CONTA CON 44 GATTI / SCHEDA N.3: PILOU, CON LA DOLCEZZA SI OTTIENE TUTTO!


immagine POST 3_PILOU_44 GATTI

PILOU: CON LA DOLCEZZA SI OTTIENE TUTTO

Pilou è un’adorabile gattina che dice e fa sempre le cose più sciocche, buffe e spiritose; trova sempre qualcosa di comico in tutto e si diverte a dispetto degli altri. Al di là dell’apparenza, è una micia estremamente intelligente, osservatrice e che impara velocemente. Affronta le situazioni in modo originale, e offre pareri onesti anche quando gli altri non vorrebbero sentirli.

 CARATTERISTICHE Speciali:

  • Pilou suona la batteria.
  • é capace di spalancare gli occhioni e diventare tanto dolce da calmare e rendere buoni perfino i cattivi.

Pilou è così dolce e buffa che una storia divertente sarà la più semplice da immaginare! I bambini potranno imparare che a volte le persone aggressive che alzano la voce e cercano di imporre la loro volontà a tutti …restano inermi proprio davanti alla dolcezza e a un gesto gentile. Inoltre, non prendersi sempre sul serio aiuta a vivere meglio, senza mai dimenticare che ridere fa davvero bene!

  • create uno scrapbook con la vostra storia e i vostri ricordi del percorso fatto in classe
  • per i più piccoli costruite un libro tattile
  • per i più grandi invece, potreste creare una storia utilizzando la staffetta letteraria
  • scrivete voi la storia e poi utilizzatela per uno storytelling “Listen and participate”: le attività di storytelling offrono opportunità per stimolare le abilità ricettive e produttive.
  • …e tutto quello che scaturirà dalla inesauribile fantasia dei bambini!

Qualsiasi tipo di elaborato in formato digitale sarà accettato e se corredato da audio musicale sarà ancora più apprezzato. Per scoprire tante altre idee scoprite gli spunti didattici sul sito https://okayscuola.wordpress.com/  ai link:

https://okayscuola.files.wordpress.com/2018/11/schede-dida-44-gatti_scuola-infanzia.pdf

https://okayscuola.files.wordpress.com/2018/11/schede-dida-44-gatti_scuola-primaria.pdf

 

DOCUMENTATE!

La partecipazione al bando è semplicissima, create la vostra storia e inviatecela in formato digitale, scegliendo il modo che vi è più congeniale:

*** Si ricorda che per foto e video è indispensabile raccogliere tutte le liberatorie

INVIATE

Raccogliete il materiale e inserite i dati della vostra scuola, classe e i vostri riferimenti personali. Se il materiale è pesante usate https://wetransfer.com/ è facile e gratuito, se preferite usate Dropbox. Oppure mandate tutto all’indirizzo email di OKAY! – okaysegreteria.mhstudyo@gmail.com

Una giuria qualificata selezionerà Fra tutte le scuole partecipanti, i due lavori più originali: uno per la sezione delle scuole materne e uno per la sezione delle prime due classi della scuola primaria. RAINBOW organizzerà presso le due classi vincitrici una grande festa con la partecipazione di POLPETTA, PILOU, MILADY e LAMPO!

POTRESTE REGALARE ALLA CLASSE UNA FESTA INDIMENTICABILE!

               

Annunci

IC LORETO APRUTINO (PE): LA PACE INIZIA DAI DIRITTI DI TUTTI I BAMBINI


I diritti dell’infanzia, i contenuti della Costituzione e dell’Agenda 2030. A Loreto Aprutino, presso l’Istituto Comprensivo, tutto questo è confluito in un simpatico prodotto didattico, che le classi hanno adottato come un vero e proprio percorso da vivere in classe. Il tema dei diritti dei bambini anima le varie pagine, fatte di musica, canzoni, spazi da riempire con la creatività. E poi la storia del Pesce Pace, che vive nel Mediterraneo, teatro di storie drammatiche e dolorose, come quelle dei bimbi che, insieme ai genitori, fuggono da Paesi in guerra… Temi di grande e drammatica attualità, anche in questi giorni, che richiamano e reclamano l’esigenza di un nuovo umanesimo, a partire da chi gestisce i destini dei Paesi. Segnaliamo dunque questo singolare lavoro didattico dell’IC di Loreto Aprutino, diretto dalla prof.ssa Lorella Romano. L’attività è stata sostenuta dal Comune, dall’associazione Splendida Loreto e dai vigili urbani.

