ESSERE “SOCIAL” NEI MESI DEL VIRUS: DIRETTA WEB CON LA PRIMARIA “CASSANO” DI BITONTO (BA)


20200520_135307_resized

Centinaia di allievi connessi dalle proprie case, con i propri genitori, sulla piattaforma di Meet: quasi in 300, con livelli di accesso mantenutisi costanti per tutto il tempo del video-incontro (quasi 3 ore). Ottimamente riuscita l’esperienza di “Scuola vicina, in Rete”, una videoconferenza vissuta dalle classi della Scuola primaria “Cassano” dell’ Istituto Comprensivo “Cassano-De Renzio” di Bitonto (Bari), sui temi del libro “Social o dis-social?”, di Roberto Alborghetti, già oggetto di studio in classe prima della sospensione delle attività didattiche a causa della pandemia.

L’attività, sostenuta con grande entusiasmo dalla Dirigente scolastica dott.ssa Anna Teresa Bellezza – che ha aperto il collegamento con una riflessione su come la scuola sta vivendo una fase impegnativa come quella di questi mesi  –  è stata coordinata dal gruppo docenti: Anna Maria Cutrone, Sara Lovascio e Gianna Pastoressa, insegnanti delle Classi 3a D e 4e A e C, che hanno portato la propria testimonianza. Grande l’apporto dei genitori, che hanno affiancato i propri figli nell’uso delle tecnologie, anche durante il periodo dell’emergenza.  L’iniziativa è stata appoggiata da Funtasy Editrice, con il suo responsabile Paolo Sandini, che è intervenuto nel corso della diretta, insieme alla presidente del consiglio di Istituto, Angela Desantis. La parte tecnica è stata curata da Salvatore Deleonardis 

Il dialogo sui temi di “Social o dis-social?” è di grande attualità, proprio per l’aumento del tempo di esposizione ai dispositivi digitali da parte degli alunni. Aumenta il tempo e dunque aumentano anche i rischi di stare troppo sulla rete, magari senza adeguate protezioni. Nel suo intervento, Roberto Alborghetti ha parlato del lockdown e degli effetti prodotti su comportamenti individuali e sociali, espressi proprio attraverso gli stessi strumenti digitali.

Gli incontri sono stati caratterizzati dalle domande di ragazze e ragazzi, che hanno raccontato esperienze e pensieri in relazione a queste settimane di isolamento sanitario. Anche alcuni genitori si sono inseriti nel dibattito, segnalando le difficoltà di gestire al meglio anche il rapporto dei figli con i dispositivi digitali. Il virus ci ha reso più social o dis-social?; ci ha distanziato o invece ci ha avvicinato, pur in mancanza delle lezioni in aula? Quali saranno le evoluzioni della tecnologia a scuola? La cosiddetta “didattica a distanza” già dimostra delle criticità? Ecco alcune delle domande che si sono sentite nella Diretta Web con gli allievi della Primaria “Cassano”, che hanno presentato testimonianze su questo periodo di isolamento sociale.

Si è parlato della necessità di un uso responsabile e consapevole – e non banale – dei dispositivi digitali, della Rete, dei social e delle chat. Roberto Alborghetti, come del resto scrive nel libro, ha suggerito non solo riflessioni, ma proposte concrete, che i ragazzi e le ragazze della “Cassano” hanno dimostrato di condividere. La Rete è una grande risorsa e va usata bene. Anche e soprattutto nell’emergenza del covid-19.

Per informazioni sulle attività di Funtasy Editrice e sulle opportunità formative con incontri relativi ai libri Social o dis-social?Italiani o It-alieni? (cittadinanza attiva ed educazione civica), AlbumOne:  funtasyeditrice@gmail.com

La Scuola vicina, in Rete! Per info: funtasyeditrice@gmail.com

GIORNATA INTERNAZIONALE PER LO SPORT: ECCO LA RECENSIONE DI CARLOTTA SU “OGGI MI FACCIO UN GOAL!”


Oggi, lunedì 6 aprile, è la Giornata Internazionale dello Sport Senza Frontiere e per lo Sviluppo della Pace. Un tema coinvolgente e attuale, anche per le sue implicazioni con le problematiche causate dall’emergenza del Coronavirus. E’ un tema che richiama subito le limitazioni e le restrizioni che il mondo dello sport si è visto adottare per far fronte al contagio. Ed è una Giornata che ci invita a fare dello sport un mondo sempre più attento ai giovanissimi e alle nuove generazioni, chiamate a gesti di pace e di amicizia. Ci piace, in questa giornata, proporre la bellissima recensione che una scolara, Carlotta De Michele ha redatto dopo aver letto il libro “Oggi mi faccio un goal!”, di Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti, edito da I Quindici. La lettura e l’analisi del testo – adottato in classe dalla Scuola Primaria “Cassano” dell’IC Cassano-De Renzio diretto a Bitonto (BA) dalla dott.ssa Anna Bellezza – si è svolta nell’ambito di un bellissimo percorso didattico guidato dalla docente Anna Maria Cutrone, che ringraziamo per la collaborazione.

