“VAI NELLE STRADE, PRENDI I COLORI”: ECCO CHE COSA SI PUO’ FARE A SCUOLA CON LE “LACER/AZIONI”


 

Noicattaro (Ba): Esperienza-laboratorio per il progetto LaceR/Azioni con gli studenti dell’IC Gramsci-Pende ( Dirigente Scolastica Maria Rosaria Giannini). Roberto Alborghetti ha guidato gli allievi per le strade della città …a vedere e a documentare cose che nemmeno immaginiamo. Attività svolta svolta nell’ambito del progetto “Primavera della Legalità, Maggio 2017”. Ha collaborato Paolo Sandini.

 

Annunci

POESIE PER I NONNI 2017: UN’ESTATE A TUTTA FANTASIA. ECCO COME PARTECIPARE


20170519_140800 - Copia - Copia

  • “Un Fiore per Voi”, l’iniziativa poetica dedicata alla Festa dei Nonni, compie quest’anno i diciotto anni. Diventa insomma maggiorenne. Tanti anni sono trascorsi dalle prime edizioni e tantissime sono le scuole che organizzano momenti ed iniziative per i nonni. Era, questo, uno degli obiettivi della nostra iniziativa, che da quest’anno si propone in modo rinnovato, collaborando con OSA Onlus, promotrice di : “Dialogo tra generazioni – Memoria per il futuro”.
  •  OKAY! ed OSA Onlus propongono la XVIII edizione di “Un fiore per voi Nonni… Un albero per i Nipoti”,  rivolta alle scuole primarie e secondarie (primo grado) di tutta Italia.
  • L’iniziativa è promossa in occasione della FESTA DEI NONNI. La sua finalità è quella di aprire un dialogo, con la poesia e il disegno, tra le persone anziane e le nuove generazioni. Si invitano ragazzi e ragazze a parlare dei propri nonni, raccontando momenti ed esperienze che mettono in rilievo il dialogo tra le generazioni ed il valore della memoria condivisa.
  • Non è vincolante la condizione di citare o descrivere, nelle composizioni, un fiore od un albero, che sono solo suggeriti simbolicamente come elementi universali che rappresentano realtà come l’amore, l’amicizia, la simpatia, il rispetto e la stima.
  • Le poesie, composte secondo stili ed espressioni diverse, anche corredate da disegni, dovranno pervenire, ognuna in 2 copie, ad OKAY! entro il 20 settembre 2017. Ogni poesia dovrà riportare nome, cognome, indirizzo, numero telefonico dell’autore e/o della scuola di appartenenza e dell’insegnante referente. Va indicato anche l’indirizzo e-mail della scuola (o dell’insegnante).
  • Le poesie vanno inviate al seguente indirizzo: OKAY! c/o presso Casa M. E. Mazza, via Nullo 48, 24128 Bergamo. Per informazioni: www.okayscuola.wordpress.com
  • Una giuria selezionerà i premiati; le decisioni della giuria sono insindacabili. I vincitori saranno avvertiti a mezzo posta elettronica. Le poesie premiate avranno l’onore di essere pubblicate sul sito di OKAY! e declamate nel corso dell’evento finale di “Un fiore per i Nonni … Un albero per i Nipoti” .
  • La cerimonia di premiazione si terrà nell’ambito degli eventi promossi da OSA Onlus per “Penne e Video Sconosciuti”, in programma a Piancastagnaio (SI) presso il Teatro Comunale, da venerdì 20 a lunedì 23 ottobre 2017. Ai premiati di “Un fiore per i Nonni … Un albero per i Nipoti” sarà rilasciato attestato di partecipazione, calendario personalizzato, albero da mettere a dimora, gadgets degli sponsor e pubblicazioni.
  • L’Agenzia I Viaggi di Re Ratchis è a disposizione delle scuole per l’organizzazione dei soggiorni, a prezzi speciali, durante la premiazione finale.

