FENOMENI/ TORNANO I “CARTOONQUADERNI”. PRIMO PIANO SUGLI ANNI 2000-2001


 

cartoonquaderni anni 2000

Guest Writer: GIANNI SORU

 

Anche quest’anno tornano i CARTOONQUADERNI, questa volta sono dedicati agli anni 2000. Sono 5 e sono come sempre bellissimi!!!!

Nel CARTOONQUADERNO anni 2000-2001 troviamo sulle sue pagine i personaggi di:

Diabolik – Digimon –  Futurama – I cieli di Escaflowne – I Griffin – Le Superchicche – Leone cane fifone – Master Mosquiton – Pokemon – Rossana – Sabrina – Slam Dunk – South Park – Terribili scarafaggi – Trigun – All’arrembaggio – Gundam Wing – Guru Guru il girotondo della magia – Inuyasha – Monster Rancher – Neon genesis Evangelion – Ufo Baby – Yu Yu…

 

Nel CARTOONQUADERNO anni 2002-2003 troviamo sulle sue pagine i personaggi di:

Brutti e cattivi – Bubu e ChaCha – Detective Conan – Hamtaro piccoli criceti grandi avventure – Le situazioni di lui e lei – Magica Doremì – Prezzemolo – Sayuki – Simsalagrimm – Beyblade – Caro fratello – Che magnifiche spie –  Cuccioli – Full metal panic – G.T.O. – I Baby Looney Tunes – Kim Possible – Mr Bean – Spongebob – Yu Gi Oh…

 

Nel CARTOONQUADERNO anni 2004-2005 troviamo sulle sue pagine i personaggi di:

Due Fantagenitori – L’invincibile Dendoh – Let’s and go – Martin Matin – Martin Mystere – Mew Mew amiche vincenti – Nadja Applefields – Teen Titans go – Winx Cllub – Yui ragazza virtuale – Zoids – American Dragon – Dora l’esploratrice – Gli amici immaginari di casa Foster – Justice League – La compagnia dei Celestini – Mirmo – Pretty Cure – Shaman King – Witch…

 

Nel CARTOONQUADERNO anni 2006-2007 troviamo sulle sue pagine i personaggi di:

American Dad – Ben 10 – Fragolina Dolcecuore – Gino il pollo – Keroro – Le incredibili avventure di Zozorì – Little Einstein – Monster Allergy – Naruto – Pucca – Hunter X Hunter – Legion of Superheroes – Mermaid melody principesse sirene – Mushiking il guardiano della foresta – Scuola di vampiri…

 

Nel CARTOONQUADERNO anni 2008-2009 troviamo sulle sue pagine i personaggi di:

Gormiti – Idaten Jump – My Melody sogni di magia – Peppa Pig – Phineas e Ferb – Saurini – Spider Riders – Sugar Sugar –  Angel’s friends – Bakugan – Bat-man the Brave and the Bolt – Blue Dragon – Geronimo Stilton – Huntik – Matt e Manson – Pipì Pupù e Rosmarina – Twin princess principesse gemelle…

 

 

GIANNI SORU

 

PESCOLANCIANO (MOLISE): NELL’ANTICO CASTELLO D’ALESSANDRO A RACCONTARE DEL MARTIRE ALESSANDRO E DI CAVALIERI TEMPLARI…


 

FOTO DI PAOLO SANDINI 

La storia di Alessandro e Grata e il legame tra Bergamo a Pescolanciano, in provincia di Isernia, nel segno di S.Alessandro, patrono di Bergamo. Attorno a questo tema è ruotata la giornata promossa nel bellissimo castello dei d’Alessandro, che da secoli domina la località molisana. Un “collegamento” per certi aspetti straordinario, portato alla luce da Roberto Alborghetti nel suo libro-ricerca (alla seconda edizione) pubblicato per Editrice Velar e dedicato alla biografia del vessillifero della Legione Tebea, giustiziato a Bergamo tra il 287 e il 305. A Pescolanciano è viva questa tradizione. Nell’antico castello ducale d’Alessandro, i cui avi appartennero all’Ordine dei Templari, la cappella gentilizia è dedicata proprio a S.Alessandro di Bergamo, il quale è raffigurato anche in alcuni dipinti e in una statua lignea che è al centro di una vivace devozione locale, che si rinnova proprio nella festa liturgica del patrono di Bergamo.

