“SOCIAL O DIS-SOCIAL?”: PAGINE DEL LIBRO RACCONTATE IN DIRETTA SU WEB (TERMOLI WILD)


Su TermoliWild, ieri pomeriggio, si è chiuso il ciclo delle pubbliche letture di libri curati dalla prof.ssa Katia Nestola. La serie delle dirette è stata dedicata alla lettura di pagine di “Social o dis-social?”, il libro di Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti, edito da Funtasy Editrice. Il libro era stato proposto in 3 momenti: il 28 maggio, il 15 giugno ed appunto ieri 29 giugno, di cui proponiamo la diretta web. Grande il successo dell’iniziativa, con migliaia di visualizzazioni. La lettura su web ha reso ancora più coinvolgente un libro che sta raccogliendo grande interesse nelle scuole di tutta Italia. Temi di grandissima attualità, resi ancora più stringenti in tempi di lockdown e della cosiddetta “didattica a distanza”.

Per info sul libro “Social o dis-social?”, per incontri con l’autore Roberto Alborghetti, per eventi, pubbliche letture e corsi di aggiornamento docenti, contattare: funtasyeditrice@gmail.com

1 Social o dis-social - Copertina

 

“ITALIANI O IT-ALIENI?”: DISPONIBILE SU SITO A.I.E PER ADOZIONE COME TESTO SCOLASTICO


IMG-20200320-WA0000

Funtasy Editrice informa che il testo “Italiani o it-alieni?”, sui temi della cittadinanza attiva e della nuova educazione civica – che torna tra i programmi da settembre – è disponibile per le adozioni scolastiche sul sito dell’AIE, Associazione Italiana Editori.

“Italiani o it-alieni?” è il testo che può accompagnare il lavoro di approccio alla nuova legge relativa alla introduzione dell’Educazione Civica tra i programmi scolastici ed aiutare a sviluppare i concetti di cittadinanza attiva (e digitale) in modo divertente e coinvolgente, come scrive nella prefeazione al libro il dott. Antonio Decaro, Presidente ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Sindaco di Bari.

Per info sul libro “Italiani o It-alieni?”, per incontri con l’autore Roberto Alborghetti, per pubbliche letture e corsi di aggiornamento docenti sulla cittadinanza, contattare: funtasyeditrice@gmail.com

ITALIANI copertina Copia

Firmato da Roberto Alborghetti, Illustrato graficamente da Eleonora Moretti e stampato con il carattere ad alta leggibilità Easy Reading, “Italiani o It-alieni?” è di grandissima attualità, per il fatto che i temi dell’educazione civica sono stati reintrodotti obbligatoriamente, per legge, nelle materie scolastiche. Ma non solo. I contenuti di “Italiani o It-alieni?” rappresentano oggi più che mai uno stimolo ad approfondire realtà come la Costituzione, la Memoria, la testimonianza di grandi figure che hanno fatto la storia recente del nostro Paese.

Il libro, tra l’altro, presenta 12 avvincenti storie di italiani e italiane, associate ai 12 principi fondamentali della Costituzione. La pubblicazione presenta in apertura una riflessione di Antonio Decaro, Presidente dell’ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani, l’ente che a suo tempo promosse una petizione, fra tutti i Comuni d’Italia, per il ritorno dell’insegnamento dell’Educazione Civica tra le materie obbligatorie.

“CATTIVIRUS LO BATTIAMO COSI’!”: I LAVORI DELLA PRIMARIA DI CASTELLUCCIO D.S. (FG)


Gli alunni della Classe 3aD della Scuola Primaria di Castelluccio dei Sauri (Foggia), dell’Istituto Omnicomprensivo di Bovino – diretto dalla DS Perrina Ottone – con l’insegnante Maria Carmela De Muzio, hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa di Funtasy Editrice, dedicata alla lettura della storia a puntate sull’emergenza Coronavirus dal titolo “Il giorno in cui Cattivirus finì KO“, scritta da Roberto Alborghetti, illustrata da Eleonora Moretti. Ed hanno realizzato dei bellissimi lavori, qui riuniti in collage, sulla base delle 7 parti in cui la storia è strutturata. Sono composizioni molto significative, che confermano come le vicende di Cattivirus abbiano accompagnato, in questo difficile periodo, anche gli alunni di Castelluccio dei Sauri, regalando loro intrattenimento, ascolto e condivisione virtuale. La docente ha diffuso le puntate della storia. La Classe è stata bravissima, lavorando bene e producendo il lavoro richiesto.

