“NATALE IN …CODING” PER LA CLASSE PRIMA DEL 27° CIRCOLO DIDATTICO DI BARI-PALESE


 

I piccoli alunni e le piccole alunne della classe Prima A del plesso Duca D’Aosta del 27° Circolo Didattico di Bari Palerse, Dirigente scolastico Angelo Panebianco, aspettando il Natale, si sono dedicati all’allestimento del corridoio della loro scuola con un’attività di “Coding Unplugged” che li ha coinvolti e appassionati. Inconsapevolmente sono stati avviati ai concetti fondamentali dell’informatica e alle logiche della programmazione senza l’utilizzo del computer. La maestra (la sottoscritta) ha solo messo il primo quadratino e fatto le riprese con il suo cellulare. Il risultato è sorprendente!

Mariella Maiorano

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=532935697190118&id=256903678126656

Annunci

I.C.PONTECORVO 2 (FR): TUTTI INSIEME “SOTTO UN’UNICA STELLA”


48392431_1990231034417961_1865382190179680256_n

Presso l’ Istituto Comprensivo 2 Pontecorvo (Frosinone) – diretto dalla dott.ssa Rita Cavallo – sono andati in scena concerti, musical, balli e recitazioni e tante emozioni “Sotto un’ unica stella” . Come ci informa la docente Vittoria Cerro, gli alunni della Scuola dell’Infanzia e Primaria “Paola Sarro”, della Scuola Secondaria di 1° grado e delle sezioni ad Indirizzo musicale nell’ambito dei Progetti Accoglienza, Inclusione, Solidarietà e Continuità, hanno augurato un Natale speciale a tutti. Grande la partecipazione delle famiglie, come dimostrano inequivocabilmente queste immagini, che documentano la vivacità e il grande impegno della scuola italiana.

PICO (FR): LO SPIRITO DEL NATALE ANCHE NEL “RICICLO CREATIVO”


 

Come ci informa la docente Anna Abatecola, gli alunni della classe 5 della  Scuola Primaria di Pico, dell’IC Pontecorvo 2 (Frosinone) hanno messo in atto una tecnica : “Riciclo creativo”. Con barattoli di plastica hanno rappresentato l’ essenza del Natale. Una bella lezione di fantasia e di come la creatività può lanciare un messaggio a favore della tutela dell’ambiente.

IL “NATALE MIGRANTE” SULLE ZATTERE IN MOSTRA A ROMA TRA I “PICCOLI PRESEPI”


Tra i “Piccoli presepi nel cuore di Roma”, esposti al pubblico nella bellissima e monumentale Basilica di S.Andrea della Valle in Roma fino al 2 febbraio 2018, c’è anche quello realizzato dalla classe 5a D Scuola Primaria del 27° Circolo Didattico di Bari Palese. Si tratta del presepe del “Natale…Migrante” (nelle foto di questo post) eseguito durante un laboratorio didattico, guidato dalla docente Mariella Maiorano. L’attività ha visto la collaborazione delle mamme. Il plastico della natività ha voluto raccontare ed esprimere le difficoltà di migliaia di migranti che, fuggendo dalle terre di origine devastate da guerre e da violenze, sono “in cerca di una Luce nella loro vita”. Il presepe, molto suggestivo, è costruito con materiale riciclato (tappi di sughero, legno, ritagli di stoffa…), su una zattera “simbolo della precarietà della vita non solo dei migranti, ma anche di ognuno di noi. Insomma, un’opera da vedere, che rende e traduce nella modernità il senso del presepe. “In fondo – dice la docente Maiorano – ciascuno di noi ha la sua zattera con cui affronta il viaggio della vita, attraversando ora mare calmo ora tempeste, guardando, però, sempre verso la costa a cui approdare”.

Dunque, un “Bravissimi!” anche agli alunni e alle alunne di Bari Palese, a Mariella Maiorano, al Dirigente Scolastico e agli insegnanti del 27° Circolo Didattico, presenti nella singolare esposizione nella Capitale. I “Piccoli presepi nel cuore di Roma” sono visibili presso la storica e monumentale Basilica di Sant’Andrea della Valle, nel centralissimo Corso Vittorio Emanuele II, a pochi passi da Piazza Navona, Campo de’ Fiori e Palazzo Madama. Per ammirarli, è sufficiente entrare in Basilica nelle ore consentite all’accesso del pubblico. Si trovano, dall’ingresso, sulla destra, nello spazio dell’altare dove campeggia il bellissimo pannello marmoreo che raffigura la Natività. Avremo tempo, da qui al 2 febbraio, di parlare e di scrivere ancora di questa mostra.

