SU “IL TELESPETTATORE” 2 PAGINE PER IL LIBRO-NOVITÀ “ITALIANI O IT-ALIENI?”


Il Telespettatore Ottobre 2019 0Il Telespettatore Ottobre 2019 2Due pagine che illustrano alcuni aspetti e contenuti del libro Italiani o It-alieni?. Sono riportate dalla rivista Il Telespettatore diretta da Maria Elisa Scarcello, nel numero pubblicato in questi giorni. Il periodico edito dall’AIART-Associazione Cittadini Mediali Onlus ha infatti chiesto a Roberto Alborghetti, autore del libro pubblicato da Funtasy Editrice, di illustrare come è nato Italiani o It-alieni? e dell’idea base del testo, che si propone come una Guida per under 14 (e non solo) sui temi della cittadinanza attiva.  Come noto, dal prossimo anno scolastico l’Educazione Civica rientrerà tra le materie di studio obbligatorie. Una sfida per avvicinare i giovanissimi alla Costituzione rileggendola attraverso testimonianze di vita. Italiani o It-alieni?, affianca i 12 principi fondamentali della Carta Costituzionale a dodici “storie del buon giorno” dedicate ad altrettanti grandi italiani ed italiane.

Telespettatore Ott 2019 coverTra l’altro, sempre nello stesso numero, Il Telespettatore si occupa in modo dettagliato della nuova normativa sull’Educazione Civica a scuola. Il documento in pdf de Il Telespettatore n.8-10 Agosto-Ottobre 2019 (qui a fianco la copertina) è scaricabile gratuitamente dalla pagina del sito di AIART a questo link:

Il Telespettatore

“THE MEDICI GAME”: PITTI E UFFIZI ENTRANO IN (VIDEO)GIOCO


Una giovane storica dell’arte, Caterina, appassionata della storia dei Medici. Un inspiegabile omicidio consumato tra le ombre di Palazzo Pitti a Firenze. Una intricata serie di misteri esoterici, legati alla reggia e custoditi gelosamente da una setta segreta, che la studiosa, rimasta nottetempo intrappolata nell’immensa reggia, dovrà risolvere, forte solo delle sue conoscenze e di una macchina fotografica, prima che una oscura maledizione plurisecolare metta a rischio la sua stessa sopravvivenza… e quella dell’intera Firenze.

Sono questi gli ingredienti di “The Medici Game. Murder at Pitti Palace”, il primo videogame in 3D dedicato ad un museo italiano (oltre che il primo videogioco incentrato sulla celebre dinastia granducale e sulla loro fastosa residenza): realizzato per le Gallerie degli Uffizi da Sillabe in coproduzione con Opera Laboratori Fiorentini-Civita dall’associazione TuoMuseo, viene lanciato oggi nei principali store digitali (al prezzo di 2,29 euro, scaricabile anche dalla pagina ufficiale http://www.themedicigame.com), per Ios e Android, in 7 lingue, italiano, inglese, spagnolo, russo, portoghese, cinese e giapponese.

Strutturato come un’avventura investigativa, vede il giocatore muoversi tra le sale riccamente arredate di Palazzo Pitti nei panni della 27enne ricercatrice (Caterina sta infatti preparando uno studio sulla figura di Cosimo I de’ Medici), affrontando pericolosi avversari e risolvendo gli innumerevoli enigmi celati nei capolavori dei suoi musei, mentre i più terribili segreti più nascosti della leggendaria famiglia si svelano via via davanti ai suoi occhi. La trama, ricca di colpi di scena ed elementi fantasy, è costellata di spunti storico-artistici sui protagonisti delle vicende dei Medici, accuratamente ricostruiti grazie ad approfondite ricerche. I luoghi più suggestivi della reggia sono stati realizzati fedelmente sulla base di una minuziosa campagna fotografica, tesa a restituire ai giocatori in ogni dettaglio l’aura affascinante dell’edificio granducale. Tra questi, oltre alla celebre Sala Bianca, gli appartamenti reali, la Sala del Trono, il Gabinetto Ovale, ed alcuni tra gli spazi più suggestivi della principale pinacoteca di Palazzo Pitti, la Galleria Palatina, come la Sala di Venere, la Sala di Giove, quella di Prometeo, sala di Saturno e dell’Iliade. Non solo: una parte del gioco si svolge anche all’esterno della reggia, in uno degli angoli più suggestivi del giardino di Boboli, la Grotta del Buontalenti.

