LAMIAGENDA 2018/19: BOOM DI PRENOTAZIONI PER LA NUOVA EDIZIONE DEL DIARIO SCOLASTICO


LAMIAGENDA 2018-19 COP 2 (667x800)Si profila un grande successo anche per l’edizione 2018/19, de LAMIAGENDA, il diario scolastico “tutto nuovo” edito da I Quindici, la grande enciclopedia illustrata che ha accompagnato intere generazioni. Tanti gli Istituti Comprensivi di tutta Italia che stanno prenotando copie e che si sono già assicurati, per il prossimo anno scolastico, una sorprendente edizione del diario più nuovo che c’è!  LAMIAGENDA si rivolge alle scuole primarie e secondarie di primo grado. E’ concepita come uno strumento per vivere bene le ore di scuola, proponendosi come un compagno di viaggio agli allievi, ai docenti, alla famiglia e al territorio.

La copertina è di tipo “olandese”, in materiale resistente e leggero: aiuta a tenere basso il peso complessivo degli zainetti scolastici. Tutta la grafica è d’autore: sono infatti presentate le opere visuali di Roberto Alborghetti, giornalista e scrittore, che ha curato la redazione dei testi. Presenta pagine “di servizio” che propongono attività e iniziative che – selezionate dall’èquipe editoriale de I Quindici – si rivolgono al mondo degli interessi culturali, sociali e del tempo libero. Pagine che consentono agli Istituti scolastici di proporre LAMIAGENDA ad un prezzo vantaggioso ed economico.

LA FORMA “QUADRATA” FA BENE E FA MEGLIO!

La scelta della forma quadrata risponde ad una precisa motivazione di carattere optometrico e fisico. È accertato scientificamente che è la forma ideale per assumere una postura corretta, giusta ed equilibrata con il corpo. Basta fare la prova. Se scriviamo su uno spazio rettangolare, il corpo si spinge in avanti, con la conseguenza che la schiena si piega, arcuandosi. Ciò non accade con uno spazio quadrato, che non richiede al fisico lo sforzo scorretto di piegarsi in avanti.

Ma non solo. La forma quadrata consente all’occhio una visione dello spazio più armonica e gestibile. L’occhio non si spinge oltre e in avanti ed è più concentrato sull’area visiva, senza difficoltà. Disegnare e lavorare su uno spazio quadrato pone il ragazzo e la ragazza in una condizione di maggiore tranquillità e di positività.

COLORATO E AD ALTA LEGGIBILITA’

Le pagine sono connotate da una grafica efficace e coinvolgente, con largo uso dei colori, per indicare i singoli giorni della settimana. Ciò favorisce il coinvolgimento di chi è soggetto a forme di dislessia. Anche questo fa la differenza qualitativa tra LamiAgenda e tutti gli altri diari scolastici.

Ma LamiAgenda ha un altro elemento importante: l’uso del carattere EasyReading®, studiato ed elaborato dalla Edizioni Angolo Manzoni (designer Federico Alfonsetti), carattere «ad alta leggibilità», eccellente per i dislessici, ottimo per tutti. Il carattere EasyReading® ha ricevuto dall’Associazione Italiana Dislessia “parere positivo per le sue specifiche caratteristiche grafiche che sono utili ad agevolare la lettura a chi presenta problematiche di Dislessia”.

Il font è stato oggetto di due autonome ricerche scientifiche effettuate su oltre 600 alunni della scuola primaria e secondaria. Gli studi confermano che “statisticamente e clinicamente, il font EasyReading® è uno strumento compensativo valido per i lettori dislessici e agevolante per tutti i lettori”.

TUTTI SU PER TERRA (E PER IL NOSTRO SPAZIO DI VITA)

Anche nella nuova edizione LAMIAGENDA propone un tema annuale che anima le varie settimane dell’anno scolastico. “Tutti su per Terrà!” è il motivo conduttore dell’annata 2018/19. È la frase slogan che intende richiamare la necessità di riportare in primo piano l’attenzione per il nostro ambiente di vita. Non verranno proposti grandi discorsi o proclami, ma la concretezza e l’efficacia dei piccoli gesti che, se fatti da ognuno quotidianamente, possono portare ad un generale miglioramento.

