VOTAFAMIGLIA 2017: FINO AL 15 SETTEMBRE LE VOTAZIONI ON LINE


IMG-20170526-WA0009

Continuano le votazioni per la gara estiva legata all’iniziativa di Kiwanis. C’è tempo fino al 15 settembre prossimo per votare e per esprimere le proprie preferenze. Come noto,  “Votafamiglia 2017” darà l’opportunità, alle scuole ed ai singoli selezionati, di aggiudicarsi premi aggiuntivi. Qui sotto il link alla pagina con la fotogalleria relativa ai 14 lavori in gara:

https://okayscuola.wordpress.com/2017/06/04/ti-parlo-della-mia-famiglia-clicca-e-vota-i-tuoi-lavori-preferiti-e-premia-la-tua-scuola/

Nella fotogalleria, è sufficiente mettere il proprio click sulla foto del testo o del disegno preferito, che rappresenta idealmente tutto il lavoro svolto dalla classe. Con il click, l’immagine si aprirà: sarà la conferma  che il voto è stato acquisito. L’iniziativa durerà per tutta l’estate, fino al 15 settembre 2017. E i premi saranno attribuiti alle classe e/o ai singoli che avranno ottenuto più voti. Dunque, votate e fate votare i vostri disegni/testi preferiti.

 

Annunci

POESIE PER I NONNI: FINO AL 20 SETTEMBRE L’INVIO. GRAN FINALE SULL’AMIATA


 20170519_140800 - Copia - Copia

  • “Un Fiore per Voi”, l’iniziativa poetica dedicata alla Festa dei Nonni, compie quest’anno i diciotto anni. Diventa insomma maggiorenne. Tanti anni sono trascorsi dalle prime edizioni e tantissime sono le scuole che organizzano momenti ed iniziative per i nonni. Era, questo, uno degli obiettivi della nostra iniziativa, che da quest’anno si propone in modo rinnovato, collaborando con OSA Onlus, promotrice di : “Dialogo tra generazioni – Memoria per il futuro”.
  • OKAY! ed OSA Onlus propongono la XVIII edizione di “Un fiore per voi Nonni… Un albero per i Nipoti”,  rivolta alle scuole primarie e secondarie (primo grado) di tutta Italia.
  • L’iniziativa è promossa in occasione della FESTA DEI NONNI. La sua finalità è quella di aprire un dialogo, con la poesia e il disegno, tra le persone anziane e le nuove generazioni. Si invitano ragazzi e ragazze a parlare dei propri nonni, raccontando momenti ed esperienze che mettono in rilievo il dialogo tra le generazioni ed il valore della memoria condivisa.
  • Non è vincolante la condizione di citare o descrivere, nelle composizioni, un fiore od un albero, che sono solo suggeriti simbolicamente come elementi universali che rappresentano realtà come l’amore, l’amicizia, la simpatia, il rispetto e la stima.
  • Le poesie, composte secondo stili ed espressioni diverse, anche corredate da disegni, dovranno pervenire, ognuna in 2 copie, ad OKAY! entro il 20 settembre 2017. Ogni poesia dovrà riportare nome, cognome, indirizzo, numero telefonico dell’autore e/o della scuola di appartenenza e dell’insegnante referente. Va indicato anche l’indirizzo e-mail della scuola (o dell’insegnante).
  • Le poesie vanno inviate al seguente indirizzo: OKAY! c/o presso Casa M. E. Mazza, via Nullo 48, 24128 Bergamo. Per informazioni: www.okayscuola.wordpress.com
  • Una giuria selezionerà i premiati; le decisioni della giuria sono insindacabili. I vincitori saranno avvertiti a mezzo posta elettronica. Le poesie premiate avranno l’onore di essere pubblicate sul sito di OKAY! e declamate nel corso dell’evento finale di “Un fiore per i Nonni … Un albero per i Nipoti” .
  • La cerimonia di premiazione si terrà nell’ambito degli eventi promossi da OSA Onlus per “Penne e Video Sconosciuti”, in programma a Piancastagnaio (SI) presso il Teatro Comunale, da venerdì 20 a lunedì 23 ottobre 2017. Ai premiati di “Un fiore per i Nonni … Un albero per i Nipoti” sarà rilasciato attestato di partecipazione, calendario personalizzato, albero da mettere a dimora, gadgets degli sponsor e pubblicazioni.
  • L’Agenzia I Viaggi di Re Ratchis è a disposizione delle scuole per l’organizzazione dei soggiorni, a prezzi speciali, durante la premiazione finale.

