“NESSUNO RESTI INDIETRO” A SALERNO: INCONTRO-DIBATTITO SUI TEMI SOCIALI DI PAPA FRANCESCO (18 MAGGIO)


E’ un libro che continua ad interessare. E ad essere al centro di incontri e dibattiti. Accadrà anche giovedi 18 MAGGIO 2017, a SALERNO, presso la COLONIA SAN GIUSEPPE, in viale S.Allende 137, dove alle ore 17 avrà luogo un incontro su “Nessuno resti indietro / Papa Francesco, la dignità del lavoro e l’inclusione sociale”, di Roberto Alborghetti, edito da Velar.
L’evento è promosso da Lions, Arcidiocesi e AGESC. Con l’autore partecipano: Luigi Berlinguer (già ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca); l’Arcivescovo mons. Luigi Moretti; Luigi Gambaro, presidente Lions Salerno 2000; don Leandro Archileo D’Incecco, direttore Pastorale Scolastica dell’Arcidiocesi di Salerno, Campagna e Acerno;Maria Grazia Colombo, vice presidente Forum delle Associazioni Familiari. Moderatore dell’incontro: Giuseppe Acocella.
L’incontro di Salerno – fortemente voluto da Laura Marmai, dell’esecutivo nazionale AGeSC – vuole essere un’opportunità di riflettere sulle tematiche della pace, della giustizia sociale, della solidarietà e dell’educazione al senso civico così come suggerito dal messaggio di Papa Francesco. Già ristampato e accolto da grande attenzione da parte del pubblico e dagli opinion leaders, “Nessuno resti indietro” presenta Papa Francesco e la sua sensibilità per i temi della dignità del lavoro, dell’inclusione sociale e della solidarietà, offrendo una documentazione inedita su fatti ed esperienze vissute dal futuro Papa nel difficile contesto storico e sociale dell’Argentina.
Intervenendo a Firenze ad un’altra presentazione del libro, lo stesso senatore Berlinguer disse: “Concordo con il pensiero di Alborghetti. Non si può comprendere questo Papa e il suo papato se non si conosce bene il Papa , da dove proviene e le sue esperienze in quel di Buenos Aires”.
“Un libro affascinante, che ci permette di capire perchè Papa Francesco fa e dice determinate cose“: queste le parole dell’ex premier sen. Giuliano Amato, giudice alla Corte Costituzionale, intervenendo ad un incontro di presentazione ad Albinia, promosso da Osa Onlus la scorsa estate. “Un testo che tutta la classe dirigente dovrebbe leggere”: così ha affermato l’avv. Vincenzo Massara, vice presidente nazionale di MCL. E il leader della Cisl Puglia, Giuseppe Boccuzzi, ha pubblicamente consigliato la lettura di “questo libro meraviglioso,per dedicarlo a chi non può partire in vacanza o a chi non ha mai avuto un lavoro o lo ha perso e non lo trova. Una lettura che ci sproni a pensare ed agire affinchè Nessuno resti indietro, come dice il Santo Padre”. La giornalista e scrittrice Marina Lomunno, sempre attenta al “sociale”, ha scritto sul settimanale di Torino (“La Voce del Popolo”) che il libro offre una “efficace sintesi della visione di Papa Francesco sui temi del lavoro”.
Le pagine di “Nessuno resti indietro” ci portano dentro gli anni e le esperienze pastorali che Jorge Mario Bergoglio ha vissuto nella Buenos Aires del lavoro-schiavo, dei laboratori clandestini, della tratta delle persone, dello sfruttamento dei minori, della disoccupazione, del lavoro nero, nel “tritacarne” dell’economia speculativa. Tra quelle vicende – scrive Alborghetti – “ho trovato la risposta all’interrogativo perché questo Papa insiste coerentemente sulla necessità di “un nuovo ‘umanesimo del
lavoro’, dove l’uomo, e non il profitto, sia al centro; dove l’economia serva l’uomo e non si serva dell’uomo”, dove i tanti giovani che non lavorano sono “i nuovi esclusi del nostro tempo”, “vengono privati della loro dignità”, mentre “la giustizia umana chiede l’accesso al lavoro per tutti”.