Una bellissima esperienza che ha aiutato ad affrontare con semplicità un argomento così delicato. Ecco infatti quanto ci scrive la maestra Maria Carmela: “Questa esperienza ha aiutato i bambini ad affrontare e a comprendere la situazione difficile che stiamo vivendo, con la consapevolezza di dover fare ognuno la sua parte con la gratitudine per chi è stato in prima linea”.  Ringraziamo gli alunni di Castelluccio e la loro maestra Maria Carmela De Muzio, e inviamo loro un grande “ciao”, accompagnato dai nostri complimenti!

*

Come noto, l’iniziativa continua e la partecipazione è sempre aperta a tutte le scuole. Nella home page di questo blog (Funtasy: link qui sotto) si trovano tutti i post relativi alle 7 puntate della storia “Il giorno in cui Cattivirus finì ko”, scritta da Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti, edita appunto da Funtasy le Edizioni del Divertimente.

Dunque, docenti e genitori possono sempre coinvolgere ragazze e ragazzi nel percorso della lettura dei testi e delle attività che sono state proposte. Si possono scegliere anche solo alcune puntate e le relative proposte. Gli elaborati, una volta realizzati, possono essere incollati sulla pagina del  gruppo Facebook Noi Siamo Okay! od inviati alla e-mail: funtasyeditrice@gmail.com

Come già avviene, i lavori troveranno posto online anche sul sito di Funtasy, come appunto i disegni postati oggi. Cattivirus è sempre all’opera e dunque non bisogna abbassare le difese. Tutta la storia sarà raccolta in una edizione speciale per AlbumOne: un bellissimo fascicolo di 24 pagine, formato 23 cm x 23, che potrà essere utilizzato nelle attività didattiche e anche a casa. Per info e prenotazioni:  funtasyeditrice@gmail.com

https://funtasyedizionideldivertimente.wordpress.com/

ESSERE CITTADINI: DIRETTA WEB CON IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI DELL’I.C. DI CLUSONE (27/5/’20)


Consiglio Comunale Ragazzi IC Clusone BG

Ecco un’altra significativa esperienza per quanto riguarda l’uso della rete e della tecnologia per abbattere le distanze causate dall’emergenza sanitaria. Mercoledi prossimo 27 maggio, alle 16,30, il Consiglio Comunale dei Ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Clusone (BG) sarà in collegamento con Roberto Alborghetti per dialogare sui temi della cittadinanza attiva (e digitale) presentati nel libro “Italiani o it-alieni?” (con le illustrazioni di Eleonora Moretti, Funtasy Editrice). L’iniziativa rientra nella normale attività del CCR ed è stata convocata ufficialmente in modalità telematica (piattaforma Teams Office 365) dal sindaco del CCR, lo studente Mattia Legrenzi, con l’Ordine del giorno, che prevede vari momenti, come i saluti del Dirigente Scolastico, dott.ssa Monica Sirtoli, e del Sindaco della città di Clusone, Paolo Olini.

Sarà un momento particolare e significativo, che coinvolgerà un gruppo di studenti di una delle aree più colpite dagli effetti del coronavirus. Un segno di speranza e di fiducia, perchè essere cittadini non è cosa dell’altro mondo… E lo stanno dimostrando proprio i ragazzi del Consiglio Comunale eletto presso l’IC di Clusone. Attraverso questa interessante realtà possono infatti apprendere notizie riguardanti la vita civica e il ruolo che ogni ragazzo può svolgere per la propria comunità e città.

https://www.icclusone.it/convocazione-consiglio-comunale-ragazzi/

20200521_132615

“GRAZIE” A CHI E’ IN PRIMA LINEA CONTRO CATTIVIRUS: I MESSAGGI DELLE SCUOLE ITALIANE


Grazie a tutti gli “eroi” che stanno combattendo Cattivirus: medici, infermieri, volontari e tante altre persone che lavorano per garantire i servizi essenziali alla popolazione in queste settimane di emergenza sanitaria per il coronavirus. Sono tanti i disegni-messaggio che stanno arrivando a Funtasy e ad Okay! a seguito dell’iniziativa lanciata “a distanza” a tutte le scuole italiane, con la proposta della storia a puntate “Il giorno in cui Cattivirus finì ko“. Come noto, ogni puntata chiede agli allievi di produrre un lavoro, in linea con il contenuto della storia proposta. Nella settima puntata è chiesto di pensare a quanti, appunto, sono in primi linea in tanti luoghi ed ambienti, come i medici, i volontari, le forze dell’ordine, sacerdoti e religiosi, gli addetti alle pulizie, le associazioni umanitarie e altre categorie di persone impegnate in compiti e mansioni importanti.