Sarà così l’invito a riscoprire che ognuno di noi è chiamato a giocare una parte in prima persona e a porre più attenzione al proprio ambito di vita, al proprio territorio, ai gesti e ai comportamenti in famiglia, a scuola, nel quartiere, nella cerchia degli amici. Perché, a ben pensarci, i grandi cambiamenti – e non solo quelli del clima – iniziano proprio da ognuno di noi. Dunque, “tutti su per Terra!”.

UN DIARIO-AGENDA DA “PERSONALIZZARE”

Anche nella nuova edizione, LAMIAGENDA potrà essere “personalizzata” con  pagine relative a notizie ed informazioni sui programmi e sulle attività di ogni singolo Istituto scolastico. Gli Istituti scolastici potranno così valorizzare la propria storia e la propria presenza a servizio del territorio, le proprie iniziative, i propri obiettivi formativi, che saranno documentati in una specifica sezione nelle pagine di apertura de LAMIAGENDA.

Tutto ciò favorirà una migliore comunicazione tra scuola,  famiglia e territorio. E il diario scolastico personalizzato consentirà di rafforzare il senso di appartenenza  alla comunità scolastica. Ogni Istituto, in piena autonomia, potrà redigere e confezionare fino a 32 pagine complessive, che potranno contenere testi, grafici e fotografie. Anche la copertina potrà essere personalizzata con l’indicazione del medesimo Istituto, con pubblicazione del logo in quarta di copertina.

 CONTATTI

 I Quindici, Via T.Tasso 12, 24040 Gorle (BG) 

 Paolo Sandini, 329 4128260, sandinipaolo@gmail.com

Annunci

#LIBROFONINO / A FORTE DEI MARMI (LUCCA) LUNEDI’ 5 MARZO 2018


  20180223_080501_resized

 

Lunedi 5 MARZO 2018 tappa in Versilia per gli incontri di presentazione del libro “Pronto? Sono il librofonino”. In programma due incontri  presso la Scuola primaria paritaria “S. Maddalena di Canossa”.

“Storie, testimonianze ed esperienze per prendere coscienza che la tecnologia non va usata per mentire, deridere o ingannare un altro essere umano o per farsi coinvolgere in conversazioni che possono fare del male a se stessi e al prossimo”. E’ questo il senso degli incontri di presentazione dedicati al testo “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, in calendario anche presso la Scuola primaria paritaria “S. Maddalena di Canossa”, Via S. Stagi 38, a Forte dei Marmi (Lucca). Sarà un intero pomeriggio che, lunedi 5 marzo 2018, coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie. E’ una iniziativa fortemente voluta dalla Direttrice della Scuola, madre Felicita Marchetti, e dalla vice presidente dell’AGeSC della Provincia di Lucca, prof.ssa Michela Del Carlo.

Nel primo pomeriggio (ore 14 – 15,45) è in programma un incontro con alunne e alunni delle varie classi. Come accade in questi incontri, l’autore condurrà un dibattito con la proposta di filmati, immagini, grafici che illustrano elementi e fenomeni collegati all’abuso della tecnologia, rispetto anche ai temi del benessere personale, della legalità e della sicurezza in rete. Sarà un vero e proprio “laboratorio” che in tutta Italia ha già coinvolto oltre 30.000 studenti.

Seguirà, alle ore 16, un incontro aperto ai genitori, agli operatori pastorali e culturali del territorio, sul tema “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia”. Dopo il saluto di madre Felicita e della prof.ssa Del Carlo, Roberto Alborghetti terrà il suo intervento, che sarà una lettura speculare, dalla parte degli adulti, degli stessi temi trattati con gli allievi. Presente, per i Quindici, Paolo Sandini (sandinipaolo@gmail.com).

Animato dalle bellissime illustrazioni di Eleonora Moretti ed edito da I Quindici, “Pronto? Sono il librofonino” è un fanta-racconto su un cellulare che “racconta storie di smombies, smartphones, bufale e cyber-bulli”. Anche gli incontri di Forte dei Marmi daranno l’opportunità di riflettere su uno dei fenomeni che ci tocca tutti: quello della comunicazione tramite i telefonini e le nuove tecnologie, realtà che sta cambiando (e condizionando) la nostra vita quotidiana. Aspetti che il libro e gli incontri di Alborghetti ci rivelano senza inutili giri di parole, offrendo uno spaccato di come siamo e di come ormai ci comportiamo in quella che è chiamata “l’era digitale”.