L’avventura inizia con Caterina che, grazie all’aiuto di un amico, il custode notturno Pietro, si intrufola in Palazzo Pitti, a caccia di un misterioso tesoro. Appena entrata, in Sala Bianca si imbatte in un uomo morente, colpito da un dardo avvelenato: accasciato a terra, le affida prima di spirare un taccuino con strani simboli, pregandola di fuggire dalla reggia e distruggerlo il prima possibile. Troppo tardi: Caterina si rende conto di essere intrappolata nel maestoso edificio avvolto dall’oscurità, e riuscire ad uscirne, da viva, si rivelerà una missione tutt’altro che facile.

Nel corso delle sue peripezie notturne Caterina dovrà non solo sciogliere rompicapo e puzzle legati alla storia dei Medici e dei capolavori artistici delle loro collezioni, ma anche vedersela con svariati personaggi: sul suo cammino incontrerà i malvagi appartenenti alla setta che osteggia le sue ricerche così come inattesi alleati, e persino ‘spiriti guida’. Non mancano sorprese e plot twist nell’evoluzione della trama che accompagna il personaggio: e ad arricchirla con un’atmosfera dalle tinte dark c’è anche l’uso sapiente della luce (ma soprattutto delle ombre) negli spazi del Palazzo, appositamente studiato per incrementare la tensione narrativa.

Come ogni storia che si rispetti, The Medici Game è diviso in capitoli: scaricando l’app, saranno subito giocabili le prime tre parti dell’avventura di Caterina. A partire dalle prossime settimane, a coloro che avranno acquistato il gioco verranno gratuitamente messi a disposizione i successivi.

ECCO “L’ALTrA STAGIONE”: ARTE E PAESAGGIO NELLA TOSCANA DEL SUD


Crete alba nebbie 5

L’altRa stagione è un periodo dell’anno in cui la forma dei luoghi e dei paesaggi si manifesta attraverso un più intimo e raccolto senso di bellezza. Lontana dai mesi estivi, dai numerosi viaggiatori, L’altRa stagione, trova una più alta espressione spirituale dell’arte e dell’ambiente naturale in un territorio da sempre immagine dell’Italia nel mondo, la Toscana ed in particolare quella del sud.  San Gimignano, Colle Val d’Elsa, Siena, San Giovanni d’Asso, Montepulciano, Pienza, Montalcino, Sant’Antimo e Cortona aprono i propri musei, le proprie chiese ed i loro luoghi più identitari alla volontà dei visitatori che amano viaggiare e osservare la bellezza attraverso un punto di vista diverso da quello offerto dalla già conosciuta stagione dei grandi flussi di primavera e d’estate.

Le colline del Chianti, le collezioni artistiche e monumentali dei borghi toscani, l’unicità di Siena, le Crete senesi e la Val d’Orcia diventano l’ambiente ideale entro cui L’altRa stagione prende forza attraverso eventi, mostre, visite guidate, degustazioni che, da a novembre a marzo, prenderanno vita all’interno delle sedi museali del territorio. La Toscana del sud, dal 1 novembre 2019 al 25 marzo 2020, si presenta come una delle alternative alle più comuni offerte invernali e valorizza i propri tesori con tutti quei vantaggi che l’alta stagione difficilmente può offrire: tariffe agevolate, approfondimenti culturali, partecipazione a visite tematiche, conferenze, assaggio di prodotti tipici, momenti musicali e corsi di formazione. L’AltRa stagione – Arte e paesaggio nella Toscana del sud è un progetto di sviluppo del territorio, promosso da Opera – Civita con l’intenzione di comunicare le tradizioni, le bellezze, i sapori e la cultura di un territorio e di tutte le sue più grandi realtà museali.