Quest’anno, la famiglia d’Alessandro, rappresentata da Ettore, hanno promosso per S.Alessandro una serie di iniziative, per sottolineare la conclusione di alcuni interventi di restauro nella fortezza e, soprattutto, per promuovere il rinato culto per il protomartire bergamasco nel territorio molisano. Tra gli eventi, è stato presentato il libro di Roberto Alborghetti, in cui appunto si narra del sorprendente vincolo tra i d’Alessandro e il cavaliere primipilo martirizzato da Massimiano. Anteprima anche per il nuovo testo dedicato a Santa Grata, compatrona di Bergamo, legata a doppio filo alle vicende di Sant’Alessandro: è colei che, secondo le “passiones”, compone il cadavere del martire e lo porta alla sepoltura. La pubblicazione è  uscita in questi giorni con una bella e articolata prefazione del vescovo di Bergamo, mons. Francesco Beschi.

L’evento di Pescolanciano è stato molto partecipato – hanno partecipato anche i cavalieri dell’Ordine Costantiniano – ed ha dato modo di conoscere la storia della fortezza (le cui origini risalgono all’epoca longobarda) e le vicende storiche di una bella località molisana, dove si può ammirare il Museo della Ceramica, con pezzi storici usciti dall’antica fabbrica d’Alessandro in auge nell’Ottocento. Nelle foto, alcuni momenti degli eventi a Pescolanciano.

“NESSUNO RESTI INDIETRO”: SU “TV 9” IN ONDA UN PROGRAMMA SPECIALE (31/ 8 e 3/9) SULL’EVENTO DI ALBINIA DI ORBETELLO


1 RSCN7136 (640x480)1 DSCN7098 (640x480)1a1

Continua l’ampia eco dell’evento che si è recentemente svolto ad Albinia di Orbetello (Grosseto) presso i campeggi Voltoncino e Marina Chiara, per la presentazione del libro “Nessuno resti indietro”, di Roberto Alborghetti, Editrice Velar.

Il canale televisivo TV 9 (Canale 16 del digitale terrestre) ha prodotto un servizio speciale con testimonianze e interviste raccolte da Paolo Mastracca, in onda nel programma “Kerygma”. Dopo la trasmissione del 27 agosto scorso, il servizio sarà in onda domani, mercoledi 31 agosto (ore 19,10) e sabato 3 settembre (ore 19,10) e sul sito http://www.tv9italia.it negli stessi giorni e orari.Nel corso del programma-documentario sono presentate le testimonianze dell’ex premier Giuliano Amato, dell’autore Roberto Alborghetti, di don Antonio Scolesi e di Nicola Cirocco. L’evento è stato promosso da Osa Onlus, Parrocchia Maria SS.delle Grazie, Campeggi Voltoncino e Marina Chiara. 

 

 

 

“MI FIDO DI TE”: LA GRANDE INIZIATIVA PER L’USCITA DEL FILM “ABEL, IL FIGLIO DEL VENTO”, AL CINEMA DAL 29 SETTEMBRE!


abel poster film

 

Siete pronti a spiccare il volo e a planare sulle vette delle grandi emozioni? Preparatevi dunque ad un back to school appassionante: al vostro fianco troverete Lukas e Abel che nel film Abel il figlio del vento, al cinema dal 29 settembre, vi racconteranno una straordinaria storia di amicizia, lealtà, fiducia e amore. Lukas, un bambino che vive un difficile rapporto con il padre, un giorno incontra Abel, una giovane aquila caduta dal nido, e decide di prendersene cura in gran segreto.