La risposta, anche per la settima puntata, è stata massiccia. Come si può vedere dalle immagini selezionate per la fotogalleria, gli alunni hanno seguito il percorso indicato nella storia “Il giorno in cui Cattivirus finì ko”, iniziativa proposta da Funtasy (casa editrice italiana specializzata in progetti educativi e di formazione) e da Okay!, magazine attivo da vent’anni nel mondo della scuola. L’attività sta ricevendo una grande attenzione da parte dei media, con articoli e post su giornali, siti web e social network.

Come noto, la storia a puntate, on line sui Blog di Funtasy, Okay!, condivisa sulla pagina del Gruppo Facebook “Noi Siamo Okay!”, si è posta l’obiettivo di coinvolgere docenti, famiglie e giovanissimi in un’attività concreta, divertente e produttiva durante le giornate di emergenza nazionale del coronavirus, segnate dalla sospensione delle attività scolastiche. Ecco dunque una storia per aiutare ad affrontare le paure, a gestire in modo responsabile i comportamenti personali e provando anche a tirare qualche sberleffo a Cattivirus, perchè arriverà il giorno in cui sarà messo ko, al tappeto.

Il testo – scritto da Roberto Alborghetti, giornalista e autore, e illustrato da Eleonora Moretti – in ogni puntata propone appunto la vicenda di Cattivirus, che parla in prima persona, accompagnando i giovani lettori in un percorso di conoscenza e di approfondimento sui temi collegati alla diffusione del covid-19. E poi, dalla quinta puntata, entrano in scena gli Anticorpi… Ogni capitolo è corredato da una proposta di attività didattica, da realizzare a distanza, nelle proprie case, con genitori e docenti.

Gli elaborati, come già avviene, trovano posto online sul gruppo Facebook Noi Siamo Okay! e sul sito di Funtasy, anche perchè Cattivirus è sempre all’opera e dunque non bisogna abbassare le difese. Ricordiamo che tutta la storia avrà una edizione speciale per AlbumOne: un bellissimo fascicolo di 24 pagine, formato 23 cm x 23, che potrà essere utilizzato nelle attività didattiche e a casa.

© Funtasy Editrice

La partecipazione all’iniziativa è sempre aperta. Le sette puntate di “Il giorno in cui Cattivirus finì ko” sono reperibili sulla home page del sito di Funtasy. Ecco il link:

https://funtasyedizionideldivertimente.wordpress.com/

GIORNATA INTERNAZIONALE PER LO SPORT: ECCO LA RECENSIONE DI CARLOTTA SU “OGGI MI FACCIO UN GOAL!”


Oggi, lunedì 6 aprile, è la Giornata Internazionale dello Sport Senza Frontiere e per lo Sviluppo della Pace. Un tema coinvolgente e attuale, anche per le sue implicazioni con le problematiche causate dall’emergenza del Coronavirus. E’ un tema che richiama subito le limitazioni e le restrizioni che il mondo dello sport si è visto adottare per far fronte al contagio. Ed è una Giornata che ci invita a fare dello sport un mondo sempre più attento ai giovanissimi e alle nuove generazioni, chiamate a gesti di pace e di amicizia. Ci piace, in questa giornata, proporre la bellissima recensione che una scolara, Carlotta De Michele ha redatto dopo aver letto il libro “Oggi mi faccio un goal!”, di Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti, edito da I Quindici. La lettura e l’analisi del testo – adottato in classe dalla Scuola Primaria “Cassano” dell’IC Cassano-De Renzio diretto a Bitonto (BA) dalla dott.ssa Anna Bellezza – si è svolta nell’ambito di un bellissimo percorso didattico guidato dalla docente Anna Maria Cutrone, che ringraziamo per la collaborazione.

