PIU’ DI 600 STUDENTI AGLI INCONTRI IN ABRUZZO SU “COME STARE (BENE) NELLA RETE”


 

“E’ vero che c’è il rischio di epilessia fotosensibile se si sta ore ed ore incollati allo schermo e ai videogiochi della playstation? I telefonini sono sicuri per la salute? A quale età si può avere il profilo sui social? Non si può fare nulla contro i bulli e i cyberbulli? Come ci si può proteggere dalla luce blu dei dispositivi elettronici? Quali sono i videogiochi che creano dipendenza? Come non cadere nel rischio di diventare hikikomori? Ma perchè su TikTok ci sono video molto violenti?”.

Queste domande, e tante altre ancora, sono state rivolte a Roberto Alborghetti negli incontri sul libro “Social o dis-social?” (Funtasy Editrice) tenuti in Abruzzo, in provincia di Chieti, con appuntamenti indirizzati agli allievi, ai loro genitori e ai cittadini. Il libro-guida che aiuta a gestire e a misurare “il modo di stare (bene) nella Rete” ha appassionato centinaia di ragazze e ragazzi – oltre 600 – che l’autore ha incontrato nell’arco di distinte giornate. Gli eventi sono stati coordinati da Edit Inform, rappresentata da Luca Flacco e Giovanni Felice, che con Paolo Sandini di Funtasy Editrice hanno seguito l’organizzazione dell’intenso programma, che ha coinvolto tre città: Lanciano, San Salvo e Paglieta.      

IC D’ANNUNZIO, LANCIANO (CH)

La giornata “Social o dis-social?” si è tenuta a Lanciano, la “Città del Miracolo, della Musica e delle Fiere”, in provincia di Chieti, presso l’Istituto Comprensivo “D’Annunzio”, guidato dalla DS prof.ssa Anna Di Nizio. Un evento riuscito e molto partecipato che ha visto gli allievi riflettere, insieme a Roberto Alborghetti, autore del libro, su come “stare (bene) nella Rete”. Roberto ha incontrato gli studenti in due distinti momenti affrontando temi ed aspetti che riguardano l’uso consapevole della tecnologia, con particolare riferimento alla prevenzione dei fenomeni del cyberbullismo, del linguaggio di odio in Rete e delle fake news. In serata, alle ore 18, presso il Polo Museale di via Santo Spirito 77, si è svolto un incontro che ha visto una bella partecipazione dei genitori degli allievi dell’Istituto.

Hanno portato il saluto la DS prof.ssa Anna Di Nizio, la docente Caravaggio (che ha illustrato i contenuti del questionario suggerito nelle pagine di “Social o dis-social?”), il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, presente con il vicesindaco Giacinto Verna. Prossimamente dedicheremo spazio ai lavori che, sulla base dei contenuti del libro, sono stati realizzati dagli allievi dell’IC D’Annunzio di Lanciano.

IC SALVO D’ACQUISTO, SAN SALVO (CH)

Molto riuscita anche a San Salvo (Chieti), presso l’IC1 “Salvo D’Acquisto” diretto dalla prof.ssa Annarosa Costantini, la giornata degli incontri sui contenuti del libro “Social o dis-social? / Misura il tuo modo di stare (bene) nella Rete” (Funtasy Editrice). L’autore, Roberto Alborghetti ha incontrato allievi e genitori nel corso di un evento molto partecipato, realizzato con la  collaborazione e il sostegno di Metamer / L’energia accanto a te, realtà produttiva espressione del territorio.

Nella mattinata, Alborghetti ha dialogato con le classi 5A e 5B della scuola Primaria e successivamente con le classi della Scuola Secondaria 1°: la 1D, la 1E e la 1G. Quattro ore che gli allievi hanno seguito nella massima attenzione, avviando con l’autore un coinvolgente dibattito sulle problematiche che gli stessi giovanissimi vivono quotidianamente nella loro frequentazione della Rete.

Nel pomeriggio, ha avuto luogo un pubblico incontro con i genitori degli alunni, le istituzioni del territorio e lo sponsor, sempre sui temi dell’uso consapevole della tecnologia, nell’ottica della prevenzione dei fenomeno del bullismo e cyberbullismo. Gli incontri – aperti dalla Dirigente Annarosa Costantini – hanno visto una bella e numerosa partecipazione da parte dei genitori e dei cittadini. E’ intervenuta anche la vice sindaco, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, assessore Maria Travaglini. Prossimamente, sempre su questo sito, presenteremo alcuni dei lavori didattici che i ragazzi hanno realizzato in classe sui temi del libro “Social o dis-social?”.