 ***

http://www.okayscuola.wordpress.com/

20170519_21361420170519_213422 

 

“WE ARE SOCIAL”: ARTICOLO SU “PRONTO? SONO IL LIBROFONINO” DAGLI STUDENTI DELL’IC “DE NITTIS” DI BARLETTA


 

 

WE ARE SOCIAL
di Bellezza G., Bracco S., De Nicolò G., Piazzolla R., Rociola G., 1^H

Il telefono è uno di quei miliardi di oggetti che negli ultimi anni hanno rivoluzionato la nostra vita. Il problema è che molti, spesso, lo utilizzano in maniera impropria. Di questo si è parlato durante l’incontro con il giornalista Roberto Alborghetti, autore del libro “ Pronto? Sono il Librofonino “, presentato nella palestra della nostra scuola , il 3 Aprile 2017. L’evento è stato aperto dalle parole della Prof.ssa Rosalba Campese, referente del progetto “Biblioteca”, che ha evidenziato come il libro di Roberto Alborghetti sia un vero manuale per utilizzare al meglio uno strumento del quale non si può più fare a meno. Successivamente, il Dirigente scolastico, prof. Alfredo Basile, ha detto che il telefonino è uno strumento di lavoro indispensabile e potente nelle nostre mani, e ben presto soppianterà il computer.

In seguito alcuni di noi hanno letto le frasi più belle del libro “ Pronto? Sono il Librofonino“. Molto interessanti le statistiche forniteci dal giornalista circa l’utilizzo improprio dei cellulari. Vi è un allarme dei pediatri che hanno associato l’uso prolungato dei cellulari all’irritabilità degli studenti. Inoltre, una preoccupante epidemia di miopia, legata alle microonde emesse dall’oggetto, sta allarmando gli studiosi. L’incontro è stato un continuo interagire fra l’autore e noi alunni che siamo stati particolarmente coinvolti dal tema. Abbiamo anche discusso del fenomeno del cyberbullismo, piaga purtroppo diffusa tra noi giovani.

In conclusione, l’ incontro con Roberto Alborghetti è stato costruttivo e interessante, perché abbiamo compreso che il cellulare è uno strumento molto utile solo se utilizzato con buon senso e intelligenza. Pertanto ringraziamo il Dirigente e i nostri docenti per l’opportunità che ci hanno offerto, facendoci riflettere su una problematica di notevole interesse.

DE NITTIS TIMES
diretto da Anna Maria Damato
Secondaria I° “Giuseppe De Nittis”, Barletta

*

Volete promuovere un incontro-dibattito sui temi suggeriti dal libro “Pronto? Sono il librofonino”?  Per informazioni, contatti e ricevere una scheda dettagliata sui contenuti degli eventi, contattare: dott. Paolo Sandini, sandinipaolo@gmail.com

 

PRIMI IN SICUREZZA 2017: LA GRANDE FESTA ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA “MUNARI” DI ROMANO D.L. (BG)


Applausi per il bellissimo video. Strette di mano. Complimenti a non finire… Primi in Sicurezza 2017 ha fatto tappa a Romano di Lombardia (BG) per premiare la Scuola dell’Infanzia “Munari” dell’IC Fermi. Non avevano partecipato alla cerimonia di Roma e così ANMIL ed Okay! hanno pensato bene di consegnare il premio a domicilio. Detto fatto. E’ stata una bella mattinata. La Dirigente Scolastica Patrizia Giaveri, insieme al gruppo delle docenti ed ai bimbi, hanno accolto Luigi Feliciani, presidente ANMIL di Bergamo e provincia, Roberto Alborghetti, direttore responsabile di Okay!. E’ intervenuto anche Stefano, vittima di un incidente sul lavoro, il quale ha mostrato la sua “mano robot” con la quale è riuscito a recuperare le funzioni dell’arto che gli era stato troncato nell’incidente. E’ stato mostrato anche il bellissimo video prodotto per Primi in Sicurezza, oltre al cartellone gigante. Pure quello bellissimo e molto coinvolgente. Davvero da premio! Un “Bravissimi & Bravissime” ai bimbi e alle bimbe di Romano di Lombardia!

Nella fotogalleria, alcuni momenti della bella mattinata.

ROSA, “LA ROCCIA DELLE LANGHE”: UN LIBRO RACCONTA LA NONNA DI PAPA BERGOGLIO


” Nonna Rosa / La roccia delle Langhe, da Cortemilia all’Argentina”, scritto da Orsola Appendino e Giancarlo Libert, è un libro dedicato “alla persona più importante nella vita di Papa Francesco”, ossia alla sua mitica nonna Rosa.
Attraverso un percorso da Cortemilia all’Argentina, gli autori (che hanno fatto anche brevi viaggi «alla fine del mondo», come dice Papa Bergoglio) ci portano a conoscere la vita di Rosa Margherita Vassallo, la “Nonna Rosa”, più volte citata dal Santo Padre.

