CESENATICO, MUSEO DELLA MARINERIA: IN VIAGGIO NELLA STORIA DELLA VITA DI MARE


 1 (1) 1 (2)

Cesenatico è un paese di mare cresciuto intorno al suo Porto Canale. É sede del Museo della Marineria che ospita le imbarcazioni tradizionali a vela utilizzate per il trasporto e la pesca. Il racconto del faticoso lavoro dei navigatori di cento anni fa si snoda in due sezioni: la Sezione a Terra e la Sezione Galleggiante.

La Sezione Galleggiante, nata nel 1983, è costituita da una flotta di dieci imbarcazioni ormeggiate lungo un tratto di canale chiuso fra due ponti, con un’ammiraglia speciale: il Giovanni Pascoli, trabaccolo da trasporto, classe 1936, che a Natale fa salire a bordo la Sacra Famiglia (il Presepe Galleggiante di Cesenatico è uno dei siti più fotografati al mondo!) e che nel 1982 è stato protagonista dello sceneggiato TV Marco Polo.

Immediatamente di fronte si trova il padiglione della Sezione a Terra, allestito su due piani, che propone ai visitatori un percorso suggestivo in cui gli oggetti antichi e autentici della marineria, come gli scafi, gli argani, le vele, i paranchi, le reti, raccontano la loro storia, ancora viva e tangibile, con l’aiuto di pannelli esplicativi, filmati d’epoca e animazioni 3D.

Quando si entra in questa grande struttura costruita secondo le linee degli antichi arsenali, subito si respira l’odore del legno che viene dal mare… Viene da alzare lo sguardo fino alla punta degli alberi del trabaccolo Cidia e del bragozzo Vigo, le due barche da pesca, completamente attrezzate, che fanno da padrone di casa, e ci si fa abbracciare dal colore pieno delle loro grandi vele al terzo.

Al piano terra, un articolato percorso illustra il ciclo di vita di un imbarcazione, esponendo i materiali di costruzione: legno per lo scafo, cotone e canapa per le vele e il cordame. Il risultato è quello di un’autentica opera d’arte oltre che di artigianato. Si può poi visitare la bottega del cordaio dove, in passato, i bambini azionavano le ruote di legno tramite cui si intrecciavano cime di fibre vegetale; si viaggia indietro nel tempo, entrando nella Bottega Marconi, dove lavorava il maestro d’ascia, Fafòn: si osserva il meccanismo degli argani e dei paranchi; si entra con lo sguardo nella stiva del bragozzo Vigo attraverso le ferite che percorrono la poppa e la fiancata; su un angolo di sabbia che riproduce il fondale sono poggiati i giganteschi relitti di ancore.

Salendo al primo piano, il Museo rievoca la vita vissuta su queste imbarcazioni, parla degli equipaggi e del loro duro lavoro, illustra i sistemi di pesca e di comunicazione, svela il significato più profondo degli occhi di prua.

L’edificio adiacente alla Sezione a Terra del Museo della Marineria ospita l’Antiquarium Comunale, una Sezione Archeologica nella quale è possibile ricostruire la storia della Cesenatico antica, dalla Ad Novas romana, alla Torre Malatestiana, su cui, nel 1502, salì Leonardo Da Vinci per studiare e disegnare il porto di Cesenatico, sino alla Torre Pretoria,  edificata nel Cinquecento per contrastare gli attacchi pirateschi alla cittadina. E proprio in una saletta dell’Antiquarium è custodito il misterioso tesoretto di monete d’argento scampato ad un arrembaggio piratesco e fortunosamente ripescato dal fondo del Porto Canale. Nel medesimo edificio che ospita l’Antiquarium Comunale è inoltre possibile visitare una Sezione Naturalistica, costituita da un’ampia raccolta di fossili, conchiglie, crostacei e rari esemplari imbalsamati di pesci e uccelli marini rappresentativi della fauna esistente in Adriatico.

A pochi passi dal Museo della Marineria, direzione mare, si trova la casa dello scrittore Marino Moretti, divenuta oggi una casa-museo che conserva gli arredi originari, la biblioteca e l’archivio con i manoscritti e le lettere di Moretti. Un vero e proprio percorso museale che offre una ricca offerta di attività didattiche differenziate in base al livello scolastico.