L’Acropoli di Siena con il Complesso Museale del Duomo ed il Santa Maria della Scala con le conferenze di Risvegli d’Arte, il Saloncino e gli SMS Live, i Musei Civici e la Collegiata di San Gimignano con mostre e laboratori didattici, Colle Alta Musei, per la Val d’Elsa, con approfondimenti storico – artistici sulle singole opere, il Museo del Tartufo di San Giovanni d’Asso con le eccellenze del territorio , il Tempio di San Biagio a Montepulciano con momenti musicali e letterari, Pienza Città di Luce con Palazzo Piccolomini, Palazzo Borgia, il Duomo e la Cripta con laboratori e degustazioni nel giardino rinascimentale nell’ambito della rassegna Umanesimo in Valdorcia, il Complesso dei Musei di Sant’Agostino a Montalcino con visite guidate che inaugurano il progetto di l’Oro di Montalcino, l’Abbazia di Sant’Antimo con l’Officina dell’Arte spirituale propone seminari di Canto Gregoriano e opifici dell’arte monastica e il Museo Diocesano di Cortona con visite tematiche tra Beato Angelico e Signorelli.

In ognuno di questi luoghi sarà possibile accedere per ammirare le collezioni permanenti, ma soprattutto approfittare dei numerosi eventi che fino a marzo verranno organizzati. Per informazioni relativamente a tutto il territorio o semplicemente ad un singolo percorso, per i musei ed i luoghi di interesse storico artistico, ufficio prenotazioni 0577/286300.

Per prenotare strutture ricettive alberghiere, di ristorazione e di accoglienza info@c-way.it

1 aLTRA STAGIONE

SIENA: RECORD DI VISITATORI PER IL COMPLESSO DEL DUOMO


Numeri record per il Complesso del Duomo di Siena. La scopertura straordinaria del magnifico pavimento a commesso marmoreo della Cattedrale si è rivelata un grande successo e ha richiamato migliaia di persone da tutto il mondo. I visitatori hanno avuto l’opportunità di compiere un viaggio simbolico alla ricerca dei più alti valori dello spirito umano, nell’ambito dell’iniziativa “Come in cielo, così in Terra”: un percorso dalla sommità della Cattedrale e dal Museo dell’Opera fino alle tarsie marmoree del Duomo. La scopertura del pavimento, infatti, è stata preceduta da “La Città del Cielo”, con visite mattutine straordinarie in programma fino all’8 settembre.

La capillare strategia di comunicazione del concessionario Opera Civita, attraverso i principali telegiornali e i più importanti quotidiani, oltre a riviste di settore nazionali ed estere e alla rete dei social network, ha garantito – dal 18 agosto al 28 ottobre – un afflusso di 678.949 visitatori, con un incremento del 10,2% rispetto allo stesso periodo del 2018. Tra questi 23.620 hanno visitato anche il Santa Maria della Scala, scegliendo i percorsi Acropoli Pass che sono aumentati del 96,2% se confrontati con gli stessi giorni dello scorso anno. I picchi maggiori si sono registrati nei mesi di settembre (+13%) e ottobre (+13,6%).

I risultati conseguiti sono stati possibili grazie al lavoro di oltre 100 operatori qualificati del concessionario che, nei vari servizi di prenotazioni, accoglienza, biglietteria, controllo accessi, assistenza nelle sale e coordinamento generale, hanno risposto in modo proattivo agli obiettivi della direzione dell’Opera della Metropolitana.

A conferma di una proposta culturale particolarmente ricca e apprezzata, ottimo successo di pubblico ha riscosso anche l’iniziativa “Leggere il pavimento”, un ciclo di visite tematiche curate da vari studiosi che hanno guidato alla comprensione degli elementi iconografici che caratterizzano le tarsie marmoree del Duomo di Siena.

Il Complesso del Duomo sta lavorando per presentare un calendario di appuntamenti invernali (tra questi anche Il Saloncino, Risvegli d’Arte e percorsi didattici per bambini) che saranno parte integrante de “L’altRa stagione. Arte e Paesaggio nella Toscana del sud” (1 novembre 2019 – 25 marzo 2020), un progetto di sviluppo del territorio alternativo al periodo dei grandi flussi, attraverso un più intimo e raccolto senso di bellezza.

COMUNE DI FIUMICINO: UN NUOVO PARCO E IL LIBRO “SOCIAL O DIS-SOCIAL?” IN DONO ALLE SCUOLE


Guest Writer: STEFANO ALBERTI

Foto: PAOLO SANDINI

Il Comune di Fiumicino, e il suo sindaco Esterino Montino, hanno avuto una bella idea: consegnare agli studenti del territorio della città, una copia di “Social o dis-social?“, il testo di Funtasy editrice per stare bene nella Rete. Il dono ha avuto un momento pubblico che è coinciso con la presentazione di un altro grande progetto “social” per i giovanissimi: un “parco” per i bambini e le bambine di Fiumicino. Insomma, un vero e proprio doppio regalo “social”.

