ROSA, “LA ROCCIA DELLE LANGHE”: UN LIBRO RACCONTA LA NONNA DI PAPA BERGOGLIO


” Nonna Rosa / La roccia delle Langhe, da Cortemilia all’Argentina”, scritto da Orsola Appendino e Giancarlo Libert, è un libro dedicato “alla persona più importante nella vita di Papa Francesco”, ossia alla sua mitica nonna Rosa.
Attraverso un percorso da Cortemilia all’Argentina, gli autori (che hanno fatto anche brevi viaggi «alla fine del mondo», come dice Papa Bergoglio) ci portano a conoscere la vita di Rosa Margherita Vassallo, la “Nonna Rosa”, più volte citata dal Santo Padre.

Nel libro sono raccontati la nascita e i primi anni di vita vissuti nella parrocchia di San Massimo di Cagna in Alta Langa; l’adolescenza e la giovinezza vissute a Torino, dove conobbe e sposò Giovanni Bergoglio nella parrocchia di Santa Teresa. La nascita del figlio Mario, il trasferimento in Argentina dopo un decennio di permanenza ad Asti. In Argentina la gioia della nascita dei nipoti fino agli ultimi anni della sua lunga vita, sempre con la grande fede nata e cresciuta in Piemonte che trasmise ai suoi nipoti.

Se Rosa Margherita Vassallo ha trasmesso la fede al futuro Papa Francesco chi ha formato Nonna Rosa? Il testo fornisce una risposta a questa domanda. La seconda edizione aggiornata è dedicata a ” tutte le persone che vogliono conoscere un poco della vita di questa straordinaria Nonna di Papa Francesco. La pubblicazione sostiene le attività” dell’Asociación Civil n° 42965 “HACIENDO LÍO” promossa dai giovani nipoti di Papa Francesco i quali dedicano tutto il tempo libero da lavoro e studi ai più bisognosi d’Argentina; dagli Aborigeni del Chaco ai bambini di Buenos Aires che vivono sulla strada.
A sorpresa Papa Francesco, a Torino per l’Ostensione della Sindone, domenica 21 giugno 2015, visitò la chiesa dei frati carmelitani di Santa Teresa dove i nonni Giovanni Bergoglio e Rosa Margherita Vassallo si sono sposati il 20 agosto 1907 e suo papà Mario fu battezzato nel 1908.
Orsola Appendino vive in un piccolo paese della Diocesi di Asti. In pensione, appassionata di storia locale, si occupa di volontariato e da qualche anno di interscambi fra argentini e piemontesi. Collabora con Giancarlo Libert studioso di storia dell’emigrazione piemontese.
Giancarlo Libert (Torino 1963). Giornalista pubblicista, autore di libri, saggi e articoli sulla storia locale e sull’emigrazione piemontese. È socio del Centro Studi Piemontesi di Torino, della Società di Studi Storici di Cuneo, della Società di Storia, Arte ed Archeologia per le province di Alessandria e di Asti, di Iulia Dertona, della Società Studi Astesi, della Società Italiana di Studi Araldici e dell’Accademia Urbense.

*
orsola.appendino@yahoo.it

http://www.giancarlolibert.it

info@giancarlolibert.it

Il volume non è in vendita nelle librerie; può essere acquistato versando un’offerta.Per informazioni, inviare una mail a: orsola.appendino@yahoo.it

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...