LE STORIE DI “ALBUMONE”: C’E ANCHE LA GUIDA (GRATUITA) PER IL DOCENTE


AlbumOne, con la sua prima delle otto storie, “Avventure in mongolfiera”, sta raccogliendo grande attenzione da parte delle scuole dell’infanzia e dalle prime classi delle scuole primarie. Sicuramente rappresenta uno strumento innovativo per l’editoria che si rivolge ai piccoli. Ma come scoprire e vivere, nella realtà concreta della classe scolastica, tutto il contenuto della pubblicazione? Va detto che affiancata ad AlbumOne c’è una bellissima guida per il docente. E’ un documento prezioso – in pdf omaggio – che accompagna il lavoro del docente nel vivere e far vivere ai piccoli allievi le pagine delle storie giallorossoblu. E’ una opportunità di arricchimento e di formazione personale. La “guida” – graficamente accattivante, con le immagini di Eleonora Moretti – è stata realizzata da Roberto Alborghetti e Paolo Sandini. Il testo conduce l’insegnante attraverso il senso del “raccontare” e il valore della narrazione e, poi,  della interpretazione e ri-creazione della storia. Per informazioni e richieste: sandinipaolo@gmail.com .

20180214_083817_resized

ALBUMONE: LA COPERTINA DELLA GUIDA PER IL DOCENTE

Annunci

Di tanto

Annunci

FENOMENO LIBROFONINO: I PROSSIMI INCONTRI DI UN “GIRO” CHE HA GIA’ COINVOLTO PIU’ DI 30 MILA ALLIEVI


Prossime tappe: Isola del Liri, Roma, Arce, Montano Lucino,Forte dei Marmi, Torino, Monza, Acqui Terme, Pontecorvo, Bovino, Ravenna…

*

Oltre 120 incontri per più di 30.000 presenze, nelle scuole di tutta Italia. Sono i dati, per certi aspetti sorprendenti, del “fenomeno librofonino”. Uscito un anno fa, “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti, ha attivato l’interesse e la curiosità di allievi, docenti e famiglie sui temi dell’uso e dell’abuso delle nuove tecnologie. Un’attenzione che continua e che vedrà l’autore, in queste settimane, fare tappa in varie località, da nord a sud. Ecco l’agenda delle prossime giornate.

Locandine di Emilia Penati (I Quindici)

21 FEBBRAIO, ISOLA DEL LIRI (FR) 

L’iniziativa, organizzata dall’Istituto Comprensivo di Isola del Liri, con il patrocinio del Comune di Isola del Liri e del Comune di Castelliri, con la collaborazione dell’ ITIS “Nicolucci- Reggio” di Isola del Liri, si svolgerà secondo il seguente programma: Ore 8.45-10.15, incontri presso il Teatro Stabile di Isola del Liri; Ore 10.30- 11.45, incontri presso Aula Magna ITIS “Nicolucci- Reggio” di Isola del Liri. Parteciperanno: Alunni delle classi Quinte della Scuola Primaria dei plessi Forli, Garibaldi, Mazzini, Castelliri, Montemontano; Alunni delle classi Prime Scuola Secondaria di Primo grado “Baisi”, “D.Alighieri”, Castelliri. Porteranno i propri saluti: i Dirigenti scolastici Dott.ssa Gabriella Curato e Prof. Mario Luigi Luciani, le Autorità comunali; coordina la Prof.ssa Monica Raponi.

22 FEBBRAIO 2018, ROMA

“Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, sarà presentato a Roma, giovedi 22 febbraio 2018, presso l’Istituto Paritario San Gaetano delle Suore Orsoline, in viale di Trastevere 251. Sarà un’intera giornata, che coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie. Al mattino (ore 9,00 – 10,30) è in programma un’animazione-laboratorio con le classi terze della Scuola Primaria. Alle ore 11,30 sarà la volta delle classi quarte e quinte, sempre della primaria. Nel pomeriggio, alle ore 17,30, si terrà un incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia e gli educatori”. Il programma prevede il saluto della Direzione dell’Istituto “San Gaetano” e l’intervento di Roberto Alborghetti.