Infatti, entro il 2020, sarà realizzata la Città dei Bambini al Parco Tommaso Forti di Isola Sacra. E’ stato lo stesso sindaco di Fiumicino, nella mattinata del 24 ottobre, a parlare ai ragazzi e alle ragazze, incontrati in un clima di grande festa. C’erano anche Funtasy editrice, con Paolo Sandini, coordinatore editoriale, e Roberto Alborghetti, che ha poi tenuto all’aperto le presentazioni di “Social o dis-social?” a distinti gruppi di allievi, oltre 700.
Sul nuovo parco il sindaco Montino ha anticipato che «sarà un’area completamente destinata ai bambini. Riqualificherà l’attuale parco con giochi divisi per fascia d’età e tema, da 0 a oltre 10 anni, interattivi. Ci saranno servizi, un’area ristorazione, una sala polifunzionale, la sede del Garante dell’infanzia, un palco con quinte in muratura, l’assenza completa di barriere architettoniche e aree fiorite con essenze e colori variabili. Oltre 3mila metri quadrati di spazi per i nostri giovani”.

Alla bellissima mattinata hanno partecipato esponenti e rappresentanti dell’Amministrazione. Agli alunni, come detto – oltre a  brochure con i dettagli sulla Città dei Bambini e a simpatiche calamitine con l’immagine dei porti di Claudio e Traiano con il Qr-Code per i numeri utili del Comune – è stato donato  il libro “Social o Dis-Social?” di Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti. “Un testo utile e quantomai necessario – ha detto il sindaco Montino – in quanto invita e sollecita al corretto uso dei dispositivi tecnologici digitali, tema quantomai di attualità”. L’iniziativa, realizzata grazie a Fiumicino Tributi, è stata poi illustrata agli studenti da Roberto Alborghetti, nel corso di un paio di originali “lezioni all’aria aperta”, molto seguite e partecipate. Sono intervenuti anche l‘assessore ai Servizi Sociali, Annamaria Anselmi, e l’assessore all’Istruzione Paolo Calicchio.

E’ seguita la consegna di “Social a dis-social?” a conclusione di una mattinata ottimamente coordinata ed organizzata dal Capo Gabinetto dott. Roberto Saoncella, con la collaborazione di Fiumicino Tributi e l’assistenza del delegato alla Sicurezza, Domenico Parente. Ovviamente non è mancata una buona merenda mattutina, rigorosamente a base di frutta, prodotta a chilometro zero.

SOLO PER 2 GIORNI: SCARICA GRATIS IL PORTFOLIO “LACER/AZIONI” (2009)


Dieci anni fa – era il 2009 – pubblicavo un portfolio dedicato al mio progetto “Lacer/azioni”. Volevo raccontare del mio hobby di fotografare la decomposizione dei manifesti pubblicitari strappati. E volevo pubblicare alcune delle decine di migliaia di immagini macro che avevo già scattato, in giro per il mondo.

E così venne realizzato “FERMI-IMMAGINE SULLA (PUBBLI)CITTA’ STRAPPATA / Pics of torn (publi)city”: 32 pagine, testo bilingue (italiano e inglese), con la selezione di una quarantina di immagini. A dieci anni di distanza sono lieto di ricordare questa pubblicazione e dare la possibilità agli amici di questo Blog di scaricarlo gratuitamente. Grazie per l’attenzione e buon viaggio attraverso emozioni e stati d’animo suscitati da queste immagini che stanno attorno a noi. Questi non sono dipinti, ma semplicemente fotografie astratte…

CLICCA E SCARICA IL PDF: TEMPO SCADUTO!

 

LEONARDO E IL MOTO PERPETUO AL MUSEO GALILEO DI FIRENZE


moto_perpetuo_foglia

Fin dal Medioevo l’idea di riprodurre con dispositivi meccanici il moto perpetuo delle sfere celesti ha stimolato l’immaginazione e l’ingegno di tecnici, ingegneri e filosofi naturali, che si sono confrontati con la sfida di costruire macchine che, una volta messe in movimento, potessero funzionare perennemente senza applicazione di forza.