Nella sofferenza condivisa per tanti episodi di ingiustizia e di esclusione sociali – il libro, ad esempio, ricostruisce le vicende della strage ferroviaria dell’Once e del massacro di quasi 200 giovani nella discoteca Cromañón , delle vittime del lavoro schiavo e della criminalità collegata al racket delle persone e allo sfruttamento minorile in circa 3.000 fabbriche tessili abusive – nasce, si muove e si eleva il grido
del “Nessuno resti indietro” dell’arcivescovo Bergoglio, e del modello di un nuovo ordine sociale ed economico, che – come si scrive nel libro – è definibile con il termine “Francisnomics”.

Annunci

FIRENZE: “NESSUNO RESTI INDIETRO” AL CENTRO INTERNAZIONALE STUDENTI “G.LA PIRA” (3 FEBBRAIO 2017, ORE 17)


nessuno-resti-indietro-firenze-3-2-2017

Guest Writer: STEFANO ALBERTI

Un libro per parlare di dignità del lavoro ed inclusione sociale, temi che sono sempre, più che mai, di stretta attualità. Venerdi 3 Febbraio 2017, alle ore 17, presso il Centro Internazionale Studenti “G.La Pira”, Sala Teatina,via dei Pescioni 3, a Firenze, avrà luogo la presentazione di “Nessuno resti indietro / Papa Francesco, la dignità del lavoro e l’inclusione sociale”di Roberto Alborghetti, Editrice Velar. Con l’Autore interverranno: Sen. Prof. Luigi Berlinguer, già Ministro dell’Istruzione,Università e Ricerca; Don Paolo Tarchi, già Direttore Ufficio problemi sociali e del lavoro della Cei; Prof. Fabio Di Palma, Istituto Universitario Sophia; Prof. Nicola Cirocco, Past president Osa Onlus. L’incontro è promosso dal Centro Internazionale Studenti “G.La Pira”, Osa Onlus e Opera per la Gioventù “G. La Pira”.
L’iniziativa vuole essere un’opportunità di riflettere sulle tematiche della pace, della giustizia sociale, della solidarietà e dell’educazione al senso civico così come suggerito dalle pagine di “Nessuno resti indietro” e dal messaggio di Papa Francesco. Già ristampato, edito anche in una speciale versione per ANMIL e accolto da grande attenzione da parte del pubblico e dagli opinion leaders, “Nessuno resti indietro” presenta Papa Francesco e la sua sensibilità per i temi della dignità del lavoro, dell’inclusione sociale e della solidarietà, offrendo una documentazione inedita su fatti ed esperienze vissute dal futuro Papa nel difficile contesto storico e sociale dell’Argentina.
“Un libro affascinante, che ci permette di capire perchè Papa Francesco fa e dice determinate cose“: queste le parole dell’ex premier sen. Giuliano Amato, giudice alla Corte Costituzionale, intervenendo ad un incontro di presentazione ad Albinia, promosso da Osa Onlus la scorsa estate. “Un testo che tutta la classe dirigente dovrebbe leggere”: così ha affermato l’avv. Vincenzo Massara, vice presidente nazionale di MCL. E il leader della Cisl Puglia, Giuseppe Boccuzzi, ha pubblicamente consigliato la lettura di “questo libro meraviglioso,per dedicarlo a chi non può partire in vacanza o a chi non ha mai avuto un lavoro o lo ha perso e non lo trova. Una lettura che ci sproni a pensare ed agire affinchè Nessuno resti indietro, come dice il Santo Padre”. La giornalista e scrittrice Marina Lomunno, sempre attenta al “sociale”, ha scritto sul settimanale di Torino (“La Voce del Popolo”) che il libro offre una “efficace sintesi della visione di Papa Francesco sui temi del lavoro”.
Le pagine di “Nessuno resti indietro” ci portano dentro gli anni e le esperienze pastorali che Jorge Mario Bergoglio ha vissuto nella Buenos Aires del lavoro-schiavo, dei laboratori clandestini, della tratta delle persone, dello sfruttamento dei minori, della disoccupazione, del lavoro nero, nel “tritacarne” dell’economia speculativa. Tra quelle vicende – scrive Alborghetti – “ho trovato la risposta all’interrogativo perché questo Papa insiste coerentemente sulla necessità di “un nuovo ‘umanesimo del
lavoro’, dove l’uomo, e non il profitto, sia al centro; dove l’economia serva l’uomo e non si serva dell’uomo”, dove i tanti giovani che non lavorano sono “i nuovi esclusi del nostro tempo”, “vengono privati della loro dignità”, mentre “la giustizia umana chiede l’accesso al lavoro per tutti” (16 gennaio 2016, Incontro con MCL, Movimento Cristiano Lavoratori).
Nella sofferenza condivisa per tanti episodi di ingiustizia e di esclusione sociali – il libro, ad esempio, ricostruisce le vicende della strage ferroviaria dell’Once e del massacro di quasi 200 giovani nella discoteca Cromañón , delle vittime del lavoro schiavo e della criminalità collegata al racket delle persone e allo sfruttamento minorile in circa 3.000 fabbriche tessili abusive – nasce, si muove e si eleva il grido del “Nessuno resti indietro” dell’arcivescovo Bergoglio, e del modello di un nuovo ordine sociale ed economico, che – come si scrive nel libro – è definibile con il termine “Francisnomics”.

