PIETRO, 9 ANNI: NEL SUO LIBRO LE STORIE DI LUDOVICO “IL VAMPIRETTO CHE NON SAPEVA VOLARE”


Ludovico Vampiretto

“Ludovico, il vampiretto che non sapeva volare” è il titolo di una storia fantastica, scritta da Pietro Grifoni, nove anni, alunno presso l’IC di San Giovanni Valdarno (FI). Avevo incontrato Pietro lo scorso aprile, quando fui ospite dell’iniziativa “Settimana della lettura”, dove presentai il libro “Oggi mi faccio un goal!”. Pietro mi parlò del suo progetto: stava scrivendo un libro. Ora, il testo è uscito: un centinaio di copie su carta ed in formato digitale, realizzate grazie alla collaborazione degli studenti del Liceo Artistico “B.Varchi” di Montevarchi, i quali hanno creato le coloratissime illustrazioni.

Chi è Pietro? È un alunno davvero speciale. Così ce ne parla Sofia Bandini, la sua maestra di sostegno: “Pietro è un bambino con disabilità motorie, ma ricchissimo di tante altre abilità! Pietro, con ogni suo muscolo, mostra gioia e forza in tutte le situazioni. In classe impara, gioca e corre con gli occhi quando i suoi compagni corrono con le gambe. Pietro, fin dal primo anno di scuola, ha manifestato due grandissime capacità: la prima è quella di osservare, l’altra è la sua capacità di narrazione. Ascolta e osserva,  chiede storie e racconta. Quando ha imparato a leggere e quando ha cominciato a scrivere al computer ho davvero pensato che avesse finalmente in mano le chiavi del mondo. Nel corso dei due anni scolastici, ormai finiti, ha immaginato il suo piccolo eroe, il vampiro Ludovico, e ne ha descritto i caratteri, la famiglia, gli ambienti d’azione,  immaginando personaggi e vicende. Scrivere è stato un lavoro impegnativo e gioioso per lui, com’è impegnativo e gioioso per ogni autore. Con il supporto della scuola e della mamma di Pietro, è nata la decisione di raccogliere i testi e dar loro la forma di piccolo libro. I ragazzi del Liceo Artistico di Montevarchi, nell’ambito del progetto scuola lavoro, hanno lavorato con entusiasmo per arricchirlo di splendide illustrazioni. Con Pietro, dopo l’incontro alla Settimana della Lettura, ripetevamo sempre: poi invieremo il libro a Roberto Alborghetti… E così, ecco l’opera prima di un piccolo scrittore di nove anni…”

Un’opera che salutiamo e accogliamo con grande gioia. Vi   possiamo cogliere la bellezza della semplicità e tutta l’energia di Pietro, la sua voglia di scrivere, leggere, osservare ed avere il proprio spazio nel mondo. Ludovico il vampiretto ci è davvero simpatico. E come non sorridere di fronte alle sue peripezie e alle sue stravaganti avventure, scritte con precisione, freschezza, spontaneità e cura dei dettagli?

Nella prefazione, il prof. Nedo Migliorini, dirigente scolastico dell’Isis “B.Varchi” scrive:Se si pensa che l’autore del presente racconto ha solo, come il protagonista della storia, 9 anni, lo schema, per quanto originale, non stupisce: solo trasponendo (sublimando) sul versante comico-fia­besco il tema horror, si poteva stemperarlo e svilupparlo serenamen­te. Così streghe, vampiri, pipistrelli, cimiteri, tombe e bare che pur costituiscono oggetti dell’interesse emotivo del giovane autore, non mantengono più quella loro aura terribile che induce paura ed ango­scia ma diventano soggetti, ambienti ed oggetti capaci di dispensare buonumore, ilarità e rassicurazione. Quanto appare davvero originale tuttavia è la fervida inventiva dell’autore stesso che sviluppa, in un incessante e rutilante succedersi di eventi, una storia imprevedibile e sinceramente curiosa che non ha sbavature”.

Sì, bravo Pietro! Bravo per davvero. Hai offerto una bella e allegra lezione di vita, condivisa anche dagli studenti della classe 4 LAG del Liceo Artistico di Montevarchi, coordinati dal prof. Luca Brandi e dal prof. Stefano Trane Protopapa (editing, design e impaginazione). Lieto di segnalare la tua opera prima qui, su Okay! E che tu possa sempre volare con la fantasia e l’immaginazione, come il Vampiretto Ludovico, il quale – benché non sappia alzarsi da terra –   “grazie ai suoi due amici, Ivan e Vladimiro, può an­dare ovunque e lui è felicissimo lo stesso!”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.