Rispondendo alle numerose richieste, informiamo che è possibile portare altri piccoli presepi realizzati dalle scuole in questi ultimi giorni o durante anche le stesse festività natalizie. Si accettano sempre. Dunque, chi lo desidera, può portare altre opere realizzate da ragazzi e ragazze, compresi disegni sul Natale. L’iniziativa è promossa insieme alla Basilica di Sant’Andrea, officiata dai Padri Teatini, fondati da S. Gaetano Thiene, ritenuto l’inventore e promotore del presepe moderno e dello stesso presepe napoletano.
PORTATE ANCHE IL VOSTRO PICCOLO PRESEPE 

I piccoli presepi – che devono trovare posto nelle dimensione di una normale …scatola di scarpe – possono essere realizzati negli stili e nelle forme più diverse, secondo la creatività di ognuno. Suggeriamo di rispettare, per i piccoli presepi, queste misure di massima, in modo che possano essere contenuti in una scatola per le scarpe: altezza 13/14 cm, lati larghezza/lunghezza cm 20/21 e cm 34/35.  Ad ogni singolo piccolo presepe va allegata una scheda (foglio) su cui andranno chiaramente indicati: denominazione Classe/Istituto scolastico o nome e cognome del singolo autore, indirizzo completo, con CAP e provincia, numeri telefonici, indirizzo e-mail della scuola, dell’insegnante referente o dei genitori dei singoli partecipanti.

  • I piccoli presepi dovranno essere inviati, o portati direttamente, al seguente indirizzo: Padri Teatini, Basilica S.Andrea della Valle, Piazza Vidoni 6, 00186 Roma. La mostra è aperta fino al 2 febbraio 2018. Fotografie dei piccoli presepi saranno pubblicate sul sito-blog di Okay!

POSTER PICCOLI PRESEPI ROMA

MOSTRA PICCOLI PRESEPI A ROMA: C’E’ ANCHE QUELLO DEI BAMBINI SPECIALI DI APRILIA (LT)


“Piccoli Presepi nel Cuore di Roma”. Sono visibili presso la storica e monumentale Basilica di Sant’Andrea della Valle, nel centralissimo Corso Vittorio Emanuele II, a pochi passi da Piazza Navona, Campo de’ Fiori e Palazzo Madama. Per ammirarli, è sufficiente entrare in Basilica nelle ore consentite all’accesso del pubblico. Si trovano, dall’ingresso, sulla destra, nello spazio dell’altare dove campeggia il bellissimo pannello marmoreo che raffigura la Natività. Avremo tempo, da qui al 2 febbraio, di parlare e di scrivere ancora di questa mostra.
E c’è una novità. Rispondendo alle numerose richieste, informiamo che è possibile portare altri piccoli presepi realizzati dalle scuole in questi ultimi giorni o durante anche le stesse festività natalizie. Si accettano sempre. Dunque, chi lo desidera, può portare altre opere realizzate da ragazzi e ragazze, compresi disegni sul Natale. L’iniziativa è promossa insieme alla Basilica di Sant’Andrea, officiata dai Padri Teatini, fondati da S. Gaetano Thiene, ritenuto l’inventore e promotore del presepe moderno e dello stesso presepe napoletano.
Tra i piccoli presepi in mostra c’è anche quello realizzato nel Laboratorio del Colore della Scuola dell’Infanzia dell’IC Gramsci di Aprilia (Latina). L’opera è stata creata da piccoli alunni, dei quali tre con sindrome dello spettro autistico. Con l’aiuto del personale S.A.P.I.S. hanno colorato la carta di base con acquerelli e creato la culla mangiatoia materica. Leonardo ha colorato la scatola-culla e Giorgia le stelle e il Bambin Gesù. I bambini speciali sono : FRANCESCO, GIORGIA, NICOLAS, LEONARDO, MAKSIM, guidati da Patrizia Sapri e dagli operatori del S.A.P.I.S. Aprilia Multiservizi. Dunque, un piccolo presepe, costruito da tante mani e tutto da ammirare!
PORTATE ANCHE IL VOSTRO PICCOLO PRESEPE 

