SPECIALE FENOMENI / QUANDO UN LIBRO DIVENTA UN  CARTOON (1a PARTE)


LIBRI E CARTOONS

Guest Writer: GIANNI SORU

Quanti sanno che tanti, bellissimi e famosissimi cartoni animati sono tratti da libri? Da racconti o fiabe scritti nel ‘700-‘800 o ‘900? Classici della letteratura mondiale. Grazie ai cartoni animati, provenienti da ogni parte del mondo, abbiamo avuto la possibilità di ‘leggere’ molte di queste splendide storie. Alcune hanno avuto successo, altre no. Tanti libri, magari sconosciuti, sono diventati popolari proprio grazie al cartone animato, tirandosi dietro anche diverso merchand. Molto spesso queste storie venivano un po’ stravolte. Ecco alcuni titoli.

“20.000 LEGHE NELLO SPAZIO” (1997, Italia 1), tratto dal racconto: “Capitan Nemo” di Jules Verne. La sigla è cantata da Marco Destro. E’ stato un grande flop.

“ALADINO” (1994, Rai 1), ha riscosso un grandissimo successo. La sigla è cantata da Ermavilo. La sua lineacollezione è legata al suo lungometraggio.

“LE MILLE E UNA STORIA” (2007, Rai 3), è stato un grande flop. Sono ispirati ad uno dei racconti de “Le mille e una notte” di Sherazade,

“ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE” (1987, Italia 1), tratto dal romanzo di Lewis Carrol, non ha avuto molta fortuna. La sua Lineacollezione è stata: disco, disegni da colorare, fumetto, libro, quaderno, cartolina, vhs. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

“ANNA DAI CAPELLI ROSSI” (1980, Rai 1), tratto dal racconto “Anna dai tetti verdi” di Lucy Maud Montgomery, ha riscosso un enorme successo. La sigla è cantata da I Ragazzi dai capelli rossi. Tantissima la lineacollezione a lei dedicata: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, astucci, bambola, cappelli, cartella, cartolina, diari, disco, disegni da colorare, fazzoletti, forbici, fumetto, gioco da tavolo, gommine, libri, magic cristal, magliette, ombrello, orologio, palloni, panettone, patatine, piatti, portachiavi, poster, puzzle, quaderni, scarpe, segnalibro, specchietto, spilla, telo mare, timbrini, trasferelli, uova di Pasqua, vhs…

“SORRIDI PICCOLA ANNA” (2010 Italia 1) è la nuova serie dedicata ad Anna ma di quando era bambina, è stato però un grande flop.

“ARRIVA PEDDINGTON” (2003, Italia 1), tratto dai racconti di Michael Bond, è stato un flop.

“BABAR” (1990, Rai 2), tratto dal racconto di Jean e Cecil Brunhoff, ha riscosso un buon successo. La sigla è cantata da Simone Topel. La sua lineacollezione è stata: adesivo, bavaglino, cartolina, libri, maglietta, piatti, portachaivi, pupazzi, segnalibro, vhs.

“BARBAPAPA’” (1975 Rai 1), tratto dai libri per ragazzi di Annette Tison e Talus Taylor, ha riscosso un enorme successo. La sigla è cantata da Le Mele Verdi e Roberto Vecchioni. Hanno avuto un’infinità di lineacollezione come: abito di carnevale, adesivi, album da disegno, album di figurine, album portafoto, antistress, astucci, bagnoschiuma, bavaglini, bicchieri, biglietti d’auguri, bolle di sapone, borsette, box, calamite, calze, calendario, calze, calze della befana, caramelle, carta da lettera, cartelle, collane, computer, costumi da bagno, cubi, cucina, culla, cuscini, diari, dischi, etichette, fazzoletti, formaggini, fumetto, giochi da tavolo, giornalino giochi, giornalino da colorare, gommine, lavagna, libri, magliette, marsupi, penne, orologi, ovetti di cioccolato, palloni, palloncini, panettoni, passeggini, patatine, pennarelli, pianole, piatti, pisolone, portacellulare, portachiavi, portafoto, posate, poster, pupazzi, puzzle, quaderni, salvadanai, salviette, secchi, sgabelli, segnalibro, pigiama, slip, spille, tappeti, timbrini, toppe, tostapane, tovaglie, tovaglioli, trasferelli, trottola, uova di Pasqua, vassoio, zuccheriera, vhs…

“BELLE E SEBASTIEN” (1982, Italia 1), tratto dal racconto: “Avventure in montagna” di Cecile Aubry, ha riscosso un grandissimo successo. La sigla è cantata da Fabiana. Tanta la lineacollezione a loro dedicata: adesivo, cartolina, disco, disegni da colorare, dvd, gioco da tavolo, gommina, maschera di carnevale, patatine, poster, quaderni, segnalibro, spilla, vhs.

“BIANCANEVE” (1994, Canale 5), tratto dal racconto “Biancaneve e i sette nani” dei fratelli Grimm, è stato un grande flop.

“C’ERA UNA VOLTA POLLON” (1984, Italia 1), tratto dall’ “L’Odissea” di Omero, ha riscosso un grandissimo successo. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. Diversa la lineacollezione a lei dedicata: adesivo, cartolina, disco, disegni da colorare, fumetto, maglietta, orologio, quaderno, portacellulare, poster, segnalibro, spilla, vhs.

“CAILLOU” (2004, Raisat Ragazzi), tratto dai libri di Christine L’Heureux e Melene De Sputeaux, ha riscosso un discreto successo. La sigla è cantata da Caillou.

“CAPITAN FUTURO” (1981, Rai 2), tratto dal racconto “Figli del sole” di Edmond Hamilton, ha riscosso un grande successo. La sigla è cantata da I Micronauti. Tanta la sua lineacollezione: adesivi, album da disegno, album di figurine, astuccio, disco, box, budini, cartella, cartolina, fumetto, cubi, diario, disco, disegni da colorare, flipper, fumetto, gioco da tavolo, gommine, libri, orologio, patatine, poster, pupazzi, quaderno, segnalibri, spilla, stivali, trasferelli…

“CENERENTOLA” (1997, Italia 1), tratto da uno dei racconti di Charles Perrault, è stato un grande flop.

“CHI VIENE IN VIAGGIO CON ME?” (1995, Italia 1), tratto dal racconto “Viaggio al centro della terra” e “Ventimila leghe sotto i mari” di Jules Verne, è stato un grande flop.