*

Le attività del Museo della Marineria sono realizzate con il sostegno di Gesturist Cesenatico spa

logo gesturist new

G5MW3604 (640x427)

LE MAGIE DEL MARE CON LE WINX: SUL PODIO LA SCUOLA “RAMELLA” DI VIGEVANO (PV). UNA FOTOGALLERIA IN ANTEPRIMA


ECCO ALCUNE DELLE TAVOLE REALIZZATE DALLA CLASSE 3B DELLA PRIMARIA “RAMELLA” DI VIGEVANO (PV) PER L’INIZIATIVA “LE MAGIE DEL MARE-WINX”

***

“Le magie del Mare: Alla scoperta delle Aree Marine protette con le Winx”

Progetto promosso da

Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni (ente gestore delle AMP di Santa Maria di Castellabate

e Costa degli Infreschi e della Masseta),fondazione Symbola e Rainbow Srl.

Si è conclusa la prima edizione del concorso “Le magie del mare. Alla scoperta delle Aree marine protette con le Winx”. Un progetto educativo per la sensibilizzazione, la tutela e il rispetto dell’ambiente rivolto ad oltre 10 mila scuole primarie italiane con un concorso che ha dato la possibilità ai piccoli studenti di conoscere le suggestive bellezze delle Aree Marine Protette in Italia, invitandoli a giocare con la creatività per realizzare una campagna di comunicazione delle Aree Marine Protette del nostro paese.

 

 

La Giuria, che ha visionato e giudicato i lavori delle classi candidate, composta da Maria Carmela Giarratano  – DG per la protezione della natura e del mare del Ministero Ambiente, Domenico Sturabotti – Direttore Fondazione Symbola, Amilcare Troiano – Presidente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni,  Iginio Straffi – CEO Rainbow, Giampiero Sammuri – Presidente Federparchi, Alessandro Paciello -Presidente  Aida Partners Ogilvy Pr, Monique Hemsi – Responsabile progetti educational giornalino OKAY, si è trovata in difficoltà fin dall’inizio per decidere chi premiare in quanto quasi tutti i lavori sono stati molto originali e creativi.

 

Focalizzando l’attenzione  sull’aspetto interpretativo ed educativo che il concorso proponeva, la Giuria ha voluto premiare il lavoro che, oltre all’originalità nella realizzazione, ha saputo declinare i temi della salvaguardia delle Aree marine protette in una maniera giocosa e colorata,  facendo trapelare un lavoro dettagliato e di gruppo svolto con i bambini alla scoperta delle loro emozioni e mettendoli alla prova in un lavoro di elaborazione del tema, presentando uno slogan efficace e comunicativo, e una grafica coerente in  tutte le tavole presentate.

 

La classe vincitrice del primo premio è la  3 B della Scuola Primaria “Vittorio Ramella” di Vigevano (PV) ! Congratulazioni!!!

 

La meritevole classe avrà la possibilità di trascorrere un soggiorno di 3 giorni presso il Parco del Cilento, per vivere sul campo un’indimenticabile esperienza di educazione ambientale e l’elaborato diverrà la nuova campagna  di comunicazione junior dell’intero Sistema della Aree Marine Protette Italiane.

 

Si possono visionare tutti gli altri elaborati finalisti sul sito della campagna www.lemagiedelmare.it e sulla rispettiva pagina face book https://www.facebook.com/magiedelmare.

 

Un ringraziamento speciale a tutte le scuole partecipanti !!

 

Contatti:

T: 071-75067500

Sito web: http://www.lemagiedelmare.it

Mail: info@lemagiedelmare.it

FB: https://www.facebook.com/magiedelmare

 

***

 

UNA CITTA’, MILLE EMOZIONI: STUDENTI DI MERCATINO CONCA IN VISITA A CESENATICO…DAL MUSEO DELLA MARINERIA ALLA CASA DI MARINO MORETTI


CESENATICO Museo Marineria

Cesenatico, una città bellissima, piena di emozioni e luoghi fantastici. Io e i miei compagni di scuola abbiamo avuto la fortuna di visitare questo luogo per la seconda volta. Siamo andati a Cesenatico per una premiazione e abbiamo avuto l’esperienza di visitare la casa di un poeta famosissimo in Italia: Marino Moretti. Ha vissuto qui tutta la vita in una casa storica, piena di libri. La biblioteche un tempo era una piccola bottega di famiglia. Dopo un corridoio ci troviamo il salotto con mobili antichi provenienti da Firenze, subito dopo troviamo la cucina ristrutturata perché non è stato possibile recuperare la struttura iniziale.

