I VIDEO DI PRIMI IN SICUREZZA 2018: “TEMPI MODERNI”, IFR DI POGGIO MIRTETO (RIETI)


Proponiamo i video presentati e premiati a Primi in Sicurezza 2018. Ecco  “Tempi Moderni”, video prodotto dagli studenti dell’Istituzione Formativa Rieti – IFR – Centro di Poggio Mirteto (Rieti), Corso “Operatore del Benessere”.

Annunci

I VIDEO DI PRIMI IN SICUREZZA 2018: IL TG DELL’IC CASSANO-DE RENZIO DI BITONTO (BA)


Proponiamo i video presentati e premiati a Primi in Sicurezza 2018. Ecco il TG Speciale prodotto dagli studenti della Scuola Secondaria 1° dell’IC Cassano-De Renzio di Bitonto (BA).

I VIDEO DI PRIMI IN SICUREZZA 2018 / I.I.S.S. “MONS. ANTONIO BELLO”, MOLFETTA (BA)


Proponiamo i video presentati e premiati a Primi in Sicurezza 2018. Ecco il video-testimonianza dell’IISS “Mons. Antonio Bello”, di Molfetta (BA), che firma anche il lavoro grafico qui sotto pubblicato.

LA MAPPA DEGLI INFORTUNI A SCUOLA: TUTTI I DATI ANMIL SU UN FENOMENO IN AUMENTO


ELABORATO ALUNNI IC GALLICO – RC

Anche a scuola ci si infortuna. E non poco. Nell’anno scolastico 2016/2017 sono stati oltre 75.000 gli infortuni più o meno gravi occorsi a studenti in ambito scolastico: il 56% (42.000 casi) maschi e il 44% femmine (33.000
casi). Un andamento che, seppure lentamente, registra un continuo calo: erano infatti circa 90.000 nell’anno scolastico 2012/2013. I dati sono stati diffusi dall’Anmil, Associazione nazionale dei lavoratori mutilati ed invalidi del lavoro, durante la recente premiazione delle scuole vincitrici di Primi in Sicurezza 2018.
Si tratta in genere di infortuni lievi, ma quasi 200 hanno comportato gravi invalidità permanenti; il 62% ha riguardato i maschi mentre  il 38% femmine. Il tipo di lesione più frequente è stata la frattura, causa di oltre la metà delle invalidità permanenti; il resto sono lussazioni, distorsioni, ferite e contusioni. La parte del corpo più colpita da infortuni è stata il ginocchio (28% del totale), seguita dalla caviglia (20%), dal polso (12%), dalla colonna vertebrale (10%) e infine il braccio (7%).
Gli studenti più “esuberanti” sono quelli di scuole elementari e medie inferiori, che rappresentano il 68% (circa 50.000) degli studenti infortunati; quelli delle Superiori sono circa 23.000 (pari al 31%), mentre gli Universitari sono meno del 2% (circa 2.000). I mesi in cui si registra il maggior numero di infortuni sono Marzo, Aprile e Maggio. In questi tre mesi, che rappresentano in
pratica l’ultimo trimestre dell’anno scolastico, si verifica circa la metà degli infortuni, ovvero più del doppio di quelli che si verificano nei primi tre mesi di scuola (Settembre, Ottobre, Novembre). Il giorno più a rischio –  come per gli
infortuni sul lavoro – è il lunedì con il 25% di infortuni rispetto al resto della settimana. Quasi un terzo degli infortuni (32%) si concentra tra le ore 10 e le ore 11: è questa, in genere, la fascia oraria in cui gli studenti fanno la
sospirata “ricreazione” e possono dare libero sfogo alla loro vivacità repressa dopo le prime ore passate nei banchi.
Tra gli studenti infortunati ce ne sono anche 4.300 di origine straniera (pari a quasi il 6% del totale). Una collettività che, in linea con l’andamento e il consolidamento della presenza straniera in Italia, è cresciuta notevolmente
negli ultimi decenni. Le comunità straniere prevalenti tra gli studenti infortunati sono: rumena (circa 900 casi), albanese (circa 400), marocchina
(circa 350), moldava (circa 250), ucraina (circa 170) e indiana (circa 120). Le regioni dove si registrano più infortuni sono Lombardia, Emilia e Veneto.

 