Questa la scheda di presentazione del progetto:

cattura 7cattura 8cattura 9 E queste alcune pagine tratte dal lavoro dell’IC di Loreto Aprutino (PE):

http://www.istitutocomprensivodiloretoaprutino.edu.it/

 

“LA COPPA DALLE GRANDI ORECCHIE”: IL RACCONTO DI GIACOMO, STUDENTE DI LORETO APRUTINO (PE)       


20190118_140558_resized

“La Coppa dalle grandi orecchie”. Bel titolo. Sì, anche sorprendente. Come è sorprendente anche la notizia che sta dietro tutto questo. Infatti, Giacomo Scurti, alunno della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Loreto Aprutino, diretto dalla prof.ssa Lorella Romano, è l’autore del piccolo libro che mi è stato donato poche settimane fa, quando fui nella sua scuola per presentare “Social o dis-social?” e “Oggi mi faccio un goal!”.

Era un testo nato nell’ambito delle attività didattiche e che poi, come opportunamente deciso, è stato trasformato in un prodotto stampato, come testimonianza di un impegno didattico. Sì, perchè a Loreto Aprutino ci sanno fare (e bene) con la penna. Basta leggere il loro giornale scolastico, il “Pensagramma“, pluripremiato anche a Penne Sconosciute, una testata che è palestra di idee, abilità e creatività.

Lui, Giacomo, molto orgogliosamente, sostenuto dai suoi compagni di classe, mi presentò il suo goal: una bella storia di calcio, dove lui stesso è il protagonista. Infatti, le 12 pagine della pubblicazione raccontano il sogno personale di Giacomo e la sua passione sportiva per il calcio.

E’una vicenda narrata in prima persona, ben scritta, ben articolata, che si chiude con il lieto fine, tanto sperato e sognato, dopo tutte le difficoltà. Ossia: levare in alto la coppa della vittoria, aggiudicatasi dalla sua squadra (il Napoli) proprio dopo il rigore tirato da Giacomo. Il goal dell’affermazione piena, che consente al centrocampista Scurti di agguantare la coppa. Una partita finita bene in una storia che, per Giacomo, era iniziata con “un brutto infortunio”.

Giacomo, da grande, forse farà il cronista, forse lo scrittore, forse il calciatore. Intanto, ha dato alle stampe il suo piccolo libro, che orgogliosamente mi ha presentato a Loreto Aprutino. Merita un “bravo”, davvero! Come chi l’ha sostenuto e seguito in questa impresa…editoriale. r.a.

20190118_140537_resized

NINTENDO LABO: GRANDE INTERESSE PER LE 4 SCUOLE SELEZIONATE NEL PRIMO BIMESTRE


spazio alle menti creative
SEMPRE ALTO L’INTERESSE PER NINTENDO LABO, LA GRANDE INIZIATIVA CHE NELLE SCORSE SETTIMANE HA COMUNICATO LA SELEZIONE DEI 4 ISTITUTI SCOLASTICI MERITEVOLI DEL PRIMO BIMESTRE. 
Come già rilevato, il lavoro della Giuria è stato difficilissimo, tutti gli elaborati pervenuti sono di grande livello qualitativo e testimoniano l’importante lavoro svolto da insegnanti e alunni!
Queste le quattro classi selezionate:
Scuole Primarie:
I.C. DON BOSCO (Napoli) – Classe 4°, sezione B
I.C. FERNANDA IMONDI ROMAGNOLI (Fabriano-Ancona) – Classe 3°, sezione A
Scuole Secondarie di primo grado:
I.C. SANTERNA (Torino) – Classe 2°, sezione A
I.C. SPOLETO 1 DELLA GENGA-ALIGHIERI (Spoleto) – Classe 1°, sezione B
Grazie a tutte le scuole che hanno aderito alla prima scadenza e per l’impegno che hanno dedicato al progetto “NINTENDO LABO-MONTA-GIOCA_SCOPRI”! Tutte riceveranno un attestato di partecipazione e alle scuole selezionate verrà inviato un riconoscimento di utilità didattica.
IL PROGETTO DIDATTICO “NINTENDO LABO – MONTA-GIOCA-SCOPRI” RIPARTE, LA SECONDA SCADENZA PER L’INVIO DEGLI ELABORATI E’ IL 21 GENNAIO 2019!
Nintendo Labo Logo