Per informazioni:

Scuola Primaria Paritaria “S.Maddalena di Canossa”, Via S. Stagi, 38, 55042 Forte dei Marmi LU, Telefono: 058489214 Fax: 0584786171
E-mail: scuolacanossa@gmail.com

 

LUCCA: E I DISEGNI DEGLI ALUNNI DIVENTANO “CALENDARIO 2018 DELLA PACE”


Cerimonia Calendario della Pace (600x800)Cerimonia Calendario della Pace 2 (800x600)

Il Calendario 2018 della Pace è stato consegnato nel corso di una importante cerimonia
svoltasi presso l’Aula Magna della Scuola Media “Custer De Nobili” dell’Istituto
Comprensivo Lucca 7, alla quale hanno partecipato gli alunni, i docenti, i genitori della
Scuola Primaria.

Il Calendario 2018 della Pace è stato disegnato dagli alunni della
classe terza della Scuola Primaria ed è stato realizzato dall’ associazione Agesc.
Alla cerimonia sono intervenuti la Dirigente Scolastica, Dott.ssa Anna Rugani, la Vice-
Presidente Provinciale dell’Agesc e Presidente del Premio Agesc “Educazione alla Pace e
ai Diritti Umani” , Prof.ssa Michela del Carlo, le docenti della classe Maria Cristina
Lorecchio, Maria Cristina Del Fiorentino e Chiara Poli: grande gioia e tanta emozione
hanno caratterizzato il momento di festa, durante il quale gli alunni della Scuola
Primaria sono stati ringraziati per aver prodotto gli elaborati grafici sul tema della pace,
distinguendosi per i loro talenti artistici e per l’approfondimento della tematica.
Durante la cerimonia, la Prof.ssa Michela del Carlo ha espresso gratitudine per
l’attività svolta dalla classe con la Maestra Maria Cristina Lorecchio a favore della
pace e ha definito gli alunni dei veri “costruttori di pace”, sottolineando l’importanza
della promozione dell’educazione al rispetto, ai diritti umani e alla legalità negli istituti
scolastici, a partire dalla scuola dell’infanzia.
La maestra Maria Cristina Lorecchio ha ringraziato la Vice-Presidente Provinciale
Agesc Prof.ssa Michela del Carlo e la Dirigente Scolastica Dott.ssa Anna Rugani per
l’organizzazione della cerimonia, per la realizzazione del Calendario 2018 della Pace e
per la proficua collaborazione con la scuola e i genitori nella promozione del progetto
didattico.

#LIBROFONINO AD ARCE E STRANGOLAGALLI (FR): UNA GIORNATA A DIALOGARE SU TECNOLOGIE, SMARTPHONES, SMOMBIES E CYBERBULLI


Grande partecipazione, venerdi 23 febbraio 2018, agli incontri su “Pronto? Sono il librofonino”, approdato anche ad Arce, in provincia di Frosinone, dove l’Istituto Comprensivo statale “Giovanni Paolo II” ha promosso una serie di incontri indirizzati agli allievi e alle famiglie. Oltre alla sede del capoluogo, l’iniziativa ha coinvolto anche il plesso di Strangolagalli. A dialogare e conversare con Roberto Alborghetti, autore del libro, edito da I Quindici, sono state le Classi Prime e Seconde della Scuola Secondaria Primo Grado. In serata, incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia”. Il saluto di benvenuto è stato portato dalla Dirigente scolastica prof.ssa Nunzia Milite. E’ stata una bella e significativa giornata che ha proposto riflessioni di grande attualità. Fotogalleria: Paolo Sandini.

Animato dalle bellissime illustrazioni di Eleonora Moretti ed edito da I Quindici, “Pronto? Sono il librofonino” è un fanta-racconto su un cellulare che “racconta storie di smombies, smartphones, bufale e cyber-bulli”. Anche gli incontri di Arce hanno dato l’opportunità di riflettere su uno dei fenomeni che ci tocca tutti: quello della comunicazione tramite i telefonini e le nuove tecnologie, realtà che sta cambiando (e condizionando) la nostra vita quotidiana. Aspetti che il libro e gli incontri di Alborghetti ci rivelano senza inutili giri di parole, offrendo uno spaccato di come siamo e di come ormai ci comportiamo in quella che è chiamata “l’era digitale”.