23 FEBBRAIO 2018, ARCE (FR)

Venerdi 23 febbraio 2018, “Pronto? Sono il librofonino” approda anche ad Arce, in provincia di Frosinone, dove l’Istituto Comprensivo statale “Giovanni Paolo II” ha promosso una serie di incontri indirizzati agli allievi e alle famiglie. Oltre alla sede del capoluogo, l’iniziativa coinvolgerà anche il plesso di Strangolagalli. Questo il programma: Ore 9,15 – 10,30, Scuola Secondaria 1°, Strangolagalli (FR), Via Roma, Animazione-laboratorio con le Classi Prime e Seconde. Ore 11,00 – 12,30, Scuola Secondaria 1°, Arce (FR), Via Marconi snc, animazione-laboratorio con le Classi Prime e Seconde. Ore 17: presso la Scuola Secondaria 1°, di Arce (FR), in via Marconi snc, Incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia”. Saluto di benvenuto da parte della Dirigente scolastica Prof.ssa Nunzia Milite e intervento di Roberto Alborghetti.

26 FEBBRAIO 2018, MONTANO LUCINO (CO)

Una intera giornata presso l’Istituto Comprensivo “Don Carlo San Martino”, Villa Olginati, in via al Monte 11, a Montano Lucino (Como), lunedi 26 febbraio 2018,  coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie. Al mattino (ore 10 – 12) è in programma un’animazione-laboratorio con le classi della scuola secondaria di 1° grado. Nel pomeriggio (ore 13,15-14,45) sarà la volta delle classi quarte e quinte della scuola primaria. In serata, alle ore 20,45, l’autore incontrerà genitori ed educatori  sul tema “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia”. Dopo il saluto del prof. Attilio Bergamini,  Roberto Alborghetti terrà il suo intervento. Gli incontri sono promossi dalla direzione dell’Istituto Comprensivo “Don Carlo San Martino” in collaborazione con I Quindici, che saranno rappresentati da Giuseppe Catania e Barbara Mascheroni.

2 MARZO 2018, ROMA

Gli incontri di “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, fanno tappa di nuovo a Roma il 2 marzo 2018, presso l’Istituto Paritario “Caterina Cittadini” in via del Gran Paradiso 31. Sarà un’intera giornata, che coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie. Il programma prevede: Ore 9,00 – 10,30 – Animazione-laboratorio con le Classi Quinte della Scuola Primaria e con le Classi Prime della Scuola Secondaria di 1° grado; Ore 11,00 – 13,00 – Animazione-laboratorio con le Classi Seconde e Terze della Scuola Secondaria di 1° grado. Alle ore 17,30, si terrà un incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “La nostra vita in cella (digitale). Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza”. Il programma prevede il saluto della Direzione dell’Istituto Paritario e l’intervento di Roberto Alborghetti.

  • Successivi incontri sono previsti a Forte dei Marmi (5 marzo 2018), Torino, Moncalieri, Fossano e Giaveno (dal 12 al 15 marzo 2018), Monza (23 marzo), Acqui Terme (27 marzo), Pontecorvo (9-10 aprile 2018), Bovino (16 aprile 2018), San Giovanni Valdarno (17 aprile 2018), Ravenna (19 aprile 2018), Monte San Giovanni Campano (16 maggio 2018). 

Per informazioni e organizzazione incontri: sandinipaolo@gmail.com 

 

 

#LIBROFONINO A MONTANO LUCINO (CO): UNA GIORNATA SU NUOVE TECNOLOGIE E SFIDE EDUCATIVE


20180207_150923_resizedscuola.lucino1gk-is-796 

“Storie, testimonianze ed esperienze per prendere coscienza che la tecnologia non va usata per mentire, deridere o ingannare un altro essere umano o per farsi coinvolgere in conversazioni che possono fare del male a se stessi e al prossimo”. E’ questo il senso degli incontri di presentazione dedicati al testo “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, in calendario anche presso l’Istituto Comprensivo “Don Carlo San Martino”, Villa Olginati, in via al Monte 11, a Montano Lucino (Como). Sarà un’intera giornata che, lunedi 26 febbraio 2018,  coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie. E’ una iniziativa fortemente voluta dal Direttore dell’istituto, prof. Attilio Bergamini, dal corpo docente e dagli stessi genitori degli allievi.

Al mattino (ore 10 – 12) è in programma un’animazione-laboratorio con le classi della scuola secondaria di 1° grado. Nel pomeriggio (ore 13,15-14,45) sarà la volta delle classi quarte e quinte della scuola primaria. Come accade in questi incontri, l’autore condurrà un dibattito con la proposta di filmati, immagini, grafici che illustrano elementi e fenomeni collegati all’abuso della tecnologia, rispetto anche ai temi del benessere personale, della legalità e della sicurezza in rete. Sarà un vero e proprio “laboratorio” che in tutta Italia ha già coinvolto oltre 30.000 studenti.