Un nodo fondamentale di questa storia plurisecolare è rappresentato dagli studi nei quali Leonardo ha cercato di stabilire se sia davvero possibile realizzare macchine a moto perpetuo. Le sue ricerche mostrano la serietà e l’impegno con i quali il Genio di Vinci si applicò nella ricerca di soluzioni praticabili. Egli giunse tuttavia alla conclusione che il moto perpetuo non può esistere in natura, anticipando così di oltre tre secoli la dimostrazione definitiva della verità di quel principio fornita da James Clerk Maxwell, protagonista dell’affermazione della termodinamica nella seconda metà del secolo XIX.

La mostra presenta un’esaustiva galleria degli spettacolari disegni di Leonardo e dei principali protagonisti delle ricerche sul moto perpetuo, affiancata dai modelli di alcuni tra i più intriganti di quei dispositivi e da suggestivi filmati ne illustrano il presunto funzionamento.

Un elemento di grande novità è la sezione dedicata alla realtà aumentata: grazie a questa tecnologia rivoluzionaria, i visitatori potranno interagire con l’ambiente circostante, visualizzando come se fossero reali le macchine a moto perpetuo concepite da Leonardo e dagli altri ingegneri e scienziati. Chi lo desidera, potrà cimentarsi in un divertente gioco didattico, dedicato ai princìpi fisici in base ai quali si ritenne a lungo che il moto perpetuo fosse possibile.

La mostra, a cura di Juliana Barone e Andrea Bernardoni, è realizzata dal Museo Galileo in collaborazione con Birkbeck–University of London e Ravensbourne University, nel quadro del progetto di ricerca FISR “Scienza, storia, società in Italia. Da Leonardo a Galileo alle ‘case’ dell’innovazione”, promosso e sostenuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e si avvale del patrocinio del Comitato Nazionale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci.

moto_perpetuo

DOMENICA IN POESIA: SULL’AMIATA PREMIATI I MINI POETI PER I NONNI


Una mattinata di emozioni e una domenica di poesia. Grande successo, anche quest’anno, a Piancastagnaio sul Monte Amiata per la manifestazione di premiazione della XX edizione di “Un fiore per voi nonni / Un albero per i nipoti”, promossa da Okay! e Osa Onlus, a chiusura di Penne e Video Sconosciuti 2019, con la partecipazione del Comune, della Pro Loco e della Emeroteca di Piancastagnaio. L’evento si è svolto presso il Teatro Ricci Barbini, nel centro storico. Ai ragazzi premiati giunti da varie parti d’Italia – applauditi per la bellezza e la profondità delle proprie composizioni – anche omaggi floreali di Floriamiata, LamiAgenda 2019/20 e il libro Marcellina e la bottega del tempo sospeso”, dedicata ad una figura popolarissima nel territorio dell’Amiata, e non solo. Le poesie sono state declamate da Mirelda Morini, dell’Associazione Pianoscenico, che ha collaborato all’evento. La manifestazione ha visto la partecipazione di Roberto Alborghetti e Nicola Cirocco ed  è stata trasmessa in diretta sulla pagina Facebook di Amiata News, con la conduzione di Marco Conti.

In questa pagina: galleria con immagini della premiazione. Ringraziamo per le foto: PAOLO SANDINI, LUCIA FUSCO ed ANNA ABATECOLA.

 

BRAVISSIMI!!!


Premiati i vincitori della XX edizione di Un Fiore per Voi Nonni. Prossimamente immagini di una domenica bellissima. E ovviamente pubblicheremo tutte le poesie premiate!

UNA MONTAGNA DI POESIE:MINI POETI SULL’AMIATA


Ecco un video su Piancastagnaio, che sta per accogliere i trionfatori di Un Fiore per Voi – Poesie per i Nonni / Un albero per i nipoti 2019. La cerimonia di premiazione avrà luogo Domenica 27 ottobre 2019, alle ore 10,30, presso il Teatro Comunale Ricci Barbini, a Piancastagnaio (provincia di Siena) nel suggestivo panorama del Monte Amiata. L’evento è collocato nell’ambito di Penne e Video Sconosciuti 2019, manifestazione promossa dal Comune di Piancastagnaio, Emeroteca e Pro Loco, con protocollo di intesa Miur – Osa Onlus, in collaborazione con Okay! nellambito del progetto “Dialogo tra le Generazioni”.