Per organizzazioni incontri su “Pronto? Sono il librofonino” e “Oggi mi faccio un goal!”: sandinipaolo@gmail.com

FENOMENI / QUANDO UN PERSONAGGIO DELLA STORIA DIVENTA UN “CARTOON” (PRIMA PARTE)


STORIA PERSONAGGI E CARTONI

Guest writer: GIANNI SORU

 

Molti cartoni animati sono ispirati, sono dedicati a celebri personaggi del mondo dello spettacolo come attori o cantanti; o a personaggi storici realmente esistiti oppure a fatti o eventi  realmente accaduti. Alcuni sono stati ben accolti dal pubblico, altri meno. Vediamo i titoli più importanti.

ALEXANDERS (1999, MTV), ispirato alla storia di Alessandro Magno vissuto nell’anno 1000 A. C.. ha riscosso un discreto successo.

BARBAROSSA (1998, Rai 1), ispirato alla storia dell’imperatore del Sacro Romano impero del 1152. Non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata dagli Oliver Onions.

BEATLESMANIA (1981, Canale 5), ispirato al celebre gruppo musicale degli anni ’60, il cartone animato è stato un flop.

BENTORNATO TOPO GIGIO (1992, Canale 5), ispirato al pupazzo nato negli anni ’50 per la tv che ha condotto tanti programmi e inciso diverse canzoni, il cartone animato ha riscosso un grande successo, la sigla è cantata da Cristina D’Avena. Tanta la lineacollezione a lui dedicata: abito di carnevale, astuccio, carta da gioco, cartella, cartoline, ciondolo, diario, disegni da colorare, fumetti, lavagna, maglietta, orecchini, orologi, ovetti di cioccolato, pupazzi, pisolone, puzzle, quaderni, segnalibro, segnaposto, spazzolino, tappetini, timrbini, uovo di Pasqua, vhs, videogioco….

BONJOUR MARIANNE (1992, Canale 5), ispirato agli eventi accaduti dopo la Rivoluzione Francese, è stato un flop.

CALIMERO (1988, Rai), ispirato al personaggio nato negli anni ’60 per il carosello del detersivo Ava. Il cartone animato ha avuto un grande successo. La sigla è cantata da Marco Pavone ed Ignazio Colnaghi.

CALIMERO E IL PAPERO PIERO (1996 Retequattor), è la seconda serie dedicata al celebre pulcino nero, la sigla è cantata da Cristina D’Avena.

CALIMERO (2014 Rai Yo Yo), è la serie in 3D dedicata al pulcino, ha riscosso un buon successo. La sigla è cantata dal Coro dei Monelli. Tantissima la lineacollezione a lui dedicata: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, biglietti augurali, borse, calamite, calze, cartoline, ciabatte, cicche, diari, disco, disegni da colorare, etichette, fazzoletti, fumetto, gioco da tavolo, libri, magliette, ovetti di cioccolato, patatine, pupazzi, piscina, portachiavi, portafoto, poster, pupazzi, quaderni, segnalibro, tatuaggi, timbrini, tostapane, uova di Pasqua, vhs…

C’ERA UNA VOLTA L’ UOMO (1980, Rai), ispirato agli eventi storici che hanno creato il mondo, al medioevo, fino ai giorni nostri, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata da Lino Toffolo.

COM’ E’ GRANDE L’ AMERICA (1992, Italia 1), è la storia dell’America, si parla dei Maya al lago Titicaca, dalle praterie agli eschimesi… il cartone animato è stato un grande flop.

CRISTOFORO COLOMBO (1992, Canale 5), racconta della scoperta dell’America grazie al suo navigatore ed alle sue tre caravelle, è stato un grande flop. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

DAVY CROCKET (1997, Telemontecarlo), è la storia del giovane e mitico personaggio forte e buono che viveva nel West in difesa dei più deboli. Non ha avuto fortuna. La sigla è cantata dai Cartoon Kids.

EUREKA (2002, Rai), racconta delle invenzioni e scoperte dell’uomo come la luce, la lampadina, la radio, i francobolli, gli orologi, i pattini a rotelle, il forno a microonde, la mongolfiera etc… Non ha avuto fortuna.

FIOCCHI DI COTONE PER JEANIE (1994, Italia 1), ispirato alla guerra di Secessione americana del 1800, la lotta tra i bianchi ed i neri, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

GIANNI E PINOTTO (1980, Rai), ispirato alla celebre coppia di attori americani, il cartone non ha avuto fortuna. La sigla è cantata dai Sorrisi.