In serata, alle ore 20,45, l’autore incontrerà genitori ed educatori  sul tema “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia”. Dopo il saluto del prof. Attilio Bergamini,  Roberto Alborghetti terrà il suo intervento, che sarà una lettura speculare, dalla parte degli adulti, degli stessi temi trattati in mattinata con gli allievi. Gli incontri sono promossi dalla direzione dell’Istituto Comprensivo “Don Carlo San Martino” in collaborazione con I Quindici, che saranno rappresentati da Giuseppe Catania e Barbara Mascheroni.

Animato dalle bellissime illustrazioni di Eleonora Moretti ed edito da I Quindici, “Pronto? Sono il librofonino” è un fanta-racconto su un cellulare che “racconta storie di smombies, smartphones, bufale e cyber-bulli”. Anche gli incontri di Montano Lucino daranno l’opportunità di riflettere su uno dei fenomeni che ci tocca tutti: quello della comunicazione tramite i telefonini e le nuove tecnologie, realtà che sta cambiando (e condizionando) la nostra vita quotidiana. Aspetti che il libro e gli incontri di Alborghetti ci rivelano senza inutili giri di parole, offrendo uno spaccato di come siamo e di come ormai ci comportiamo in quella che è chiamata “l’era digitale”.

Per informazioni: Istituto Comprensivo “Don Carlo San Martino”, Montano Lucino  (CO), Tel 031.470113 – 031.470164 segreteria.lucino@doncarlosanmartino.org

Per organizzazioni incontri su “Pronto? Sono il librofonino” e “Oggi mi faccio un goal!”: sandinipaolo@gmail.com

 

 

 

#LIBROFONINO A ROMA: UNA GIORNATA ALL’ISTITUTO “CITTADINI” SULLE SFIDE DELL’ERA DIGITALE


20171220_184457 Poster locandina: Emilia Penati, I Quindici 

Venerdi 2 marzo  presentazione del libro “Pronto? Sono il librofonino” presso l’Istituto “Caterina Cittadini”. Incontro anche con i genitori.    

“Storie, testimonianze ed esperienze per prendere coscienza che la tecnologia non va usata per mentire, deridere o ingannare un altro essere umano o per farsi coinvolgere in conversazioni che possono fare del male a se stessi e al prossimo”. E’ questo il senso degli incontri di presentazione dedicati al testo “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, in calendario anche a Roma il 2 marzo 2018, presso l’Istituto Paritario “Caterina Cittadini” in via del Gran Paradiso 31.

Sarà un’intera giornata, che coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie, sui temi della connessione responsabile perché “un internet migliore comincia da ognuno di noi”, sul quale “Pronto? Sono il librofonino” sta sensibilizzando studenti e opinione pubblica da ormai un anno. Il programma prevede: Ore 9,00 – 10,30 – Animazione-laboratorio con le Classi Quinte della Scuola Primaria e con le Classi Prime della Scuola Secondaria di 1° grado; Ore 11,00 – 13,00 – Animazione-laboratorio con le Classi Seconde e Terze della Scuola Secondaria di 1° grado. Alle ore 17,30, si terrà un incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “La nostra vita in cella (digitale). Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza”. Il programma prevede il saluto della Direzione dell’Istituto Paritario e l’intervento di Roberto Alborghetti.

Come accade in questi incontri, l’autore del #librofonino condurrà un’animazione con la proposta di filmati, immagini, grafici che illustrano elementi e fenomeni collegati all’abuso della tecnologia, rispetto anche ai temi della legalità e della sicurezza in rete. Un vero e proprio “laboratorio” che in tutta Italia ha già coinvolto oltre 30.000 studenti. Gli incontri sono promossi dall’Istituto Caterina Cittadini, in collaborazione con I Quindici, che saranno rappresentati da Paolo Sandini.

Animato dalle bellissime illustrazioni di Eleonora Moretti ed edito da I Quindici, “Pronto? Sono il librofonino” è un fanta-racconto su un cellulare che “racconta storie di smombies, smartphones, bufale e cyber-bulli”. Anche gli incontri presso l’Istituto “Cittadini” daranno l’opportunità di riflettere su uno dei fenomeni che ci tocca tutti: quello della comunicazione tramite i telefonini e le nuove tecnologie, realtà che sta cambiando (e condizionando) la nostra vita quotidiana. Aspetti che il libro e gli incontri di Alborghetti ci rivelano senza inutili giri di parole, offrendo uno spaccato di come siamo e di come ormai ci comportiamo in quella che è chiamata “l’era digitale”.

Per informazioni sulla giornata: Istituto Scolastico “Caterina Cittadini”, Roma, tel. 06 81.81.270, istituto.paritario@scuolacittadiniroma.it

ALBUMONE: ECCO IL “LIBRATTIVO” PER I PICCOLI (3-6 ANNI). SARA’ TUTTO UN DIVERTIMENTE!