I piccoli presepi – che devono trovare posto nelle dimensione di una normale …scatola di scarpe – possono essere realizzati negli stili e nelle forme più diverse, secondo la creatività di ognuno. Suggeriamo di rispettare, per i piccoli presepi, queste misure di massima, in modo che possano essere contenuti in una scatola per le scarpe: altezza 13/14 cm, lati larghezza/lunghezza cm 20/21 e cm 34/35.

Ogni piccolo presepe, nella sua realizzazione, deve rispettare i criteri e le caratteristiche fondamentali della scena della Natività, con i suoi personaggi. Classi e singoli possono partecipare con uno o più lavoro. Di ogni piccolo presepe va chiaramente indicato il nome o i nomi degli autori. Si può partecipare personalmente, anche senza la propria classe scolastica.

Ad ogni singolo piccolo presepe va allegata una scheda (foglio) su cui andranno chiaramente indicati: denominazione Classe/Istituto scolastico o nome e cognome del singolo autore, indirizzo completo, con CAP e provincia, numeri telefonici, indirizzo e-mail della scuola, dell’insegnante referente o dei genitori dei singoli partecipanti.

  • I piccoli presepi dovranno essere inviati, o portati direttamente, al seguente indirizzo: Padri Teatini, Basilica S.Andrea della Valle, Piazza Vidoni 6, 00186 Roma. La mostra è aperta fino al 2 febbraio 2018. Fotografie dei piccoli presepi saranno pubblicate sul sito-blog di Okay! I dati richiesti ai partecipanti sono finalizzati esclusivamente alla gestione dell’ iniziativa. L’organizzazione si riserva di promuovere momenti ed incontri di festa dedicati agli autori dei piccoli presepi esposti in basilica.
POSTER PICCOLI PRESEPI ROMA

BARI-PALESE: L’ALBERO DI NATALE DISEGNATO DALLA CLASSE 5a SCUOLA PRIMARIA “DUCA D’AOSTA”


La classe 5^ D del plesso Duca d’Aosta del XXVII CIRCOLO DIDATTICO di BARI-PALESE, ha allestito, nel corridoio della scuola, il suo albero personalizzato. Un simpatico e  originale lavoro realizzato con le maestre Mariella Maiorano e Lucrezia Schiraldi. Tanti Auguri di Buon Natale e Felice 2018!

PICCOLI PRESEPI: ANCORA UNA SETTIMANA DI TEMPO PER PARTECIPARE ALL’INIZIATIVA


Roma: Sant’Andrea della Valle. La bellissima cupola della basilica.

C’è ancora una settimana di tempo per partecipare a “Piccoli Presepi nel Cuore di Roma”, iniziativa proposta per le festività natalizie 2017 da OKAY! e dalla Basilica di Sant’Andrea della Valle in Roma. Come noto, Scuole dell’Infanzia, Scuole Primarie e Scuole Secondarie di primo grado (medie), con la propria classe o singolarmente, sono invitate a realizzare piccoli presepi che avranno poi l’onore di essere esposti pubblicamente a Roma, nella stessa Basilica di Sant’Andrea, nel cuore della Capitale, officiata dai Padri Teatini, fondati da S. Gaetano Thiene, ritenuto l’inventore e promotore del presepe moderno.

ECCO COME PARTECIPARE
I piccoli presepi – che devono trovare posto nelle dimensione di una normale …scatola di scarpe – possono essere realizzati negli stili e nelle forme più diverse, secondo la creatività di ognuno.
Suggeriamo di rispettare, per i piccoli presepi, queste misure di massima, in modo che possano essere contenuti in una scatola per le scarpe: altezza 13/14 cm, lati larghezza/lunghezza cm 20/21 e cm 34/35.

