“SOCIAL O DIS-SOCIAL?”: INCONTRO A RIVOLTA D’ADDA (CR) SULLE SFIDE DELLA RETE


Il maltempo non ha frenato la partecipazione della gente, nella serata di venerdi 1° febbraio, all’incontro programmato a Rivolta d’Adda (CR) sui temi del libro “Social o dis-social?“. Promosso per la Settimana dell’educazione dall’ Oratorio S.Alberto-Rivolta d’Addacon il patrocinio del Comune di Rivolta d’Adda e in collaborazione con Suore Adoratrici del SS. Sacramento l’incontro si è svolto presso la Sala “Oriana Fallaci”.

Insieme a don Luca Bosio, direttore dell’Oratorio e coordinatore della serata, sono intervenuti educatori, docenti, genitori, catechisti e semplici cittadini. Presenti anche il parroco don Dennis Feudataried un gruppo di suore dell’Istituto fondato da S.Francesco Spinelli, la cui testimonianza è rinnovata a Rivolta anche attraverso la presenza di una realtà importante come Casa Famiglia che opera nel sociale e sul territorio. E’ appunto dal valore oggi dei “legami sociali” che Roberto Alborghetti ha mosso il suo intervento, sviluppato attorno ai temi portanti del libro “Social o dis-social?”, Funtasy Editrice, una vera e propria “guida” sull’uso consapevole delle tecnologie digitali e delle reti sociali, corredata da schede di autovalutazione di grande utilità per mettersi alla prova sul modo in cui si sta nella Rete.

Grande attenzione è stata posta sulle questioni della inciviltà digitale, della condivisione delle immagini, dei limiti di età per poter scaricare le app ed avere un profilo sui social, della sicurezza dei dispositivi digitali, degli effetti dell’elettromog, delle radiofrequenze e della luce blu sul sistema visivo. Richiamata poi la necessità dell’affiancamento dei genitori e le problematiche connesse alla postura, all’epilessia fotosensibile, alle chat dei gruppi scuola e, soprattutto, al tempo orario che può essere dedicato dai più giovani al consumo della tecnologia digitale (smartphone, tablet, play station).

Una particolare sottolineatura è stata dedicata allo sport e all’attività ludica, da non dimenticare magari a vantaggio dell’isolamento digitale nella propria cameretta, fenomeno che anche in Italia sta crescendo in modo esponenziale: “Stiamo andando verso un tipo di società che vuole i giovanissimi aspiranti hikikomori?”. Grande l’attenzione del pubblico. Non sono mancate le domande rivolte all’autore, che non ha infine mancato di autografare le copie del libro.

Fotogalleria con le immagini scattate da Filippo Corsini.

Per incontri con l’autore e stage di formazione: funtasyeditrice@gmail.com

Annunci

Un commento su ““SOCIAL O DIS-SOCIAL?”: INCONTRO A RIVOLTA D’ADDA (CR) SULLE SFIDE DELLA RETE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.