“NONNI, CHE STORIE!”: GRANDE FESTA ALLA “CASA ANZIANI” DEL GLENO (BERGAMO). PRESENTI OLTRE 200 ALUNNI CON DELEGAZIONI SCOLASTICHE DA VARIE PARTI D’ITALIA


Si è svolta questa mattina presso l’auditorium della Casa di Ricovero Santa Maria Ausiliatrice Onlus di via Gleno a Bergamo la cerimonia di premiazione del concorso “Nonni, che storie!”, rivolto alla scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Bergamo e della Lombardia.

A fare gli onori di casa il direttore generale Fabrizio Lazzarini, che ha premiato le scuole vincitrici dell’edizione 2011/2012. Oltre 200 gli studenti presenti, provenienti da istituti scolastici delle province di Bergamo, Milano, Como, Lecco e Pavia.

Tra coloro che hanno assistito alle premiazioni erano presenti anche alcuni ospiti della casa di ricovero, che hanno passato alcune ore in allegria tra i bambini festanti. Proprio a loro è stata dedicata una canzone, creata ad hoc per la cerimonia, molto apprezzata ed applaudita da tutti i presenti, da parte degli alunni della scuola primaria “Giovanni Paolo II” di Sorico (Como). Una esibizione canora “rap” è stata invece eseguita dagli alunni della Primaria di Carenno (Lecco). E poi tanti racconti su come sono nati i lavori presentati a “Nonni, che storie!”

Lanciata nel corso dell’anno scolastico 2010/11 dalla Fondazione Casa di Ricovero S. Maria Ausiliatrice Onlus per celebrare il Bicentenario della sua nascita, l’iniziativa è stata riproposta anche per l’anno scolastico successivo, riscontrando vivo interesse tra i partecipanti. E come per la precedente edizione, l’obiettivo auspicato dagli organizzatori è stato raggiunto anche quest’anno: portare il mondo della scuola a contatto ed in dialogo con gli anziani, invitando i più giovani ad intrecciare relazioni con le generazioni che li hanno preceduti.

Sul piano didattico gli alunni delle scuole partecipanti sono stati chiamati a partecipare ad una gara di abilità con l’obiettivo di stringere legami e condividere esperienze di vita con i propri nonni o con le persone anziane. In questo modo gli studenti hanno preso coscienza dell’importanza, del valore e del ruolo ricoperti dagli anziani nella società odierna.

La risposta delle scuole lombarde, ed in particolare quelle di Bergamo e provincia, non s’è fatta attendere: sono stati infatti oltre 300 gli elaborati ricevuti, tra cui: racconti, album fotografici, opuscoli, dvd, interviste, giochi, calendari, ricettari di piatti tipici locali, ricerche, disegni, cartelloni, canzoni, filastrocche e reportage che hanno narrato le storie e le avventure dei nonni. Dai vari elaborati sono così emersi usi e costumi della società di un tempo, piccoli e grandi fatti di vita quotidiana, simpatici aneddoti e tradizioni di una volta ormai scomparse ai giorni nostri.

Il direttore generale della Fondazione Casa di Ricovero S. Maria Ausiliatrice Onlus Fabrizio Lazzarini, rivolgendosi ai bambini, ha dichiarato: «La nostra è una grande casa in cui vivono circa 500 persone, alcune delle quali sono oggi qui presenti, mentre altre sono nelle loro stanze a riposare. Ma tutte loro sono felici perché percepiscono la vostra presenza, sentono la vostra voce e il vostro calore. Grazie a questa iniziativa, che vi ha visti partecipare con entusiasmo, mia auguro che abbiate portato gioia ai vostri nonni e alle persone anziane e che anche loro siano stati capaci di trasmettervi valori e insegnamenti importanti per il vostro futuro».

Nonostante il concorso fosse rivolto alle scuole di Bergamo e della Lombardia, sono giunti anche lavori da fuori regione e, in particolare, dalle provincie di Asti, Verona, Perugia, Latina e Cagliari, a dimostrazione dell’interesse suscitato dal tema.

Con la sua iniziativa la Fondazione casa di ricovero S. Maria Ausiliatrice Onlus si colloca idealmente in quell’azione di sensibilizzazione che può offrire ai giovani, ed alle loro famiglie, spunti di riflessione per valorizzare le memorie degli anziani. Le stesse memorie che possono essere tramutate in preziosi consigli e insegnamenti, da tramandare alle generazioni future e conservare come lezioni di vita quotidiane.

Annunci

NONNI, CHE STORIE 2012: IL 14 NOVEMBRE LA PREMIAZIONE A BERGAMO CON LE SCUOLE PROTAGONISTE DELL’INIZIATIVA


 

Mercoledi 14 novembre è in programma alla Casa per anziani di via Gleno a Bergamo la premiazione delle scuole protagoniste dell’iniziativa lanciata dalla Fondazione della Casa di Ricovero Santa Maria Ausiliatrice, nota come la Casa di Ricovero “Gleno” di Bergamo. Invitiamo le scuole a confermare la propria presenza. 

L’incontro avrà inizio alle ore 10,30, presso l’Auditorium della Casa di Ricovero “Gleno”, in via Gleno 51 a Bergamo, facilmente raggiungibile con i mezzi privati e con l’autobus urbano della Linea 7. Tutte le scuole premiate sono vivamente invitate a partecipare, anche perchè il Premio sarà materialmente consegnato in tale occasione. A tale riguardo, la presenza alla manifestazione va confermata entro il 10 novembre p.v. alla redazione di OKAY! ai numeri: Tel. 035/314.720, Fax 035/2281243,333/4596503, indicando il numero dei partecipanti.

 

 

 

ECCO LE SCUOLE PREMIATE

 

PRIMI PREMI

CLASSI TERZE

SCUOLA PRIMARIA

CORNA IMAGNA – BG

 

 

CLASSI TERZE

SCUOLA PRIMARIA RODARI

SERIATE – BG

 

ISTITUTO COMPRENSIVO

RANICA – BG

 

SCUOLA SECONDARIA 1°

DONATO BRAMANTE”

VIGEVANO – PV

 

 

 

SECONDI PREMI

 

SCUOLA PRIMARIA DA VINCI

GHISALBA – BG

 

SCUOLA PRIMARI MAGREGLIO

MILANO

 

SCUOLA PRIMARIA “C.ROSA”

CARENNO – LC

 

SCUOLA PRIMARIA “MORO”

CAMPELLO SUL CLITUNNO – PG

 

 

 

TERZI PREMI

 

SCUOLA SECONDARIA 1° “BROFFERIO”

ASTI

 

 

SCUOLA PRIMARIA “SABA”

ELMAS – CA

 

 

SCUOLA PRIMARIA “GIOVANNI PAOLO II”

ICS GERA LARIO

SORICO – CO

 

 

SCUOLA SECONDARIA 1° “TREBESCHI-CATULLO”

DESENZANO SUL GARDA – VR