VALLEMAIO (FR): UN FLASH MOB DI CLASSE PER FARE MEMORIA


Un flash mob in classe per fare memoria della Shoah e per richiamare i valori del rispetto, della pace e della solidarietà fra i popoli. L’iniziativa è stata vissuta dalla Scuola primaria di Vallemaio, facente parte dell’Istituto Comprensivo di San Giorgio a Liri (FR), diretto dalla prof.ssa Ida Colandrea. Le classi hanno inteso così ricordare la Giornata della Memoria, con una attività che  ha visto la partecipazione dei genitori degli alunni. Come ci informa la docente Francesca Caruso, era presente anche il sindaco di Vallemaio che si è complimentato con gli scolari e con le docenti che hanno dato vita a questa manifestazione, come documentano le immagini di questa fotogalleria.

EVENTI / SIENA, UNA CITTA’ IDEALE: LA GRANDE MOSTRA SUI MAESTRI NORDICI


  

 

Il Santa Maria della Scala di Siena, ospita, fino al 5 maggio 2019, la mostra Una città ideale. Dürer, Aldorfer e i Maestri Nordici della Collezione Spannocchi di Siena curata da Cristina Gnoni Mavarelli, Maria Mangiavacchi e Daniele Pittèri. L’esposizione, promossa dal Comune di Siena e dal Polo Museale della Toscana, si configura come una tappa del processo di riunificazione dei dipinti della Collezione Spannocchi, donati al Comune nel 1835 e conservati in larga parte nella Pinacoteca Nazionale e nel Museo Civico di Siena, presso il Santa Maria della Scala, secondo quanto previsto nell’ambito dell’accordo di valorizzazione del “Sistema museale cittadino” stipulato fra il Comune di Siena e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali il 29 giugno 2017.

La mostra in attesa dell’auspicata ricomposizione di quella che è senz’altro la più rilevante raccolta senese, sia per l’elevata qualità delle opere che per la storia del collezionismo cittadino, intende proporre una significativa selezione delle opere fiamminghe e ‘nordiche’ della Collezione Spannocchi, esposte in un percorso tematico ed organizzate cronologicamente. L’occasione è data dalla possibilità di ottenere in prestito i due straordinari pannelli di Albrecht  Altdorfer raffiguranti Storie di san Floriano, alla Galleria degli Uffizi dal 1914, ma già facenti parte della Collezione.

Fra i dipinti più importanti, preziosa risulta la tela di Albrecht Durer con il mirabile San Girolamo, firmato e datato 1514, l’elegante Lucrezia di pittore legato alla cerchia di Lucas Cranach, La decapitazione del Battista, attribuita ad un artista tedesco collaboratore di Altdorfer e la Torre di Babele, dove l’anonimo pittore indulge nella animata descrizione di un’umanità intenta alle occupazioni più disparate in cui spicca l’imponente costruzione centrale, ricca di ardite soluzioni architettoniche.

La mostra  al Santa Maria della Scala consente di cogliere lo spirito collezionistico che interessò dapprima i Gonzaga a Mantova (da cui proviene parte della collezione) e, successivamente, le famiglie Piccolomini e Spannocchi a Siena. Come dichiara l’architetto Anna Di Bene, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo, “studi recenti hanno evidenziato l’assoluta singolarità della collezione, accresciutasi attorno un nucleo originario appartenente ai Gonzaga, e quindi formata da opere di ambito eterogeneo, nelle quali si rispecchiano le scelte cosmopolite dei proprietari.

L’Europa del Nord costituiva, nei secoli tra il XV e il XVII, un riferimento importante per le corti italiane, che ad essa erano unite non solo da relazioni di tipo commerciale, ma da una fitta rete di scambi culturali, dei quali la Collezione Spannocchi costituisce per Siena una rara fonte di informazioni e testimonianze materiali.”