“NESSUNO RESTI INDIETRO”: INCONTRO-DIBATTITO ALLA XVIII RASSEGNA DEL GIORNALISMO SCOLASTICO SUL MONTE AMIATA


Guest Writer: STEFANO ALBERTI

“Nessuno resti indietro” verrà presentato anche nell’ambito della XVIII edizione di “Penne e Video Sconosciuti”, la grande festa del giornalismo e della comunicazione a scuola promossa da Osa Onlus, evento annuale che coinvolge il territorio dell’Amiata richiamando migliaia di studenti da tutta Italia. L’incontro si terrà sabato sabato prossimo, 22 ottobre 2016, alle ore 18, presso il Teatro Comunale di Piancastagnaio (Siena) con la partecipazione dell’autore, Roberto Alborghetti, del Sindaco di Piancastagnaio, Luigi Vagaggini, di D. Carlo Prezzolini della Diocesi  di Pitigliano, di Nicola Cirocco, Presidente Osa Onlus e di Giuseppe Serafini, della testata Amiata News. L’ iniziativa  ha il patrocinio del Comune di Piancastagnaio e la collaborazione delle parrocchie di Piancastagnaio e Saragiolo.

poster-osa-web

Già ristampato e accolto da grande attenzione da parte del pubblico e dagli opinion leaders,“Nessuno resti indietro” presenta Papa Francesco e la sua sensibilità per i temi della dignità del lavoro e dell’inclusione sociale, offrendo una documentazione inedita su fatti ed esperienze vissute dal futuro Papa nel difficile contesto storico e sociale dell’Argentina. “Un testo che tutta la classe dirigente dovrebbe leggere”: così ha recentemente affermato l’avv. Vincenzo Massara, vice presidente nazionale e presidente regionale Calabria di MCL. In un post su Facebook e Twitter, il leader della Cisl Puglia, Giuseppe Boccuzzi, ha pubblicamente consigliato la lettura di “questo libro meraviglioso,per dedicarlo a chi non può partire in vacanza o a chi non ha mai avuto un lavoro o lo ha perso e non lo trova. Una lettura che ci sproni  a pensare ed agire affinchè Nessuno resti indietro, come dice il Santo Padre”. L’ex premier Giuliano Amato, giudice costituzionale, ha pure parlato gran bene del testo durante un incontro di presentazione, lo scorso agosto, definendolo “un libro indispensabile per capire Papa Francesco”.

Le pagine di “Nessuno resti indietro” ci portano dentro gli anni e le esperienze pastorali che Jorge Mario Bergoglio ha vissuto nella Buenos Aires del lavoro-schiavo, dei laboratori clandestini, della tratta delle persone, dello sfruttamento dei minori, della disoccupazione, del lavoro nero, nel “tritacarne” dell’economia speculativa.

