16 MAGGIO: CI VEDIAMO A MONTEFALCONE (ALTO SANNIO) PER L’EVENTO “ALTERISIO”. CI SARA’ ANCHE AL BANO


POSTER UFFICIALE DELL’EVENTO DEL 16 MAGGIO A MONTEFALCONE VAL FORTORE (BENEVENTO)

Cresce l’attesa a Montefalcone di Val Fortore per l’evento “Alterisio – musica, passione e tradizione”, la serata in onore del celebre concittadino Alterisio Paoletti, maestro, compositore e direttore d’orchestra.  Appuntamento per oggi, martedì 16 maggio, alle ore 19, al Centro Polivalente del comune fortorino: in quell’occasione il maestro d’orchestra riceverà l’onorificenza come “ambasciatore nel mondo di Montefalcone di Val Fortore”.
La manifestazione vedrà la partecipazione straordinaria del cantante Al Bano, con il quale Paoletti collabora da diverso tempo. Proprio con l’artista di Cellino San Marco, il maestro sannita è stato premiato all’ultimo Festival di Sanremo per il miglior arrangiamento alla canzone “Di rose e di spine”.
Alterisio Paoletti, 46 anni, ha iniziato a studiare musica al Conservatorio di Benevento. È arrangiatore, compositore e direttore d’orchestra. Ricco il palmares di riconoscimenti: è del 2009, infatti, l’assegnazione del premio come Miglior Direttore d’Orchestra del Festival assegnato dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo.
Nel corso della serata in suo onore, condotta dallo scrittore e giornalista  Roberto Alborghetti e organizzata in collaborazione con tutte le associazioni del territorio, sono previsti i saluti del sindaco Olindo Vitale e del dirigente dell’istituto comprensivo “O. Fragnito”, Salvatore Rampone. Interverranno: Enzo Palumbo, produttore tv – Una Voce per Padre Pio; il maestro Francesco Finizio, docente e direttore d’orchestra; il maestro Michele Puzio, docente e curatore musicale; la dirigente scolastica Maria Gaetana Ianzito.

Il giorno successivo, 17 maggio, “Librofonino Day” presso la sede della Scuola di Montefalcone di Valfortore, con incontri per gli allievi e le loro famiglie e per la cittadinanza.

Tutto pronto a Montefalcone Valfortore per l’evento in onore del maestro, arrangiatore, compositore e direttore d’orchestra Alterisio Paoletti; partecipazione straordinaria di Al Bano. Nella foto: Il Centro polifunzionale, con lo stage che accoglierà gli ospiti.

NELLE FOTO DI ROBERTO ALBORGHETTI: IMMAGINI DI MONTEFALCONE DI VALFORTORE, ALTO SANNIO (BENEVENTO)

FENOMENI / NATALE IN MUSICA: ECCO I BRANI INDIMENTICABILI (…E QUELLI CHE HAN FATTO FLOP)


I DISCHI DI NATALE

 DI GIANNI SORU

Il Natale è la festa più bella e amata dell’anno. Tra alberi addobbati a festa, presepi e tanti regali da fare o da scartare, non possono mancare ad accompagnare questa splendida festa le loro canzoni. Classiche, intramontabili, famosissime. Ogni paese del mondo ha realizzato la sua melodia: inglesi, americani, tedeschi, italiani… da questi paesi sono nati pezzi indimenticabili come <Jingle Bells> (è in assoluto la canzone più celebre e cantata nel mondo); <Tu scendi dalle stelle>; <Stille Nacht Heilige Nacht>; <O Tannenbaum o Tannenbaum>; <Adeste Fideles>; <Piva Piva>; <Wish you a Merry Christmas> (divenuta famosa negli anni ’90); <Little Drummer boy>; <O Little Town of Bethlehem>; <Gloria>; anche la celeberrima <Ninna Nanna> di Brahms è entrata nel collettivo dei canti Natalizi.