GRANDI UOMINI PER GRANDI IDEE (1995, Italia 1), ispirato alle invenzioni dei grandi uomini che hanno cambiato il mondo come Galileo Galilei, Isaac Newton, Guglielmo Marconi… è stato un flop. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

HI HI PUFFY AMI YUMI (2005, Cartoon Network), ispirato ad un gruppo musicale giapponese, non ha avuto molta fortuna.

I CAMPIONI DEL WRESTLING (1988, Italia 7), ispirato ai campioni di lotta libera, è stato un flop.

I FANTASTICI VIAGGI DI GIULIO VERNE (2007, Rai Sat), ispirato al celebre scrittore di libri, non ha avuto molta fortuna.

I RAGAZZI DEL MUNDIAL (1994, Rai), ispirato ai mondiali di calcio degli anni ’90 non ha avuto molta fortuna.

I SUPERGLOBETROTTERS (1982, Retequattro), ispirato alla celebre squadra di pallacanestro, ha avuto un buon successo.

IL PICCOLO MOZART (2006, Rai), ispirato al celebre musicista del 1700 Wolfgang Amadeus Mozart, non ha avuto fortuna.

IL TULIPANO NERO (1984, Italia 1), ispirato sempre alla Rivoluzione Francse, ha ottenuto un grandissimo successo. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. Ha avuto tanta lineacollezione: abito di carnevale, adesivo, album di figurine, cartoline, disco, disegni da colorare, dvd, fumetto, libro, maglietta, orologio, patatine, quaderno, poster, puzzle, quaderno, segnalibro…

ISABELLE DE PARIS (1982, Retequattro), ispirato all’evento storico della Rivoluzione Francese, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata dai Rocking Horse.

JEANIE DAI LUNGHI CAPELLI (1982, Retequattro), racconta della guerra di Secessione Americana del 1800, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata dai Rocking Horse.

JERRY LEWIS SHOW (1978, Rai), ispirato al celebre attore comico americano, il cartoons non ha avuto fortuna.

JULY ROSA DI BOSCO (1983, Telereporter), racconta la seconda guerra mondiale e gli eventi avvenuti nel Tirolo, non ha avuto molta fortuna.

KIDD VIDEO (1986, Retequattro), ispirato ad un gruppo musicale, non ha avuto fortuna.

L’ ALBERO DELLA VITA (1993, Rai), racconta come avviene la nascita di una vita attraverso la riproduzione sessuale, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata dai Piccoli Cantori di Milano.

L’ UOMO TIGRE IL CAMPIONE (1982, Antenna 3), ispirato al celebre lottatore di Lotta Libero Uomo Tigre, ha riscosso un enorme successo. La sigla è cantata da I  Cavalieri del Re. Ha avuto tanta lineacollezione: adesivo, album di figurine, calamita, cartolina, disco, disegni da colorare, fascia, fumetto, maglietta, maschera di carnevale, orologio, patatine, polsini, portachiavi, pupazzo, segnalibro, spilla, vhs…

 LA PRINCIPESSA SISSI (1997, Rai), racconta la storia della principessa Elisabetta D’Austria di Baviera, ha ottenuto un grande successo. La sigla è cantata da Lighea. Tantissima la lineacollezione a lei dedicata: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, astucci, bagnoschiuma, bambola, borsa, caffettiera, calendario, card, cartoline, cd, cicche, diari, fumetto, disegni da colorare, dvd, etichette, gioco da tavolo, gommine, orecchini, macchina fotografica, pallina di Natale, patatine, portafoglio, portafoto, porta gioie, poster, profumo, puzzle, quaderni, salvadanaio, scarpe, segnalibro, sottobicchieri, specchio, tatuaggi, tazzine, trasferelli, trucchi, vhs, zaini….

LA VERA STORIA DI… (1995, Junior TV), racconta di come sono nate tante elebre canzoncine che ancora si tramandano come “Tanti auguri”, “La bella Lavanderina”, “Madamadorè”, “Oh che bel castello”, “Ambarabà cicì cocò”… non ha avuto fortuna.

LE AVVENTURE DI JACKIE CHAN (2003, Rai), ispirato al celebre attore cinese esperto in arti  marziali, non ha avuto fortuna.