IC BENEDETTO CROCE, PAGLIETA (CH)

Grande interesse e partecipazione anche a Paglieta, nella Valle del Sangro, in provincia di Chieti, presso lIstituto comprensivo “Benedetto Croce”, guidato dalla DS prof.ssa Lara Di Luigi. L’iniziativa, ha coinvolto gli allievi delle classi quinte della Primaria e della classi prime e seconde della Secondaria di 1°.

Nel tardo pomeriggio, presso la bella Sala Polifunzionale del Comune, si è tenuto un incontro con i genitori e la cittadinanza, ai quali sono state restituite le impressioni, le domande e quanto uscito nella mattinata negli incontri con gli allievi. Sono intervenuti la Dirigente prof.ssa Lara Di Luigi e il sindaco di Paglieta, avv. Ernesto Graziani, e numerosi docenti in servizio presso l’IC Croce. I temi dell’incontro hanno riguardato la stretta attualità e la necessità di un uso responsabile dei dispositivi digitali, della Rete, dei social e delle chat. Roberto Alborghetti, come del resto scrive nel libro, suggerisce non solo riflessioni, ma proposte concrete, che i ragazzi e le ragazze dell’IC Croce hanno dimostrato di condividere.

Davvero grande l’attenzione con cui studenti e genitori hanno partecipato agli eventi in Abruzzo, ponendo domande ed interrogativi, soprattutto sulle questioni legate alla sicurezza e al benessere personale. Molto avvertite le preoccupazioni sul tempo, sempre più esteso, che i ragazzi passano nelle chat, su alcuni social – è il caso di TikTok – che stanno occupando tempo e spazio nella vita dei preadolescenti, anche con modalità sempre più preoccupanti (si veda l’ultimo fenomeno bullistico, quello dei “rompicranio”, che sta già causando serie conseguenze sul piano della salute fisica). I docenti hanno sottolineato l’aspetto didattico del libro, che ora continuerà ad essere  approfondito durante le ore di lezione.

Nelle foto di Paolo Sandini: alcuni momenti degli incontri in Abruzzo.

Per info su incontri con autore, corsi di formazione docenti e prenotazione testi: funtasyeditrice@gmail.com

“SOCIAL O DIS-SOCIAL?”/ IL BOOM DI UN LIBRO: 70 CITTÀ, 200 INCONTRI, OLTRE 20.000 STUDENTI


 

 

NELLE FOTO: IMMAGINI DI ALCUNI INCONTRI SU “SOCIAL O DIS-SOCIAL?”

Già 70 località visitate, oltre 200 incontri nelle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, 20.000 tra studenti, docenti e genitori coinvolti: sono, questi, i numeri che disegnano l’attenzione e la partecipazione che hanno finora accompagnando in tutta Italia la proposta di un libro, “Social o dis-social?”, di Roberto Alborghetti, edito da Funtasy Editrice con la grafica e le illustrazioni di Eleonora Moretti.

Un successo accompagnato da un altro dato: il testo è già alla seconda edizione in pochi mesi, essenzialmente veicolato in modo alternativo rispetto al circuito delle librerie. Sì, fenomeno “Social o dis-social?”, nel quale sono stati coinvolti tutti quegli istituti scolastici che hanno promosso incontri con l’autore, nell’ambito dei progetti lettura o in attività didattiche legate ai temi della tecnologia, della legalità, della sicurezza in rete e della cittadinanza digitale. Il testo riporta la prefazione del prof. Mario Morcellini, commissario AGCOM, ed è stampato in carattere Easy Reading, ossia ad alta leggibilità, a sottolineare l’inclusività della pubblicazione.

“Un esito che nessuno poteva prevedere e che ci ha positivamente sorpresi”: così commenta il dott. Paolo Sandini, coordinatore di Funtasy Editrice, che ha pubblicato “Social o dis-social?” scommettendo su un progetto editoriale che risponde alle esigenze e alle stesse domande che la scuola italiana – e le stesse famiglie – si pongono nei confronti delle problematiche della tecnologia, della gestione dei “social”, dell’accesso al digitale da parte dei minori.

Gli incontri di Roberto Alborghetti – con tappe in varie zone d’Italia,da Nord a Sud – sono stati ovunque accolti con grande interesse. Sono spesso preparati con la lettura del libro e con la compilazione delle tredici “schede di autovalutazione” da parte di ogni allievo, chiamato a mettersi a confronto con il suo modo di stare nella rete. Da segnalare anche il riscontro degli incontri con i genitori, che le scuole solitamente prevedono accanto a quelli per gli studenti. In Abruzzo gli eventi sono stati promossi con la collaborazione di Edit Inform.

