PUBBLICATO IL CATALOGO DELLA “COLLEZIONE PERMANENTE DI ARTE CONTEMPORANEA” APERTA A MERCATELLO S/M, NELLE MARCHE


E’ stato pubblicato il bellissimo catalogo della nuova Collezione Permanente di Arte Contemporanea, aperta a fine aprile negli incantevoli sotterranei di Palazzo Gasparini (XVII secolo) a Mercatello sul Metauro, deliziosa cittadina medievale e rinascimentale nelle Marche ( Pesaro Urbino). Il catalogo della “Permanente” è stato pubblicato con il contributo e il patrocinio della Banca dell’Adriatico. Il libro presenta tutte le 158 opere esposte nelle sale, con le  biografie dedicate a tutti gli artisti. 

Bonita Cleri e Silvia Cuppini – storici dell’arte presso l’Università di Urbino – hanno curato i testi critici sulle opere d’arte esposte. “La nuova Collezione Permanente di Arte Contemporanea – scrive la prof.ssa Cuppini nella presentazione – è una iniziativa importante che mira ad estendere il ruolo di Mercatello come luogo di arte e sensibilità contemporanea.” L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla passione e alla tenacia dell’artista e scultore Pasquale Martini, che ha curato la raccolta.

Il catalogo presenta anche il lavoro di Roberto Alborghetti dal titolo “C’è del caos, ma con un punto focale” (tela, 63 x 43), un’immagine realistica e non manipolata, che egli ha “catturato” a Milano nel dicembre 2010 per il suo progetto “Lacer/azioni” relativo alla decomposizione dei manifesti pubblicitari e dei “segni” metropolitani.

Annunci

“ARTE DI TUTTI E PER TUTTI”: INAUGURATA NELLE MARCHE LA NUOVA GALLERIA PERMANENTE DI ARTE CONTEMPORANEA


 12

La parola magica è educare. Educare al bello”. Questo è stato il proposito che ha spinto Pasquale Martini, scultore di origini abruzzesi residente a Mercatello sul Metauro, a intraprendere il percorso che lo ha portato, sabato 27 aprile a inaugurare, durante un partecipatissimo evento, nei sotterranei del seicentesco Palazzo Gasparini, la nuova “Raccolta d’Arte Contemporanea”. Questa esposizione, a carattere permanente, è costituita da un totale di 158 opere di cui 32 sculture e 126 dipinti, generosamente donate al Comune di Mercatello sul Metauro da artisti italiani e stranieri affermati a livello nazionale ed internazionale. Martini – sostenuto dall’entusiasmo della moglie, la signora Barbara Schlichte – ha portato avanti questo ambizioso progetto, forte del sostegno della locale Pro Loco e dell’Amministrazione Comunale, nonché del prezioso contributo di enti come la Banca dell’Adriatico che, a supporto della forte impronta culturale dell’iniziativa, ha finanziato l’intera realizzazione del catalogo.

2 3 4 5

L’iter per il raggiungimento di questo importante traguardo è stato lungo ed impegnativo, controbilanciato da un’altrettanto forte determinazione nel compiere un passo in avanti nella promozione del territorio. La realizzazione dell’intero progetto è stata      dettata dal sogno di costruire concretamente un bene fruibile dai      cittadini.  A tal proposito, Martini ha predisposto un sistema di “adozione” delle opere da parte di privati allo scopo di coprire i costi di allestimento e predisposizione dei pezzi nella loro locazione definitiva; anche questa iniziativa collaterale è protesa a favorire l’instaurarsi di un legame stretto con un patrimonio comune da valorizzare e sul quale investire nel bene delle      generazioni future. “L’arte è di tutti e per tutti – sostiene Martini- Spesso si tende a discriminare forme d’arte figurativa contemporanea perché non rientrano in canoni oggettivi e non sono quindi di immediata comprensione. La Raccolta ha l’obiettivo di educare alla scoperta del bello dovunque esso si trovi, soprattutto nel diverso, soprattutto nell’ignoto”.

Nel progetto hanno creduto anche le curatrici dei testi critici del      catalogo, le Prof.sse Bonita Cleri e Silvia Cuppini, docenti di Storia dell’Arte presso l’Università degli Studi “Carlo Bo” di Urbino leggendo, in questa iniziativa, l’arricchimento di un vasto patrimonio artistico già presente, un itinerario che parte dalla sobrietà dell’arte delle origini alla complessità delle forme d’arte odierna. Un traguardo che sarà presto affiancato dall’imminente apertura della nuova ala del Museo di San Francesco, fornito di laboratori per gruppi scolastici, al fine di educare all’arte anche le generazioni più giovani. Una dimostrazione del fatto che, grazie alla volontà dei cittadini e a una buona coscienza civica, Mercatello ha prolungato, come afferma la prof.ssa Cuppini nello stesso catalogo, “la sua vocazione di luogo d’arte verso una       testimonianza viva del sentire contemporaneo”.