Ogni piccolo presepe, nella sua realizzazione, deve rispettare i criteri e le caratteristiche fondamentali della scena della Natività, con i suoi personaggi.
Classi e singoli possono partecipare con uno o più lavoro. Di ogni piccolo presepe va chiaramente indicato il nome o i nomi degli autori. Si può partecipare personalmente, anche senza la propria classe scolastica.
Ad ogni singolo piccolo presepe va allegata una scheda (foglio) su cui andranno chiaramente indicati: denominazione Classe/Istituto scolastico o nome e cognome del singolo autore, indirizzo completo, con CAP e provincia, numeri telefonici, indirizzo e-mail della scuola, dell’insegnante referente o dei genitori dei singoli partecipanti.

QUANDO E DOVE INVIARE I LAVORI
I piccoli presepi dovranno essere inviati, o portati direttamente, entro il 15 dicembre 2017 al seguente indirizzo: Padri Teatini, Piazza Vidoni 6, 00186 Roma. Si attenderà comunque l’arrivo dei lavori fino al 18 dicembre.

PICCOLI PRESEPI IN MOSTRA
Una commissione selezionerà i piccoli presepi pervenuti. Quelli ritenuti meritevoli avranno l’onore di essere esposti alla visione del pubblico all’interno della Basilica di Sant’Andrea della Valle a partire dal 20 dicembre 2017 e fino al 21 gennaio 2018
Fotografie dei piccoli presepi saranno pubblicate sul sito-blog di Okay! I dati richiesti ai partecipanti sono finalizzati esclusivamente alla gestione dell’ iniziativa.
L’organizzazione si riserva di promuovere momenti ed incontri di festa dedicati agli autori dei piccoli presepi esposti in basilica.

 

Da segnalare alcune interessanti iniziative natalizie promosse dai Padri Teatini presso la Basilica di Sant’Andrea della Valle. Ecco quelle in programma nei prossimi giorni:

L’ALBERO DI NATALE A MILANO CENTRALE # 1: LO SPECCHIO DI UN’ITALIA CHE SPERA, NONOSTANTE TUTTO…


Sono ormai migliaia i messaggi che sono stati appuntati sul grande albero di Natale nella hall della Stazione Centrale di Milano. Sono un po’ lo specchio del mondo (sono in diverse lingue) e di quest’Italia confusa, a volte disincantata, spesso disperata ed incapace di reagire ai problemi, frustrata ed illusa da una intera classe politica sempre più dedita ai propri mal-affari che al Bene del Paese. Possiamo perciò definirlo, questo Albero che gronda biglietti e bigliettini, come quello della Speranza e della voglia di far sentire la propria Voce…

E’ bello e commovente soffermarsi a vedere cosa scrive la Gente, il Popolo che passa e va, in vista del Natale. Sono pensieri, piccoli e grandi insieme, che di solito non trovano spazio nei talkshows e nelle baracconate televisive. Ma è questa l’Italia da ascoltare. In silenzio e con rispetto. Noi vogliamo rilanciare alcuni di questi messaggi… E Buon Natale e Buon Anno!

“FROHE WEIHNACHTEN!” IL NATALE CREATIVO IN LINGUA TEDESCA AL “PIO XI” DI DESIO (MI)


Natale Tedesco3 (2)2

 

Un Natale internazionale per il Collegio Pio XI di Desio, pochi giorni fa si è infatti celebrato il Natale tedesco. Protagonisti sia i ragazzi del liceo linguistico che le tre classi di scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Suore Sacramentine di Cesano Maderno, ospiti speciali in questa “Weihnachtfest”. Una festa di Natale interamente dedicata all’approfondimento della lingua tedesca, cosci dell’importanza che essa ricopre nel mondo.
I ragazzi delle medie, dopo essere stati accolti dal Rettore – don Gianluigi Frova, hanno lavorato alla realizzazione di speciali biglietti d’auguri natalizi, realizzati handmade con l’ausilio di bottoni e rigorosamente in lingua tedesca. A seguito, è stata organizzata una caccia al tesoro all’interno dell’edificio dove, a guidare i giovani studenti tra i numerosi indizi in lingua, c’erano i ragazzi del Collegio.
Un’iniziativa svolta anche lo scorso anno e finalizzata ad incrementare la passione e lo studio delle lingue straniere, oggi elemento imprescindibile per qualsiasi giovane. Il tedesco, è una delle tante lingue studiate dai ragazzi del Liceo Linguistico del Collegio Pio XI.