Al piano superiore si trova la sua camera da letto con tutti i  premi vinti e a destra  un centro di ricerca dove un tempo era la camera della sorella; ma non è finita qui all’esterno possiamo trovare un bellissimo giardino circondato da mura. Oltre a visitare la casa del famoso Marino siamo andati anche al museo della marina, dove ci hanno mostrato tutte le tecniche che utilizzavano per costruire le navi. Ci hanno illustrato tutti gli oggetti e gli abiti di quel tempo a partire dai fari alle piccole imbarcazioni. Per finire abbiamo visto due grandi navi che tanto tempo fa si trovavano in mare. Dopo aver visitato la città siamo andati alla tanto attesa premiazione. Nel nostro Istituto sono stati quattro i premiati ma uno non è potuto partecipare. A tutti i premiati hanno regalato una pianta che si illumina al buio. Noi dell’istituto “ Raffaello Sanzio” siamo stati gli unici a rispettare la consegna data dal sindaco di Cesenatico: scrivere una poesia che descrivesse questa bellissima città, quindi ci hanno premiato anche per questo. Cesenatico una città mille emozioni, davvero magnifica! Mi sono divertito molto e spero di ritornarci a visitare questi luoghi stupendi.

Matteo Ceccaroli 3 A

ICS Sanzio – Mercatino Conca, PU

il 28 settembre con il Prof Francesco Magi e l’autista Michele, in occasione della premiazione per il concorso di poesia “Un fiore per voi” siamo andati a visitare la città di Cesenatico. Appena arrivati, abbiamo incontrato la nostra guida  Paola, che ci ha subito mostrato il museo della Marineria. Ci ha spiegato i tipi di nave, ci ha raccontato come pescavano i marinai e le loro attrezzature, la bussola e il faro, i diversi tipi di reti, ecc. Grazie a Paola abbiamo scoperto che questo è l’unico museo in Italia in cui si può interagire e fare foto e che è diviso in due parti la prima terrena e la seconda galleggiante, perché al di fuori c’è un canale con delle  navi in mostra che fanno parte del museo, al termine della visita, Paola ci ha portato nella casa di marino Moretti, uno scrittore nato nel 1885 e morto nel 1979.

Ci ha mostrato la sua casa, partendo da una stanza che, anticamente, era un negozietto gestito dai suoi genitori con tanti scaffali dove era esposta la merce. Alla morte di suo padre, lo scrittore, decise di chiuderlo e di utilizzare gli scaffali per riporre tutti i suoi libri. In seguito siamo andati in cucina, dove la guida ci ha spiegato il modo di vivere di quei tempi per concludere la visita del primo piano, ci siamo spostai nel giardino dove ci è stato spiegato che lì il poeta amava passare molto del suo tempo. Al piano superiore abbiamo visitato la sua stanza dove c’è ancora il letto, la poltrona, la valigia da viaggio e delle foto con la tua famiglia. Qui la guida ci ha detto che Marino Moretti non essendosi mai sposato e non avendo mai avuto figli, ha avuto un legame molto importante con la madre, la quale ha sempre rappresentato la figura femminile che è mancata nella sua vita e alla quale lo scrittore ha dedicato un intero romanzo. In fine ci siamo spostati  nel suo studio dove la prima cosa che abbiamo visto, perché situata nell’ingresso, è stata la corazza della sua tartaruga alla quale era particolarmente affezionato, la quale è riuscita a sopravvivere anche dopo la morte del suo padrone, infatti morì nel 2004 dopo aver “compiuto” io suoi 150 anni. Più avanti abbiamo visto una scrivania molto piccola, quasi come un banco con tutte le attrezzature per scrivere, situata sotto una finestra che si affaccia nel canale dalla quale Moretti prendeva ispirazione osservando le cose che vedeva fuori.

Dopo la visita alla casa del famoso scrittore, la signora Paola ci ha accompagnato nel parco delle conserve, dove ci sono grandi buchi a forma di cono rovesciato in cui anticamente si conservavano il pesce assieme alla neve. Paola ci ha spiegato che a Cesenatico ce n’erano almeno venti, ma, dopo i lavori di ristrutturazione, ne anno lasciate solo tre, due all’aperto e una al chiuso. Alla fine di tutto questo, abbiamo salutato la guida, quindi, prima di cenare, siamo andati in riva al mare, dove c’è stato un  momento di svago! È stata un’uscita molto bella; ancora una volta dobbiamo ringraziare il prof magi e la Dirigente Scolastica per averci permesso di partecipare a una giornata così divertente e interessante!