SI RINGRAZIA PER LE FOTO: BARBARA SCHLICHTE

Tutti gli artisti della Galleria permanente di Mercatello S.M.

ALDO ALBERTI, ROBERTO   ALBORGHETTI, LINO   ALVIANI ,  VITTORIO   AMADIO,   ALDO   AMBROSINI, SANTE   ARDUINI, GESINE   ARPS, ANTONINO   ATTINA’, ORAZIO   BARBAGALLO , MICAELA  BARBAROSSA, GABRIELLA   BARIONI, GELINDO  BARON,  CLAUDIO   BARONI , DUILIO   BARTOLINI, GIOVANNI   BELUFFI,  MICHELE  BENEDETTO, ROSETTA BERARDI, LUCIANO   BIANCHI, GIOVANNI   BLANDINO, MASSIMO  BOLLANI, ANNA  BOSCHI, NICOLETTA BRACCIONI, ALFREDO CALDIRON, IGNAZIO  CAMPAGNA, MATTEO   CANNATA,  GABRIELLA  CAPODIFERRO, GAETANO  CARBONI, NINO   CASSANI, RICCARDO  CAVALLERI, GIOVANNI  CERRI, MARINA CHIOCCHETTA, SILVIA  CIBALDI,  PIERO   CICOLI,  ALFREDO CIFANI, MASSIMO  CONCONI, EMILIO  CORTI, MARIO  COSTANTINI, GIANCARLO COSTANZO, SILVIO   CRAIA, ANTONIO   CREMONESE, SILVESTRO   CUTULI, PIER GIORGIO  D’ANGELO, GAETANO   D’AURIA, GIUSEPPE  D’ELIA , CLOTILDE  DE  LISIO, PIETRO   DE   PAOLIS, ISA  DI  BATTISTA  GORINI, LUCIANO  DI  BERNARDO, PASQUALE DI FABIO, LUIGI  DI  FABRIZIO, PINO  DI  GENNARO, VINCENZO  DI  GIOSAFFATTE,  MARCELLO DIOTALLEVI, CLAUDIO   ELLI, MARCELLO   ERCOLE, TERENZIO  EUSEBI, MARIA  TERESA FATA,ANNY   FERRARIO, SALVATORE  FORNAROLA, FRANCO FOSSA, VITTORE  FRATTINI,  MAURIZIA  FRULLI, RENATO   GALBUSERA, ALBERTO   GALLERATI, FERRUCCIO   GARD, GIORDANO   GARUTI,  CARLA   GATTI,  LUCIANO  GATTI,   MIRELLA   GEROSA, LUCIO   GIACINTUCCI, FRANCO  GIULI, PAOLO GOBBI, CARLO   IACOMUCCI, ANTONIO   IACOVETTI,  MARIA   IANNELLI, MANUELITA  IANNETTI, FIORELLA   IORI, GIOVANNI  LA  ROSA, ETTORE LE DONNE, GIANCARLO  LEPORE, LUCA   LISCHETTI,  SALVATORE LOVAGLIO, NANDO  LURASCHI,  NICCOLO’  MANDELLI-CONTEGNI, ADA   MARCHETTI, ARNALDO   MARCOLINI, MARISA   MARCONI, FRANCO MARROCCO, GIUSEPPE  MARTINELLI, PASQUALE   MARTINI,  EDOLO   MASCI, FULVIO  MASCIANGIOLI,  CLODOVEO   MASCIARELLI, ALFREDO  MAZZOTTA, VITO  MELE, VITO   MELOTTO,  LESLIE  MEYER, ANTONIO   MIANO,  CARMELO  MICALIZZI,  KRISTINA   MILAKOVIC, ADAMO   MODESTO, EUGENIO  MOMBELLI, VINCENZO MONTRONE,  MARCELLO   MORANDINI,  ANGELA  MROSITZKI, FRANCA   MUNAFO’, CIRILLO   MURER , WALTER  NECCI, ROBERTO   NEZZI, FERDINANDO   PAGANI, GABRIELA   PAGLIARI, MARIA LETIZIA  PALAMA’, ALBANO  PAOLINELLI, GIUSEPPE   PAPAGNI,  ANTONIO PECCHINI, GIULIO   PERFETTI, GENNARO  PERONE,  MASSIMINA   PESCE, PIERO  PIANGERELLI, OSCAR  PIATTELLA, MASSIMO  PIAZZA, STEFANO PIZZI, GIANCARLO  POZZI,  ANTONIO  QUATTRINI, ORESTE   QUATTRINI, AUGUSTO   RANOCCHI, M. LUISA   RITORNO, CESARE   RIVA, MARIELLA  SADORIN, VANNI   SALTARELLI, SALVATORE   SCELBA , FRANCO   SCIUSCO, GABRIELE   SCIUSCO, SALVATORE   SEBASTE, ANNA  SECCIA, MARISA  SETTEMBRINI, STEFANO  SICHEL, CHIARA   SILVA, DANTE   SIMONE, MARCELLO   SIMONETTA, MAURIZIO SIMONETTA, LUCIANO   TARASCO, GIOVANNI TAVANI,  CARMELO   TODOVERTO, ANTONIO TONELLI, GIUSEPPE   VERANI, VINICIO   VERZIERI, PETER   VON   BURG, BERND RUBEN WETTERAU, LUCA  ZAMPETTI, MARCO   ZANZOTTERA,   SALVATORE   ZAPPALA’, ERALDO ZECCHINI, ABEL ZELTMAN.