ROMA: PREMIATI ALL’UNIVERSITA’ LA SAPIENZA GLI ISTITUTI SCOLASTICI PRIMI IN SICUREZZA 2018


Grande festa e tante emozioni per la Premiazione di “PRIMI IN SICUREZZA 2018” svoltasi presso l’Università “La Sapienza”di Roma, il 28 maggio scorso. Nella prestigiosa cornice dell’Aula Magna, circa 600 studenti di ogni ordine e grado sono saliti sul palco per ricevere i riconoscimenti previsti nell’iniziativa promossa da ANMIL ed OKAY! La fotogalleria di questa pagina offre solo alcuni frammenti della bella mattinata, alla quale hanno partecipate le rappresentanze dei 25 istitutio scolastici ritenuti meritevoli del riconoscimento. Coodinati dalla giornalista Luce Tommasi, sono intervenuti: il Rettore Università “La Sapienza”, Eugenio Gaudio; il Presidente nazionale ANMIL, Franco Bettoni; il Direttore della rivista per le scuole “Okay!”, Roberto Alborghetti; il Presidente INAIL, Massimo De Felice; il Presidente CIV (Consiglio di Indirizzo e Vigilanza) INAIL, Giovanni Luciano; il Direttore del TGR Rai, Vincenzo Morgante; il Coordinatore dei Servizi Statistico-Informativi ANMIL, Franco D’Amico; il Consulente per la comunicazione d’impresa, esperto di comunicazione sociale e docente de “La Sapienza”, Marco Stancati; il Direttore Marketing di SIGGI Group, Roberta Marta; il Segretario Generale AssoSistema, Matteo Nevi. Momenti musicali e di spettacolo con la cantautrice Mariella Nava, il rapper Skuba Libre e il conduttore Marco Martinelli (programma di RAI Scuola “Memex – La scienza in Gioco”). Hanno coordinato l’evento Marinella De Maffutis e lo staff dell’ANMIL di Roma.

Come affermato nel corso della manifestazione, sedici anni in continuo incremento per partecipazione delle scuole su un tema non certo facile, dimostrano che questo Concorso punta su valori che gli stessi insegnanti riconoscono come fondamentali nella crescita degli studenti. L’iniziativa serve  a preparare i giovani, sollecitandoli ad affrontare responsabilmente la vita. Infatti, sia quando si parla della sicurezza degli ambienti scolastici sia all’indomani del termine degli studi, per i giovani che iniziano a lavorare deve essere imprescindibile pretendere un’adeguata formazione sulla sicurezza perché le ricadute degli infortuni sulla quotidianità sono ancora più drammatiche in considerazione dell’aspettativa di vita e per il condizionamento del loro stesso futuro. Come diffuso dal video ufficiale della XVI edizione, finora hanno partecipato a Primi in Sicurezza ben 4.700 scuole con oltre 60.000 elaborati e 1.500.000 di alunni coinvolti.

Guarda il video con i lavori della XVI edizione

PRIMI IN SICUREZZA 2018 IN…3 MINUTI: DISEGNI, COLORI, MESSAGGI


 

Quest’oggi , lunedi 28 maggio, a Roma, presso l’Università La Sapienza, Primi in Sicurezza 2018 premia gli Istituti Scolastici più meritevoli per avere partecipato all’edizione n.16 della grande “campagna” per la prevenzione degli infortuni sul lavoro, promossa da ANMIL ed OKAY! Ecco in 3 minuti una…pioggia di disegni, colori e messaggi giunti quest’anno all’iniziativa.

 

PRIMI IN SICUREZZA 2018: RISULTATI IN DIRITTURA D’ARRIVO. GRANDE PARTECIPAZIONE DELLE SCUOLE


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Luigi Feliciani, Presidente ANMIL di Bergamo e Provincia, mostra alcuni dei lavori pervenuti a Primi in Sicurezza 2018. 

Grande attesa per i risultati di Primi in Sicurezza 2018. Grande la quantità del materiale pervenuto dalle scuole italiane all’iniziativa di ANMIL ed Okay!La XVI edizione ha registrato una grandissima adesione delle scuole, che hanno inviato materiale nelle 4 distinte sezioni previste dall’iniziativa. Sono arrivati prodotti didattici di grande interesse, ancora al vaglio della commissione giudicatrice, che ha ovviamente richiesto un supplemento di tempo per la valutazione. Seguite gli aggiornamenti sul sito dell’ANMIL e di quello di Okay!, dove verranno tempestivamente comunicate notizie relative ai premiati. Come noto, già fissata la data della cerimonia di premiazione, in programma nella mattinata di lunedi 28 maggio a Roma.

PRIMI IN SICUREZZA 2018: PRESTO I RISULTATI. PREMIAZIONE IL 28 MAGGIO ALL’UNIVERSITA’ LA SAPIENZA DI ROMA


aula magna La Sapienza Roma

Roma: l’Aula Magna del Rettorato dell’Università La Sapienza

Grande attesa per i risultati di Primi in Sicurezza 2018. Grande la quantità del materiale pervenuto dalle scuole italiane all’iniziativa di ANMIL ed Okay!La XVI edizione ha registrato una grandissima adesione delle scuole, che hanno inviato materiale nelle 4 distinte sezioni previste dall’iniziativa. Sono arrivati prodotti didattici di grande interesse, ancora al vaglio della commissione giudicatrice, che ha ovviamente richiesto un supplemento di tempo per la valutazione.

Seguite gli aggiornamenti sul sito dell’ANMIL e di quello di Okay!, dove verranno tempestivamente comunicate notizie relative ai premiati. Come noto, già fissata la data della cerimonia di premiazione, in programma nella mattinata del 28 maggio presso l’Aula Magna del Rettorato all’Ateneo La Sapienza di Roma. Una sede comoda, prestigiosa e alquanto azzeccata. Per cui nasce spontanea una facile battuta: Primi in Sicurezza ha ormai l’eta per andare all’Università!