 

***

INFORMAZIONI E CONTATTI 

http://www.okayscuola.wordpress.com/

 

 

#LIBROFONINO: RIPARTE DA MILANO (ISTITUTO COCCHETTI) IL “GIRO” DEGLI INCONTRI DI PRESENTAZIONE


Riparte da Milano, all’inizio di ottobre, il “giro” degli incontri di presentazione dedicati al testo “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti, edito da I Quindici.  Presso l’Istituto “Madre Cocchetti” sono in programma tre giornate: il 3 e 4 Ottobre per gli allievi e la serata del 6 Novembre per i genitori e la cittadinanza. L’iniziativa è promossa dalla Direzione della scuola e con il gruppo docenti. Ecco qui sotto il programma dettagliato:

 

20170822_09533820170822_095421

Altri incontri, in diverse località d’Italia, sono in programma anche nelle settimane successive e le date saranno comunicate prossimamente. Se desiderate  organizzare eventi analoghi e incontri sul “Librofonino”, con la partecipazione dell’autore, ecco i riferimenti da contattare: sandinipaolo@gmail.com, 329 4128260.

CONCORSO ITALIANO DI DANZA MODERNA: UNA BELLISSIMA VITTORIA PER… VITTORIA SEROFILLI DI RIMINI!


Una bellissima notizia ci arriva da Vittoria Serofilli, che fa parte della grande cerchia degli amici di Okay! (tra l’altro, è in gara anche nei disegni di “Votafamiglia 2017). Ebbene, Vittoria, residente a Rimini, si è recentemente classificata al primo posto assoluto nella categoria modern mini del campionato “Ballando Ballando”, il più importante Festival italiano di danza moderna, concorso organizzato dalla FID (Federazione Italiana Danza). Eccola, nelle foto, stringere il meritato trofeo e volteggiare leggera a ritmo di danza! A Vittoria i nostri complimenti più vivi, con l’augurio di vivere sempre con gioia e grandi soddisfazioni questa sua bellissima passione sportiva! Brava Vittoria!

#LIBROFONINO: DOPO 8 MESI ANCORA NEI TOP 100 DELLA CLASSIFICA AMAZON DEI LIBRI PER RAGAZZI E FAMIGLIA!


20170819_120730 - Copia

LA CLASSIFICA DI AMAZON CONFERMA IL GRANDE SUCCESSO DI UNO DEI LIBRI-FENOMENO DEL 2017. DIVERSE SCUOLE STANNO ORGANIZZANDO INCONTRI PER I PROSSIMI MESI DEDICATI AL LIBRO DI ROBERTO ALBORGHETTI, CON LE ILLUSTRAZIONI DI ELEONORA MORETTI, EDITO DA I QUINDICI.

PER INFORMAZIONI SU QUESTI INCONTRI CONTATTARE:

sandinipaolo@gmail.com 

#LIBROFONINO / SCHEDE : SE POSTI UNA FOTO DI TUO FIGLIO MINORENNE DEVI SAPERE CHE…


20170808_154627

PER INCONTRI DI PRESENTAZIONE DEDICATI AL LIBRO “PRONTO? SONO IL LIBROFONINO”, DI ROBERTO ALBORGHETTI, CON LE ILLUSTRAZIONI DI ELEONORA MORETTI, EDIZIONI I QUINDICI, CONTATTARE:

sandinipaolo@gmail.com 

UN FIORE PER VOI NONNI 2017: FINO AL 20 SETTEMBRE L’INVIO DELLE POESIE


OKAY!

Iniziativa poetica nazionale di Okay! e Osa Onlus per le Scuole primarie e Secondarie (1° grado) promossa in occasione della “Festa dei Nonni” (2 ottobre ).