LEONARDO (2008, Rai), ispirato alla vita del geniale inventore Leonardo Da Vinci, non ha avuto fortuna. La sigla è cantata da Dario Vergassola.

LITTLE AMADEUS (2009, Rai), ispirato al giovane musicista Amadeus, è stato un flop.

GIANNI SORU

( 1 – CONTINUA)

 

PRIMI IN SICUREZZA 2018: IL DISEGNO-RACCONTO DEGLI STUDENTI DELL’IC TANZI DI MOLA DI BARI


IC TANZI - MOLA DI BARI BA

Davvero molto bello ed efficace questo disegno, inviato a PRIMI IN SICUREZZA 2018 – la grande iniziativa di ANMIL ed Okay! – dalla classe seconda della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “Tanzi” di Mola di Bari. Come ci ha anticipato la docente referente, prof. ssa Sabrina Linsalata, tutti gli studenti sono al lavoro per completare un bel numero di elaborati sul tema della sicurezza in ambito lavorativo.

Per il bando di partecipazione di PRIMI IN SICUREZZA cliccare su questo link:

https://okayscuola.wordpress.com/2017/11/19/mettiamoci-al-sicuro-ecco-il-bando-di-primi-in-sicurezza-2017-2018/

Attenzione! Suggeriamo di inviare gli elaborati di PRIMI IN SICUREZZA 2018 per posta con normale e semplice posta prioritaria. Consigliamo di non effettuare invii con posta raccomandata e o assicurata, perchè – nel caso di ritardi o disguidi nel recapito alla sede di Okay! – i plichi potrebbero tornare indietro all’indirizzo della scuola mittente. Dunque,suggeriamo di spedire il materiale con posta normale prioritaria.

#LIBROFONINO A ISOLA DEL LIRI (FR): “MA QUANTO TEMPO STIAMO SUL CELLULARE!”


Dibattito vivace e interrogativi molto attuali. L’incontro di presentazione del libro “Pronto? Sono il librofonino” presso l’IC di Isola del Liri (FR) ha visto una grande partecipazione, anche emotiva,  degli allievi; nelle foto di Paolo Sandini, alcuni momenti degli incontri. Molte le domande e di grande attualità gli interrogativi sollevati dai ragazzi nel dialogo con l’autore del libro, Roberto Alborghetti. Hanno fatto riferimento al “monte ore” trascorso sugli smartphones e agli effetti (preoccupanti) della troppa esposizione ai dispositivi elettronici.   L’iniziativa, organizzata dall’Istituto Comprensivo di Isola del Liri, con il patrocinio del Comune di Isola del Liri e del Comune di Castelliri, ha visto la collaborazione dell’ ITIS “Nicolucci- Reggio” di Isola del Liri. Gli incontri si sono tenuti presso il Teatro Stabile di Isola del Liri e presso Aula Magna ITIS “Nicolucci- Reggio” di Isola del Liri. Hanno preso parte alunni e alunne delle classi Quinte della Scuola Primaria dei plessi Forli, Garibaldi, Mazzini, Castelliri, Montemontano; e le classi Prime Scuola Secondaria di Primo grado “Baisi”, “D.Alighieri”, Castelliri. hanno portato i propri saluti i Dirigenti scolastici Dott.ssa Gabriella Curato e Prof. Mario Luigi Luciani, le Autorità comunali; ha coordinato la Prof.ssa Monica Raponi.

ANTICIPAZIONI / PENNE E VIDEO SCONOSCIUTI 2018: LA GRANDE FESTA DEI VENT’ANNI


IMG-20170815-WA0019

LA ROCCA ALDOBRANDESCA, PIANCASTAGNAIO (SIENA)

“Penne e Video Sconosciuti: Vent’anni Insieme” è il tema dell’Edizione speciale dell’Iniziativa promossa dall’Associazione OSA-ONLUS ( protocollo d’intesa M.P.I. – OSA Onlus del 10.01.2008) in collaborazione con il  Comune di Piancastagnaio, in programma a PIANCASTAGNAIO (SI) il 25/26/27/28 Ottobre 2018. Ecco le prime anticipazioni sul programma. 