Giorgia Traversi 2 A

ICS Sanzio – Mercatino Conca – PU

 a (640x427)

Sabato 28 settembre noi ragazzi della scuola media accompagnati dal prof. Magi Francesco e dall’autista Michele (i nostri migliori accompagnatori) siamo andati a Cesenatico per una premiazione e nel pomeriggio siamo andati a visitare la casa di Marino Moretti. Driin … driin suoniamo il campanello. Una ragazza ci ospita e inizia a parlarci di questo autore. Marino Moretti è nato nel 1855 ed è morto 1979. Era un poeta e ha scritto una poesia molto conosciuta chiamata Crepuscolare!  Ha avuto molto successo sia con il pubblico che  di critica. La casa era sempre stata dei suoi genitori la prese in custodia nei suoi ultimi anni di vita poi insieme a Marino venne ad abitare anche la sorella che dopo la morte dell’autore diede la casa al comune negli anni 80. Nella sua casa  tavoli, librerie, armadi ecc … li comprò tutti a Firenze. Non era molto bravo a scuola infatti non finì nemmeno il primo anno di Liceo Classico. La cucina è il giardino erano molto citati nelle sue poesie. Nella sua stanza ci sono molte foto della madre infatti lui era molto legato alla  sua mamma. C’è un salone dove c’è un tavolino dove lui diceva che era un piccolo banco di scuola privo di cassetto. Ancora sopra questa piccola scrivania ci sono ancora le sue cose che utilizzava per scrivere. Questo salone si affaccia sul canale. Erano una famiglia benestante della più alta borghesia. Con lui ebbe un animaletto domestico: una tartaruga che gli morì a 150 nel 2004. Uscimmo dalla casa e andammo a fare un giro per Cesenatico poi ci aspettava la premiazione.

Francesca Andreani 3B

ICS Sanzio – Mercatino Conca – PU

Noi alunni delle classi terze e alcuni ragazzi di seconda siamo andati a Cesenatico.  Siamo partiti alle ore 14.00 da Mercatino Conca. Durante il viaggio noi ragazzi ci siamo divertiti tanto, abbiamo cantato, detto delle barzellette, giusto per passare un po’ il tempo. La nostra tappa fu il museo della Marineria. Appena entrammo in questo museo una signora ci accolse ci portò a  visitare l’ edificio. Due barche antiche del 1900 vengono chiamate traboccolo e bragazzo. Il bragazzo si presenta meglio per pescare nei fondali più alti. In quel tempo si creava tutto a mano per costruire le barche si usava il legno degli alberi più duri. La ruota che serviva per girare le corde e di solito le girava un bambino. Le assi che servivano per costruire le barche erano dei legni particolari che si piegavano in base a quello che costruivi. La bottega era un cantiere navale, il signore che lavorava qui dentro si chiamava Marco e costruiva le navi. L’ organo da spiaggia che serviva per trainare le barche fino a riva. Ancore antiche che sono state trovate nei fondali marini e portate a Cesenatico hanno varie forme che dipendono dall’imbarcazione. Furono costruite le prime barche a motore le prime risalgono agli anni 40 ma non si usavano tanto si iniziarono a usare negli anno 50. Inizio anche la pesca a strascico cioè si metteva nel fondo marino una rete per prendere i pesci. Fu fatta una lampada che si usava per pescare di notte. Alcuni mezzi di illuminazione per le navi tipo il faro serviva per aiutare ai navigatori di vedere il porto . ci furono delle bussole. Le bussole e il faro hanno una cosa in comune… servivano per orientarsi.  Poi vennero costruiti degli occhi che servivano per abbellire la nave e per portare fortuna.

Francesca Andreani 3 B

ICS Sanzio – Mercatino Conca – PU

“LE MAGIE DEL MARE” CON LE WINX: IN PREMIO UN SOGGIORNO PER TUTTA LA CLASSE NEL PARCO NAZIONALE DEL CILENTO!


Print

Le Magie del mare: alla scoperta delle Aree Marine Protette con le Winx è una campagna di promozione e salvaguardia del mare e dei parchi marino-costieri finalizzata a comunicare al vasto pubblico  l’inestimabile valore del Sistema Nazionale delle Aree Marine Protette.

Testimonial d’eccezione sono le fatine Winx, personaggi dell’omonimo cartone animato di produzione italiana in onda in oltre cento Paesi, che ci guidano alla scoperta delle AMP attraverso l’organizzazione di un Concorso di idee indirizzato alle classi delle scuole primarie,  la realizzazione di un road show nazionale, e la realizzazione di un video e di un opuscolo a scopo didattico.

L’iniziativa è frutto di una collaborazione tra istituzioni e aziende eccellenti italiane per veicolare alle nuove generazioni messaggi di educazione alla salvaguardia e alla tutela delle AMP Italiane.