• “Un Fiore per Voi”, l’iniziativa poetica dedicata alla Festa dei Nonni, compie quest’anno i diciotto anni. Diventa insomma maggiorenne. Tanti anni sono trascorsi dalle prime edizioni e tantissime sono le scuole che organizzano momenti ed iniziative per i nonni. Era, questo, uno degli obiettivi della nostra iniziativa, che da quest’anno si propone in modo rinnovato, collaborando con OSA Onlus, promotrice di : “Dialogo tra generazioni – Memoria per il futuro”.

• OKAY! ed OSA Onlus propongono la XVIII edizione di “Un fiore per voi Nonni… Un albero per i Nipoti”, rivolta alle scuole primarie e secondarie (primo grado) di tutta Italia.
• L’iniziativa è promossa in occasione della FESTA DEI NONNI. La sua finalità è quella di aprire un dialogo, con la poesia…

View original post 301 altre parole

15 “LACER/AZIONI” DI R. ALBORGHETTI NELLA ACS GALLERY DI ARTSY (CHICAGO, USA)


artsy home roberto alb - Copia

La Galleria ACS (Chicago, USA) è onorata e lieta di annunciare che l’italiano  Roberto Alborghetti è ora parte della ACS Gallery Artsy Page. Guarda le opere di Roberto Alborghetti alla pagina ACS Gallery Artsy all’indirizzo web: https://www.artsy.net/acs-galle…/artist/roberto-albrogehetti

In questa area web ACS Gallery Artsy ha esposto 15 lavori di Roberto: 13 sono foto astratte su tela e 2 collages. Tutte le opere fanno parte del suo progetto-ricerca “Lacer / actions”.

0 FSCN6369

Renèe LaVerne Rose, Roberto Alborghetti e l’artista internazionale Sergio Gomez

Roberto Alborghetti è un giornalista italiano, autore di numerosi libri e artista visivo. Ama la fotografia astratta. Ha raccolto finora circa 100.000 foto sulla decomposizione delle materie (manifesti pubblicitari, crepe naturali, graffi, corrosioni, installazioni industriali). Le sue foto sono riprodotte in copie uniche su diversi supporti (tele, stampe litografiche, alluminio, tessuti come sciarpe di seta). Ha esposto in Italia (Rocca  Aldobrandesca a Piancastagnaio, Toscana, Tempio romanico a Lenno, sul Lago di Como) a Londra e Nottingham (dove continua il grande successo di “The Ghost Bus Project”, progetto con Bartons Plc e ACT Group).

Informazioni sulla Galleria ACS

La Galleria ACS è ospitata in una delle località più famose del Centro Art / Museo Zhou B. di Chicago. La Galleria ACS offre una vasta gamma di opere di artisti contemporanei emergenti e consolidati. Renée LaVerné Rose è fondatrice, agente e curatore che presenta mostre di gallerie per artisti rappresentati e offre opere di artisti nazionali e internazionali, con mostre curate online. Ha fondato e creato anche la rivista ACS.

ACS Gallery assicura un servizio personalizzato per la propria clientela per investire in collezioni di opere d’arte. Arts & Cultural Strategies, Inc. (ACS) sta arricchendo la vita delle persone attraverso progetti di scambio artistico e culturale, promuovendo una fusione di artisti locali emergenti a livello internazionale, ampliando progetti internazionali di scambi culturali a beneficio della comunità mondiale degli artisti.

MEDIEVAL VERTIGO: SHOW DI VIDEOMAPPING 3D SULLA TORRE GROSSA DI SAN GIMIGNANO


Vertigo, movimento vorticoso di rotazione, vertigine. Il visitatore che sale sulla Torre Grossa, la torre più alta di San Gimignano, simbolo per eccellenza di fierezza civica, potrebbe essere colpito dalla sindrome di Stendhal: “ero giunto a quel livello di emozione dove si incontrano le sensazioni celesti date dalle arti”.