“L’esposizione  che si deve alla rinnovata collaborazione tra la Pinacoteca Nazionale e il Comune di Siena – spiega il sindaco Luigi De Mossi –  si configura come un evento di particolare importanza per la città, e dal prossimo anno, costituirà una nuova sezione permanente del percorso espositivo dell’antico Spedale arricchendone l’offerta e, soprattutto, consentendo finalmente la piena valorizzazione di un grande patrimonio”.

La mostra è promossa dal Comune Siena, dal Santa Maria della Scala, dal Polo Museale della Toscana- Pinacoteca Nazionale di Siena e dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Siena, Grosseto e Arezzo, con il sostegno di Opera -Civita. Il catalogo è edito da Sillabe, Livorno.

 

 

SCHEDA TECNICA

 

Una città ideale. Dürer, Aldorfer e i Maestri Nordici della Collezione Spannocchi di Siena

Siena, Santa Maria della Scala

14 dicembre 2018  – 5 maggio 2019

 

ORARI

fino al 14 marzo (eccetto 23/12-06/01)

lunedì, mercoledì, venerdì: 10.00-17.00

giovedì: 10.00-20.00

sabato e domenica: 10.00-19.00

martedì: chiusura

dal 23 dicembre al 6 gennaio

tutti i giorni 10.00-19.00

giovedì: 10.00-20.00

Natale: chiusura

dal 15 marzo al 5 maggio

lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica: 10.00-19.00

giovedì: 10.00-22.00.  Ultimo ingresso un’ora prima dell’orario di chiusura del museo.

 

BIGLIETTI

Il costo del biglietto della mostra è compreso in quello d’ingresso al Santa Maria della Scala

Intero: € 9,00

Ridotto:  € 7,00 (ragazzi da 12 a 19, over 65, studenti universitari non iscritti ad istituzioni universitarie senesi, militari, categorie convenzionate)

Gratuito: bambini fino a 11 anni, residenti nel Comune di Siena, scuole pubbliche ed universitarie senesi, docenti accompagnatori, accompagnatori gruppi (1 ogni 10 persone), portatori di handicap e accompagnatore, giornalisti

 

INFO E PRENOTAZIONI

Call center: 0577 286300 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00

infoscala@comune.siena.it; sienasms@operalaboratori.com

www.santamariadellascala.com

 

“FESTA DEI DONI” AGLI UFFIZI DI FIRENZE: IL 31 GENNAIO INGRESSO A META’ PREZZO PER LE COPPIE


sala raffaello michelangelo (5)

Eike Schmidt; alle spalle: Il Tondo Doni, capolavoro di Michelangelo.

Nasce una giornata speciale dedicata all’amore nella Galleria degli Uffizi: il 31 gennaio, in occasione dell’anniversario delle fastose nozze di Agnolo Doni e Maddalena Strozzi a Firenze (che commissionarono a Michelangelo Buonarroti il Tondo Doni, oggi tra i più celebri capolavori custoditi nel museo), le coppie che visiteranno gli Uffizi pagheranno un solo biglietto, avendo così a disposizione un ingresso gratuito.

Vogliamo offrire a tutti gli innamorati un piccolo ‘anticipo’ di San Valentino – spiega il direttore del complesso museale Eike Schmidt – e celebrare simbolicamente la grandezza dell’amore nella ricorrenza di un’unione, quella tra Agnolo e Maddalena, che ha segnato per sempre la storia dell’arte. A questa coppia infatti, nientemeno che Raffaello fece il ritratto, e per loro il divino Michelangelo realizzò il celebre Tondo con la Sacra Famiglia. Dunque per gli Uffizi il 31 gennaio non può che essere la Festa dei Doni, cioè la giornata in cui trionfa l’Amore”.