Tra quelle vicende – scrive Alborghetti – “ho trovato la risposta all’interrogativo perché questo Papa insiste coerentemente sulla necessità di “un nuovo ‘umanesimo del
lavoro’, dove l’uomo, e non il profitto, sia al centro; dove l’economia serva l’uomo e non si serva dell’uomo”, dove i tanti giovani che non lavorano sono “i nuovi
esclusi del nostro tempo”, “vengono privati della loro dignità”, mentre “la giustizia umana chiede l’accesso al lavoro per tutti” (16 gennaio 2016, Incontro con MCL,
Movimento Cristiano Lavoratori).

Nella sofferenza condivisa per tanti episodi di ingiustizia e di esclusione sociali – il libro, ad esempio, ricostruisce le vicende della strage ferroviaria dell’Once e del massacro di quasi 200 giovani nella discoteca Cromañón , delle vittime del lavoro schiavo e della criminalità collegata al racket delle persone e allo sfruttamento minorile in circa 3.000 fabbriche tessili abusive – nasce, si muove e si eleva il grido del “Nessuno resti indietro” dell’arcivescovo Bergoglio, e del modello di un nuovo ordine sociale ed economico, che – come si scrive nel libro – è definibile con il termine “Francisnomics”.

Il libro sarà disponibile durante tutte le giornate di “Penne e Video Sconosciuti” insieme agli altri titoli che Roberto Alborghetti ha dedicato a Papa Bergoglio: “Francesco” (la prima grande biografia storica illustrata, Editrice Velar) e “Quando il giorno era una freccia” (Ed.AGeSC). E’ imminente l’uscita di: “Come chicchi in una spiga di grano”. Paolo Sandini di Velar sarà a disposizione del pubblico per informazioni.

*

Per info:

www.velar.it

http://www.sandini.it/

*

IL LIBRO E’ DISPONIBILE NELLE PRINCIPALI LIBRERIE ON LINE.

ECCO ALCUNI LINKS:

 

Hoepli

http://www.hoepli.it/libro/nessuno-resti-indietro-papa-francesco-la-dignita-del-lavoro-e-l-inclusione-soc/9788866712404.html

 

La Feltrinelli

http://www.lafeltrinelli.it/libri/roberto-alborghetti/nessuno-resti-indietro-papa-francesco/9788866712404

 

IBS

http://www.ibs.it/code/9788866712404/alborghetti-roberto/nessuno-resti-indietro.html

 

Libreria Universitaria

http://www.libreriauniversitaria.it/nessuno-resti-indietro-papa-francesco/libro/9788866712404

 

Amazon

https://www.amazon.it/Nessuno-indietro-Francesco-dignit%C3%A0-linclusione/dp/886671240X/ref=sr_1_5?s=books&ie=UTF8&qid=1470295719&sr=1-5&keywords=Roberto+Alborghetti

 

Ebay Libri

http://www.ebay.it/itm/Nessuno-resti-indietro-Alborghetti-Roberto-/131742317705?hash=item1eac743c89

NESSUNO RESTI INDIETRO: PROSSIMA PRESENTAZIONE NELLA 18a EDIZIONE DI “PENNE E VIDEO SCONOSCIUTI” (MONTE AMIATA, PIANCASTAGNAIO) IL 22 OTTOBRE


“Nessuno resti indietro” verrà presentato anche nell’ambito della XVIII edizione di “Penne e Video Sconosciuti”, la grande festa del giornalismo e della comunicazione a scuola promossa da Osa Onlus, evento annuale che coinvolge il territorio dell’Amiata. L’incontro si terrà sabato 22 ottobre 2016, alle ore 18, presso il Teatro Comunale di Piancastagnaio (Siena) con la partecipazione dell’autore, Roberto Alborghetti, del Sindaco di Piancastagnaio, Luigi Vagaggini, di D. Carlo Prezzolini della Diocesi di  Diocesi di Pitigliano, di Nicola Cirocco, Presidente Osa Onlus. L’ iniziativa  ha il patrocinio del Comune di Piancastagnaio e la collaborazione delle parrocchie di Piancastagnaio e Saragiolo ( Diocesi  Pitigliano-Sovana-Orbetello e Grosseto).