“CLIFFORD” (2003, Rai 2), tratto dai racconti di Norman Bridwell, ha riscosso un discreto successo. La sigla è cantata da Ermavilo.

“CONAN” (1981, Telereporter), tratto dal racconto “La grande inondazione”di Alexander Key ha riscosso un buon successo. La sigla è cantata da Georgia Lepore. La sua lineacollezione è stata: adesivi, disco, pupazzetti, cartolina, magliette, quaderno, portachiavi, segnalibro, vhs.

“CUORE” (1982, Retequatro), tratto dal racconto di Edmondo De Amicis, ha riscosso un grande successo. La sigla è cantata da I Cavalieri del Re. La sua lineacollezione è stata: adesivi, cartolina, disco, disegni da colorare, libri, quaderno, poster, puzzle, segnalibro.

“CURIOSO COME GEORGE” (2009 Rai 2), tratto dai libri di H. A. e Margaret Rey, ha riscosso un buon successo.

“DAVID GNOMO AMICO MIO” (1986, Italia 1), ha riscosso un buon successo. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. Tanta la lineacollezione a lui dedicata: adesivi, album di figurine, cartolina, diari, dischi, disegni da colorare, fumetto, gioco da tavolo, giornalino giochi, libri, maglietta, orologio, patatine, quaderno, pupazzi, segnalibro, spilla, uova di Pasqua, vhs.

“VIAGGIAMO CON BENJAMIM” (1988, Italia 1), è la  nuova serie dedicata agli gnomi, ha riscosso un discreto successo. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. La sua lineacollezione è stata: adesivi, album di figurine, cartolina, disco, disegni da colorare, fumetti, libri, quaderno.

“NEL MERAVIGLIOSO MONDO DEGLI GNOMI” (1998, Italia 1), è la terza nuova serie dedicata agli gnomi, è stato un flop. Sigla cantata da Cristina D’Avena. Sono tratti dai racconti “Il segreto degli gnomi” di Rien Poortvliet e Wil Huygen.

 “DON CHISCIOTTE DELLA MANCIA” (1982, Telereporter), non ha avuto molta fortuna. La nuova serie “DON COYOTE” (1992, Rai 1), è stato un flop. Sono tratti dal racconto di Miguel De Cervantes Y Saavedra.

“FIABE UNGHERESI” (2007, Rai 3), è un insieme di fiabe, è stato un flop.

“FTDP DIPARTIMENTO FAVOLE DELLA POLIZIA” (2003 Fox Kids), è un insieme di favole di Handersen, i fratelli Grimm, Perrault…, non ha avuto fortuna. La sigla è cantata da Ermavilo.

“FLO LA PICCOLA ROBINSON” (1982, Retequattro), tratto dal racconto “La famiglia Robinson” di Wyss, ha riscosso un grandissimo successo. La sigla è cantata da I Cavalieri del Re. Tanta la lineacollezione a lei dedicata: adesivi, album di figurine, cartolina, disco, disegni da colorare, fumetto, gioco da tavolo, gommine, libri, pallone, patatine, portachiavi, poster, puzzle, quaderno, segnalibro.

“FRANKLIN” (2001 Italia 1), tratto dai racconti di Paulette Bourgeois e Brenda Clark, ha riscosso un discreto successo. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. La sua lineacollezione è stata: cartolina, fumetto, libri, portachiavi, poster, pupazzi, timbrini, vhs.

“GEORGE SHRINKS” (2003, Rai 2), tratto dai racconti di William Joyce, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata da Ermavilo.

“HEIDI” (1978 Rai 1), ha riscosso un enorme successo. La sigla è cantata da Elisabetta Viviani. Tantissima la lineacollezione a lei dedicata: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, antistress, bagnoschiuma, bambole, bavaglini, block notes, bolle di sapone, borse, budini, calamite, cappello, caramelle, cartoline, cristal ball, cuscino, diario, dischi, disegni da colorare, evidenziatore, fascia, fazzoletti, fumetto, gioco da tavolo, magliette, memory, gommine, lanterne, libri, magic cristal, magliette, marionette, matite, ombrelli, orologi, ovetti di cioccolato, palloni, panettoni, pannolini, patatine, portachiavi, portafoto, poster, puzzle, quadretti, salvadanaio, scarpe, segnalibro, spille, tatuaggi, tovagliette, uova di Pasqua, vhs…

“HEIDI” (2015, Cartoonito), è la nuova serie in 3D, ha riscosso un discreto successo. Sono tratti dal racconto di Johanna Spyry.

“I MISERABILI” (1997, Telemontecarlo), è stato un flop. La sigla è cantata dai Cartoon Kids.

La nuova versione “IL CUORE DI COSETTE” (2011 Italia 1), è stato un grande flop. La sigla è cantata da Roberta Pagnetti. Sono tratti dal racconto di Victor Hugo.

“I VIAGGI FANTASTICI DI GULLIVER” (1982, TV Port), è stato un flop. La nuova serie “I VIAGGI DI GULLIVER” (1995 Italia 1) è stato un altro flop. Sono tratti dal racconto di Jonathan Swift.

“IL CONTE DI MONTECRISTO” (1976 Rai 2) tratto dal racconto di John Halas e Joy Batchelor, è stato un flop.

“IL CUCCIOLO” (1984, Rai 2), tratto dal racconto di Marjioire Rawlings, non ha avuto fortuna.

“IL FANTASTICO MONDO DI RICHARD SCARRY” (1995, Rai 1), tratto dal racconto di Richard Scarry, ha riscosso un buon successo. La sigla è cantata dagli Amici di Richard Scarry. Come lineacollezione ha avuto: adesivi, cartolina, dvd, gommine, libri, puzzle, quaderni, segnalibro.

“IL FEDELE PATRASH” (1984, Rai 1), non ha avuto fortuna. La sigla è cantata da I Cuccioli. La nuova serie “NELLO E PATRASH” (1997, Telemontecarlo), è stato un flop. La sigla è cantata dai Cartoon Kids. Sono tratti dal romanzo di Marie Louisa De La Ramèe.