Siamo lieti dunque di proporre, in questa Giornata Internazionale, il testo di Carlotta, così come lei lo ha scritto, in bella calligrafia. L’autore del libro – già segnalato tra i testi fondamentali ed immancabili per le scuole che desiderano affrontare il tema dello sport al servizio dell’educazione – attraverso OKAY! desidera ringraziare Carlotta per le belle espressioni e per la fantastica recensione, di ben 9 pagine!

6 / IL GIORNO IN CUI CATTIVIRUS FINI’ KO: LA STORIA DA LEGGERE E RI-CREARE A CASA (6a PUNTATA)


Cattivirus

IL GIORNO IN CUI CATTIVIRUS FINÌ KO

Testo di Roberto Alborghetti – Illustrazioni di Eleonora Moretti

6a PUNTATA

Win! Win! Win! Il nostro attacco è iniziato. Siamo tutti concentrati a mettere fuori gioco Cattivirus, lo Scroccone di vite umane. Lui è prepotente. Un vero bullo. Se la prende soprattutto con le persone più deboli. Quelle più fragili, che non possono reagire nemmeno con gli Anticorpi, perché sono ammalate o molto anziane. Lui, Cattivirus, le aggredisce, raggiunge i loro polmoni, provoca difficoltà nel respiro. Fa loro mancare l’aria!

È una cosa terribile, che noi non possiamo permettere. Per questo interveniamo subito. Spesso siamo aiutati anche dalle medicine, che sono importanti per sconfiggere Cattivirus. Gli scienziati ne stanno studiando di nuove, insieme al vaccino.

Sapete che cosa è un vaccino? È molto semplice da spiegare. È una sostanza che viene messa nel corpo umano per produrre noi Anticorpi. La cosa interessante è che questa “medicina” è preparata con lo stesso virus che poi noi combatteremo. Sì, avete capito bene: il vaccino “infetta” il corpo umano e lo prepara a combattere la malattia con le stesse armi del virus! Quanto è meravigliosa la macchina del corpo umano!

Contro il Cattivirus non c’è ancora il vaccino, ma siamo sicuri che arriverà. Intanto ci siamo sempre noi, gli Anticorpi. Noi vogliamo molto bene all’essere umano. E vorremmo che anche lui non ci trattasse male. Come fare per rendere noi Anticorpi sempre più forti? Basterebbe mangiare cibi sani, molta frutta e verdura, non fumare, non bere alcolici, muoversi, camminare, stare bene con se stessi e con gli altri, evitare lo stress, l’inquinamento, non distruggere l’ambiente… Non è poi così impossibile.

Se noi Anticorpi siamo forti e potenti, Cattivirus avrà davvero le ore contate. Il nostro compito è di sconfiggerlo. Noi ce la stiamo mettendo tutta. Facciamolo tutti insieme.   Win! Win! Win!

*

E ORA TUTTI IN GIOCO INSIEME!

PIÙ FORTI SONO GLI ANTICORPI, PIÙ FORTE È IL LORO ATTACCO PER BATTERE I VIRUS, LE INFEZIONI E I VELENI CHE ENTRANO NEL CORPO UMANO. IMPORTANTE È ANCHE IL MODO IN CUI NOI VIVIAMO LE NOSTRE GIORNATE. UN’ ALIMENTAZIONE SANA È UN VALIDO AIUTO PER DIFENDERCI DAGLI ATTACCHI DELLE MALATTIE. PERCHÉ NON DISEGNARE CON I COLORI GLI ALIMENTI CHE SECONDO NOI SONO IMPORTANTI PER LA NOSTRA SALUTE?  WIN! WIN! WIN!    #topcattiviruS

6 – Continua –  © Funtasy Editrice

La copertina di AlbumOne: raccoglierà tutta la storia completa

Per info: funtasyeditrice@gmail.com

I siti web di Funtasy editrice, Okay! e Social o dis-social? – e anche la  pagina “Noi siamo Okay!” su Facebook – stanno proponendo una iniziativa dedicata alla scuola, ai docenti e ai ragazzi, a casa da scuola. In sette puntate è presentata una storia incentrata sul problema di questi giorni: l’emergenza coronavirus.

L’iniziativa è promossa nell’ambito della collana editoriale di “AlbumOne / Storie giallorossoblu”, l’innovativo progetto di Funtasy editrice che già tante scuole italiane hanno apprezzato e adottato. La storia – scritta da Roberto Alborghetti, con i disegni di Eleonora Moretti – ha come titolo: “Il giorno in cui Cattivirus finì ko”.