Siamo lieti dunque di proporre, in questa Giornata Internazionale, il testo di Carlotta, così come lei lo ha scritto, in bella calligrafia. L’autore del libro – già segnalato tra i testi fondamentali ed immancabili per le scuole che desiderano affrontare il tema dello sport al servizio dell’educazione – attraverso OKAY! desidera ringraziare Carlotta per le belle espressioni e per la fantastica recensione, di ben 9 pagine!

#STOPVIRUS / COVID-19 E SCUOLE CHIUSE: UNA MAESTRA SCRIVE AI SUOI ALUNNI (BITONTO, IC CASSANO-DE RENZIO)


20170404_155836

La Scuola Primaria “Cassano” durante una delle tante attività didattiche.

Quel terribile mostricciattolo del coronavirus ha fatto chiudere le scuole di tutta Italia fino al 15 marzo. E’ un modo per batterlo e sconfiggerlo, dicono gli scienziati. Una decisione non facile, ma che è sembrata necessaria. Nella circostanza di questo evento che non ha precedenti, una docente, Anna Maria Cutrone, che insegna a Bitonto (Bari) alla Primaria dell’IC Cassano-De Renzio diretto dalla dott.ssa Anna Bellezza, ha simpaticamente scritto ai suoi alunni questa lettera, che pubblichiamo con piacere, in modo che possa essere condivisa.

“La scuola è chiusa… curiamo i legami perché ‘educare la mente senza educare il cuore significa non educare affatto’ “.

Carissimi bambini,
a scrivervi sono io, la maestra Anna Maria. Penso che abbiate saputo della chiusura della scuola. Voglio farvi una confessione, non sono stata felice quando il PRESIDENTE Conte ( il responsabile del governo italiano che con i suoi collaboratori, i MINISTRI, si occupa di noi cittadini) ha deciso di chiudere le scuole per qualche giorno. Anche la nostra meravigliosa scuola” F. Cassano” resterà a riposo . Ho pensato con malinconia al silenzio della nostra aula. Vi confesso che per me sará un grosso problema non vedervi! Poi ho pensato: se questa separazione forzata servirá a farci stare bene e a non correre rischi va bene così.
Farò come il piccolo principe del paese dei sette specchi: guarderò nel mio cuore e lí vi ritroverò. Il compito di questi giorni sarà quello di contare gli abbracci che non potremo scambiarci per recuperarli al rientro a scuola. Vi ricordo di non preoccuparvi per questo virus prepotente che si diverte a fare il bullo con noi umani. Come avviene con i bulli, se lo lasceremo solo, non potrà farci più male. Sapete inoltre che a lui i bambini non piacciono.
Le scuole saranno chiuse per precauzione,cioè solo per evitare di stare in tanti in uno spazio ristretto come l’aula: questo virus cerca gli spazi affollati per sentirsi re. È un re cattivo che decide se farci star bene o farci ammalare.
Lui è il personaggio cattivo di una fiaba. Bene come tutti i cattivi, è destinato ad essere sconfitto… il bene trionfa sempre! Seguiamo le indicazioni dei dottori che hanno i poteri magici per sconfiggere questo virus e togliergli quella corona che lo fa sentire così forte.
Vi abbraccio tutti con una stretta fortissima! Ci sentiamo nei prossimi giorni.💓
La maestra Anna Maria

BITONTO (BA): LE SORPRESE DI PALAZZO GENTILE, TRA DIPINTI E MAIOLICHE DI CAPODIMONTE


Bitonto riserva sempre piacevoli sorprese al visitatore. Come la sede del Comune, in Corso Vittorio Emanuele. Costruito nel 1849 dall’architetto bitontino Luigi Castellucci, Palazzo Gentile è un valido esempio di architettura neoclassica. Sede del Palazzo di Città, presenta un prospetto ben ritmato con finestroni architravati e cornice aggettante in pietra finemente lavorata. L’interno quadrangolare è caratterizzato da una scalinata che divide il cortile in due semiportici con facciate ornate con facciate ornate da lesene e cornicione in pietra di pregevole esecuzione. Imponente lo scalone di tipo  vanvitelliano. Ben conservati sono le pareti con stucchi, decorazioni e pavimenti in maiolica di Capodimonte.