COME TI DISEGNO LA MIA FAMIGLIA: LA 4a EDIZIONE DELL’INIZIATIVA DI KIWANIS


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso della quarta edizione dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia” che Kiwanis ed OKAY! dopo il grande successo delle precedenti tre edizioni, promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in  un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mamma e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà  espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia;  descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera)  i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giù….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 15 aprile  2019 (fa fede il timbro postale) al seguente indirizzo: OKAY!, presso I NUOVI QUINDICI, VIA T.TASSO 10, 24020 GORLE (BG). Si suggerisce di inviare i lavori anche in formato elettronico (foto, video, link a siti web) al seguente indirizzo email: okayredazione@gmail.com Si eviteranno così spese postali e dispendio di imballaggi e carta.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico nell’ambito delle iniziative per la Giornata per la Famiglia 2019 (maggio) in città e luoghi che verranno comunicati successivamente. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

NINTENDO LABO: SELEZIONATE LE 4 SCUOLE PIÙ MERITEVOLI DEL PRIMO BIMESTRE


spazio alle menti creative
SONO STATI SELEZIONATI I 4 ISTITUTI SCOLASTICI MERITEVOLI DEL PRIMO BIMESTRE DELLA GRANDE INIZIATIVA DIDATTICA “NINTENDO LABO – MONTA-GIOCA-SCOPRI”!
Il lavoro della Giuria è stato difficilissimo, tutti gli elaborati pervenuti sono di grande livello qualitativo e testimoniano l’importante lavoro svolto da insegnanti e alunni!
Queste le quattro classi selezionate:
Scuole Primarie:

I.C. DON BOSCO (Napoli) – Classe 4°, sezione B
I.C. FERNANDA IMONDI ROMAGNOLI (Fabriano-Ancona) – Classe 3°, sezione A
Scuole Secondarie di primo grado:

I.C. SANTERNA (Torino) – Classe 2°, sezione A
I.C. SPOLETO 1 DELLA GENGA-ALIGHIERI (Spoleto) – Classe 1°, sezione B

Grazie a tutte le scuole che hanno aderito alla prima scadenza e per l’impegno che hanno dedicato al progetto “NINTENDO LABO-MONTA-GIOCA_SCOPRI”! Tutte riceveranno un attestato di partecipazione e alle scuole selezionate verrà inviato un riconoscimento di utilità didattica.

IL PROGETTO DIDATTICO “NINTENDO LABO – MONTA-GIOCA-SCOPRI” RIPARTE, LA SECONDA SCADENZA PER L’INVIO DEGLI ELABORATI E’ IL 21 GENNAIO 2019!

Nintendo Labo Logo

FORLI’: CONFERITI ALLE SCUOLE I PREMI AGeSC 2018 PACE E DIRITTI UMANI


Grande successo di pubblico alla cerimonia finale di consegna del Premio Agesc  2018 –“Educazione alla Pace e ai Diritti Umani” che si è volta nella splendida cornice del Salone Comunale, gremito per l’occasione.  La cerimonia è stata introdotta dal Presidente Provinciale dell’Agesc di Forlì-Cesena, Dott. Paolo dell’Aquila. Alla cerimonia sono intervenuti  la Presidente del Premio, Prof.ssa Michela del Carlo, il Sindaco di Forlì, Davide Drei, il Vescovo di Forlì-Bertinoro,  Mons. Livio Corazza, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, Dott. Giuseppe Pedrielli, il Presidente Nazionale dell’Agesc, Dott. Giancarlo Frare, la Presidente del Lions Club Forlì Valle del Bidente, Dott. ssa Rosaria Licia Todero, la Commissione Giudicatrice del Premio e i Dirigenti Scolastici.

