LA MIA FOTO INVIATA ALLA “PHOTO-ACTION” INTERNAZIONALE SELEZIONATA PER LA MOSTRA DEL 7° CONGRESSO MONDIALE DI OTTAWA (CANADA) SULLA QUALITA’ EDUCATIVA


La mia foto inviata alla “Photo-action” lanciata da  International Education è stata scelta per essere esposta il prossimo anno nel settimo EI Congresso mondiale a Ottawa, in Canada ! Questa notizia mi è stata inviata dal team EI Comunicazioni e dal Segretario Generale Fred Van Leeuven che mi ha trasmesso un Certificato di Partecipazione. Come ricorderete , Education International ha lanciato la sua prima Photo-action in tutto il mondo come parte della campagna “Uniti per la Qualità dell’Istruzione”. Il suo scopo era quello di mostrare il grande valore dell’insegnamento e dell’ apprendimento nelle più diverse condizioni che si possono trovare in paesi e regioni del mondo, sottolineando l’importanza di un’istruzione di qualità.

Foto di ROBERTO ALBORGHETTI - "Le braccia del cuore" - Immagine scattata durante la mostra "Colori di un'Apocalisse",  di Roberto Alborghetti,  presso la Rocca Aldobrandesca (sec.XIII)  Piancastagnaio, Siena.

Foto di ROBERTO ALBORGHETTI – “Le braccia del cuore” – Immagine scattata durante la mostra “Colori di un’Apocalisse”, di Roberto Alborghetti, presso la Rocca Aldobrandesca (sec.XIII) Piancastagnaio, Siena.

Ho partecipato a questa campagna con l’immagine intitolata “Le braccia del cuore”. Essa mostra studenti in visita alla mia mostra “Colori di un’ Apocalsse” presso la Rocca Aldobrandesca ( XIII secolo ) di Piancastagnaio, Siena ( Italia ). Credo che in questa foto possiamo cogliere alcuni elementi interessanti circa il “senso dell’imparare oggi”. Come potete vedere , c’è uno studente che osserva , un altro ragazzo sembra  guardare in un’altra direzione. Ho concentrato la mia attenzione ( e la mia macchina fotografica ) sul terzo soggetto, al centro della scena . Questo ragazzo – magari con un gesto non convenzionale – vuole sapere, vuole toccare e vuole scoprire una delle tele che ho realizzato per il progetto “Lacer/azioni”… Penso che il mondo di oggi abbia bisogno di questo tipo di azione: mettere i giovani nelle situazioni giuste per conoscere e capire. Come mostra la foto, apprendere significa non avere paura di lanciare in alto le nostre braccia e sentire che la vita è ovunque e in ogni cosa …

Education International ha selezionato, tra le migliaia di foto pervenute, quelle che meglio interpretavano gli elementi sopra descritti, con l’obiettivo di organizzare una mostra durante il prossimo Congresso Mondiale a Ottawa, in Canada. La Photo-action si è conclusa con una estrazione a sorte di 3 mini iPad 3. I tre fortunati vincitori provengono da Russia, Trinidad e Tobago, e Ghana.

Ringrazio EI per questa opportunità . E la mia gratitudine va a tutte le persone che mi hanno sostenuto in questa importante iniziativa, soprattutto a Marysia Zipser, fondatrice nel Regno Unito di ACT Group ( Arte – Cultura – Turismo ) che opera nel territorio di Nottingham, e Rajendra Nhisutu, presidente del Mount Everest Tower Organization, associazione  multi-confessionale, non governativa e di volontariato in Nepal. Come ricorderete , la mia partecipazione al Photo-action ha inteso sostenere il suo appello per fornire materiale scolastico per 65 bambini orfani e indigenti del Nepal occidentale.