Tra i dipinti, la raffigurazione del celebre “miracolo di Bitonto”:  All’alba del 26 maggio 1734 il generale Montemar, al comando dell’esercito spagnolo, meditava di saccheggiare Bitonto per punirla della sua fedeltà al nemico. L’esercito spagnolo stava per mettere a ferro e fuoco la città, quando al generale apparve l’Immacolata Concezione che gli intimò: «Non oltraggiare questa città, perché è la pupilla dei miei occhi e i cittadini sono figli miei!». In seguito all’evento miracoloso, che salvò Bitonto dalla distruzione, alla Madonna Immacolata, già acclamata patrona nel 1703 per aver salvato Bitonto da un terremoto, fu affidato il patrocinio della città. Il nuovo re del Regno di Napoli, Carlo di Borbone, nominò Montemar duca di Bitonto e in memoria del miracolo fece erigere sul luogo del campo di battaglia, oggi piazza XXVI Maggio 1734, un obelisco alto 18 metri”.

Il palazzo comunale costituisce, per la conservazione della compagine originaria, un valido documento per la conoscenza dell’ architettura neoclassica dei primi decenni dell’800 in Puglia. La facciata su due piani fuori terra ha finestroni con timpani architravati e cornice di coronamento con forte aggetto al piano superiore in pietra finemente lavorata.

LE BUONE RICETTE IN…CANTO DALLA PRIMARIA DELL’IC CASSANO – DE RENZIO DI BITONTO (BA)


Di Anna Maria Cutrone 

È attraverso una canzone che gli alunni della IV A e della IV B della scuola primaria dell’I. C. “Cassano-de Renzio”, guidati dalle docenti Giovanna Pastoressa e Raffaella Vitale e dalla maestria musicale del professor Antonio Mancazzo, ci invitano a seguire le regole della corretta alimentazione. Una canzone da ascoltare…un vero decalogo della salute, che segna la conclusione del progetto di educazione alimentare “Biologi nelle scuole”, tenuto dalle dott.sse Rossella Ricciardi e Angela Rita Valletta. Un sentito ringraziamento va alla Preside, dott.ssa Anna Teresa Bellezza, che ha consentito l’implementazione di un percorso tanto significativo, e al giornalista e scrittore Roberto Alborghetti, sensibile alle diverse problematiche educative legate alla salute.  Sul progetto è stato realizzato anche un bel cartellone (foto qui sotto).

“ESSERE DOCENTI NELLA RIVOLUZIONE DEI SOCIAL”: CORSO FORMAZIONE ALL’IC “CASSANO-DE RENZIO” A BITONTO (BA)


“Essere docenti nella rivoluzione dei social / La sfida dei media digitali: competenze e conoscenze per rispondere nella scuola ai nuovi scenari e fenomeni della società iperconnessa” è il tema del Corso di Formazione Docenti (Unità didattica 25 ore) promosso dall’Istituto Comprensivo “Cassano-De Renzio di Bitonto  (BA) diretto dalla dott.ssa Anna Bellezza. Il 25,26,27 Settembre 2019 avranno luogo gli incontri con la presenza di Roberto Alborghetti, curatore e formatore del Corso e autore di “Social o dis-social?” (Funtasy Editrice). Gli incontri si terranno nel pomeriggio presso la sede dell’IC, Scuola Secondaria 1°, Via Gaetano Salvemini, 7.

Per info e contatti sull’iniziativa:

IC “Cassano – De Renzio”: baic85000r@istruzione.it; Tel.0803714029

Funtasy Editrice: funtasyeditrice@gmail.com

*

Nuovi scenari, nuove problematiche

Siamo tutti sempre più “connessi”. E sempre più portatori di tecnologie digitali. Un fenomeno, questo, che sta cambiando profondamente il modo di essere dei giovanissimi, i cosiddetti nativi digitali o millennials. E’ un panorama che, per certi aspetti, si è sviluppato fuori da ogni controllo, al di là di ogni legge, originando stili di vita, comportamenti e fenomeni – dal cyber bullismo ai deficit di attenzione – con i quali il mondo dell’educazione ed il sistema scolastico si trovano a confrontarsi quotidianamente.

L’evoluzione digitale ha bruciato le stesse tappe dell’età evolutiva, rivoluzionando i “passaggi” e le fasi del tempo anagrafico, resi più vicini dai mezzi tecnologici, il cui apprendimento all’uso appare quasi istintivo ed immediato nei primi anni di vita.