Il booktour2019 di “Social o dis-social?” proseguirà alla riapertura della scuola, a settembre. Da segnalare anche le giornate di formazione e aggiornamento per docenti (Unità didattica di 25 ore) promosse a Bitonto (Bari) dall’Istituto Comprensivo Cassano-De Renzio, diretto dalla dott.ssa Anna Bellezza. Tema del corso: “Noi docenti nella rivoluzione dei social”; le date con la presenza dell’autore saranno quelle del 25, 26 e 27 settembre prossimi. In cantiere a Milano una singolare esperienza presso l’Istituto Comprensivo “Capponi” diretto dalla dott.ssa Gabriella Conte. Ne riparleremo.

  • “Social o dis-social?” non è disponibile nel normale circuito distributivo. Per copie, informazioni sugli incontri, organizzazione di incontri di formazione docenti, contattare: funtasyeditrice@gmail.com 

   

“SOCIAL O DIS-SOCIAL?”: DUE GIORNATE DI INCONTRI ALL’IC PESCARA 7 (29-30 APRILE ’19)


 

Locandina Pescara 7 (2)

Due giornate dedicate ai temi della tecnologia e dell’uso consapevole dei social. Il “tour 2019” di “Social o dis-social?” fa tappa, lunedi 29 e martedi 30 aprile 2019 all’ Istituto Comprensivo Pescara 7 di Pescara. L’iniziativa è un po’ lo sviluppo dell’incontro che Roberto Alborghetti aveva avuto nel marzo scorso con il gruppo docenti dell’Istituto guidato dalla ds prof.ssa Rossella Di Donato. In quell’occasione – davanti a circa 100 docenti, presso l’Aula Magna della Scuola secondaria di 1° “Antonelli” – vennero presentati i temi del libro “Social o dis-social?”, Funtasy Editrice, sollevando ampio interesse da parte del corpo docente.

Ecco dunque il programma delle due giornate. Lunedi 29 aprile, Ore 10:30 -13:00: Incontro con gli studenti della Scuola secondaria di 1°, presso l’Aula Magna della Scuola secondaria “Antonelli” (via Virgilio 27, Pescara). Sempre lunedi 29 aprile, Ore 17:00-19:00, Incontro con i genitori di tutti gli allievi dell’IC Pescara 7, sempre presso l’Aula Magna della Scuola secondaria “Antonelli”. Martedì 30 aprile, Ore 10:20 – 13:00: incontro con gli alunni della Scuola primaria dell’IC Pescara 7( Aula Magna della Scuola secondaria “Antonelli”, via Virgilio 27, Pescara).  L’iniziativa è coordinata da Edit Inform.

“SOCIAL” COME OPPORTUNITA’ E NON COME RISCHIO

Anche all’IC Pescara 7, al centro degli incontri con studenti e famiglie verranno posti aspetti e questioni della cittadinanza digitale, tema urgente e tra i più sensibili dell’attuale fase storica. Non nuovo a testi che riguardano il rapporto tra le nuove generazioni e l’uso responsabile degli strumenti informatici e di Internet, Roberto Alborghetti ha ricominciato negli scorsi mesi un lungo giro tra varie città italiane, incontrando studenti, docenti e genitori sulle tematiche suggerite da “Social o dis-social?”, pubblicato da Funtasy Editrice. Il libro – che presenta una riflessione introduttiva del prof. Mario Morcellini, commissario nazionale AGCOM – si propone come una sorta di accattivante guida per accompagnare gli “under 14″(e non solo) nella navigazione dell’web.

Illustrato graficamente da Eleonora Moretti e stampato con il carattere Easy Reading – che facilità la leggibilità nei soggetti che vivono forme di dislessia, fenomeno che gli stessi dati del Miur indicano in costante aumento – “Social o dis-social” risponde in modo concreto all’esigenza di informazione e formazione sulle tematiche dell’uso consapevole della tecnologia digitale. Infatti, si leva insistente da molti genitori l’allarme che riguarda i figli eternamente iper connessi sugli schermi di smartphone, tablet e play station, preda di chat e videogiochi che rubano sempre più tempi e spazi.  Un’attrazione fatale che, appunto, comincia dai primi anni di vita e si consolida col passare degli anni, sino a diventare una vera dipendenza.