All’evento, seguito da un pubblico numeroso e attento, hanno partecipato, accompagnati dalle loro insegnanti, gli  alunni degli Istituti Scolastici della città: l’Istituto Madre Clelia Merloni, le Scuole La Nave, l’Istituto Comprensivo n°1 Caterina Sforza e l’Istituto “Don Oreste Benzi”, vincitrici del Premio  2018 dedicato alla Pace e ai Diritti Umani. Dopo i saluti istituzionali, la Presidente del Premio, Prof.ssa Michela del Carlo ha proclamato i vincitori, costruttori e ambasciatori di pace, e consegnato loro i premi e le medaglie celebrative: i premi sono stati conferiti agli alunni che hanno ricevuto  le  menzioni speciali e alle classi.

La Commissione Giudicatrice ha conferito i seguenti premi:

  • all’ Istituto Madre Clelia Merloni: il primo premio alla classe 1, il secondo premio a Luca Mengaccini e il terzo premio a Christian Spataru;
  • alla Scuola Primaria La Nave: il primo premio alla classe 4B, il secondo premio ex-aequo a Edoardo Vimari ((3B) e Martina Montanari (2A) e il terzo premio ex-aequo a Alessandro Spadoni (3A), Edoardo Mazzini (5C) e Giulia Poggi (5B). Menzioni speciali sono state conferite a Tommaso Rapetti (1B), Emma Bubani (1B), Giorgia Mercadini (1A) e alla classe 2C;
  • alla Scuola Secondaria di I Grado La Nave: il primo premio a Jiayun Zhou Mei (2B), il secondo premio a Pietro Neri (3A) e il terzo premio a Irene Turoni (2A).
  • alla Scuola Secondaria di I Grado “Caterina Sforza”: il primo premio a Virginia Rustignoli (2A), il secondo premio a Letizia Amadei (2C) e il terzo premio ex-aequo a Alice Boccin (3A) e Matilde Montanari (3C);
  • alla Scuola Primaria Rivalti: il primo premio a Enrico (2B), il secondo premio a Domenico Maioli (5B) e il terzo premio a Sophie Pecoraro (3A);
  • alla Scuola Primaria Diego Fabbri: il primo premio alle classi 4, il secondo premio a Sara Balcercikova (2B) e il terzo premio ex-aequo a Sofia Benchadi (5B) e Rachele Ramunno (5A);
  • alla Scuola Primaria Don Oreste Benzi: il primo premio a Vania Bassi, il secondo premio a Emma Battistini (4A) e la menzione speciale alla classe 3.

Il Presidente Agesc Paolo Dell’Aquila  e la Presidente del Premio Prof.ssa Michela del Carlo, dopo aver ringraziato le scuole, i dirigenti scolastici,  il Comitato Provinciale Agesc, il Comune, la Prefettura, l’Ufficio Scolastico Regionale, le autorità intervenute, il grande pubblico presente, hanno concluso la cerimonia ed espresso grande soddisfazione per l’ottima riuscita dell’iniziativa dalla quale scaturirà una pubblicazione  dedicata al tema della pace e hanno sottolineato l’importanza della promozione e dei valori del rispetto, legalità e diritti umani negli istituti scolastici nell’anno in cui si celebra il 70° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite.

NINTENDO LABO: IL TOY CON PIANO (PER LA SCUOLA PRIMARIA)


Toy-con_Piano

LE SETTE SORELLE 

Il Toy-Con Piano già montato è pronto per l’utilizzo da parte della classe. Se avete bambini che studiano uno strumento musicale, potrete invitarli a suonare le 7 note musicali al piano. Coinvolgete l’intera classe facendo cantare ai bambini le 7 note musicali e fategliele ascoltare al pianoforte. Invitateli uno alla volta a suonare le note imparate.