Copertina

#LIBROFONINO: MA QUANTE RADIAZIONI EMETTE IL TUO SMARTPHONE? ECCO UNA TABELLA DA CONOSCERE


CLASSIFICA TAS - SAR

Guest writer: Stefano Alberti

Anche negli ultimi incontri dedicati al libro “Pronto? Sono il librofonino” è uscito, in modo prepotente, il tema della sicurezza degli smartphones, in riferimento soprattutto alle radiazioni elettromagnetiche. Infatti, quando stiamo “attaccati” al cellulare, ci si dimentica che il dispositivo sviluppa onde elettromagnetiche. E c’è sorpresa, nel pubblico, quando Roberto Alborghetti, autore del libro (I Quindici, con le illustrazioni di Eleonora Moretti) racconta che c’è la possibilità di conoscere l’entità elettromagnetica assorbita dai nostri cellulari. E’ un tema che è sempre seguito con grande attenzione, soprattutto dagli studenti, che spesso ignorano come funziona un telefonino.

Anche due giorni fa, a Cesano Maderno, negli incontri presso l’Istituto delle Suore Sacramentine, Roberto ha mostrato grafici e tabelle dell’indice SAR (Tasso di Assorbimento Specifico) suscitando ovviamente grande attenzione. Proprio quest’oggi, il portale tedesco Statista, basandosi sui dati della DfS (Bundesamt für Strahlenschutz), l’ente federale competente in materia in Germania, ha stilato la classifica degli smartphones con i valori più elevati di elettromagnetismo. E’ un aggiornamento interessante e da tenere d’occhio.

Come Alborghetti spiega nei suoi incontri, l’indice SAR o TAS (Tasso di Assorbimento Specifico) è il dato che quantifica il livello massimo di onde elettromagnetiche a cui un utente può essere esposto. Sono emissioni da tenere in considerazione, in quanto gli smartphones sono utilizzati a contatto con il corpo umano.

La normativa europea dice che “si tratta del valore mediato su tutto il corpo o su alcune parti di esso, del tasso di assorbimento di energia per unità di massa del tessuto corporeo ed è espresso in watt per chilogrammo (W/kg)”, e impone che il SAR non superi 2 W/Kg. Per gli smartphones, i produttori precisano per ogni modello due valori SAR: uno per quanto riguarda la testa (quando il dispositivo è portato all’orecchio) e uno per quanto concerne la vicinanza con il corpo. A proposito: ma come e a chi vengono diffusi questi dati?

Il portale Statista ha dunque elencato la classifica con i 15 smartphones che riportano l’indice SAR più elevato per quanto riguarda la testa (sono stati esclusi i modelli Dual-SIM e confrontati quelli dei brand Apple, Blackberry, Google, HTC, Huawei, LG, Motorola, Nokia, OnePlus, Samsung, Sony, Xiaomi, ZTE). Qui sopra la tabella, dalla quale emerge che anche i dispositivi con i valori più elevati rientrano comunque nei limiti imposti dalla legge.

Va detto che il dibattito sulle radiazioni elettromagnetiche degli smartphones è orfani della mancanza di dati sull’esposizione prolungata nel lungo periodo. Il fenomeno- smartphone è iniziato 11 anni fa, nel 2007. Per ora, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e la Commissione Europea concordano sulla necessità di approfondire le ricerche, ai fini di pervenire ad una quantità di dati sul periodo dei 15-20 anni. Ma intanto, come si dice negli incontri del “Librofonino”, ai fini del benessere e della salute, non va ignorata la validità del limite dei 2 W/Kg per ogni dispositivo.

Per info e incontri sul “Librofonino”: sandinipaolo@gmail.com

Incontro “Pronto? Sono il librofonino” a Cesano Maderno, presso l’Istituto Suore Sacramentine.

IMG-20180207-WA0001

LIBROFONINO-BOOM / UCIF WEB INTERVISTA ROBERTO ALBORGHETTI ALL’IST.SACRAMENTINE DI CESANO MADERNO


Roberto Alborghetti intervistato da Glauco Ricci, UCIF Web, al termine della giornata di incontri su “Pronto? Sono il librofonino” a Cesano Maderno (MB) presso l’Istituto Suore Sacramentine. Perchè due ragazzi su tre non sanno più fare una capriola? Quando l’abuso della tecnologia crea problemi allo sviluppo fisico…

Gli incontri ieri all’Istituto delle Suore Sacramentine di Cesano Maderno hanno coinvolto gli studenti della Scuola secondaria di primo grado e gli alunni delle classi quarte e quinte della Primaria. Molto partecipato anche l’incontro serale che ha visto la presenza dei genitori. Agli incontri erano presenti anche Giuseppe Catania e Barbara Mascheroni, de I Quindici, che hanno scattato le fotografie qui sotto.