“IL FIUTO DI SHERLOCK HOLMES”, ha riscosso un buon successo. La sigla è cantata dai Complotto. Diversa la sua lineacollezione: adesivo, album di figurine, cartolina, disco, disegni da colorare, fumetto, gioco da tavolo, libro, puzzle, quaderno, segnalibro, vhs…

La nuova serie “SHERLOCK HOLMES INDAGINI AL FUTURO” (2003, Italia 1), è stato un flop. Sono tratti dal racconto “Sherlock Holmes” di Arthur Conan Doyle,

“IL GATTO CON GLI STIVALI” (1992, Italia 1), tratto da uno dei racconti di Carlo Perrault, è stato un grande flop.

“IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI” (1978 Rai 2), è stato un flop. La nuova versione “IL GIRO DEL MONDO IN 79 GIORNI” (1983 Retequattro) è stato un altro flop.

La terza nuova versione “IL GIRO DEL MONDO DI WILLY FOG” (1984 Italia 1) sigla cantata dagli Oliver Onions, non ha avuto molta fortuna. La sua lineacollezione è stata: cartolina, disco, disegni da colorare, quaderno, poster. Sono tratti dal racconto “Viaggio attorno al mondo in 80 giorni” di Jules Verne.

“IL LIBRO DELLA GIUNGLA” (1991, Retequattro), non ha avuto fortuna. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. La sua lineacollezione è stata: album di figurine, cartolina, disegni da colorare, gioco da tavolo, libri, vhs.

“THE JUNGLE BOOK” (2014 Rai Gulp), è la nuova serie in 3D. Sono tratti dal racconto di Rudyard Kipling.

“IL MAGO DI OZ” (1986, Italia 1), non ha avuto fortuna. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. La nuova serie “IL MAGO DI OZ” (1995, Rai 1), è stato un grande flop.

La nuova versione “ALLA RICERCA DEL CRISTALLO ARCOBALENO” (1995 Italia 1), è stato un grande flop. Si ispirano al racconto “Il mago di OZ” di Frank Baum.

“IL MERAVIGLIOSO DOTTOR DOOLITTLE” (1983, Italia 1), tratto dal racconto di Hugh Lofting, è stato un flop.

“IL MISTERO DELLA PIETRA AZZURRA” (1991, Italia 1), tratto dal racconto “20.000 leghe sotto i mari” del 1800 di Jules Verne, ha riscosso un buon successo. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. La sua lineacollezione è stata: adesivo, bambolina, calendario, carta da gioco, cartoline, disco, fumetto, quaderno, poster, segnalibro, vhs.

“IL PICCOLO PRINCIPE” (1985, Retequattro), è stato un flop. La sigla è cantata da The Band of Mara.

“IL PICCOLO PRINCIPE” (2011 Rai 2), è la nuova serie in 3D. Sono tratti dal racconto di Antoine Saint Exupèry.

“JOLANDA LA FIGLIA DEL CORSARO NERO” (2000, Rai 2), tratto dal racconto di Emilio Salgari, è stato un flop. La sigla è cantata dagli Oliver Onions.

“KIM” (2009 Rai 2), tratto dal racconto di Rudyard Kipling, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata da Tony Blescia.

“L’APE MAIA” (1980, Rai 2), ha riscosso un enorme successo. La sigla è cantata da Katia Svizzero, quella della seconda serie è cantata da I Pungiglioni. Tantissima la linea collezione a lei dedicata: abito di carnevale, accappatoio, adesivi, album di figurine, ascigamani, astucci, bagnoschiuma, bicchieri, bavaglino, biglietti d’auguri, bolle di sapone, borlotti, borsa, braccioli mare, burro cacao, cappello, cartelle, cartelletta, cartolina, ciabatte, collana, copriletto, cuscini, diario, dischi, disegni da colorare, fazzoletti, fumetto, gioco da tavolo, giornalino giochi, giostra Luna Park, gommine, lavagna, libri, magliette, matite, ombrelli, orologio, palloncini, pallone, panettoni, pannolini, portachiavi, piatti, pigiama, ponchio, portacibo, patatine, poster, pupazzi, puzzle, quaderni, quadretti, sacchetti, salvadanaio, salvagente, salviette, scarpe, sciarpe, segnalibro, specchietto, spille, stivali, tappetini, tappi, tatuaggi, tazze, telo mare, thermos, torte, tovaglioli, trasferelli, uova di Pasqua, vhs…

“L’APE MAIA” (2013, Rai Yo Yo), è la nuova serie in 3D, ha avuto un buon successo. Sono tratti dal racconto “Avventure nel cielo” di Waldemar Bonsels.

“L’ISOLA DEL TESORO” (1981, Rai 1), sigla cantata da Lino Toffolo, non ha avuto molta fortuna. La nuova serie “L’ISOLA DEL TESORO” (1997, Retequattro), è stato un flop.

La terza nuova serie “L’ISOLA DEL TESORO” (2016 Rai Gulp) non ha avuto fortuna. La sigla è cantata da Tony Blescia. Sono tratti dal racconto di Robert Louis Stevenson.

“L’OMBRA DEGLI ELFY”  (2005, Rai 2), tratto dai racconti di Mike e Linda Carey, è stato un flop.

“L’UCCELLINO AZZURRO” (1983, Italia 1), tratto dal racconto “L’uccellino della felicità” di Maurice Maeterlink, ha riscosso un discreto successo. La sigla è cantata da Georgia Lepore. Come lineacollezione ha avuto: adesivo, cartolina, disco, quaderno, poster, segnalibro, vhs.

“L’ULTIMO DEI MOHICANI” (2006 Rai 2), tratto dal romanzo di James Fenimore Cooper, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata dai Raggi Fotonici.

“LA PICCOLA NELL” (1983, Telereporter), tratto dal racconto di Charles Dickens, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata da I Cavalieri del Re (2006).

“LA’ SUI MONTI CON ANNETTE” (1984, Italia 1), tratto dal racconto “I tesori della neve” di Patricia St. John, ha riscosso un buon successo. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. La sua lineacollezione è stata: adesivo, cartolina, disco, disegni da colorare, libro, puzzle, quaderno, segnalibro.

GIANNI SORU

( 1 – Continua)

 

 

 

FENOMENI / QUELLE “BUSTE A SORPRESA” DEDICATE AI PERSONAGGI DEI CARTONI…


buste sorpresa

Guest Writer: GIANNI SORU

 

Una delle grandi novità degli anni 2000. Sono buste grandi oppure valigette con tanto di manico, dedicate ad un personaggio della TV. All’interno si può trovare oggettistica dedicata solo a quel personaggio. Già negli anni ’80 esistevano queste grosse buste contenenti regali ma all’interno si poteva trovare di tutto: giocattoli o riviste anonime che non avevano nulla a che vedere con i cartoni animati.