Numerosi sono ormai i moniti provenienti dal campo medico, scientifico e pedagogico. Anche Tim Cook, il gran capo di Apple, e Tim Berners Lee, “padre fondatore” della Rete, parlano di overdose da connessione. Vi è dunque la necessità di fornire ai più giovani, e ai genitori, elementi e strumenti di lettura della realtà per capire se il web ci stia effettivamente rendendo più “dis-social” che “social”. Come appunto suggerisce il titolo del libro che sarà al centro delle due giornate all’IC Pescara 7 di Pescara.

Foto di Paolo Sandini

Per info e contatti: funtasyeditrice@gmail.com

TERAMO: CHE FARE NELLA GRANDE RIVOLUZIONE DEI SOCIAL?


 

Grande partecipazione a Teramo all’incontro finale delle due giornate di formazione (15-16 aprile 2019) abbinate al libro “Social o dis-social?” sui temi dell’uso responsabile e consapevole delle nuove tecnologie, iniziativa promossa dall’Istituto Comprensivo “Savini-San Giuseppe-San Giorgio” guidato dalla dott.ssa Adriana Sigismondi.

Presso l’Auditorium del Parco della Scienza, davanti ad un folto pubblico di docenti e genitori, insieme all’autore e relatore Roberto Alborghetti e alla DS Adriana Sigismondi, sono intervenuti rappresentanti dell’amministrazione comunale, tra cui Maria Cristina Marroni, Assessore all’Istruzione.Le due giornate di Teramo sono state coordinate da Edit Inform e da Funtasy Editrice, rappresentate da Antonio Modesti e Paolo Sandini. Roberto Alborghetti ha proposto alla riflessione i temi del libro, focalizzando l’attenzione su ciò che la comunità educante (famiglia, scuola, docenti, territorio e discenti) può e deve fare per vivere con senso di responsabilità la rivoluzione digitale e dei social.

“SOCIAL O DIS-SOCIAL?” A TERAMO: INCONTRI PER STUDENTI E CONVEGNO-EVENTO AL PARCO DELLA SCIENZA


20190409_194017

Fa tappa anche a Teramo l’innovativa formula degli incontri di formazione abbinati al libro “Social o dis-social?” sui temi dell’uso responsabile e consapevole delle nuove tecnologie. Saranno 2 le giornate che vedranno l’Istituto Comprensivo “Savini-San Giuseppe-San Giorgio” (sede: P.zza Aldo Moro) – guidato dalla dott.ssa Adriana Sigismondi – invitare alla riflessione studenti, docenti, genitori e, attraverso un incontro pubblico, anche la cittadinanza, che sarà rappresentata dal Sindaco, dott. Gianguido D’Alberto, e da esponenti della Giunta. Gli eventi sono in programma per il 15 ed il 16 aprile. Questo il programma:

Lunedi 15 Aprile 2019, Ore 10.30: Incontro – laboratorio animato da Roberto Alborghetti con le classi 1°C-1°D-1°E-1°F-1°G-2°G scuola secondaria di 1° grado “Savini”. Ore 11.30: Incontro – laboratorio con le classi 2°A-2°B-2°C-2°D-2°E-2°F-2°H scuola secondaria di 1° grado “Savini”

Martedi 16 Aprile 2019, Ore 09.00: Incontro – laboratorio con le classi IV e V scuola primaria “San Giuseppe”; Ore 10.15: Incontro – laboratorio con le classi IV e V scuola primaria “San Giorgio”; Ore 11.30: Incontro – laboratorio con le classi IV e V scuola primaria “C. Sarti” e 1°A e1°B scuola secondaria di 1° grado “Savini”. Gli incontri saranno introdotti dalla Dirigente Scolastica Dott.ssa Adriana Sigismondi

Sempre martedi  16 Aprile 2019, alle ore 18.00, presso il Parco della Scienza, in Via A. De Benedictis 1, Teramo, avrà luogo il convegno “Noi genitori al tempo di  Internet” rivolto a tutti i docenti e i genitori degli allievi dell’Istituto Comprensivo “Savini – San Giuseppe – San Giorgio”. Insieme all’autore Roberto Alborghetti e alla Dirigente Scolastica Dott.ssa Adriana Sigismondi, interverranno: dott. Gianguido D’Alberto,  Sindaco di Teramo; Prof.ssa Maria Cristina Marroni, Assessore all’Istruzione del Comune di Teramo; Dott. Luigi Ponziani, Assessore alla Cultura del Comune di Teramo.

Le due giornate di Teramo sono coordinate da Edit Inform e da Funtasy Editrice, che sarà presente con il dott.Paolo Sandini.

  • Per info: IC “Savini-San Giuseppe-San Giorgio”, /Fax +39 0861244208  Email: teic833006@istruzione.it