Annunci

UNA FOTO PER RACCONTARE IL SENSO DELL’APPRENDERE E PER SOSTENERE 65 ORFANI DEL NEPAL CHE NECESSITANO DI MATERIALE SCOLASTICO


 

Studenti in visita alla mostra "Colori di un'Apocalisse" alla Rocca di Piancastagnaio (Siena). Foto di Roberto Alborghetti

Studenti in visita alla mostra “Colori di un’Apocalisse” alla Rocca di Piancastagnaio (Siena). Foto di Roberto Alborghetti

 

Education International ha lanciato la sua prima photo-action in tutto il mondo, che è parte della campagna “Unite, per l’educazione di qualità”. Il suo scopo è quello di mostrare il valore ed il senso dell’insegnamento e dell’apprendimento nelle varie condizioni che si possono trovare in diversi paesi e regioni del mondo, mostrando l’importanza di un’istruzione di qualità. Le immagini possono riflettere l’importanza degli insegnanti, degli ambienti di apprendimento o degli strumenti didattici.

Sto partecipando a questa campagna con una foto che ho postato su Facebook:

CLICCA, VEDI E VOTA…

Il suo titolo è “Braccia del cuore”. L’immagine mostra studenti in visita alla mia mostra “Colori di un’Apocalisse” presso la Rocca  Aldobrandesca (XIII secolo) a Piancastagnaio, Siena (ottobre 2012 – gennaio 2013). Credo che in questa foto si possono cogliere alcuni elementi interessanti circa il “senso dell’apprendere oggi”. Come si puo’ vedere, c’è uno studente che osserva e un altro ragazzo che sembra guardare distrattamente in un’altra direzione… L’attenzione (e la mia macchina fotografica) sono focalizzate sul terzo studente, al centro della scena, il quale – magari con un gesto non convenzionale – vuole sapere, vuole toccare e vuole scoprire l’opera d’arte sul muro … Penso che il mondo di oggi abbia bisogno di questo tipo di azione: mettere i giovani nelle situazioni giuste per conoscere e capire. Come racconta la foto, l’apprendimento significa non avere paura di lanciare in alto le braccia e sentire che la vita è ovunque e in ogni cosa.

 

Education International selezionerà le fotografie che meglio ritraggono gli elementi sopra descritti e organizzerà una mostra presso la sede di Bruxelles, in concomitanza con gli eventi culmine della campagna “Unite per la Qualità dell’Istruzione” e in occasione della Giornata mondiale degli insegnanti il 5 ottobre . Alcune delle immagini saranno anche parte di un libro fotografico che verrà consegnata al segretario generale dell’ONU Ban Ki-Moon. La photo-action si concluderà con una lotteria e l’assegnazione di 3 mini iPad per i fortunati partecipanti!

Sto partecipando a questa campagna di “Education International” con l’obiettivo di sostenere “Mt.Everest Top of the World Mission in Nepal” e il suo appello a fornire materiale scolastico per 65 bambini orfani e indigenti del Nepal occidentale che non possono frequentare la scuola perché mancanti dei finanziamenti e dei materiali necessari. Rajendra Nhisutu, presidente di “Mt.Everest Top of the World Mission in Nepal” (una organizzazione multi-confessionale, non governativa, associazione no-profit di volontariato ), sta cercando aiuto per le tasse di ammissione scuola, libri, cancelleria e uniformi. Per info, consultare il suo sito web: http://www.mission2nepal.org/

Questa campagna è lanciata anche da Marysia Zipser, fondatrice  di ACT GROUP sede nel Regno Unito (ART-CULTURA-TURISMO), organizzazione di volontariato comunità in Beeston, Nottingham. Se la fortuna mi farà vincere la photo-action donerò l’iPad all’organizzazione “Mt.Everest Top of the World Mission in Nepal” per i 65 orfani che hanno bisogno di materiale scolastico. E se volete, potete votare per la mia immagine…

Per informazioni:

http://www.mission2nepal.org/

http://www.mounteveresttower.org.np/orphaned-e-indigenti-bambini-di-nepal/

http://www.a-c-tgroup.com/