Oggi invece all’interno si possono trovare giornalini con fumetto, giornalini con giochi, giornalini da colorare, album di figurine, o giocattoli inerenti solo al personaggio in copertina.

Non sono molti però i personaggi a cui sono state dedicate queste bellissime buste sorpresa, che, non avendo prezzi altissimi, offrivano 5-6 pezzi.

Come personaggi degli anni ’70 sono state dedicate a “Topolino”, “Tom and Jerry”, “Barbapapà”, “Heidi”, “Scooby Doo”.

Come personaggi degli anni ’80 invece sono stati dedicati a “L’ape Maia”, “I Puffi”, “Pimpa”, “Dragon Ball”.

Invece a quelli degli anni ’90 è stato dedicato a “I Cavalieri dello zodiaco” e “Winny the Pooh”.

E per finire ai personaggi degli anni 2000 come “Le Supechicche”, “Pokemon”, “Winx club”, “Mew Mew amiche vincenti”, “Ben 10”, “Mermaid Melody principesse sirene”, “Gormiti”, “Angels friend’s”, “Cuccioli Cercamici”, “My Little Pony”….

GIANNI SORU

FENOMENI / QUANDO NELL’UOVO DI PASQUA CI SONO I “CARTONI”…  


uova di pasqua

GUEST WRITER: GIANNI SORU

E se i cartoni animati si sono conquistati il Natale, non potevano mancare anche per la Pasqua. Sono tante le uova dedicate a loro. Ecco una lista di quelle più vendute.

Dei personaggi degli anni ’70 sono state vendutissime le uova di: “Atlas ufo robot”, “Asterix”, “Barbapapà”, “Betty boop”, “Braccio di ferro”, “Capitan Harlock”, “Casper”, “Charlie Brown”, “Heidi”, “I Looney Tunes”, “Il grande Mazinga”, “Jeeg robot”, “L’Uomo Ragno”, “L’orso Yoghi”, “La pantera rosa”, “Lupin III”, “Paperino”, “Remì le sue avventure”, “Scooby doo”, “Tom and Jerry”, “Topolino”…

Degli anni ’80 sono stati gettonatissimi quelli di: “Anna dai capelli rossi”, “Calimero”, “David gnomo amico mio”, “Doraemon”, “Dragon ball”, “Gli orsetti del cuore”, “Hello Spank”, “I Puffi”, “Iridella”, “Kiss me Licia”, “L’ape Maia”, “Lady Oscar”, “Pimpa”, “Tartarughe ninja alla riscossa”, “Transformers”, “Vola mio Miniponi”…

Degli anni ’90 sono stati molto venduti quelli di: “Bentornato Topo Gigio”, “Garfield”, “Hello Kitty”, “I Cavalieri dello zodiaco”, “I Simpson”, “La principessa Sissi”, “Sailor Moon”, “Sonic”, “Super Mario”, “Winny the Pooh”.

Degli anni 2000 invece i più venduti sono stati quelli di: “A tutto reality l’isola”, “All’arrembaggio”, “Angel’s friends”, “Gormiti”, “Bakugan”, “Blue Dragon”, “Hamtaro piccoli criceti grandi avventure”, “Inazuma eleven”, “Le Superchicche”, “Let’s and go”, “Magica Doremì”, “Mermaid melody principesse sirene”, “Mew Mew amiche vincenti”, “Mirmo”, “Naruto”, “Peppa pig”, “Pokemon”, “Pucca”, “Scan 2 go”, “Teen days”, “Winx Club”, “Witch”…

Tutte le sorprese, ovviamente, erano inerenti al personaggio in questione, quindi si potevano trovare i aquiloni, borse, braccialetti, braccioli mare, fasce, frisbee, giochi da tavolo, matite, mollette, palloni, portachiavi, portafotografie, pupazzi, puzzle, spille, yo yo…

GIANNI SORU

FENOMENI / CHE BELLI I CALENDARI DEI “CARTOONS”: ECCO QUELLI PER L’ANNO 2014


CALENDARI 2014

di GIANNI SORU

Sono arrivati i nuovi calendari per l’anno 2014. Quest’anno sono rivolti a tutti quei personaggi bellissimi, che ci hanno fatto sognare, divertire, innamorare. Personaggi e fumetti bellissimi, famosissimi ed amatissimi.

Il calendario per i maschietti contiene: l’omino elastico “Tiramolla”, il coniglietto “Pinky”, i castorini “I Ronfi”, le papere de “I Paperotti”, il piccolo leopardo “Leo O’Pard”, i 2 bambini de “I Bambinari”, il pagliaccetto “Pierrot”, la palla dalla lingua lunga “Slurp”, il leoncino “Turbo”, l’indiano “Piccolo Dente e Occhio di Luna”, gli orsetti “I Coccolotti”, l’investigatore “L’ispettore Bobop”.

Il calendario per le femminucce contiene: la gattina rosa “Hello Kitty”, i due bimbi innamorati “Love is…”, la cagnolina rosa “Poochie”, le bimbe di “Sara Kay”, la ragazzina “Holly Hobbie”, la bimba “Lovely Doll”, la bimba fragolina “Straweberry frutti di bosco”, la folletta “Victoria Plum”, la fatina “Principesa Lillifee”, i due angioletti “Little Twin Star”, la ragazza “Barbara”, la bimba “Tiny Candy”.

Personaggi apparsi sulle pagine del Corriere dei Piccoli, de Il Giornalino, del Più, sugli album di figurine, che si sono tirati dietro una miriade di merchand e che hanno fatto storia.

 

 

GIANNI SORU

FENOMENI / DAI PUFFI A PEPPA PIG: GADGETS E REGALI DISTRIBUITI NELLE “MACCHINETTE”


REGALI NELLE MACCHINETTE

di GIANNI SORU

Nel 2000 è esplosa la mania dei regalini che si possono trovare dentro le sfere delle macchinette poste all’esterno dei negozi. Si introduce una monetina da 1 o 2 euro, si gira la manovella, ed ecco uscire une gran belle sfera contenente un graziosissimo e sfiziosissimo gadget.

