VETRINA-SHOW DA PITROSE/BEAUTY CONCEPT STORE: IN MOSTRA LE TRE ARTISTICHE SCIARPE DI SETA DI “LACER/AZIONI”


Di Nicola Rossi

I titolari di Pitrose / Beauty Concept Store hanno avuto una bella idea. Hanno creato una vetrina-installazione che in un suggestivo colpo d’occhio la serie di tre sciarpe di seta, in edizione limitata, realizzate da Roberto Alborghetti per il progetto “Lacer/azioni”. Pitrose ha infatti dedicato alle tre sciarpe un bellissimo spazio, che può essere visto dal pubblico che transita ad Urgnano (Bergamo) nel centro storico. Flussi di seta si mescolano così i colori autunnali in un singolare scenario che abbina paesaggio e ricerca artistica ed ambientale.

Pietro e Rosy di Pitrose sono felici di accogliere clienti e  visitatori con il dono di un fascicolo – Lacer/ azioni – Immagini della (pubbli)Città Strappata – e di dare informazioni sugli artistici pezzi di seta esposti in vetrina. Nei primi giorni della singolarissima esposizione, la gente si è mostrata interessata ed incuriosita. Come forse molti sanno, queste sciarpe di seta sono davvero uniche e speciali. Hanno un design inconfondibile: riproduce dettagli di immagini di manifesti pubblicitari strappati e “segni” che Roberto Alborghetti ha catturato in giro per il mondo per il progetto “Lacer/azioni”. Così, dopo avere trasformato “le immagini della carta-spazzatura” in oggetti d’arte (le scene astratte sono state trasferite su tela, tessuti, litografie, alluminio…) sono state prodotte tre sciarpe di seta con l’aiuto e la collaborazione del noto designer tessile Bruno Boggia, che lavora per i più famosi stilisti di moda internazionali.

Su queste sciarpe, molto apprezzate a livello internazionale, la blogger americana Marina Chetner ha scritto che sono “la prossima grande tendenza della moda”. Un’altra artista e blogger americana, Meredith Deerheart, ha pubblicato un lungo articolo sulle tre sciarpe, decantandone i colori traslucidi, “pezzi originali di moda, un regalo perfetto”. Un’altra blogger di moda, Debra Kolkka, australiana ha definito l’arte di Roberto Alborghetti “sorprendente e unica”.  

 OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sciarpa di seta. # 1: “Stati d’animo condivisi”

 OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sciarpa di seta # 2: “Nine Eleven, New York 2001”

 ??????????????????????

Sciarpa di seta # 3: “Vento di maggio, scompigliami i capelli”

***

Sciarpe in pura seta / Limited Edition/ Crepe de Chine 

Creato da Roberto Alborghetti per il Progetto “Lacer/azioni” in collaborazione con Bruno Boggia (Como, Italia)

PIERO MARCHESINI, SCULTORE DEL LEGNO: QUANDO LA CREATIVITA’ FA MAGIE… IMMAGINI DI UNA MOSTRA A LENNO (CO)


Nelle scorse settimane ho avuto il piacere di visitare una mostra allestita presso il Battistero medioevale di Lenno, sul Lago di Como. Esponeva un distinto signore, Piero Marchesini, che scolpisce il legno realizzando opere davvero incantevoli. Vive a Lipomo (Como) e la scultura è la sua passione. Ha già avuto la possibilità di mostrare le sue creazioni in giro per il mondo e la gente ne è rimasta molto colpita.

Marchesini predilige soggetti che richiamano la mitologia, la natura, personaggi di fiabe e leggende e scene bibliche. Lavora il legno – dalla noce nazionale al tiglio, passando per frassino, carpino, bosso, acero, olivo e così via – con grande maestrìa ed abilità e riesce a trarre opere di singolare suggestione e fascino. Più che le parole, contano le immagini, relative appunto alla mostra di Lenno.

La sua prossima esposizione si terrà sempre sul Lago di Como, a Menaggio, dal 30 luglio al 5 agosto prossimo, presso la Galleria d’arte della Pro Loco, sulla piazza cenrale che dà sul lago. Un’altra opportunità per vedere le sue particolari e curatissime sculture in legno.

Foto: Roberto Alborghetti    

AMICA ACQUA 2013 / LA GRANDE FESTA: OLTRE 300 ALUNNI SFILANO SUL PODIO PER RITIRARE BELLISSIMI PREMI


Grande festa, nella mattinata del 16 maggio, presso la Casa del Giovane di via Gavazzeni a Bergamo per la cerimonia di premiazione della 5a edizione di  “Amica Acqua – Storie ed immagini sull’acqua”. Presenti alla cerimonia dell’iniziativa, promossa dal Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca, il presidente del Consorzio Franco Gatti, il vicepresidente Mario Scaini, il direttore generale Mario Reduzzi ed oltre 300 alunni in rappresentanza delle  20 scuole premiate (tra le oltre 50 partecipanti tra scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, per un totale di 700 elaborati ricevuti) provenienti dalla Bergamasca e dalle province di Milano,  Como, Lecco e Brescia.

Il presidente del Consorzio di Bonifica della Media Pianura   Bergamasca dott. Franco Gatti ha dichiarato: “E’ la prima volta che partecipo in qualità di presidente del Consorzio alle premiazioni dell’iniziativa Amica Acqua. Devo dire grazie innanzitutto a tutti i presenti, in particolari ai bambini che hanno fatto dei bellissimi lavori sul tema dell’acqua e agli insegnanti che li hanno supportati, accompagnandoli in questo progetto didattico. Spero che le riflessioni scaturite rendano i giovani partecipanti maggiormente sensibili sul tema dell’acqua. Mi auguro infine che i bambini, così come i loro genitori ed insegnanti, capiscano l’importanza dell’azione svolta dal Consorzio in materia di tutela e salvaguardia delle risorse idriche e gestione della fitta rete di canali irrigui sul proprio territorio di competenza, che comprende oltre 100 paesi tra Bergamo, Brescia, Cremona e Lecco”.

Amica Acqua”, promossa in collaborazione con Okay!, si inserisce nel contesto di quanto il Consorzio  compie per la promozione, la valorizzazione delle risorse acquifere 

e la salvaguardia del territorio da esondazioni. In questa quinta  edizione, così come nelle precedenti, Amica Acqua ha avvicinato il mondo della scuola alle realtà e agli aspetti legati al tema dell’acqua, sensibilizzando le nuove generazioni sulla necessità di 

tutelare e salvaguardare l’acqua, bene prezioso da conoscere ed  utilizzare in modo responsabile e corretto.

Le scuole hanno ricevuto un attestato e del materiale didattico come riconoscimento per gli elaborati prodotti sul tema, che rimarrà a disposizione dei rispettivi istituti per le attività interne.  Più di 700 gli elaborati prodotti dai giovani studenti, che tramite tra disegni, cartelloni, ricerche,  collage, video, plastici e fotografie hanno indagato, verificato ed approfondito il ruolo, l’importanza e la presenza dell’acqua nel  proprio paese, nel proprio quartiere e nel proprio territorio.

Una parte di questo materiale sarà visibile durante la mostra che avrà luogo il 21,22 e 23 giugno al Quadriportico del Sentierone, a Bergamo (la manifestazione era inizialmente prevista per il 18-19 maggio e rinviata per il maltempo).