Nel libro sono raccontati la nascita e i primi anni di vita vissuti nella parrocchia di San Massimo di Cagna in Alta Langa; l’adolescenza e la giovinezza vissute a Torino, dove conobbe e sposò Giovanni Bergoglio nella parrocchia di Santa Teresa. La nascita del figlio Mario, il trasferimento in Argentina dopo un decennio di permanenza ad Asti. In Argentina la gioia della nascita dei nipoti fino agli ultimi anni della sua lunga vita, sempre con la grande fede nata e cresciuta in Piemonte che trasmise ai suoi nipoti.

Se Rosa Margherita Vassallo ha trasmesso la fede al futuro Papa Francesco chi ha formato Nonna Rosa? Il testo fornisce una risposta a questa domanda. La seconda edizione aggiornata è dedicata a ” tutte le persone che vogliono conoscere un poco della vita di questa straordinaria Nonna di Papa Francesco. La pubblicazione sostiene le attività” dell’Asociación Civil n° 42965 “HACIENDO LÍO” promossa dai giovani nipoti di Papa Francesco i quali dedicano tutto il tempo libero da lavoro e studi ai più bisognosi d’Argentina; dagli Aborigeni del Chaco ai bambini di Buenos Aires che vivono sulla strada.
A sorpresa Papa Francesco, a Torino per l’Ostensione della Sindone, domenica 21 giugno 2015, visitò la chiesa dei frati carmelitani di Santa Teresa dove i nonni Giovanni Bergoglio e Rosa Margherita Vassallo si sono sposati il 20 agosto 1907 e suo papà Mario fu battezzato nel 1908.
Orsola Appendino vive in un piccolo paese della Diocesi di Asti. In pensione, appassionata di storia locale, si occupa di volontariato e da qualche anno di interscambi fra argentini e piemontesi. Collabora con Giancarlo Libert studioso di storia dell’emigrazione piemontese.
Giancarlo Libert (Torino 1963). Giornalista pubblicista, autore di libri, saggi e articoli sulla storia locale e sull’emigrazione piemontese. È socio del Centro Studi Piemontesi di Torino, della Società di Studi Storici di Cuneo, della Società di Storia, Arte ed Archeologia per le province di Alessandria e di Asti, di Iulia Dertona, della Società Studi Astesi, della Società Italiana di Studi Araldici e dell’Accademia Urbense.

*
orsola.appendino@yahoo.it

http://www.giancarlolibert.it

info@giancarlolibert.it

Il volume non è in vendita nelle librerie; può essere acquistato versando un’offerta.Per informazioni, inviare una mail a: orsola.appendino@yahoo.it

 

“IL MONDO NASCOSTO”: CI CREDI CHE TUTTO CIO’ SI TROVA SU UN CASSONETTO DEI RIFIUTI?


Immagini astratte (e macro) da un cassonetto dei rifiuti a Bitonto (Bari). Video creato da Roberto Alborghetti per il suo progetto-ricerca “LaceR/Azioni” sul “mondo nascosto” della decomposizione naturale attorno a noi. Soundtrack: “Amour”. La citazione finale, nel video, è tratta dall’articolo che Fernirossi ha dedicato al progetto di Roberto Alborghetti sul Blog “Cartesensibili”.

Link al Blog “Cartesensibili”:

https://cartesensibili.wordpress.com/2017/03/28/groundoverthirty-veevera-lacerazioni-lacerare-e-la-crerare-azioni-darte-di-roberto-alborghetti/comment-page-1/#comment-16045

© Roberto Alborghetti – Lacer/actions

 

 

PRIMI IN SICUREZZA 2017: INCONTRO A ROMANO DI LOMBARDIA ALLA SCUOLA INFANZIA “MUNARI” (VENERDI’ 23/6)


A Romano di Lombardia (BG), grande festa per Primi in Sicurezza. Quando? Venerdi 23 giugno, in mattinata. Con chi? Con i piccoli allievi, le maestre, Luigi Feliciani (presidente ANMIL Bergamo) e Roberto Alborghetti (Okay!).