Piancastagnaio – Teatro Comunale Vittorino Ricci Barbini”

Giovedì 25 ottobre 2018

Ore 9/13      Visita guidate Amiata e dintorni

Ore 10.30/12.30   Dialogo tra le generazioni – Memoria per il futuro. Animazione con gli alunni e insegnanti dell’Istituto Comprensivo di  Piancastagnaio,

Ore 15.00    Forum degli studenti a cura di Roberto Alborghetti e Premiazione delle scuole partecipanti al concorso Penne Sconosciute

Piancastagnaio – Teatro Comunale Vittorino Ricci Barbini”

Venerdì 25 ottobre 2018

Ore 09.00    Visita guidate Amiata e dintorni

Ore 10.30/12.30   Forum con gli studenti e Premiazione Penne Sconosciute

Ore 15.00/ 17.00  Forum degli studenti e Premiazione Video Sconosciuti

Ore 17.00/19.00   Forum degli studenti e Premiazione Penne & Video Sconosciuti Sezione Speciale per la XX Edizione

Piancastagnaio – Teatro Comunale Vittorino Ricci Barbini”

Sabato 27 ottobre 2018

Ore 9.00                  Visita guidate Amiata e dintorni

Ore 10.30/13.00   Convegno Nazionale sul tema “La comunicazione giovanile negli ultimi vent’anni attraverso i giornali scolastici”

Ore 16.00/18.00   Vent’anni da premiare. Cerimonia per l’attribuzione dei riconoscimenti alle scuole che hanno partecipato con maggiore continuità alle venti edizioni del concorso

Ore 21.00    A cena con Francesco – Evento speciale di solidarietà e presentazione del libro-novità di Roberto Alborghetti “A tavola con Papa Francesco / Il cibo nella vita di Jorge Mario Bergoglio”.

Piancastagnaio – Teatro Comunale Vittorino Ricci Barbini”

Domenica 28 ottobre 2018

Ore 9.00       Visita guidate Amiata e dintorni

Ore 10.30/13.00  Cerimonia di Premiazione del’iniziativa “Un fiore per Voi Nonni – Un albero per i Nipoti” organizzato da OKAY! in collaborazione con OSA per il progetto “Dialogo tra le generazioni – Memoria per il futuro”.

Ore 13.00    Conclusione dei lavori.

Alle scuole selezionate sarà rilasciato attestato di partecipazione con motivazione della Giuria, Calendario personalizzato, albero da mettere a dimora e gadget offerti dagli sponsor,

Tutte le scuole selezionate per il Concorso Penne Sconosciute e Video Sconosciuti avranno la possibilità di partecipare – su prenotazione – alle suddette iniziative: viste guidate alla Miniera del Siele, alle centrali geotermiche, alla Riserva Naturale del Pigelleto, alle Aziende Agroalimentari, al frantoio Vabro, oltre naturalmente alle Contrade del Palio e la Rocca Aldobrandesca di Piancastagnaio.

Prenotazioni presso:

Agenzia Re Ratchis – 0577 775200 – info@reviaggi.com – Via Mentana, 133 – Abbadia S. Salvatore (SI)

Tel. 0577 775200 – info@reviaggi.comwww.iviaggidireratchis.it

Per informazioni: Nicola Cirocco 328 4740282 – cironic@alice.it

LE STORIE DI “ALBUMONE”: C’E ANCHE LA GUIDA (GRATUITA) PER IL DOCENTE


AlbumOne, con la sua prima delle otto storie, “Avventure in mongolfiera”, sta raccogliendo grande attenzione da parte delle scuole dell’infanzia e dalle prime classi delle scuole primarie. Sicuramente rappresenta uno strumento innovativo per l’editoria che si rivolge ai piccoli. Ma come scoprire e vivere, nella realtà concreta della classe scolastica, tutto il contenuto della pubblicazione? Va detto che affiancata ad AlbumOne c’è una bellissima guida per il docente. E’ un documento prezioso – in pdf omaggio – che accompagna il lavoro del docente nel vivere e far vivere ai piccoli allievi le pagine delle storie giallorossoblu. E’ una opportunità di arricchimento e di formazione personale. La “guida” – graficamente accattivante, con le immagini di Eleonora Moretti – è stata realizzata da Roberto Alborghetti e Paolo Sandini. Il testo conduce l’insegnante attraverso il senso del “raccontare” e il valore della narrazione e, poi,  della interpretazione e ri-creazione della storia. Per informazioni e richieste: sandinipaolo@gmail.com .

20180214_083817_resized

ALBUMONE: LA COPERTINA DELLA GUIDA PER IL DOCENTE

Annunci

Di tanto