Il materiale è messo a disposizione in anteprima dei docenti e degli stessi ragazzi. Potrà essere facilmente condiviso anche attraverso i social, in modo che gli alunni possano essere raggiunti anche grazie alla collaborazione dei genitori. Ogni storia, come è nello stile di AlbumOne, proporrà anche attività concrete, che potranno coinvolgere gli alunni in modo attivo ed inter-attivo. La storia avrà poi una edizione cartacea, che sarà disponibile su fascicolo. Una storia per battere il virus! Una storia per imparare ad essere cittadini responsabili! Insieme! #stopcattivirus

Cattivirus Avviso

5 / IL GIORNO IN CUI CATTIVIRUS FINI’ KO: LA STORIA DA LEGGERE E RI-CREARE A CASA (5a PUNTATA)


Cattivirus

IL GIORNO IN CUI CATTIVIRUS FINI’ KO

Testo di Roberto Alborghetti – Illustrazioni di Eleonora Moretti

5a PUNTATA

Win! Win! Win! Sì, eccoci! Siamo qui! Siamo in tanti! Siamo gli ANTICORPI! Stiamo entrando in azione. Il nostro obiettivo è uno solo: attaccare e sconfiggere il nostro grande nemico, Cattivirus!

Si, Scrok-Scrok è forte e potente. Ma anche noi non scherziamo. Siamo un esercito. Anche noi abitiamo dentro il corpo umano. Nessuno ci vede. Nessuno ci sente. Ma siamo qui a difendere ogni persona, anche se questa non lo sa o non ci conosce, perché magari non si è informata.

Win! Win! Win! Noi siamo sempre presenti. Umani, non abbiate paura! Siamo sempre pronti a rispondere agli attacchi dei virus, dei veleni, delle tossine, dei batteri e delle infezioni. E ovviamente di Cattivirus!

È suonato l’allarme: Yeeehhhh! Yeeehhhh! Le nostre sentinelle, diffuse in tutto il corpo, ci hanno segnalato che Cattivirus, un pericoloso corpo estraneo, alieno, venuto da fuori – portato da milioni di goccioline con uno starnuto, un colpo di tosse o un abbraccio – ha forzato le difese, attaccando le cellule. È ora di reagire!

Noi Anticorpi ci prepariamo ad una battaglia senza esclusione di colpi! Se l’essere umano starà calmo e tranquillo – e se è in buona salute – per noi sarà un gioco da ragazzi battere Scrok-Scrok. Partiamo all’attacco! Il nostro grido è: Win! Win! Win! Urlatelo con noi!!!

*

E ORA TUTTI IN GIOCO INSIEME!

AVETE LETTO LA QUINTA PUNTATA? SONO ENTRATI IN SCENA E IN CAMPO GLI ANTICORPI, LA PRESENZA PREZIOSA E SILENZIOSA CHE SI TROVA DENTRO OGNUNO DI NOI. GLI ANTICORPI MERITANO DAVVERO UN BEL DISEGNO. MA COME SONO FATTI? COME CE LI POSSIAMO IMMAGINARE? PERCHE’ NON DISEGNARLI SU UN BEL FOGLIO, UTILIZZANDO LA NOSTRA FANTASIA? SARA’ UN MODO PER CONOSCERE MEGLIO QUESTI FENOMENALI ALLEATI DEL NOSTRO CORPO. E IMPARARE A RISPETTARLI, PROTEGGERLI E RENDERLI SEMPRE PIU’ FORTI!  WIN! WIN! WIN!  #stopcattivirus

5 – Continua –  © Funtasy Editrice

La copertina di AlbumOne – Per info: funtasyeditrice@gmail.com

I siti web di Funtasy editrice, Okay! e Social o dis-social? – e anche la  pagina “Noi siamo Okay!” su Facebook – stanno proponendo una iniziativa dedicata alla scuola, ai docenti e ai ragazzi, a casa da scuola. In sette puntate è presentata una storia incentrata sul problema di questi giorni: l’emergenza coronavirus.

L’iniziativa è promossa nell’ambito della collana editoriale di “AlbumOne / Storie giallorossoblu”, l’innovativo progetto di Funtasy editrice che già tante scuole italiane hanno apprezzato e adottato. La storia – scritta da Roberto Alborghetti, con i disegni di Eleonora Moretti – ha come titolo: “Il giorno in cui Cattivirus finì ko”.