nessuno-resti-indietro-banner

 

RACCONTANDO “FRANCESCO”: BELLISSIMA SERATA AL “MARTINBOOK FESTIVAL 2016” DI MARTINSICURO (TE)


 

Di Roberto Alborghetti, autore di “Francesco”, Editrice Velar

E’ stata davvero una bella serata quella del “MartinBook Festival” di Martinsicuro (TE) alla quale ho avuto l’onore e la gioia di partecipare in qualità di autore di “Francesco”, la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio, pubblicata da  Editrice Velar . L’evento si è svolto sabato scorso, 30 luglio, promosso da Martinbook associazione culturale e dal Comune di Martinsicuro nella suggestiva cornice del complesso monumentale della Torre Carlo V e dell’annessa antica dogana,  che ora ospita il Museo Antiquarium di Castrum Truentinum, che conserva ed espone i reperti archeologici provenienti dal territorio di Martinsicuro.

E’ sempre bello, umanamente e professionalmente, partecipare a questi eventi, che offrono l’opportunità di incontrare tanta gente e di poter raccontare un po’ di come nasce un’opera editoriale come “Francesco”, alla sua terza edizione aggiornata, strutturata in 388 pagine, con 450 foto, grande formato (cm. 23 x 29,5) disponibile anche in una speciale edizione in 3 volumi con cofanetto.

Un “grazie” vivissimo va dunque a Matteo Bianchini dell’Associazione MartinBook Festival, all’Amministrazione Comunale e al suo Sindaco Paolo Camaioni, alla giornalista Noris Cretone, che ha condotto con rigore e bravura l’incontro. Un grazie al prof. Leopoldo Saraceni, docente ed autore di testi sulla storia e l’ambiente di Martinsicuro, e alla sua consorte, la prof.ssa Brunella, i quali – avendo letto ed apprezzato “Francesco” – lo hanno proposto al MartinBook. Un sincero “grazie” anche al numeroso pubblico intervenuto, che ha poi seguito la successiva presentazione di un altro libro, “La toga stracciata” di Mauro Crocetta ( sono intervenuti Maria Rosaria Sarcina, il giornalista Roberto Toppetta e Giovanna Frastalli). Bellissima anche l’animazione musicale della giovane musicista Maria Vittoria Tranquilli. Paolo Sandini dell’Editrice Velar è stato a disposizione del pubblico per illustrare l’opera editoriale; con l’acquisto di “Francesco” si partecipa all’iniziativa di solidarietà ” Salva una vita! Operazione Cuore” che consente a Velar di finanziare interventi chirurgici su bambini colpiti da cardiopatie (tra le principali cause di morte infantili) nelle missioni cappuccine dell’Africa.

Ora la prossima destinazione è Albinia (Grosseto) dove l’11 agosto prossimo, alle ore 18, presso il Campeggio Voltoncino, avrà luogo la presentazione di “Nessuno resti indietro / Papa Francesco, la dignità del lavoro e l’inclusione sociale”. Tra gli ospiti che porteranno la propria testimonianza, anche Giuliano Amato, già presidente del Consiglio dei Ministri e ora giudice costituzionale.

DOMANI AL MARTINBOOK FESTIVAL DI MARTINSICURO (TE) C’E’ “FRANCESCO” NELLA NUOVA EDIZIONE AGGIORNATA (ORE 21,15, TORRE CARLO V)


Domani 30 luglio 2016 al “MartinBook Festival” di Martinsicuro, TE, promosso da Martinbook associazione culturale e dal Comune (ore 21,15, Torre Carlo V) avrà luogo la presentazione della nuova edizione aggiornata di “Francesco”, la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio, autore Roberto Alborghetti, Editrice Velar . L’incontro vedrà la presenza dell’autore e della giornalista Noris Cretone.