Procedimento

Dopo aver preso dimestichezza con il Toy-Con Piano, potrete suonare una canzoncina semplice come “Fra Martino Campanaro”, per facilità vi ricordiamo le note:

DO – RE – MI – DO

DO – RE – MI – DO

MI – FA – SOL

MI – FA – SOL

SOL – LA – SOL – FA – MI – DO

SOL – LA – SOL – FA – MI – DO

RE – SOL – DO

RE – SOL – DO

I bambini divisi a gruppi possono facilmente imparare le parole e la musica.

Per scoprire tante altre idee scaricate gli spunti sul sito  https://okayscuola.wordpress.com/

 al link https://okayscuola.wordpress.com/2018/09/17/nintendo-labo-ecco-le-schede-didattiche-per-primaria-e-secondaria/

 DOCUMENTATE!

 La partecipazione al bando è semplicissima, dovrete solo documentare il vostro lavoro e inviarcelo in digitale, scegliendo il modo che vi è più congeniale:

  • Riprendete tutto con il vostro smartphone sia quando i bambini suonano sia quando cantano tutti insieme e inviateci un video o un audio.
  • Oppure fate tante foto alle varie fasi di lavoro della classe.
  • “Montate” tutto su un power point oppure fate un video.

INVIATE

Raccogliete il materiale e inserite i dati della vostra scuola, classe e i vostri riferimenti personali. Se il materiale è pesante usate https://wetransfer.com/ è facile e gratuito, se preferite usate Dropbox o potete usare Whatsapp inviando la scheda con la scuola, la classe e naturalmente i video/foto/ecc… al numero 3279169728. Oppure mandate tutto all’indirizzo mail di OKAY! – okaysegreteria.mhstudyo@gmail.com

Una giuria qualificata selezionerà OGNI BIMESTRE UNA CLASSE MERITEVOLE CHE RICEVERA’ UNA STAMPANTE PER LA CLASSE.

BUON LAVORO!

               

BITONTO (BA): ALL’IC “CASSANO-DE RENZIO” DUE GIORNATE PER ESSERE “SOCIAL” (E NON “DIS-SOCIAL”)


Cattura

“Social o dis-social? / La Rete come uno spazio per crescere e creare storie di vita” è il titolo di una due-giorni che si terrà il 7 e l’8 novembre 2018 a Bitonto (Bari) presso l’Istituto Comprensivo “Cassano-De Renzio”, diretto dalla dott.ssa Anna Bellezza. Gli incontri coinvolgeranno le classi della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di 1° e saranno condotti da Roberto Alborghetti, giornalista e autore di “Social o dis-social / Misura il tuo modo di stare (bene) nella Rete” e di “AlbumOne”, editi da Funtasy, di fresca pubblicazione. Le tematiche dell’uso consapevole della Rete e come la Rete possa diventare uno spazio di espressione e creatività saranno al centro delle attività, che coinvolgeranno anche i genitori. Ecco, nei particolari, come si svolgerà il programma delle due giornate.

MERCOLEDI 7 NOVEMBRE 2018, ORE 11.00

Scuola dell’infanzia, Via Michelangelo

Le Storie di AlbumOne:

Dino Contadino e la Mucca Dosolina

Presentazione in anteprima nazionale

Incontro con alunni e docenti

*

MERCOLEDI 7 NOVEMBRE 2018, ORE 9.00

Scuola Primaria “Cassano”, Via Salvemini 7

Ci raccontiamo quanto siamo “social”

Incontro con le Classi Quarte

*

MERCOLEDI 7 NOVEMBRE 2018, ORE 17.00

Scuola Secondaria 1° “De Renzio”, Via Berlinguer

Essere genitori al tempo di Internet

Incontro con i genitori degli alunni

delle classi 4e , 1a e 2a Media

Animazione del Coro “Anna De Renzio”

*

GIOVEDI 8 NOVEMBRE 2018, ORE 17.00

Scuola Primaria “Cassano”, Via Salvemini 7

Tutti in Festa con i Nonni

Le Poesie degli alunni protagonisti

del Concorso Nazionale “Un Fiore per Voi 2018”.

Cattura 2