ROMA: PREMIATI ALL’UNIVERSITA’ LA SAPIENZA GLI ISTITUTI SCOLASTICI PRIMI IN SICUREZZA 2018


Grande festa e tante emozioni per la Premiazione di “PRIMI IN SICUREZZA 2018” svoltasi presso l’Università “La Sapienza”di Roma, il 28 maggio scorso. Nella prestigiosa cornice dell’Aula Magna, circa 600 studenti di ogni ordine e grado sono saliti sul palco per ricevere i riconoscimenti previsti nell’iniziativa promossa da ANMIL ed OKAY! La fotogalleria di questa pagina offre solo alcuni frammenti della bella mattinata, alla quale hanno partecipate le rappresentanze dei 25 istitutio scolastici ritenuti meritevoli del riconoscimento. Coodinati dalla giornalista Luce Tommasi, sono intervenuti: il Rettore Università “La Sapienza”, Eugenio Gaudio; il Presidente nazionale ANMIL, Franco Bettoni; il Direttore della rivista per le scuole “Okay!”, Roberto Alborghetti; il Presidente INAIL, Massimo De Felice; il Presidente CIV (Consiglio di Indirizzo e Vigilanza) INAIL, Giovanni Luciano; il Direttore del TGR Rai, Vincenzo Morgante; il Coordinatore dei Servizi Statistico-Informativi ANMIL, Franco D’Amico; il Consulente per la comunicazione d’impresa, esperto di comunicazione sociale e docente de “La Sapienza”, Marco Stancati; il Direttore Marketing di SIGGI Group, Roberta Marta; il Segretario Generale AssoSistema, Matteo Nevi. Momenti musicali e di spettacolo con la cantautrice Mariella Nava, il rapper Skuba Libre e il conduttore Marco Martinelli (programma di RAI Scuola “Memex – La scienza in Gioco”). Hanno coordinato l’evento Marinella De Maffutis e lo staff dell’ANMIL di Roma.

Come affermato nel corso della manifestazione, sedici anni in continuo incremento per partecipazione delle scuole su un tema non certo facile, dimostrano che questo Concorso punta su valori che gli stessi insegnanti riconoscono come fondamentali nella crescita degli studenti. L’iniziativa serve  a preparare i giovani, sollecitandoli ad affrontare responsabilmente la vita. Infatti, sia quando si parla della sicurezza degli ambienti scolastici sia all’indomani del termine degli studi, per i giovani che iniziano a lavorare deve essere imprescindibile pretendere un’adeguata formazione sulla sicurezza perché le ricadute degli infortuni sulla quotidianità sono ancora più drammatiche in considerazione dell’aspettativa di vita e per il condizionamento del loro stesso futuro. Come diffuso dal video ufficiale della XVI edizione, finora hanno partecipato a Primi in Sicurezza ben 4.700 scuole con oltre 60.000 elaborati e 1.500.000 di alunni coinvolti.

Guarda il video con i lavori della XVI edizione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.