 

“UN FIORE PER VOI NONNI”: GRAN SERATA A CESENATICO PER I MINI-POETI. E DAL PROSSIMO ANNO IL CONCORSO SARA’ MONDIALE…   


 

 

Un grande palcoscenico per la poesia e le emozioni… Premiati i mini-poeti di “Un Fiore per Voi” a Cesenatico che anche quest’anno ha accolto i trionfatori dell’iniziativa che ha coinvolto le scuole primarie e secondarie di tutta Italia in occasione della Festa nazionale dei Nonni del 2 ottobre. Presso il bellissimo Teatro Comunale, sono saliti sul podio gli allievi premiati nella XV edizione del Premio di Poesia promosso da Okay! con il sostegno ed il  patrocinio del Comune di Cesenatico. Le poesie premiate erano state scelte da una giuria tra le oltre 4.000 composizioni poetiche pervenute. Davvero una magica serata. Sul palco del Teatro Comunale, sono sfilati i mini poeti, le cui composizioni sono state declamate da Elisa Mazzoli, neo mamma, animatrice, scrittrice per l’infanzia, impegnata in animazioni didattiche nelle scuole ed in centri culturali (suo più recente libro è “Nonni Cucù”, che è stato presentato simpaticamente nel corso della serata). Sul palco, ad animare l’evento, gli allievi del Centro Studi Danza & Musica “Dance Dream” di Cesenatico, diretta da Ilaria Esposito con la collaborazione di Nico Buratta (musical), Chiara Sirri (canto) e Max Alberti (hip-hop). Sono state proposte tre bellissime esibizioni coreografiche, una sorta di piccolo viaggio nel tempo nei generi musicali.

La cerimonia, condotta da Roberto Alborghetti, direttore di “Okay!”, ha visto la partecipazione del sindaco di Cesenatico, dott. Roberto Buda –   che ha sottolineato il significato dell’evento ed ha premiato i vincitori –  e di Elvezio Briccolani, della Cooperativa Rose e Fiori di Bagnacavallo (Ravenna) che ha messo a disposizione bellissimi bouquets. Anche quest’anno una giuria formata da una rappresentanza di ragazzi di Cesenatico ha partecipato al gioco-sondaggio di votare le poesie più gradite, eleggendo come “preferita” la composizione di Luca Tamburini, di Cesenatico, seguito da Massimiliano Toscano di Bitonto (Ba), Gabriele Fumagalli di Monza, Anna Surini di Rogno (Bg) e Giorgia Traversi di Mercatino Conca (Pu) applauditi insieme agli altri campioni premiati: Antonio Antonacci di Vallemaio (Fr), Valeria Nenna di Margherita di Savoia (Bt), Francesco Femia di Mercatino Conca, Alessandro Piacentini di Lecco, Alessandro Friso di Trecate (No), Daniele Virginio di Muggia (Ts). Premi comunque per tutti, messi a disposizione da Trony-Maccarini&Mammoleggi di Bergamo. E poi gadget delle Winx ancora per tutti. Al termine, sentiti ringraziamenti, per la collaborazione, al Comune di Cesenatico, all’Ufficio Turismo, ai suoi dirigenti e operatori (Claudio Ceredi,Simona Savini, Paola Filauro, Margherita Montanari, Stefano Spada), al Museo della Marineria (visitato nella mattinata del 28 settembre dai mini poeti), all’Hotel Villa Maria, al ristorante “Nero di Seppia”.

Il sindaco dott. Roberto Buda ha consegnato il premio speciale “Poesie per Cesenatico” all’ICS di Mercatino Conca (Pu). Il Premio speciale della Società Dante Alighieri-Comitato di Bergamo, è andato all’ICS Sauro di Muggia (Ts). Appuntamento ora alla prossima edizione, che assumerà una dimensione internazionale, coinvolgendo ragazzi e scuole di tutto il mondo. Impresa non impossibile per “Un Fiore per Voi”, visto e considerato che i nonni sono sparsi in tutto il mondo!

SOSTIENI IL PROGETTO "DIALOGO TRA LE GENERAZIONI - MEMORIA PER IL FUTURO"

SOSTIENI IL PROGETTO “DIALOGO TRA LE GENERAZIONI – MEMORIA PER IL FUTURO”