In occasione dell’evento, gli Uffizi lanceranno anche una campagna su Instagram: tutte le coppie che saranno in galleria il 31 gennaio sono invitate a postare selfie davanti alle loro opere preferite sul social, utilizzando i tag #Uffizi e #Festadeidoni. Il profilo Instagram delle Gallerie ne riposterà una selezione durante la giornata.

l tondo di Michelangelo, ed i due ritratti di Agnolo Doni e Maddalena Strozzi sono visibili, da alcuni mesi, nella nuova sala al secondo piano della Galleria dedicata ai capolavori dei due maestri. Per la prima, nella storia degli Uffizi, le tre opere vengono esposte insieme. La famiglia Doni, ricchissimi collezionisti e mecenati fiorentini, erano tra i protagonisti indiscussi del mercato dell’arte a cavallo tra ‘400 e ‘500: solo loro, oltre al Papa, ebbero la possibilità di commissionare opere sia di Raffaello che di Michelangelo. Nell’ambito della Festa dei Doni, ci saranno nella sala, per tutta la giornata, esperti che racconteranno ai visitatori la storia del matrimonio tra Agnolo e Maddalena, oltre a quelle dei tre capolavori di Michelangelo e Raffaello. Nel pomeriggio inoltre ci sarà una lezione sul Tondo all’auditorium Vasari della Galleria.

IC LORETO APRUTINO (PE): LA PACE INIZIA DAI DIRITTI DI TUTTI I BAMBINI


I diritti dell’infanzia, i contenuti della Costituzione e dell’Agenda 2030. A Loreto Aprutino, presso l’Istituto Comprensivo, tutto questo è confluito in un simpatico prodotto didattico, che le classi hanno adottato come un vero e proprio percorso da vivere in classe. Il tema dei diritti dei bambini anima le varie pagine, fatte di musica, canzoni, spazi da riempire con la creatività. E poi la storia del Pesce Pace, che vive nel Mediterraneo, teatro di storie drammatiche e dolorose, come quelle dei bimbi che, insieme ai genitori, fuggono da Paesi in guerra… Temi di grande e drammatica attualità, anche in questi giorni, che richiamano e reclamano l’esigenza di un nuovo umanesimo, a partire da chi gestisce i destini dei Paesi. Segnaliamo dunque questo singolare lavoro didattico dell’IC di Loreto Aprutino, diretto dalla prof.ssa Lorella Romano. L’attività è stata sostenuta dal Comune, dall’associazione Splendida Loreto e dai vigili urbani.

Questa la scheda di presentazione del progetto:

cattura 7cattura 8cattura 9 E queste alcune pagine tratte dal lavoro dell’IC di Loreto Aprutino (PE):

http://www.istitutocomprensivodiloretoaprutino.edu.it/

 

CONTA CON 44 GATTI / SCHEDA N.2: MILADY, MIX DI DOLCEZZA E ACROBAZIA


immagine post 2_milady_44 gatti

Milady è una gattina raffinata, intelligente e furba. Non fatevi ingannare dal suo sguardo da micetta dolce, perché è anche sportiva, acrobatica e una maestra di “Miao-Fu” anche se vi ricorre solo in caso di estrema necessità. Preferisce vincere in astuzia i suoi avversari, e a volte lo fa anche con Lampo.

CARATTERISTICHE Speciali:

  • Milady canta e suona il basso nel gruppo
  • ha un potere davvero speciale, quando qualcuno sta dicendo una bugia Il suo pelo diventa rosa.

Con Milady si potranno creare storie avventurose, dove i bugiardi saranno smascherati e dove l‘ ingegno e l’astuzia vinceranno sulle maniere forti.

Per i bambini sarà divertente ma anche istruttivo, scoprire che l’intelligenza può aiutare ad uscire da situazioni difficili e che non serve ricorrere alla forza fisica per avere la meglio sui “cattivacci”.

  • potrete rappresentare la vostra storia tramite uno spettacolo di burattini
  • disegnare le facce di Lampo, Milady, Milou e Polpetta su un foglio di carta e farle indossare a tutta la classe per ricreare tante buffy band per dare vita alla vostra storia, divisa in più parti
  • riprendere i bimbi che leggono la storia e terminare il racconto con la classe che canta 44 gatti
  • far disegnare ai bambini le tavole del racconto e creare un ebook
  • …e tutto quello che scaturirà dalla inesauribile fantasia dei bambini!

