AMIGO PLANT, QUANDO I COLORI DELLA NATURA FANNO SPETTACOLO


Viaggio in Olanda per conoscere la realtà dei produttori di piante per gli ambienti domestici – 4a puntata

Quarta ed ultima tappa del nostro viaggio alla scoperta delle realtà imprenditoriali che in Olanda producono piante da appartamento. Dal South Holland (Olanda Meridionale), Charles  Landsdorp dell’Ufficio Olandese dei Fiori – che ha organizzato questo interessante tour – mi porta a Heerhugowaard, nel North Holland (Olanda Settentrionale), vicino alla città di Alkmaar. In questa località dal nome un po’ difficile da pronunciare (per noi che non abbiamo dimestichezza con la lingua olandese) facciamo tappa ad Amigo Plant, un’azienda specializzata nella coltivazione e produzione di piante grasse (o succulente). Alla reception ci accoglie l’ingegner Koen Beemsterboer, uno dei manager dell’azienda, il quale ci accompagna in visita ai vari settori di un polo produttivo che si estende su circa 90 mila metri quadri, dove serre e reparti di confezionamento – sei le sedi operative, con circa 60 addetti – si alternano in un’atmosfera colorata, che invita all’allegria.

L’ing. Koen ci racconta che Amigo Plant è stata fondata nel 2005 dal signor Gerard Van Langen e dalla moglie, Miranda, sulle basi di un’esperienza che in precedenza aveva visto la famiglia Van Langen lavorare nel settore ortofrutticolo, con una particolare attenzione per la coltivazione dei pomodori. Poi, come è successo a tanti orticultori olandesi, ecco la conversione al settore dei fiori e delle piante da interno, vero e proprio motore dell’economia della Nazione. Ed anche per Amigo Plant il successo è puntualmente arrivato, costruito attorno ad una specie – le piante grasse, appunto –  che Van Langen ha saputo coltivare e veicolare sul mercato con innovazione ed ottime idee. L’azienda produce una sessantina di varietà, tra le quali le “best sellers” sono la Echeverria, la Peperomia, la Crassula, l’Aloe, la Miranda (dedicata alla consorte di Van Langen).     

Nelle grandi serre di Amigo Plant, l’occhio è subito attratto  da quella che è una delle principali idee vincenti. Ossia, le piante grasse dipinte. L’ing. Beemsterboer – come una sorta di omaggio all’Italia – ci mostra una bellissima Echeverria…tricolore. Sì, perchè Amigo Plant, tratta le piante grasse con una speciale tinta, assolutamente non dannosa, trasformandole in una spettacolare caleidoscopio di colori. Ci dice Koen: “In Italia queste nostre piante colorate vanno davvero forte, coprendo l’80 per cento delle richieste del mercato. Sono pure molto esportate nell’Europa dell’est. Ogni anno ne vengono prodotte circa un milione, con le più diverse caratteristiche. La loro misura varia dai 6 ai 50 centimetri. E le decorazioni possono variare, in sintonia con le feste, il calendario e gli eventi. Per Pasqua, ad esempio, le produciamo con la tinta gialla, preparando confezioni particolarmente accattivanti. E pure per San Valentino o la Festa della Mamma possiamo creare soluzioni che appagano gli occhi ed il cuore.  Va detto che possiamo confezionare piante secondo le varie richieste che ci pervengono dalla clientela, alla quale noi prestiamo grande attenzione, anche durante fiere e mostre che per noi sono dei punti di contatto con le domande e le esigenze del mercato. Da noi arrivano anche le scuole, anche dall’estero, come recentemente è accaduto con un gruppo di studenti della Polonia ”.

Ad Amigo Plant, nulla è lasciato al caso. L’impegno e la passione sono sempre al massimo livello, a partire dagli stessi titolari dell’azienda: durante la nostra visita, abbiamo incrociato spesse volte Gerard e la signora Miranda  impegnati a lavorare sulla terra e sui vasi, come gli altri dipendenti. Un’immagine significativa di un modo di lavorare “sul campo” che è un esempio di sana imprenditorialità, soprattutto di questi tempi, in cui le ombre della crisi possono essere affrontate e superate con l’intelligenza, le idee e le intuizioni. E sotto i loro sguardi, le piante coloratissime crescono e prosperano, sempre richiestissime dal mercato.  E poi, come si sa, le succulente non necessitano cure particolari. Come ci ricorda Koen, non hanno bisogno di grandi cure: un po’ d’acqua (un paio di volte alla settimana) e spazi soleggiati.

Qualità, prezzo competitivo e rispetto dell’ambiente e della sostenibilità. Sono queste le prerogative di Amigo Plant, l’azienda olandese del sombrero (è il marchio-logo) che, con le piante succulente, ne combina davvero di tutti i colori.                             

Roberto Alborghetti

Nelle foto: le bellissime piante grasse di Amigo Plant, che ha sede a Heerhugowaard, Olanda Settentrionale; l’ing. Koen Beemsterboer, manager, con Charles Lansdorp (Ufficio Olandese dei Fiori); i coniugi  Van Langen.