I primi ad andare a ruba furono quelli di “Winny the Pooh”, esplose una grande mania, i piccoli pupazzetti avevano abitini interscambiabili di gomma, a forma di frutta, dolci, animali, e anche in tema natalizio etc… erano dei pendagli che si potevano mettere ovunque, sui cellulari in primis, poi ci sono state anche le bellissime mini scatolette di latta.

Subito dopo fu la mania con quelli di “Hello Kitty”, sempre andati a ruba, si poteva trovare la gattina con i suoi gusci sempre di gomma intercambiabili, come animali, segni zodiacali, popolazioni etc… poi uscirono i suoi mini blocchetti, le calamite, gli anelli, i fermacapelli, i mini salvadanai, i portasegreti in latta….

Poi si sono susseguiti tanti altri personaggi tra i quali “Cip e Ciop” con i loro graziosissimi pendagli di gomma, interscambiabili, con forme e colori diverse come dolci, noci, caramelle, mela, pannocchia etc…

Arrivano subito dopo i simpatici timbrini e poi i palloncini da gonfiare dei personaggi dei “Looney Tunes”, ovvero di Bugs Bunny, Gatto Silvestro, Duffy Duck, Willy coyote, Tazmania…

Poi ci saranno le belle calamite di “Woody Woodpecher”.

Ai “Pokemon” han dedicato i mini pupazzetti dei mostriciattoli e i bellissimi pendagli.

Per “Super Mario” invece sono stati fatti i pendagli e le penne.

Simpaticissimi i porta matite con i personaggi di “Cartoon Network”, ci sono stati quelli di Mucca e Pollo, Johnny Bravo, Dexter’s lab, Leone cane fifone, Samurai Jack, Ed Edd Eddy.

Poi un reparto a parte lo hanno avuto “Le Superchicche”, oltre ai graziosissimi pendagli ci sono stati anche i portamonete e l’oggettistica per i capelli come mollettine, gli anellini, braccialetti, collane e orecchini.

Invece a “Scooby doo”, oltre ai personaggi da collezione han dedicato anche quelli con la ventosa da attaccare.

Anche i mini personaggi dei “Rugrats” si potevano trovare nelle macchinette.

Degli eroi di casa “DC Comics” ci sono stati invece i bei pupazzetti di Superman, Bat-man, Wonder Woman e Flash.

Per le “Winx Club” invece si potevano trovare delle bellissime scatolette in latta portasegreti.

Poi “Charlie Brown” con i pendagli a forma di pallina con dentro l’acqua e i personaggi; e poi i simpatici orologi al quarzo.

Doraemon” ha avuto delle bellissime pile che potevano proiettare l’immagine, e i pendagli con il campanellino.

A ruba sono andati anche quelli dei “Barbapapà”, che hanno avuto i morbidi pupazzetti, i bellissimi pendagli con le forme dei segni zodiacali; e poi i bellissimi palloncini da gonfiare.

Dei “Puffi” ci sono stati i pendagli e i bellissimi palloncini da gonfiare.

Degli “Orsetti del cuore” i bellissimi braccialetti profumati, i pendagli e i palloncini da gonfiare.

A “Phineas e Ferb” invece hanno dedicato dei bellissimi bracciali a scatto e finte radio spia.

Poi ci sono stati i pendagli di “Dora l’esploratrice”, “Pucca”, “Spongebob”, “Gli Antenati”, “Peroro”, “Jewelpet”, “L’ape Maia”… ed i bellissimi ciondoli delle “Witch”.

Nelle macchinette si potevano trovare anche i bellissimi personaggi “My Little pony” e “Peppa Pig”, alcuni invece sono da montare di “Dragon ball”, “Gundam”, “I Cavalieri dello zodiaco”, “Ben 10”.

Poi dei “Littlest Pet Shop” sono usciti dei bellissimi braccialetti e dei bellissimi puzzle calamitati.

 GIANNI SORU

 

FENOMENI: IN VIAGGIO NELLE RIVISTE PER RAGAZZI DEGLI ANNI ’90


RIVISTE ANNI 90

di GIANNI SORU

Le riviste contenitore sono quelle riviste che trattano diversi argomenti come la posta, interviste, articoli vari e pubblicano anche diversi fumetti. Alcune di queste riviste prendono spunto per il nome da un personaggio che ha avuto successo. Negli anni ’90 molte riviste chiuderanno e diverse ne apriranno, ma quasi nessuna rimarrà nella storia delle riviste di settore, e le vendite saranno molto basse, nulla a che vedere con quelle avute negli anni precedenti. Vediamo quali sono state le riviste più lette, famose ed amate degli anni ’90.

JAPAN MAGAZINE: mensile e poi quindicinale, nata nel 1991 da un’idea di Gianni Eusebio, nel formato A4, chiude nel 2005 nel formato A5. Sarà la rivista più famosa ed amata degli anni ’90. Pubblicherà vari fumetti di cartoni animati anche inediti. Questa rivista ha regalato tanti bellissimi poster, e poi adesivi, vhs e carte da gioco.

BUNNY BAND: mensile formato A4, nasce nel 1991 e termina nel 1998, formato A4, nasce legato al cartone animato de “I favolosi Tiny” ed oltre a pubblicare il loro fumetto, pubblica pure quelli di “Bugs bunny”, “Gatto Silvestro”, “Duffy Duck”, “Willy il coyote” e degli “Animaniacs” (tutti disegnati a mano). Quasi sempre in regalo un poster dedicato ai Tiny Toons.

TIRAMOLLA: mensile nato in bianco e nero negli anni ’60, riprenderà a colori nel 1990 sempre in formato A5, cesserà nel 1992, seguendo i programmi di Junior TV, pubblicherà diversi fumetti inediti come ‘Tiramolla’ (protagonista a cui è dedicato il giornalino), ‘Pugacioff’, ‘Re di Picche’ e ‘L’ispettore Bobop’. Questa rivista dedicherà diversi articoli sui cartoni animati.

PAPEROTTI: formato A5, mensile, nasce e termina nel 1994, otterrà un discreto successo. Pubblicherà i fumetti dei cartoni animati di “Braccio di ferro”, “La pantera rosa” e “Betty Boop” (tutti disegnati a mano) e di “Leo’Pard”.