  • Raccolta d’ Arte Contemporanea Permanente, Palazzo Gasparini, Piazza Garibaldi, Mercatello sul Metauro (Pesaro Urbino). 

ANCHE UNA “LACER/AZIONE” DI ROBERTO ALBORGHETTI NELLA NUOVA RACCOLTA PERMANENTE DI ARTE CONTEMPORANEA NELLE MARCHE


VIDEOCLIP SU YOUTUBE

C’è anche un’opera di Roberto Alborghetti (direttore di Okay! e creatore del progetto “Lacer/azioni”) nella nuova Raccolta d’ Arte Contemporanea Permanente che sarà ufficialmente inaugurata sabato 27 Aprile 2013, alle ore 10.30, presso il Palazzo Gasparini in Mercatello sul Metauro (PU).

Si tratta di “C’è del caos, ma con punto focale”. E’ una tela e misura 63 x 43. L’immagine è stata catturata a Milano, in una nuvolosa giornata del dicembre 2010. L’artista scultore Pasquale Martini, curatore della collezione, l’ha selezionata in un rosa di lavori realizzati dall’autore di “Lacer/azioni”. L’immagine, secondo lo stesso Martini, ben interpreta e rappresenta il senso della ricerca di Roberto Alborghetti tra i colori e le suggestioni della carta lacerata lasciata a decomporsi sui tabelloni della pubblicità che si trova lungo le strade. Ormai da anni, durante viaggi e trasferimenti in vari Paesi, Roberto raccoglie e documenta questi singolari reperti della comunicazione pubblicitaria, dei quali indaga, scopre ed esalta i cromatismi e le forme, raggiungendo suggestioni visive di grande effetto, come confermato anche dal successo delle mostre già tenute in Italia ed all’estero e da singolari esperienze ed attività mediatiche. E come dimostra anche la “provocatoria” immagine – assolutamente realistica, non manipolata o modificata con l’uso di strumenti elettronici – ora esposta permanentemente a Mercatello sul Metauro.     

C'E' DEL CAOS, MA CON PUNTO FOCALE - ROBERTO ALBORGHETTI, LACER/AZIONI, 2010, RACCOLTA PERMANENTE ARTE CONTEMPORANEA, MERCATELLO SUL METAURO, PESARO URBINO, MARCHE

C’E’ DEL CAOS, MA CON PUNTO FOCALE – ROBERTO ALBORGHETTI, LACER/AZIONI, 2010, RACCOLTA PERMANENTE ARTE CONTEMPORANEA, MERCATELLO SUL METAURO, PESARO URBINO, MARCHE

La nuova Raccolta d’ Arte Contemporanea Permanente – che ha trovato una singolare ed ideale collocazione presso il seicentesco Palazzo Gasparini, in piazza Garibaldi – affiancherà il Museo di San Francesco di Arte Antica, che prossimamente sarà riaperto al pubblico dopo i lavori di ampliamento.  La collezione comprende 158 opere di cui 32 opere scultoree e 126 dipinti di artisti affermati in campo nazionale ed internazionale provenienti da diverse regioni italiane e dall’estero. L’iniziativa si deve all’entusiasmo, alla passione ed alla tenacia dello  scultore Pasquale Martini, che ha coinvolto nell’ambizioso e prestigioso progetto il sindaco di Mercatello sul Metauro, Giovanni Pistola, con l’Amministrazione Comunale, la Pro Loco e l’intera comunità. 

Le opere custodite nella “Raccolta” sono state generosamente donate dagli artisti. Il catalogo è stato interamente realizzato con il contributo della Banca dell’Adriatico, convinta sostenitrice della promozione culturale sul territorio marchigiano. I testi critici sono della prof.ssa Bonita Cleri e della prof.ssa Silvia Cupini, entrambe docenti di storia dell’arte dell’Università di Urbino.

La raccolta, come spiega la Prof. Cuppini nella presentazione del catalogo, è per Mercatello una iniziativa importante che tende a prolungare la sua vocazione di luogo d’arte verso una testimonianza viva del sentire contemporaneo. Ora, accanto al Museo d’Arte Antica – che riaprirà presto i battenti dopo i lavori di rifacimento – si aprono gli spazi della nuova “Raccolta di Arte Contemporanea”. Due centri di interesse artistico che rilanciano Mercatello sulla scena culturale delle Marche.    

  • Raccolta d’ Arte Contemporanea Permanente, Palazzo Gasparini, Piazza Garibaldi, Mercatello sul Metauro (Pesaro Urbino). Inaugurazione: sabato 27 aprile, ore 10,30.