ECCO I PREMIATI

IAFRATE STEFANIA

SCUOLA SECONDARIA DI 1° D. ALIGHIERI

ISTITUTO COMPRENSIVO ISOLA DEL LIRI (FR)

DOCENTE REF: RAPONI MONICA

*

AURORA VILLANI

SCUOLA SECONDARIA 1° G. PASCOLI

ISTITUTO COMPRENSIVO APRILIA (LT)

DOCENTE REF: GLEDIS BARAVELLI

*

ALESSIA SPANU

SCUOLA PRIMARIA G. PASCOLI

ISTITUTO COMPRENSIVO APRILIA (LT)

DOCENTE REF: GLEDIS BARAVELLI

*

ABBADESSA ILARIA, GIORDANO NOEMI, MARTINO MIRIAM,MODESTO ILARIA, MODESTO NOEMI, NATALIZIO MARIA ANTONIETTA, PARISI ANNA

SCUOLA SECONDARIA 1° CASSANO DE RENZIO

ISTITUTO COMPRENSIVO, BITONTO (BA)

DOCENTE REF. : ROSA ANNA DESANTIS

*

PAOLA GRANIERI

CLASSE SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO PONTECORVO 2, PONTECORVO (FR)

DOCENTE REF: ANNA ABATECOLA

*

DIEGO CERRONE, GINEVRA DE SANTIS

CLASSE QUINTA, SCUOLA PRIMARIA D. LORENZO MILANI

ISTITUTO COMPRENSIVO MANFREDINI, PONTINIA (LT)

DOCENTI REF: LUCIA FUSCO E RAFFAELLA TONZIELLO

*

SARA VITAGLIANO, LEONARDO BARONCELLI, MARIA DALLARCHE

SCUOLA SECONDARIA 1° M.M. BOIARDO

ISTITUTO COMPRENSIVO A.COSTA, FERRARA

DOCENTE REF. : ISABELLA DALLAPICCOLA

*

MATTIA GASPERINI, DMYTRO MIKLIN

CLASSE QUINTA, SCUOLA PRIMARIA D. LORENZO MILANI

ISTITUTO COMPRENSIVO MANFREDINI, PONTINIA (LT)

DOCENTI REF: LUCIA FUSCO E RAFFAELLA TONZIELLO

*

GIORDANO SANTORO

SCUOLA SECONDARIA 1° G. PASCOLI

ISTITUTO COMPRENSIVO APRILIA (LT)

DOCENTE REF: GLEDIS BARAVELLI

*

AURORA FALASCA

CLASSE SCUOLA PRIMARIA PICO (FR)

ISTITUTO COMPRENSIVO PONTECORVO 2

DOCENTE REF: ANNA ABATECOLA

*

ALESSANDRO MICHELETTI, AURORA MIGLIORELLI, CHIARA BALLONI, NICHOLAS MORETTA,

SOFIA DURAZZO, SOFIA URBANO

CLASSE TERZA,SCUOLA PRIMARIA PAOLA SARRO

ISTITUTO COMPRENSIVO PONTECORVO 2, PONTECORVO (FR)

DOCENTI REF: VITTORIA CERRO, MARIA GALETI, ROSALBA DI COSTANZO

*

ANTONIO CIOCE, MARTINA FALLACARA, ALESSANDRO CARBONARA, FRANCESCA GESUALDO, PASQUALINA DEPALO

SCUOLA SECONDARIA 1°

ISTITUTO COMPRENSIVO RUTIGLIANO ROGADEO, BITONTO (BA)

DOCENTE REF: TINA VULPIO

*

PREMIO SPECIALE VENTANNI DI POESIE

SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA 1° CASSANO DE RENZIO

ISTITUTO COMPRENSIVO

BITONTO (BA)

DIRIGENTE SCOLASTICA: DOTT.SSA ANNA BELLEZZA

*

PREMIO SPECIALE 100 ANNI PER NONNA ANGELA

GRUPPO NIPOTI E BIS-NIPOTI: GIANLUCA GIADA E GIULIA

GUIDO E GIORGIO, LIRI, EMMA, LIAM, MARTINA, ILENIA, FEDERICA, ALESSIA, ANDREA, GABRIELE, ALESSANDRO, GIANMARCO

PONTINIA (LT)