Si stanno imponendo realtà che non richiedono “guerre” contro la tecnologia, ma azioni (e processi) di conoscenza e di approfondimento per mettere la scuola nella condizione di gestire le problematiche relative all’uso corretto e responsabile dei dispositivi digitali. Perché oggi, più che mai, la scuola è chiamata a “far vivere” la tecnologia come un’opportunità di crescita e non come un’esperienza che può ostacolare il ben-essere personale e di gruppo.

La stessa sentenza del Tar Lazio del Gennaio 2019 – che obbliga lo Stato, attraverso i Ministeri dell’Istruzione, dell’Ambiente e della Salute, a promuovere “una campagna d’informazione sull’uso responsabile del telefono, soprattutto per i bimbi che lo utilizzano in età sempre più precoce” – ha  reso ancora più attuali e stringenti le problematiche della gestione degli strumenti tecnologici, con particolare riferimento al ruolo e alla funzione di quanti operano nel mondo scolastico, chiamati ogni giorno a confrontarsi con la complessità di una situazione che non ha precedenti nella storia contemporanea.

Roberto Alborghetti

 

 

“SOCIAL O DIS-SOCIAL?”A BITONTO (BA):INCONTRO-DIBATTITO CON 350 STUDENTI


 

Oltre 350 studenti hanno partecipato, oggi martedì 26 febbraio 2019, a Bitonto (BA) all’incontro di presentazione del libro “Social o dis-social?”, di Roberto Alborghetti, con la grafica di Eleonora Moretti (Funtasy Edizioni). L’incontro con l’autore è avvenuto presso l’Auditorium dell’Istituto Tecnico Economico “Vitale Giordano”. L’evento è stato promosso da ITE “V.Giordano” e dal Liceo Scientifico “Galileo Galilei”.

Al centro i temi della gestione corretta della tecnologia, da vivere come grande opportunità per la crescita personale e per la conoscenza e non come un rischio per il benessere personale. Tra i temi affrontati: il tempo-orario da dedicare ai social, la condivisione delle foto, cyberbullismo, effetti della luce blu, questione delle radiofrequenze, postura. Foto di Paolo Sandini.

“A TAVOLA CON PAPA FRANCESCO”: ECCO I PROSSIMI INCONTRI DI PRESENTAZIONE


Continuano senza sosta e con grande successo le presentazioni del volume “A tavola con Papa Francesco / Il cibo nella vita di Jorge Mario Bergoglio” di Roberto AlborghettiLibri Mondadori , già pubblicato in 14 Nazioni, tradotto in diverse lingue, Premio Selezione Bancarella Cucina 2018. Il volume sarà infatti presentato nelle prossime settimane a Bitonto (BA)Montecatini Terme (PT) e alla Eat Valley Garfagnana, a Ghivizzano, Comune di Coreglia Antelminelli (LU).

BITONTO: 25 FEBBRAIO 2019

“A tavola con Papa Francesco”  sarà presentato a Bitonto (BA), lunedi 25 Febbraio 2019, alle ore 19, presso la Sala Polifunzionale della Parrocchia e della Fondazione Santi Medici, promotori dell’incontro. Insieme all’autore, Roberto Alborghetti, inteverrà don Vito Piccinonna, parroco. L’incontro vedrà la partecipazione del Coro dell’Istituto Comprensivo “Cassano – De Renzio”, diretto dalla dott.ssa Anna Bellezza. La formazione corale è diretta dalla prof.ssa Lucrezia Napoli, al pianoforte il prof. Antonio Mancazzo. L’ingresso è libero

MONTECATINI TERME: 1° MARZO 2019

Nel noto centro termale, “A tavola con Papa Francesco” sarà proposto in un doppio incontro. L’iniziativa è promossa da Terme di Montecatini e Comune di Montecatini Terme  nell’ambito della rassegna “Acqua in bocca (ma non troppo) – Incontri con gli Autori”. Ecco il programma:
1° Marzo, Ore 11, Incontro presso la Scuola superiore Istituto “Don Bosco”, Via Leoncavallo, 17. Partecipa il vescovo di Pescia, mons. Roberto Filippini. Coordina il giornalista Corrado Benzio.
1° Marzo , Ore 17, Incontro-dibattito presso le Terme Excelsior. Conduce il giornalista Corrado Benzio. Ingresso libero.

EAT VALLEY GARFAGNANA: 2 MARZO 2019
L’incontro è in programma alle ore 17, presso Eat Valley Garfagnana, a Ghivizzano, Comune di Coreglia Antelminelli (Lucca). Conduce Corrado Benzio.