Da quel giorno, Abel diventerà il compagno con cui condividere le gioie e le emozioni che solo un’amicizia e una fiducia incondizionate sanno dare: insieme impareranno ad affrontare le difficoltà quotidiane e Lukas, grazie ad Abel, riscoprirà emozioni e riuscirà finalmente a volare con le proprie ali verso una vita ricca di affetti.

Non perdetevi quindi il contatto con il nostro blog e con Okay!, dove Lukas e Abel vi aspettano per coinvolgervi nel fantastico progetto miFIDOdiTE per mettere alla prova il vostro talento nel narrare esperienze vissute in prima persona o che vi hanno raccontato sullo straordinario rapporto tra uomo e animali. A settembre tutti pronti, dunque: bellissimi premi vi aspettano con Abel il figlio del vento.

Sei impaziente di conoscere l’avvincente storia di Lukas e Abel? Vai su www.abelilfigliodelvento.it: troverai tutte le info sul film e materiali didattici che potrai scaricare.

E DOMANI: IL REGOLAMENTO!

**************************************************** 

ORGANIZZA CON LA TUA SCUOLA LA PROIEZIONE DEL FILM!!!

Vivi con la tua classe le emozionanti avventure di Lukas e Abel. Scrivi a scuole@adler-ent.com per organizzare la tua proiezione del film.

PENNE E VIDEO SCONOSCIUTI 2016: ECCO I PREMIATI. CI VEDIAMO SULL’AMIATA (20-23 OTTOBRE) PER UN RICCO PROGRAMMA DI EVENTI


1 IMGP2938 (640x480)

Piancastagnaio, Monte Amiata: la Rocca Aldobrandesca. 

Appuntamento dal 20 al 23 Ottobre 2016 sul Monte Amiata, a Piancastagnaio, Siena,
per le manifestazioni di premiazione dell’edizione 2016 di Penne Sconosciute e Video Sconosciuti, che avranno un prologo giovedì 20 Ottobre in collaborazione con la Scuola Primaria di Piancastagnaio. Per il progetto “Nonno lontano – Nonno vicino” gli alunni della scuola si collegheranno in tempo reale con i nonni dei paesi di origine (Cina, Romania, Nuova Guinea, ecc).
Nei giorni 21-22-23 Ottobre ci sarà la premiazione dei selezionati (vedi PDF qui sotto).  All’interno della premiazione da sottolineare la presentazione del libro di Sandro
Bilei “Il colore del fiume d’inverno – Gli ultimi giorni di Francesco II Re di Napoli” alle ore
17.30 di venerdì 21. Sabato 22 nella mattinata si avrà la rievocazione di Don Milani a cinquant’anni dalla scomparsa, a cura di Lauro Seriacopi. Nel pomeriggio alle ore 17.30 la presentazione del libro di Roberto Alborghetti “Nessuno resti indietro” (Editrice Velar) e a conclusione premiazione del concorso fotografico “Le scuole di campagna ieri e oggi” in Amiata Valdorcia.
Domenica 23 Festa del Marrone a Campiglia d’Orcia. Tutte le scuole selezionate per il Concorso Penne Sconosciute e Video Sconosciuti avranno la possibilità di partecipare alle suddette iniziative: viste guidate alla Miniera del Siele, alle centrali geotermiche, alla Rriserva Naturale del Pigelleto, all’Azienda Floro-vivaistica Podere dei Venti, il frantoio Vabro, oltre naturalmente alle Contrade del Palio e la Rocca Aldobrandesca
di Piancastagnaio. Importante sarà il Forum con gli studenti sul tema “Comunicare con le immagini” e proiezione dei video selezionati, a cura di Roberto Alborghetti.

Per informazioni:
Nicola Cirocco – 3284740282
cironic@alice.it – pennesconosciute.wordpress.com – http://www.osaonlus.itosaonlus@virgilio.it
L’Agenzia di Viaggi Re Ratchis in collaborazione con l’OSA organizza i soggiorni.