IL CORRIERINO DI BARBARA: rivista mensile in formato A4, con buon successo, nata nel 1994, cesserà nel 2001. Pubblicherà diversi fumetti dedicati ai cartoni animati (tutti disegnati a mano) come “Olivia” (di Braccio di Ferro), “La pantera rosa”, “I Puffi”, “Calimero”, “Sailor Moon” (con scene originali della TV), “Garfield” e “La banda di Monica”. Ha dedicato alcuni servizi ai cartoni animati.

KAPPA: rivista mensile in bianco e nero in formato A5, nasce nel 1992, cesserà nel 2002, ha riscosso un buon successo. Ha pubblicato i fumetti di cartoni animati inediti come ‘Oh mia dea’, ‘Calm Breaker’, ‘Compiler returns’, ‘Mille demoni’, ‘Office Rei’, ‘Exaxxion’, ‘Genzo’, ‘Narutaru’, ‘Aiten Myoo’…

MANGA: rivista mensile in bianco e nero in formato A5, ha riscosso un buon successo, nasce nel 1992 e termina nel 2002. Ha pubblicato i fumetti dei cartoni animati di: “L’invincibile ninja Kamui”, “Lamù”, “Ranma ½”, “Patlabor” (tutti disegnai a mano). Ha dedicato un centinaio di servizi sui cartoni animati.

AMICI: formato A5 in bianco e nero, nasce nel 1997 e termina nel 1998. Ha pubblicato i fumetti dei cartoni animati (tutti disegnai a mano) di “Mademoiselle Anne”, “L’incantevole Creamy”, “Sailor Moon”, “E’ un po’ magia per Terry e Maggie”, “Lisa e Seya un solo cuore per lo stesso segreto”.

COMIX: nata nel 1990 e terminata nel 1995, in bianco e nero formato A3. Ha pubblicato i fumetti dei cartoni animati di “Cattivik”, “Garfield”, “Grimmy”, “Mafalda”, “Mordillo” (tutti disegnati a mano) ed ha pubblicato anche tanti fumetti inediti come ‘Taxi girl’, ‘Ava’, ‘Alice a quel paese’, ‘Palmiro’, ‘Cowboy Henk’, ‘Bizzarro’, ‘Jazzamentos’,  ‘Il santo coccodrillo’, ‘Il gatto’, ‘Le crociate’…

Ricordiamo anche altre riviste che non hanno avuto molta fortuna, ma che erano comunque molto carine, tutte nate da fanatici del settore, trattavano esclusivamente serie giapponesi, tutte mensili, in formato A5, alcune a colori, altre in bianco e nero, duravano 1, 2, o 3 anni.

YAMATO (1990-1994), CARTOON VIDEO AND COMICS (1992), ANIMANIA (1997-2000), MANGA CLASSIC (1997-2000), STRIKE (1997-2000), UKIYO (1997-2000), JAPAN TIME (1998-2000), LAMUNE (1998-2002), LODOSS MAGAZINE (1998-2001), NIPPON MAGAZINE (1998-2000), TAKO-SAN (1999-2000), MY ANIME (1999-2002).

GIANNI SORU

FENOMENI / RIVIVERE LE IMMAGINI DEI CARTOONS PIU’ FAMOSI


i cartoonquaderni

di GIANNI SORU

 

 

Sono arrivati i CartoonQuaderni. Ma che cosa sono? Beh, già il nome fa intendere che si tratta di quaderni di cartoni animati. Infatti sono usciti 10 quaderni dedicati agli anni ’80, agli anni del boom dei cartoni animati, con oltre 300 foto di personaggi diversi.

Vediamo come sono strutturati. In ogni copertina ci sta disegnato un personaggio inedito, ovvero, nuovo, non si tratta di un cartone animato della TV. All’interno, sulle pagine del quaderno (che sono a quadretti), ci sono i personaggi più belli, simpatici, amati famosi e non del mondo dei cartoni animati.

 

Nel CartoonQuaderno del 1980 sulle sue pagine troverai i personaggi di: Anna dai capelli rossi,  Candy Candy, Charlotte, Daitarn 3, Gackeen, Getta robot, Grand Prix, Gundam, Huck e Jim, Ippotommaso, Judo boy, L’ape Maia, La banda dei ranocchi,  Le nuove avventure di Pinocchio, Luni, Mazinga Z, Monkey, Peline story, Space robot, Starblazers, Tekkaman, Zaffiro…

 

Nel CartoonQuaderno del 1981 sulle sue pagine troverai i personaggi di: Baldios, Banner, Bia, Capitan Cavie, Capitan Futuro, Conan, Daltanious, Dustardly e Muttley, Fantaman, Gatchaman, God Sigma, Gordian, Johsie and the Pussicats, Kyashan, King Arthur, Lulù l’angelo tra i fiori, Mimì Ayuara, Mysha, Pepero, Pinocchio, Polymar, Sally la maga, Sasuke, Shazzan, Starzinger, Supercargattiger, Tom story, Trider G 7, Zambot 3…

 

Nel CartoonQuaderno del 1982 sulle sue pagine troverai i personaggi di: Angie girl, Astroboy, Babil junior, Belfy e Lillibit, Belle e Sebastien, Calendar men, Chobin, Cuore, Cyborg, Doraemon, Flo la piccola Robinson, Galaxy Express, I Puffi, I Superglobetrotters, Jenny la tennista, L’Uomo Tigre, La macchina del tempo, Lady Oscar, Lalabel, Laura, Marco, Mimì Miceri, Monciccì, Piccole donne, Rocky Joe, Sam, Sampei, Superauto mach 5…

 

Nel CartoonQuaderno del 1983 sulle sue pagine troverai i personaggi di: Bat-man, Carletto il principe dei mostri, Chappy, D’Artacan, Dottor Slump e Arale, Forza Sugar, Fiorellino, Hallo Spank, Il magico mondo di Gigi, Lamù, Lucy May, Le favole di Christian Handersen, Moby Dick 5, Pat, Pimpa, Ruy il piccolo Cid, Sandybell, Ulysse 31, Vultus 5, Yattaman…

 

Nel CartoonQuaderno del 1984 sulle sue pagine troverai i personaggi di: Coccinella, Godam, Il Tulipano nero, La sui monti con Annette, Lo specchio magico, Mademoiselle Anne, Masters, Nanà supergirl, Pollon, Sherlock Holmes, Zorro…