Eat Valley è un innovativo centro eno-gastronomico di recente creazione. Promuove prodotti locali e nazionali di assoluta eccellenza. Qualità e genuinità del territorio difficili da trovare sul mercato. La Eat Valley rappresenterà un punto di arrivo per tanti appassionati che vivono il buon cibo di qualità anche come un nutrimento dell’anima. Temi, dunque, perfettamente in linea con i contenuti di “A tavola con Papa Francesco”. L’idea di questo centro è di Rolando Bellandi e dei suoi figli che hanno saputo coniugare la tradizione con l’innovazione. Una realtà tutta da scoprire, al servizio di un territorio di grande suggestione, non solo a livello agroalimentare.

Il volume – disponibile durante gli incontri, con dedica dell’autore – è una sorprendente biografia su tematiche di grande attualità: alimentazione, lotta allo spreco, sostenibilità. Copertina cartonata, 208 pagine, oltre 250 fotografie. Presenta documenti inediti e 36 straordinarie ricette, buone e facili da cucinare. Per info e prenotazioni incontri con l’autore: sandinipaolo@gmail.com

“LACER/AZIONI”: IL SORPRENDENTE MONDO DELLA RUGGINE. GUARDA QUESTE IMMAGINI (SCATTATE A BITONTO)


© roberto alborghetti (1)

© roberto alborghetti (5)

© Roberto Alborghetti

Il tempo e la ruggine hanno il fascinoso potere di modificare le cose senza l’apporto e il condizionamento della mano dell’essere umano. Sono davvero sorprendenti il lavoro e l’azione creativa che possono compiere le ruggini. Possono comporre e modellare scene infinite nelle quali i nostri occhi possono vedere e percepire orizzonti senza limiti. O cieli nei quali le nuvole lasciano incredibili scie rossastre, come le pennellate di un pittore sulla tela.

Ma queste immagini non sono dipinti, ma semplicemente fotografie dal vero (macro o ravvicinate) delle ruggini che viste su un cancello, tra le vie di Bitonto (Bari). Tutto è creato casualmente, senza un preciso intento, senza una ragione, che non sia quella del normale processo compiuto dalla decomposizione naturale degli elementi. Sorprendente, non è vero?

Queste foto astratte e macro fanno parte di “Lacer/azioni” (Lacer/actions), di Roberto Alborghetti, progetto multidisciplinare e di ricerca sull’apparente caos di manifesti pubblicitari strappati e decomposti, crepe naturali, crepe, graffi e segni e segni urbani e industriali, come appunto queste tracce di ruggine (Roberto ha raccolto finora in giro per il mondo oltre 100.000 immagini fotografiche …). Trasferite su tele, riprodotte su stampe o tessuti litografici, ricostruite su collage o scansionati in videoclip, le immagini di poster strappati e sfigurati e crepe naturali, corrosioni e graffi, giungono ad offrire e proporre nuovi significati ed espressioni al materiale in decomposizione.

*

Interessati a queste immagini in copie esclusive e originali? Volete organizzare un laboratorio didattico, come già attuato in diverse scuole? Contattare: okayredazione@gmail.com.

a1 - copia - copia

ALBUMONE E IL SENSO DEL NARRARE: INCONTRO PER DOCENTI A BITONTO (BA) L’11 APRILE 2018


AlbumOne BITONTO 11 4 2018

Mercoledi 11 aprile, alle ore 16,30, presso il plesso della Scuola Primaria Cassano, in via Salvemini 7, dell’Istituto Comprensivo “Cassano-De Renzio” di Bitonto (BA), si terrà un incontro di formazione per i docenti sul tema “C’era una Storia. Narrare, giocare e ri-creare con l’Albumone”.

L’iniziativa, promossa dall’IC diretto dalla dott.ssa Anna Teresa Bellezza, vedrà l’intervento di Roberto Alborghetti e di Paolo Sandini. Al centro: le pagine di “Avventure in mongolfiera”, la prima delle storie giallorossoblu di AlbumOne, pubblicato da Funtasy, le “Edizioni del Divertimente” (testi di R.Alborghetti, Illustrazioni di E.Moretti). Sarà un viaggio nel senso della storia e del raccontare, elementi-chiave dello sviluppo e della crescita di ogni essere umano. L’incontro è aperto anche ai docenti del territorio. Per adesioni: contattare Istituto Comprensivo Cassano-De Renzio, Bitonto, Via Gaetano Salvemini n. 7 – 70032 – Bitonto (BA). Tel: 0803714029 – Fax: 0803714029. E-mail: baic85000r@istruzione.it

Link utile dell’IC Cassano-De Renzio:  

http://www.iccassanoderenzio.gov.it/circolari-bis/63-circolari-a-s-2017-18/396-album-one

Per info e organizzazione incontri : sandinipaolo@gmail.com