Per maggiori informazioni:
http://www.toscanasegreta.itinfo@toscanasegreta.it – tel. 0577 775200 – 335 6487219.
Viale Gramsci, 55 – 53025 Piancastagnaio (Siena)
tel. 0577.784049 – info@emerotecapiancastagnaio.ithttp://www.emerotecapiancastagnaio.it

 

 

SCARICA E LEGGI IL PDF

Comunicato stampa vincitori PENNE 2016

 

QUANDO LA TERRA TREMA… UN TEAM D’EMERGENZA AL FIANCO DEI PIU’ PICCOLI. UN APPELLO AI MEDIA…


I CONSIGLI DI TELEFONO AZZURRO PER I GENITORI. UN APPELLO AI MEDIA PER UNA MAGGIOR CAUTELA NELL’USO DI IMMAGINI DRAMMATICHE. LE SEDI TERRITORIALI APERTE PER RACCOLTA GIOCHI E MATERIALE DIDATTICO.

 DSCN5790

Sul campo – Telefono Azzurro, anche nell’emergenza, è vicina ai più piccoli. L’associazione si sta attivando, in collaborazione con la Protezione Civile, per essere presente nei luoghi colpiti dal sisma attraverso volontari appositamente formati e operatori professionisti, per un sostegno a bambini, adolescenti e adulti, come già fatto durante emergenze passate come quelle in Emilia Romagna, Abruzzo e Molise.

Linee d’ascolto e di emergenza – Telefono Azzurro mette a disposizione dei bambini e dei loro genitori l’assistenza telefonica attraverso le sue linee di ascolto, il 114 Emergenza Infanzia e l’1.96.96, dedicato a bambini e adolescenti. Attiva anche la chat (www.azzurro.it/chat), dove ogni giorno persone esperte di bisogni di bambini e ragazzi sono pronte a rispondere alle loro richieste.

Un aiuto subito – Per chiunque volesse offrire il proprio sostegno alla popolazione colpita dal sisma, le sedi territoriali di Telefono Azzurro hanno attivato la raccolta di giochi e materiale didattico da distribuire ai bambini del posto. C’è anche l’opportunità di unirsi come volontari al Team di Emergenza e dare il proprio supporto sul campo. Per scoprire la sede più vicina e informazioni su come diventare volontario si può contattare il numero 800.090.335.

Conseguenze e supporto psicologico – “L’impatto sui bambini di un evento traumatico come il terremoto che ha scosso il Centro Italia è particolarmente forte”, ha dichiarato Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro e docente di Neuropsichiatria Infantile, “Molti di loro si trovano a dovere affrontare sensazioni prima sconosciute, come la paura, il lutto, la perdita della casa e delle proprie abitudini, la vista di immagini drammatiche. È normale, in queste situazioni, provare paura intensa, senso di impotenza, di angoscia, di confusione che possono però scomparire in breve tempo, grazie anche al supporto e alla vicinanza di persone affettivamente importanti. Primi fra tutti i genitori”.

Ma a volte basta davvero poco per stare al fianco dei vostri bambini, piccoli gesti per aiutarli a gestire situazioni traumatiche e ad affrontare, per esempio, la paura di dormire un’altra notte fuori casa.

Appello ai media – Telefono Azzurro invita tutti gli organi di informazione ad una maggior cautela nella pubblicazione e nella messa in onda di immagini drammatiche dei posti tragicamente colpiti dal sisma e delle vittime.  Occorre che venga messo in atto un bilanciamento più adeguato tra diritto di cronaca e tutela dell’infanzia, nel pieno rispetto dei principi sanciti dalla Carta di Treviso. Quindi una maggiore attenzione, non solo verso bambini e adolescenti coinvolti nel tragico evento, ma anche verso coloro che siedono di fronte ad uno schermo televisivo, ai bambini che guardano, che ascoltano e leggono. Un’esposizione indiretta – attraverso i media – ad un evento traumatico può, infatti, incidere sul benessere psichico di adulti e bambini, arrivando a costituire un fattore di rischio per lo sviluppo di una sintomatologia, come il Disturbo Post-Traumatico da Stress. E’ infatti indispensabile che, soprattutto in fascia protetta, telegiornali e programmi di infotainment gestiscano con particolare misura la scelta di immagini e parole.