 

Nel CartoonQuaderno del 1985 sulle sue pagine troverai i personaggi di: Creamy, Devil man, Evelyn, Gigi la trottola, Gli orsetti del cuore, Gli Snorky, I predatori del tempo, Iridella, Isidoro, Kiss me Licia, L’ispettore Gadget, Occhi di gatto, Ransie, Transformers…

 

Nel CartoonQuaderno del 1986 sulle sue pagine troverai i personaggi di: David gnomo, Holly e Benji, I Gummi, Ken il guerriero,  Lovely Sara, Magica Emi, Mask, Memole, Mila e Shiro, Muppet Babies, Popples, Robotech, Voltron…

 

Nel CartoonQuaderno del 1987 sulle sue pagine troverai i personaggi di: Bravestarr, Cercafamiglia, Denny, Ghostbusters, Jem, Juny peperina, Lotti, Maple Town, Miniponi, Pollyanna, Sandy, Sibert…

 

Nel CartoonQuaderno del 1988 sulle sue pagine troverai i personaggi di: Calimero, Hilary, Lady Lovely, My pet monster, Prendi il mondo e vai, Rudy, Silvaniam family, The real Ghostbusters, Una per tutte, Yace…

 

Nel CartoonQuaderno del 1989 sulle sue pagine troverai i personaggi di: A tutto gas, Dacula,

Denver, Dragon ball, Fantazoo, D’Artagnan, Johnny, Milly, Motori in pista, Siamo fatti così, Tartarughe ninja…

 

 

GIANNI SORU

 

FENOMENI / DAI “CARTOONS” ALLE SIGLE TV: GIANNI SORU RISPONDE ALLE VOSTRE DOMANDE


In questi anni sono giunte diverse email indirizzate a Gianni Soru, autore di centinaia di articoli apparsi su Internet ed anche su questo Blog, su argomenti molto cari a tutte le generazioni. Ne approfittiamo ora per rispondere alle vostre domande.

PRIMA PARTE

<Mi piacerebbe poter conoscere di persona Gianni Soru per poterlo ringraziare. Di cosa? Beh, sei stato il primo ad aver ‘riportato’ alla luce, e fatto ‘conoscere’ chi si celava dietro a grandi sigle come i mitici Albertelli e Tempera, la favolosa Paola Orlandi, lo straordinario Douglas Meakin (dei Superobots e Rocking Horse), poi i bravissimi fratelli Balestra e gli intramontabili Cavalieri del Re e tanti altri. Hai aperto un mondo a siti internet, programmi TV e altri. Sei un pioniere. Un abbraccio forte da Simona>.

<Messaggio per il mitico Gianni Soru, mi chiamo Marco, da anni seguo e leggo i tuoi numerosi articoli che appaiono ovunque. Aspetto di poterti conoscere di persona. Marco>.

<Una domanda, ma Gianni Soru è lo stesso che scriveva per Japan magazine e Manga club? Per me sei un fenomeno, perché hai aperto e scoperto strade nuove sul mondo dei cartoni animati e sigle, e poi tanti altri hanno seguito le tue orme. Complimenti vivissimi da Susanna ‘75>.

<Ricordo bene, erano i primi anni ’90 e sui giornali iniziarono a sbocciare articoli sui cantanti delle sigle, ricordo JM (mitica rivista!), Di tutti i colori, Il giornale di noi ragazzi, Manga Club (grandiosa!) … e poi su Internet. Erano tutti firmati da te: Gianni Soru. Sei stato il primo a svelare questi reconditi ed ad illuminarci su tante cose. Sei un mito! Davide>.

<Mi piacciono molto le interviste che facevi sugli interpreti sigle (adoro quelle fatte ai I Cavalieri del Re). Grazie a te adesso li possiamo ascoltare e vedere anche ai concerti. Barbara>.

<Davvero molto belli e interessanti gli articoli dedicati a chi cantava le sigle, alle case discografiche ed ai giocattoli. Bisogna ammetterlo Gianni: arrivi prima di tutti. Arrivi dove nessuno ci ha mai pensato. Senza fare commenti personali o obiettivi. Davvero molto bravo e professionale. Elena>.

<Gianni! Gianni! Gianni! Non finisci mai di sorprendermi, non ci conosciamo, ma tu ormai sei diventato un PERSONAGGIO per tutti noi fanatici di cartoni animati. Ivan M.>.

<Molto belli gli articoli sugli interpreti delle sigle. Sempre diversi e dici sempre cose nuove. Mi sono piaciuti molto anche i tuoi articoli sul merchandising. Un salutone da Luca ‘80>.

<Partiamo dalle Origini. Tutto è cominciato con il Fantastico Gianni Soru. E a te che devo dire grazie, se adesso non dobbiamo sorbirci più Cristina D’Avena, ora possiamo ascoltare tutti i nostri mitici idoli delle sigle anni ’70 e ’80 come I Cavalieri del Re, Douglas Meakin, Tempera e Albertelli, Le mele verdi, e altri ancora che si esibiscono in concerti in giro per l’Italia. Tutto è partito da te, che ci hai illuminato con i tuoi articoli su queste fantastiche persone che si ‘nascondevano’ dietro a sigle storiche, bellissime, indimenticabili e intramontabili. Grazie! Grazie! E ancora grazie! Mario>.

RISPOSTA

“E’ vero, Gianni Soru è stato il primo in Italia ad aver pubblicato, ‘svelando’ molti segreti e dando bellissime notizie sugli interpreti delle sigle. I suoi articoli sono stati pubblicati all’inizio degli anni ’90 (fino ad oggi) su numerose riviste (Japan Magazine, La Gazzetta della Martesana, Cudowny, Di Tutti i Colori, Il giornale di Noi Ragazzi, Manga Club, Souvenir, Solo TV, Al Bazar, Okay, Scelta TV, Woow….). Gianni ha anche aiutato molti nel realizzare nuove interviste. Ancora oggi Gianni scrive per molti, e da quasi 10 anni fa… TV (ospite in tanti programmi tv, ha fatto anche tanti sketch e diverse pubblicità come Sky, Trenitalia, Costa Crocere, Vodafone, Infostrada, Valleverde, maglie Ragno etc…), produce riviste e si occupa di merchand sui cartoni animati”.