Qualsiasi tipo di elaborato in formato digitale sarà accettato e se corredato da audio musicale sarà ancora più apprezzato. Per scoprire tante altre idee scoprite gli spunti didattici sul sito https://okayscuola.wordpress.com/  ai link:

https://okayscuola.files.wordpress.com/2018/11/schede-dida-44-gatti_scuola-infanzia.pdf

https://okayscuola.files.wordpress.com/2018/11/schede-dida-44-gatti_scuola-primaria.pdf

DOCUMENTATE!

La partecipazione al bando è semplicissima, create la vostra storia e inviatecela in formato digitale, scegliendo il modo che vi è più congeniale:

INVIATE

Raccogliete il materiale e inserite i dati della vostra scuola, classe e i vostri riferimenti personali. Se il materiale è pesante usate https://wetransfer.com/ è facile e gratuito, se preferite usate Dropbox. Oppure mandate tutto all’indirizzo email di OKAY! – okaysegreteria.mhstudyo@gmail.com

 *** Si ricorda che per foto e video è indispensabile raccogliere tutte le liberatorie

Una giuria qualificata selezionerà Fra tutte le scuole partecipanti, i due lavori più originali: uno per la sezione delle scuole materne e uno per la sezione delle prime due classi della scuola primaria. RAINBOW organizzerà presso le due classi vincitrici una grande festa con la partecipazione di POLPETTA, PILOU, MILADY e LAMPO!

POTRESTE REGALARE ALLA CLASSE UNA FESTA INDIMENTICABILE!

SOCIAL O DIS-SOCIAL? / GOOGLE: MA QUANTO COSTANO LE PAROLE IN RETE!


Attraverso Google è possibile disegnare le tendenze di cosa gli internauti cercano in rete. Digitare parole sulla sua piattaforma, come forse si sa, si tramuta in un grande affare economico. Se ne parla anche nel libro “Social o dis-social?“, Funtasy Editrice. Ora, SEMrush, piattaforma SaaS per la gestione della visibilità online, ha condotto uno studio dedicato alle ricerche più frequenti in Italia nel 2018 e ha fornito anche i dati relativi alle parole chiave (keywords) più costose,quindi su quelle che le società e le imprese sponsorizzano di più per aumentare la loro visibilità.
In base al report, possiamo dire che gli italiani cercano soprattutto i voli delle aziende aeree low cost. I leader assoluti nella categoria Sport sono calcio e moto. Le squadre più cercate sono, come è immaginabile, Juventus, Inter e Milan.
Oggi tutti hanno un account di posta elettronica, con cui si è sostituito la posta normale. Vediamo quali sono i servizi a cui sono più abituati gli italiani: al primo posto delle ricerche troviamo la mail di Libero, invece Google è in seconda posizione.
Porno è una categoria con ricerche totali molto alte rispetto alle altre categorie – tranne social. ll mondo dell’e-commerce è sempre più competitivo e risulta una sfida per le aziende, costringendole ad adattare le loro strategie di marketing a un mercato in continuo cambiamento. Per gli e-commerce più cercati in Italia il leader assoluto è Amazon. Nella categoria Moda i 2 brand sportivi Adidas e Nike sono in cima alla classifica.
Parlando di banche, Unicredit è leader senza concorrenti di spicco – si può dire che è una delle banche a cui gli italiani sono più fedeli. I personaggi famosi più cercati del 2018? Fabrizio Frizzi, Cristiano Ronaldo, Chiara Ferragni, Valentino Rossi e Francesco Monte.
Automobili: la Ferrari è una delle auto più cercate in Italia – interessante vedere la statistica di quelle più comprate. Vediamo un attimo le keyword in cui le aziende investono di più. Un nostro clic sulla pubblicità costa all’azienda in media 40 dollari.
google + cercati e costosi 2
google + cercati e costosi