Il materiale è messo a disposizione in anteprima dei docenti e degli stessi ragazzi. Potrà essere facilmente condiviso anche attraverso i social, in modo che gli alunni possano essere raggiunti anche grazie alla collaborazione dei genitori. Ogni storia, come è nello stile di AlbumOne, proporrà anche attività concrete, che potranno coinvolgere gli alunni in modo attivo ed inter-attivo. La storia avrà poi una edizione cartacea, che sarà disponibile su fascicolo. Una storia per battere il virus! Una storia per imparare ad essere cittadini responsabili! Insieme! #stopcattivirus

Cattivirus Avviso

“ALZEREMO LA TESTA DAI CELLULARI?” DIODATO CANTA NEL VIDEOCLIP DELL’IC 1 DI SORA (FR)


Una simpatica guida all’uso della tecnologia mobile e digitale in una clip degli studenti dell’IC 1 di Sora (FR), che due anni fa hanno incontrato in classe Roberto Alborghetti, durante una intensa mattinata di dibattito. Gli studenti dell’IC diretto dalla dott.ssa Rosella cav. Puzzuoli avevano realizzato un video, raccogliendo disegni e riflessioni. Una esperienza molto coinvolgente, coordinata dalla docente referente prof.ssa Conti. Ne è uscito un significativo videoclip scandito dal brano “Adesso”, presentato a Sanremo 2018 da Diodato (vincitore quest’anno con “Fai rumore”) e Roy Paci.  “Alzeremo la testa dai cellulari?…Dici che torneremo a guardare il cielo?”. Un brano che meritava di vincere. Anche due anni fa.

 

“SOCIAL O DIS-SOCIAL?”/ 2019-BOOM: INCONTRI CON OLTRE 25.000 ALLIEVI


NELLE FOTO: IMMAGINI DI ALCUNI INCONTRI SU “SOCIAL O DIS-SOCIAL?”

Tappe in oltre 90 località, circa 220 incontri nelle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, 25.000 tra studenti, docenti e genitori coinvolti: sono, questi, i numeri che disegnano l’attenzione e la partecipazione che nel 2019 hanno accompagnando in tutta Italia la proposta di un libro, “Social o dis-social?”, di Roberto Alborghetti, edito da Funtasy Editrice con la grafica e le illustrazioni di Eleonora Moretti.

Un successo accompagnato da un altro dato: il testo è già alla seconda edizione, essenzialmente veicolato in modo alternativo rispetto al circuito delle librerie durante eventi in cui sono stati coinvolti attivamente gli istituti scolastici nell’ambito dei progetti lettura o in attività didattiche legate ai temi della tecnologia, della legalità, della sicurezza in rete e della cittadinanza digitale. ““Social o dis-social?” riporta la prefazione del prof. Mario Morcellini, commissario AGCOM, ed è stampato in carattere Easy Reading, ossia ad alta leggibilità, a sottolineare l’inclusività della pubblicazione. Un libro che risponde alle esigenze e alle domande che la scuola italiana – e le stesse famiglie – si pongono nei confronti delle problematiche della tecnologia, della gestione dei “social”, dell’accesso al digitale da parte dei minori, dell’isolamento digitale sempre più in aumento.

Gli incontri di Roberto Alborghetti – con tappe in varie zone d’Italia,da Nord a Sud – sono ovunque accolti con grande interesse. Sono spesso preparati con la lettura del libro e con la compilazione delle tredici “schede di autovalutazione” da parte di ogni allievo, chiamato a mettersi a confronto con il suo modo di stare nella rete. Da segnalare anche il riscontro degli incontri con i genitori, che le scuole solitamente prevedono accanto a quelli per gli studenti. In Abruzzo gli eventi sono stati promossi con la collaborazione di Edit Inform.

Il booktour2019 di “Social o dis-social?” proseguirà anche nel coro del 2020, affiancato anche dagli incontri dedicati a “Italiani o It-alieni?”, altro titolo di grande attualità pubblicato da Funtasy.

“Social o dis-social?” non è disponibile nel normale circuito distributivo. Per copie, informazioni sugli incontri, organizzazione di incontri di formazione docenti, contattare: funtasyeditrice@gmail.com