico 3). Segue anche “Vieni avanti cretino” sigla del film con Lino Banfi.

Sono ospiti fissi del programma Discoring.

1983: con il nome di Condors incidono la sigla per il programma “Catch” e del cartone animato di “10 magnifici eroi” (Telereporter); invece utilizzando il loro nome di Fratelli Balestra cantano le sigle di “Teppei” (Telereporter, sigla di Io sono Teppei) e del telefilm “Monjiro” (Telereporter, sigla di Monjiro cavaliere solitario), realizzano anche l’album  per il programma “La porta magica” incidendo canzoni nuove come “Skeleton rock”, “Il vampiro Casimiro”, “Acqua, acqua, fuoco, fuoco”, “Belzebù”, “Il fantasma Gedeone”… Incidono poi il 45 giri “Gente” e “Baraka”. Sono i cori per Raffaella Carrà e la sua bella hit “Fatalità” (da oltre mezzo milione di copie vendute, sigla di Pronto Raffaella?) ed Heather Parisi e la sua hit “Ceralacca” (sigla di Fantastico 4, da 300.000 copie vendute).

Sono ospiti fissi dei programmi Pronto Raffaella? e de La Porta Magica.

1984: ancora con il nome di Condors incidono “Muteking” (Telereporter, il 45 giri non verrà stampato ma la sigla viene pubblicata in una compilation), poi utilizzando ancora il nome di Superobtos, assieme a Douglas Meakin ed alla piccola Sara, e cantano “Super robot 28” (Telecity) ed “All’età della pietra” (Retequattro, sigla di Giatrus il primo uomo). Incidono poi il 45 giri “Judy” e “Sogno d’arcobaleno” sigla di Week-end. Pubblicano l’album “Balla Bimbo Balla” dove ricantano mixate, le loro sigle dei cartoni animati e quelle di altri più delle canzoncine inedite come “Disco volante”, “Il triciclo a motore”… Sono ancora i cori per Heather Parisi e la sua nuova hit “Grilù” (con 300.000 copie vendute, sigla di Fantastico 5) e per Raffaella Carrà che va in top-ten con “Dolce far niente” (sigla di Pronto Raffaella?).

1985: viene bocciata la loro sigla di “Lo strano mondo di Minù”. Sono i cori per Lorella Cuccarini e la sua hit “Sugar Sugar” (sigla di Fantastico 6), e per Raffaella Carrà e la sua “Fidati” (sigla di Buonasera Raffaella, una hit da 300.000 copie).

1986: incidono“Alassio in azzurro” sigla per i mondiali di calcio. Pubblicano l’album “Balla Bimbo Balla 2” dove ricantano mixate, canzoni di altri più delle canzoncine inedite come “La casa del pupazzo di neve”, “Figurine figurine”…

Sono poi i cori per Lorella Cuccarini e le sue hit famosissima “L’amore è” e poi “Tutto matto” (sigla di testa e di coda di Fantastico 7). Sono ospiti fissi del programma Il Sistemane e Giro Festival.

1987: Pubblicano l’album “Balla Bimbo Balla 3” dove ricantano mixate, canzoni di altri. Sono i cori per Lorella Cuccarini e la sua hit “Io ballerò” (sigla di Festival).

Negli anni 2000 fanno qualche concerto in giro per l’Italia.

2008: incidono 2 nuove sigle “L’invincibile Shogun” e “Machander robot”.

GIANNI SORU

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...