GIORNO DELLA MEMORIA 2020: MARATONA DI SCRITTURA SU WIKIPEDIA AL MEMORIALE DELLA SHOAH DI MILANO


1200px-Memoriale_della_Shoah_Editathon_27_gennaio_2019_Esterno_foto_1

Tra le numerose iniziative in programma in occasione del Giorno della Memoria, domenica 26 gennaio – alla vigilia delle celebrazioni – il Memoriale della Shoah di Milano ospiterà un evento promosso dai volontari della comunità di Wikipedia in italiano e dall’associazione Wikimedia Italia, che avrà l’obiettivo di portare sulle pagine della grande enciclopedia libera la testimonianza dell’eccidio nazista e, in particolare, delle persecuzioni razziali verso i gruppi Rom, Sinti e Jenisch.

In mattinata, a partire dalle 10:30, si terrà un corso base su come contribuire a Wikipedia, condotto dai due esperti editori Marco Chemello e Dario Crespi, nell’ambito del quale saranno coinvolti diversi giovani Rom e Sinti italiani. La giornata proseguirà nel pomeriggio con una maratona di scrittura sull’enciclopedia libera: un momento collettivo in cui i giovani coinvolti nella sessione mattutina e diversi wikipediani esperti, tra cui i soci Gregorio Bisso e Camelia Boban, lavoreranno all’ampliamento di voci riguardanti il Porrajmos, parola con cui Rom e Sinti identificano lo sterminio del proprio popolo durante la Seconda Guerra Mondiale.

L’appuntamento si concluderà nell’Auditorium del Memoriale della Shoah, che ospiterà dalle 18 alle 19:45 un convegno aperto da Marco Vigevani, Presidente del Comitato eventi del Memoriale, in cui le testimonianze di Marcello Pezzetti (Fondazione della Shoah), Carla Osella (Associazione Italiana Zingari Oggi), Maurizio Pagani (Opera Nomadi) e Giorgio Bezzecchi (Museo del Viaggio di Milano “Fabrizio De Andrè”) si uniranno alle voci della comunità dell’enciclopedia libera, con l’intervento del Presidente di Wikimedia Italia, Lorenzo Losa, e dei due volontari wikipediani Francesco Carbonara e Gianfranco Buttu. Il convegno vedrà anche la straordinaria partecipazione di Goffredo Bezzecchi – Rom Harvato insignito dal Senato della Repubblica del riconoscimento di Deportato, ultimo sopravvissuto alle persecuzioni in Italia per la propria etnia.

In occasione dell’evento sarà inaugurata presso gli spazi del Memoriale la mostra fotografica Porrajmos:In Memoriam: trenta scatti con licenza libera per ricordare le persecuzioni subite da Rom, Sinti e Jenisch tratti da Wikimedia Commons, il grande database di immagini legato a Wikipedia.Le immagini, stampate grazie al supporto della tipografia digitale Grafica Express di Brugherio, resteranno esposte al Memoriale fino alla fine del mese di febbraio 2020.

Per maggiori informazioni sull’evento è possibile consultare la pagina su Wikipedia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.