ANTEPRIMA NOVITA’ / E A CASA CARRARA ARRIVÒ MANZÙ CON I SUOI “CARDINALI”


Un libro che è un piccolo grande viaggio nella memoria. Un libro che rivive e fa rivivere momenti e frammenti di tempo in una vita straordinariamente ordinaria. Flaminia Carrara Missale il 5 luglio 2020 è giunta al bellissimo traguardo dei novant’anni. Un fatto che non è passato inosservato a quanti la conoscono, le sono amici e ne hanno condiviso tratti ed esperienze di vita. E così i suoi cari – le figlie Paola e Laura, il figlio Fabio, insieme a tutti i familiari – hanno fatto a Flaminia una straordinaria sorpresa: la primissima copia di un  e-book che sarà prossimamente a disposizione online. ” E a Casa Carrara arrivò Manzù con i suoi “cardinali”: è questo il titolo del libro, una biografia “in prima persona” curata e scritta da Roberto Alborghetti, che aveva raccolto una lunga testimonianza da Flaminia Carrara Missale.

Sì, una vita da raccontare quella di Flaminia. Ma il libro non è soltanto la presentazione dell’esercizio del ricordo, peraltro quanto mai necessario se consideriamo le tantissime vite spezzate di anziani travolti dal covid-19. Il testo è una narrazione viva di fatti, notizie, esperienze vissute nell’arco di un’epoca segnata da grandi trasformazioni, ad ogni livello. Nelle pagine  non sono pochi gli spunti di interesse e di curiosità. Flaminia rivive, in un racconto in prima persona, gli anni dell’infanzia e della gioventù a Clusone, in Alta Valle Seriana, nella grande casa di via Chiodere, aperta al mondo e a tante persone. Resta segno indelebile, di quegli anni, il bellissimo ritratto che l’artista bresciano Tita Mozzoni farà alla piccola Flaminia.

Le mura di quella dimora – costruita mattone su mattone a fronte di tanti sacrifici – diventano crocevia di ospiti anche illustri: si pensi alla famiglia di Giacomo Manzù, accolta perché sfollata in tempo di guerra. Nasce un legame, con il grande scultore, con la moglie Tina, con il figlio Pio (grande mente creativa, prematuramente scomparso). Sicchè, a distanza di quasi ottant’anni, ecco la presentazione di episodi ed aneddoti, anche inediti, sul grande artista che stava già conquistando la ribalta della scena internazionale. Il gran viavai di artisti e letterati (uno su tutti: Salvatore Quasimodo) nella casa di Clusone. E non manca un “mistero”, quello di un anello scolpito dal grande Manzù…

C’è nel libro il racconto, a volte disincantato, a volte ironico, ma sempre empatico, delle proprie fasi della vita, soprattutto quelle della giovinezza: la scuola, gli anni trascorsi a Clusone, la formazione culturale, il periodo  all’Università di Pavia, la docenza, un mondo di relazione con persone e personaggi, l’incontro con Tullio, con il quale si unirà in matrimonio, l’arrivo dei figli e i passaggi del tempo sullo sfondo di un’Italia che cambia e della magìa di Bergamo Alta, nella casa di famiglia.

Flaminia narra di incontri e di relazioni, di sogni e di speranze. Spalanca una finestra sul mondo, che lei coglie e legge con una sensibilità di donna del nostro tempo. Un tempo che non passa invano, ma resta per sempre, con i propri gesti e le proprie scelte. E diremmo anche con il “segno” di una memoria, quella raccolta tra le pagine del libro.  Perché mettere nero su bianco è importante. Come appunto diceva Jorge Luis Borges, “il libro è l’estensione della memoria e dell’immaginazione”.

Come detto, la primissima copia stampata della pubblicazione è stata consegnata a Flaminia nel giorno del suo 90° compleanno, in una bellissima festa a sorpresa sull’aia di Cascina Crippa, nel panorama brianzolo di Sirtori (Lecco). Grandi emozioni e tanta commozione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.