SECONDA PARTE

“Ho una domanda da fare, Gianni Soru è lo stesso ragazzo che si è visto varie volte in TV?. Grazie. Thomas>.

<Il ragazzo che firma gli articoli e che si vede spesso in Tv, sono la stessa persona?. Ely>.

<Ricordo di aver visto Gianni Soru in alcuni programmi dove mostrava la sua collezione, volevo sapere perché non fa una grande esposizione anche per il pubblico. Per noi appassionati sarebbe una bella cosa. Ciao Fabbry>.

<Mi chiamo Patrizia, ho 35 anni e mi piacciono molto i cartoni animati. Ho anche i segnalibri e gli adesivi di Gianni Soru, e volevo fargli una proposta (non è indecente, non preoccupatevi), sai fare delle cose (e anche tante), molto bene, ti ho visto pure in tv diverse volte, perché non fai una bella mostra di tutto il materiale che hai (e se ho visto bene, ne hai davvero tanto!!!). Sai quanta gente verrebbe a vederla? Io ci sarei. Pensaci. Ciao da Patrizia>.

<Gianni, ha mai pensato di scrivere un libro? La sua conoscenza sul mondo dei cartoni animati è vastissima, potrebbe dire cose che nessuno ha ancora pubblicato. Claudia>.

<Volevo chiedere al caro Gianni Soru, qual è la sua serie tv preferita. Ogni volta che gli viene chiesto in tv non nomina mai un titolo. G. Marco>

RISPOSTA

“Chi firma gli articoli e chi avete visto in TV è sempre Gianni Soru, lo stesso che avete visto in numerosi programmi TV come ospite a Close up, Gente sull’orlo di una crisi di nervi, I Fatti Vostri, Incredibile, Pomeriggio 5, La Vita in diretta, G Day…; ed anche in diversi sketch tv The Club, Quelli che il Calcio, Bivio, L’Italia sul 2, Festa in Piazza, Lista d’attesa, Italia allo specchio, Vieni via con me… e altri ancora. Son sempre opera sua i numerosissimi articoli che vedete anche su Internet. A Gianni è stato già chiesto più volte di fare una mostra, un’esposizione della sua collezione, e di scrivere libri, ma per ora continua a rifiutare queste offerte. Gianni ha seguito più di 700 serie di cartoni animati, ma gli piacciono tutti nello stesso modo. Non ha una preferenza”.

FENOMENI / BAMBOLE, PUPAZZI E MODELLINI: GLI ANNI 2000


 

 PUPAZZI BAMBOLE MODELLINI 2000

 

DI GIANNI SORU 

Negli anni 2000 tornano di moda i personaggi dei cartoni animati, vendutissimi e di grande successo. Vediamo quali sono stati i personaggi più amati e voluti dal pubblico… e non solo dei più piccoli.

 

 

2000: a ruba i “Pokemon” e i “Digimon” molto amati sono stati quelli di “Diabolik”, “South Park”, “Le Superchicche”, “I Griffin”, “Futurama”, “Sabrina” e “Trigun”.

 

2001: molto venduti sono stati “All’arrembaggio”, “Monster Rancher” ed “Inuyasha”.

 

2002: vendutissimo è stato “Hamtaro”, molto amata è stata “Magica Doremì”.

 

2003: vendutissimi sono stati “I baby Looney Tunes”, molto amati invece sono stati “Spongebob”, “Yu Gi Oh”, “Cuccioli”, “Che magnifiche spie” e “Kim Possibile”.

 

2004: a ruba le “Winx club”, vendutissimi sono stati invece “Let’s and go”, “Nadja Applefields”, “Mew Mew” e “Yui ragazza virtuale”.

 

2005: vendutissimi sono stati “Mirmo” e “Tartarughe ninja” molto amati invece sono stati “Witch”, “Dora l’esploratrice”, “Pretty cure” e “Shaman king”.

 

2006: vendutissimo è stato “Ben 10”, molto amati sono invece stati “Fragolina Dolcecuore”, “Little Einstein”, “Naruto” e “Monster allergy”.

 

2007: molto venduti sono state le “Mermaid Melody” e “Mushiking”.

 

2008: a ruba sono andati i “Gormiti”, amatissima è stata “Peppa Pig”.

 

2009: molto venduti sono stati “Geronimo Stilton”, “Blue dragon” e “Angel’s friends”.

 

 

 

GIANNI SORU

 

FENOMENI/ BAMBOLE, PUPAZZI,GADGETS E MODELLINI: GLI ANNI ‘90


PUPAZZI BAMBOLE MODELLINI ANNI 90

Di GIANNI SORU

Negli anni ’90 calano gli eroi dei cartoni animati, di conseguenza ci saranno meno soggetti da acquistare seguito da un grande calo di vendite. Alcuni di essi sono però diventati pezzi ricercati.  Vediamo quali sono stati i personaggi più amati e voluti dal pubblico… e non solo dei più piccoli.

1990: a ruba “I Cavalieri dello zodiaco”, molto amati sono stati “Babar”, “I 5 samurai”, “Robocop” e “Teddy Ruxpin”.

1991: a ruba “I Simpson”, molto amati sono stati “I favolosi Tiny”, “Tale Spin” e “Il mistero della pietra azzurra”.

1992: a ruba “Winny the Pooh”, molto venduti sono stati “Bentornato topo Gigio” e “James Bond junior”.

1993: vendutissimo “Batman”, molto amati “La sirenetta”, “Tazmania” e i “Rugrats”.

1994: molto venduti “Aladino”, “X-Man” e “Conan”.

1995: amatissima è stata “Sailor Moon”, vendutissimi sono stati invece i “Biker mice da Marte” ed i “Gargoyles”.

1996: molto venduti sono stati “Action man”, “Animaniacs”, “The Mask”, “Ranma ½” e “Blue Blink”.

 

1997: amatissima è stata “La principessa Sissi”, amati invece sono stati “Tre gemelle e una strega”, “Dexter’s”, “Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo per Rina” e “Street Sharks”.

 

1998: molto venduti sono stati “Superman”, “Sandokan”, “Johnny Bravo”, “Mucca e Pollo”, “Estreme Dinosaurus” e “Pippi calzelunghe”.

 

1999: molto venduti sono stati “Tommy e Oscar” e “Pesca la tua carta Sakura”.

 

 

 

GIANNI SORU