 La campagna Le magie del mare, patrocinata e sostenuta dal Ministero dell’Ambiente – Direzione generale per la protezione della natura e del mare, è promossa da Fondazione Symbola, Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Rainbow, con il patrocinio di Federparchi, e con i partner: AMP del Plemmirio, di Miramare, Portofino, Torre Guaceto e Capo Carbonara.

IL CONCORSO

Le magie del Mare: alla scoperta delle Aree Marine protette con le Winx

Perché un concorso?

Il concorso Le magie del Mare: alla scoperta delle Aree Marine protette con le Winx invita gli alunni delle scuole primarie italiane a cimentarsi in una mini campagna di comunicazione sui temi della salvaguardia delle Aree Marine protette.

Durante la preparazione del loro progetti, i ragazzi  avranno modo di avvicinarsi ai concetti di tutela del mare e valorizzazione del patrimonio ambientale italiano. Le portavoci  del messaggio di educazione alla salvaguardia e tutela delle AMP italiane sono naturalmente le fatine Winx!

 Chi può partecipare

È  rivolto ad alunni e insegnanti  delle scuole primarie italiane dislocate su tutto il territorio nazionale.

Come partecipare

 Ai partecipanti si richiede di realizzare una mini campagna di comunicazione sul Sistema delle AMP, composta da max 4 tavole in formato A4 contenenti una parte grafica a cui sono associati degli slogan.

 Per aderire al Concorso era sufficiente inviare una richiesta di partecipazione compilando il modulo di allegato entro e non oltre il 30 Giugno 2013.  Gli elaborati finali dovranno pervenire entro e non oltre il 31 Ottobre 2013, con nomina dei vincitori entro il 30 Novembre  2013.

 Il premio

 Il premio in palio è  un soggiorno di tre giorni nel parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, per vivere un’esperienza di educazione ambientale sul campo. E  il Lavoro vincitore diventerà oggetto di una campagna di comunicazione junior dell’intero Sistema della Aree Marine Protette Italiane, che verrà diffusa tramite flyer in distribuzione presso le sedi di tutte le AMP.

Per sapere come partecipare al concorso, scaricare il modulo di adesione e leggere il regolamento  clicca qui.

http://www.lemagiedelmare.it/

Immagini e slogan della classe vincitrice, inoltre, diventeranno la campagna di comunicazione junior dell’intero Sistema della Aree Marine Protette Italiane, che verrà diffusa tramite flyer in distribuzione presso le sedi di tutte le AMP.

Entro il 30 novembre sarà selezionato il lavoro vincitore del concorso e quindi si celebrerà la cerimonia di premiazione e di chiusura della campagna alla presenza di tutti i partner dell’iniziativa.

http://www.lemagiedelmare.it/

 

LE WINX CON “LE MAGIE DEL MARE” FANNO TAPPA ALL’ACQUARIO CIVICO DI MILANO. PARTECIPA ANCHE TU AL GRANDE CONCORSO!


Sette le tappe del grande viaggio delle Winx alla scoperta delle aree marine protette, e questa mattina l’Acquario civico di Milano ha ospitato l’Area Marina Protetta di Portofino. Nella sala gremita di bambini accompagnati dagli insegnanti, sono stati mostrati il tesoro di biodiversità e vita che custodiscono le aree marine protette nel nostro bellissimo paese.

Dopo le presentazioni ufficiali, è arrivata la magia di un documentario realizzato appositamente da Rainbow dove le Winx hanno volato da un’area protetta all’altra per raccontare quanto sia preziosa la loro salvaguardia. Insegnamento e divertimento anche per le attività didattiche e i giochi educativi, come il grande Gioco dell’Oca delle Winx,  per imparare quali e dove sono i parchi marini italiani. Grande sorpresa all’arrivo di una Winx, che ha ballato, cantato e giocato con i bambini entusiasti di poter vedere il loro personaggio preferito in carne ed ossa! Alla fine della mattinata la visita all’acquario ha coronato il percorso alla scoperta del mare.

Protagonista di tutte le tappe il grande  concorso lanciato anche sulle pagine di Okay! “Le Magie del mare”, rivolto a tutte le scuole elementari. Regolamento, dettagli e curiosità su www.lemagiedelmare.it<http://www.lemagiedelmare.it>: e sulle pagine di Okay! : inviate il modulo di adesione entro il 30 giugno, in palio un soggiorno di 3 giorni presso il Parco del Cilento, per vivere un’indimenticabile esperienza di educazione ambientale!

***

ECCO COME PARTECIPARE: CLICCA, LEGGI E STAMPA…

https://okayscuola.wordpress.com/novita-le-magie-del-mare-con-le-winx/