Percorsi duecentodiciotto scalini si giunge alla sommità della torre ove lo sguardo si apre a 360° ed è possibile ammirare il panorama della città con i palazzi, i tetti, le piazze e i vicoli, il rosso del cotto e il grigio del travertino, ma anche la mole boscosa del “Poggio del Comune” fino alle bianche vette delle Alpi Apuane nonché i colorati vigneti del Chianti e i dolci rilievi del Casentino e del Pratomagno. Fra i molti skyline visibili dai 54 metri della cima spiccano la corona di torri di Monteriggioni, il campanile della Collegiata di Casole d’Elsa e i palazzi rinascimentali della vicina Colle di Val d’Elsa. Sul fondo valle è possibile seguire la Via Francigena, dal Castello di San Miniato ai borghi di Montaione e Gambassi Terme fino al corso del fiume Elsa che accarezza il centro di Certaldo, paese natìo di Boccaccio.

Le meraviglie naturali e architettoniche visibili dalla Torre Grossa, a partire da oggi, 10 agosto, saranno enfatizzate da uno spettacolo videomapping 3D, in italiano e in inglese, con colonne sonore originali, composte per l’occasione. Lo scopo è quello di trasportare virtualmente lo spettatore in un itinerario ascensionale nello spazio e nella storia della Torre Grossa e della città di San Gimignano. Il salire le scale che conducono alla sua sommità sarà accelerato vertiginosamente da visioni dinamiche ed emozionanti, mutando il visitatore nel navigante di una fantastica Macchina del Tempo, che mostra oltre, e tutto intorno, l’accadere turbinoso di eventi costruttivi, storici, culturali. In un primo momento circondato da un cosmo di profondo blu, attorno a lui si riveleranno ingranaggi e scorrimenti, argani, leve, carrucole, oblò, paratie e pannelli, funi e catene che si animano con l’accensione dei motori di una astratta e complessa Macchina cosmica.

Mentre si sale di quota, la Torre 3D, più alta di lui, continua a edificarsi in blocchi. Intanto prendono forma gli ambienti del Palazzo Comunale come la Sala delle armi e allora i cavalieri angioini di Azzo di Masetto entrano in scena. Dalla “giostra” alla tragedia, guelfi e ghibellini si affrontano, gli Ardinghelli si scontrano con i Salvucci, famiglie rivali a San Gimignano. Inferni danteschi, terribili cerchi in cui i dannati subiscono pene secondo la legge del contrappasso, diavoli volanti sono ispirati ai cicli del Duomo e di San Lorenzo in Ponte. Taddeo di Bartolo e Cenni di Francesco di ser Cenni diventano dunque i pittori della vita ultraterrena. È la volta della fugace visione della Maestà dipinta da Lippo Memmi nel 1317, esattamente settecento anni fa. Dalla vita religiosa si ritorna a quella secolare, dagli exempla in negativo di Memmo di Filippuccio nella Camera del Podestà si procede verso il profilo di San Gimignano conosciuto in tutto il mondo: la città innalza le sue torri, quelle ancora in piedi svettano insieme ad altre decine in frenetica gara per raggiungere il cielo a superar le rivali. D’intorno la campagna fiorisce e cambia il suo aspetto, le viti e lo zafferano sono i protagonisti delle dolci colline sangimignanesi.

Anche i santi diventano protagonisti, la beata Fina e le sue viole, San Sebastiano e il suo ampio mantello con il quale protegge i cittadini colpiti dal terribile morbo, la peste che provoca ferite come le numerose frecce che trafissero il martire. Il mantello di San Sebastiano diventa quello di san Gimignano, il santo vescovo di Modena che ha dato il nome alla città.

Intanto riprende il vorticoso movimento, torri cosmiche si trasformano in grafiche futuribili, fantascientifiche, e, dopo un balzo nell’iperspazio, la Torre, che progressivamente ritorna di pietra, precipita verso la sfera terrestre.

Medieval vertigo è uno spettacolo promosso dal Comune di San Gimignano e realizzato da Unità C1. La produzione e il finanziamento spettano a Civita-Opera gestore dei Musei Civici di San Gimignano che si è occupato anche della nuova illuminazione e della manutenzione straordinaria della Torre.