Il Natale è un tema particolare, non è quindi facile poter creare una canzone di Natale e farla durare nel tempo, tante persone ci hanno provato scrivendo pezzi inediti, ma solo 3 ci sono riuscite e sono <White Christmas> (realizzata da Bing Crosby, è stata la canzone più venduta nel mondo con oltre 10 milioni di copie); John Lennon dei Beatles ha scritto un pezzo indelebile <Happy Christmas>; e George Michael degli Wham ha fatto centro con un bellissimo pezzo <Last Christmas>. Anche Riccardo Zara con I suoi Cavalieri del Re ha scritto 2 pezzi ottimi <La Notte di Natale> e <Girotondo intorno all’albero>.

In Italia sono stati pubblicati tantissimi album con le canzoni di Natale anche stranieri: ‘Christmas dance party’, ‘Christmas Melodies’, ‘Christmas on the Rocks’, ‘Christmas Favourites’, ‘Big band Christmas’, ‘Christmas Holiday Compilation’, ‘Gospel Collection’, ‘100% Christmas’… In Italia invece c’è chi poi ha voluto cantare queste canzoni in lingua originale e chi invece solo in italiano. Ma chissà per quale motivo le canzoni di Natale qui in Italia non sono mai state un prodotto commerciale, non hanno mai avuto grosse vendite.

Il vero botto lo han fatto Luciano Pavarotti (con 8 milioni di copie vendute nel mondo) ed I Cavalieri del Re (con oltre 200 mila copie vendute); il loro album ‘Christmas dance’ è ancora oggi il disco di Natale più venduto in Italia, ed è stato l’unico a piazzarsi in classifica, è stato pubblicato per ben 7 anni ed I Cavalieri per diverse volte le hanno presentate in tv. Questo perché il loro album si presentava in una veste completamente tutta nuova rispetto a tutti quelli proposti, le interpretazioni erano più veloci, in testi un po’ rielaborati, la durata inferiore all’originale e poi… i loro cori, unici, inimitabili, ha reso questo disco in assoluto il più bello tra tutti quelli in commercio!

Negli anni ’80 verranno pubblicati tantissimi album con le canzoni di Natale, tra quelli da ricordare ci sono “Mi piacerebbe che… Gesù Bambino’ (anni ’70), uno dei primi pubblicati in Italia, cantato dai Piccoli Cantori di Milano con tante canzoncine inedite; poi il Piccolo Coro dell’Antoniano è quello che ha inciso più dischi per Natale ‘Buon Natale’ (anni ’80), ‘Canti di Natale’ (anni ’90), ‘Le canzoni di Natale’ (anni 2000), ‘Le 14 più belle canzoni dedicate al Natale’ (anni 2000)… che hanno ottenuto un discreto successo. Discreto successo anche per l’album di Natale di Geronimo Stilton ‘Canzoni di Natale’ (anni 2000), Al Bano ‘Le più belle canzoni di Natale con Al Bano Carrisi’ (anni 2000); Claudio Baglioni ‘Un piccolo Natale in più’ (anni 2000), Antonella Ruggero ‘I regali di Natale’ (anni ’90).

Tanti sono gli album di Natale che hanno fatto flop degli anni ‘70 Lelio Luttazzi ‘Ascoltando Natale’ e poi ‘Evvia il Natale’; degli anni ’80 il Coro degli Orsacchiotti con ‘1000 auguri di buon Natale tutti in coro’ (anni ’80), ’16 canti di Natale’, ‘Stelle di Natale’, ‘Le più belle canzoni di Natale’, degli anni ’90 invece I Piccoli cantori della città di Trieste ‘Concerto di Natale’, Le Piccole Voci ‘Voglia di Natale’, poi ‘E’ Natale!’, ‘Buon Natale e felice anno nuovo’, ‘CantaNatale’, ‘Le canzoncine di Natale’, ‘Dolce Natale’, ‘Buon Natale’, ‘Bianco Natale’, quasi tutti album cantati da voci di bambini; degli anni 2000 gli invenduti sono stati invece quelli di Irene Grandi ‘Canzoni per Natale’, Enzo Iacchetti ‘Acqua di Natale’, Elisabetta Viviani ‘Magico Natale’ (doppio cd), tra i vari flop degli anni 2000 c’è stato anche quello di Cristina D’Avena dal titolo ‘Magia di Natale’.

Gianni Soru