 

Consigli per aiutare gestire il trauma di bambini e adolescenti:

  • trovate il tempo e la tranquillità necessari per stare insieme ai vostri figli e parlare con loro;
  • ascoltate le loro domande, anche se ripetitive e insistenti, e rispondete loro con sincerità;
  • evitate il più possibile di mostrare la vostra ansia e le vostre preoccupazioni;
  • scegliete parole semplici e utilizzate esempi concreti e comprensibili per i bambini per spiegare quello che sta succedendo;
  • rispettate le emozioni e le paure dei bambini, anche se possono sembrare eccessive o irrazionali;
  • evitate che i bambini siano esposti a situazioni che ricordano l’evento traumatico vissuto: ne è un esempio essere ripetutamente esposti a dolorose immagini televisive;
  • prestate attenzione alla maniera in cui l’ansia può esprimersi nei bambini: mal di testa o mal di pancia ricorrenti, senza che sia identificata alcuna causa organica, posso essere sintomi del trauma.

 

In particolare, per genitori di piccoli fino a 6 anni:

  • state loro molto vicini, evitando separazioni a meno che non sia strettamente necessario;
  • rassicurateli e fateli sentire protetti, mostrandovi il più possibile tranquilli;
  • dedicatevi insieme a loro ad attività rilassanti, come leggere una fiaba, passeggiare, giocare, ascoltare la musica.

 

Per i bambini delle scuole primarie:

  • aiutate i bambini a dare un nome alle emozioni, per riuscire a definirle e quindi a gestirle;
  • ascoltate i bambini quando desiderano parlare, accogliendo le loro domande e fornendo risposte chiare e semplici;
  • rassicurateli sul fatto che è del tutto normale sentirsi tristi e arrabbiati e che non si devono sentire “cattivi” o “sbagliati” se sperimentano queste emozioni.

Per preadolescenti e adolescenti:

  • date loro supporto e rispettate sempre il loro punto di vista e le loro emozioni;
  • fateli sentire importanti nella gestione delle prime ore dopo il sisma e nel processo di ritorno alla normalità, valorizzando il loro aiuto e le loro capacità;
  • prestate attenzione a eventuali comportamenti aggressivi o autodistruttivi e, qualora tali atteggiamenti persistano, fatevi aiutare da un esperto.

 

Il Telefono Azzurro è una onlus nata nel 1987 con lo scopo di difendere i diritti dell’infanzia. L’associazione è stata fondata a Bologna dal Prof. Ernesto Caffo, docente di neuropsichiatria infantile all’Università di Modena e Reggio Emilia.

Telefono Azzurro promuove un rispetto totale dei diritti dei bambini e degli adolescenti. Con le sue attività ogni giorno promuove le loro potenzialità di crescita e li tutela da abusi e violenze che possono pregiudicarne il benessere e il percorso di crescita. Ascolta ogni giorno bambini e adolescenti e offre risposte concrete alle loro richieste di aiuto, anche attraverso la collaborazione con istituzioni, associazioni e altre realtà territoriali.

GRANDE SPAZIO SU “IL CORRIERE DELLA SERA” PER IL NUOVO LIBRO DI R.ALBORGHETTI


CORRIERE D.S. 23 AGO 2016

La pagina de “Il Corriere della Sera”, articolo a firma di Donatella Tiraboschi, dedicata al nuovo libro di Roberto Alborghetti, “S.Grata e il suo Monastero in Bergamo Alta”, Editrice Velar-Elledici. Un viaggio nella storia, nell’arte e nella letteratura!