A PICO (FR) LA SCUOLA PRIMARIA RIFLETTE E LAVORA SUL DIARIO DI ANNA FRANK


20190127_155917

Anche a Pico (FR), la scuola primaria – facente parte dell’IC Pontecorvo 2 diretto dalla prof.ssa Rita Cavallo – ha riflettuto sulla ricorrenza della Giornata della Memoria. Come ci comunica la docente Anna Abatecola, “non potevamo fare finta di niente , non potevamo continuare a svolgere le prove di verifiche, senza fermarci a riflettere sulle ingiuste e disumane ingiustizie avvenute nei campi di concentramento ad Auschwitz. Le classi quinte hanno lavorato sulle più belle e significative frasi, lette dal diario di Anna Frank, augurando a tutti la speranza che ognuno possa, giorno per giorno , trovare la via per un mondo migliore”.

 

CO-LO-RI / L’ASTRONAVE-PULCINO NEL BLU DIPINTO DI BLU


disegno di celeste

Ecco il bellissimo disegno che ci ha inviato Celeste, che frequenta la classe prima primaria. Ha voluto disegnare l’astronave-pulcino che, con lei a bordo, sfreccia negli spazi blu del cielo…dove si vedono stelle, mondi lontani e perfino il buco nero. Applausi e ancora applausi a Celeste, che merita tutto questo post!

I vostri COLORI potete inviarli via email a questo indirizzo: okayredazione@gmail.com

I.C. BOVINO (FG): LANCIATA L’EDIZIONE 2019 DEL FESTIVAL “SUONI E TERRA”


ic bovino suoni e terra

Bovino, in provincia di Foggia, uno dei “borghi più belli d’Italia”, anche quest’anno ospita le ormai tradizionali rassegne riservate alle scuole che fanno e producono musica, canto e teatro. Il locale Istituto Comprensivo – del quale fanno parte anche Castelluccio dei Sauri e Panni – , guidato dal prof. Gaetano De Masi, rilancia a tutte le scuole italiane l’invito a partecipare alla Settimana dello Spettacolo “Suoni e Terra”, strutturata nei seguenti concorsi:

  • Rassegna Musicale Nazionale riservata alle scuole secondarie di I grado ad Indirizzo Musicale.
  • Rassegna Musicale per Cori delle Scuole dell’Infanzia e Primaria.
  • Rassegna Teatrale per Scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado.

Le iniziative della  “Settimana Suoni e Terra” – patrocinate e sostenute dal Comune e dalla Pro Loco – hanno come finalità di offrire ai giovani musicisti un’importante occasione di crescita artistica attraverso l’incontro-confronto con altri, premiare l’impegno giovanile e stimolare lo studio della musica oltre che evidenziare il lavoro attento e competente dei docenti di discipline musicali delle scuole secondarie di primo grado e, non ultimo, offrire ai partecipanti la possibilità di conoscere ed apprezzare il territorio e le sue risorse turistico-culturali.

La Rassegna per i Cori di Scuola Primaria ed Infanzia si prefigge di premiare l’impegno giovanile e stimolare lo studio della musica oltre che evidenziare il lavoro attento e competente dei docenti. L’intento della manifestazione è creare un’importante occasione di incontro, un’opportunità dove gli alunni della primaria possano esibirsi, esprimersi ed interagire tra loro. La musica, grazie all’universalità e alle emozioni che trasmette, risulta uno dei mezzi più idonei per conseguire tali scopi.

La Settimana dello Spettacolo “Suoni e Terra” si svolgerà dal  14 al 18 maggio 2019 a Bovino  presso la Comunità Montana dei Monti Dauni Meridionali.  Questi i riferimenti per i contatti e per richiesta di informazioni:  Istituto Comprensivo Statale, Via Dei Mille 10,  71023 Bovino (FG), Fax: 0881913012, Tel.Direzione: 0881913089, email: FGIC81600N@istruzione.it.

Sul sito dell’IC di Bovino, Castelluccio dei Sauri e Panni si possono scaricare i bandi:

http://www.istitutocomprensivobovino.gov.it/site/

20170125_161319 (640x360)

L’antico Castello Ducale, una delle bellezze architettoniche d i Bovino, classificato come  “Borgo più bello d’Italia”.