Guarda il videoclip sul “dietro le quinte” di una opera editoriale unica nel suo genere, che ha coinvolto circa trenta professionisti. “Francesco”, alla sua terza edizione, è strutturata in 388 pagine, con 450 foto, grande formato (cm. 23 x 29,5) disponibile in confezione cofanetto con 3 volumi.

L’opera sarà eccezionalmente disponibile ad un prezzo speciale; Paolo Sandini dell’Editrice Velar sarà a disposizione del pubblico prima, durante e dopo la presentazione. Va detto che con l’acquisto dell’opera si partecipa all’iniziativa di solidarietà ” Salva una vita! Operazione Cuore” che consente a Velar di finanziare interventi chirurgici su bambini colpiti da cardiopatie (tra le principali cause di morte infantili) nelle missioni cappuccine dell’Africa.

Torre_di_Martinsicuro

Torre Carlo V, Martinsicuro (TE)

 

 

LAMEZIA TERME (CZ): PRESENTATO IL “LIBRO CHE TUTTA LA CLASSE DIRIGENTE DOVREBBE LEGGERE”


Guest Writer: STEFANO ALBERTI

Foto: MARIA LUISA ALBORGHETTI

Quasi due ore a parlare di un libro. E del presente e del futuro della società, della gente, delle famiglie, della terra di Calabria e di vita. E’ successo questo, ed altro ancora, sabato scorso, 18 giugno, alla “Casa Tamburelli” di Lamezia Terme (Catanzaro) per la presentazione del libro “Nessuno resti indietro. Papa Francesco, la dignità del lavoro e l’inclusione sociale”, di Roberto Alborghetti, Editrice Velar.

E’ stato un vero e proprio dibattito a più voci sul contenuto e sul messaggio del libro, che porta dentro le coordinate e le costanti di una vita, quella di Jorge Mario Bergoglio, e di un pontificato che ha posto all’agenda dei popoli e delle nazioni la necessità di rivedere leggi e modelli e di ridisegnare un nuovo ordine sociale fondato sulla giustizia, sulla solidarietà, sull’inclusione e su una economia “dal volto umano”. Un libro, quello di Alborghetti, che presenta le proposte concrete di Bergoglio per un nuovo umanesimo del lavoro. “Un libro – come ha detto uno degli intervenuti, l’avv. Vincenzo Massara, vice presidente nazionale e presidente regionale Calabria di MCL – che tutta la classe dirigente, ma propria tutta, dovrebbe leggere con attenzione”.

Coordinati da Paolo Sandini, sono intervenuti, insieme all’autore, il Ministro Provinciale dei Cappuccini di Calabria fra Giovambattista Urso, il Sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro, l’assessore del Comune di Carlopoli Maria Antonietta Sacco, il direttore della Casa Tamburelli Antonello Coclite, il Vicepresidente nazionale di MCL ( Movimento Cristiano Lavoratori) Vincenzo Massara, la presidente di Atec (Associazionie Trapiantati Epatici Calabria) Marisa Lucchino, il responsabile dipartimento economia e lavoro di Acli Calabria Pino Campisi.

Nel corso della serata, il giovane musicista e compositore calabrese Luigi Maletta ha proposto in prima nazionale il bellissimo canto “Preghiera per Francesco”, testo di Roberto Alborghetti e voce di Teresa Paola. In anteprima è stato presentato il monile artistico “Per Francesco” realizzato da Kristina Kreazioni, di Lamezia Terme: un particolarissimo lavoro di creatività che riporta, al suo interno, le parole della preghiera per il Santo Padre. Insomma, è stato un singolare e partecipato evento, che si è aggiunto alla “catena” delle presentazione tenute in giro per l’Italia per “Nessuno resti indietro”.

La prossima tappa sarà ancora in Calabria, precisamente a Cassano allo Jonio, presso il Sibari Green Village, il 1° luglio, nell’ambito della “Settimana Azzurra” del Circolo Unicredit Banca di Roma.

*

Per Informazioni, prenotazioni incontri  e richieste libro:

http://www.velar.it

sandinipaolo@gmail.com