Per incontri con l’autore del #librofonino, contattare: sandinipaolo@gmail.com

 

 

 

#LIBROFONINO A ROMA: INCONTRI CON ALLIEVI E GENITORI ALL’ISTITUTO S.GAETANO IN TRASTEVERE


“Storie, testimonianze ed esperienze per prendere coscienza che la tecnologia non va usata per mentire, deridere o ingannare un altro essere umano o per farsi coinvolgere in conversazioni che possono fare del male a se stessi e al prossimo”. E’ questo il senso degli incontri di presentazione dedicati al testo “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, in calendario anche a Roma, giovedi 22 febbraio 2018, presso l’Istituto Paritario San Gaetano delle Suore Orsoline, in viale di Trastevere 251.

Sarà un’intera giornata, che coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie. Al mattino (ore 9,00 – 10,30) è in programma un’animazione-laboratorio con le classi terze della Scuola Primaria. Alle ore 11,30 sarà la volta delle classi quarte e quinte, sempre della primaria. Nel pomeriggio, alle ore 17,30, si terrà un incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia e gli educatori”. Il programma prevede il saluto della Direzione dell’Istituto “San Gaetano” e l’intervento di Roberto Alborghetti.

L’autore del #librofonino condurrà un’animazione con la proposta di filmati, immagini, grafici che illustrano elementi e fenomeni collegati all’abuso della tecnologia, rispetto anche ai temi della legalità e della sicurezza in rete. Un vero e proprio “laboratorio” che in tutta Italia ha già coinvolto oltre 30.000 studenti. L’incontro di Roma è promosso dall’Istituto “San Gaetano” delle Suore Orsoline di Gandino in collaborazione con I Quindici, che saranno rappresentati da Paolo Sandini.

Animato dalle bellissime illustrazioni di Eleonora Moretti ed edito da I Quindici, “Pronto? Sono il librofonino” è un fanta-racconto su un cellulare che “racconta storie di smombies, smartphones, bufale e cyber-bulli”. Anche gli incontri di Roma daranno l’opportunità di riflettere su uno dei fenomeni che ci tocca tutti: quello della comunicazione tramite i telefonini e le nuove tecnologie, realtà che sta cambiando (e condizionando) la nostra vita quotidiana.

Per informazioni sulla giornata: Istituto San Gaetano, Tel. 06 5818160, http://www.orsolinetrastevere.it ; per l’organizzazione di incontri di presentazione con l’autore di “Pronto? Sono il librofonino”, contattare: Paolo Sandini, sandinipaolo@gmail.com

“OGGI MI FACCIO UN GOAL!” A MOLA DI BARI: DALLA LUDOTECA ALLA “CITTA’ DEI RAGAZZI”


Foto di Paolo Sandini

“Pronti a fare goal!”: è la parola d’ordine che giovedi 25 gennaio 2018 è stata lanciata a Mola di Bari (Bari) presso la Ludoteca Bibidibobidibu. Infatti, nella struttura che già nello scorso settembre ospitò la presentazione di “Pronto? Sono il Librofonino”, ha avuto luogo un incontro sul nuovo libro di Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti, edito da I Quindici. La ludoteca di Mola di Bari, con la collaborazione della Libreria Culture Club Cafè, si è prestata in modo eccellente ad ospitare un momento di presentazione per un libro che parla soprattutto di gioco e di attività motorie. Grazie alla collaborazione di Francesca e Katia Mola, Oriana Berardi e Grazia Parente, che animano la ludoteca, Roberto Alborghetti ha fatto scendere in campo la squadra più…forte del momento. Ossia, i giovanissimi calciatori di “FT, Forti e Tenaci”, protagonisti delle pagine della storia, che ha come sottotitolo: “Una piccola squadra di quartiere, un allenatore di calcio ed un sogno trasformato in realtà. Una straordinaria avventura raccontata da un pallone… in persona!”.

Il giorno successivo, venerdi 26 gennaio 2018, “Oggi mi faccio un goal!” è stato presentato presso la Città dei Ragazzi (Mola di Bari) importante e significativa struttura che fa parte delle realtà di Comunità Frontiera. Dunque, ecco l’idea di far scendere idealmente in campo, attorno alle pagine di un libro, i giovani calciatori che fanno parte dell’ASD Città dei Ragazzi.  Le realtà sportive e agonistiche contano molto nello spirito e nelle attività della stessa Città dei Ragazzi, dove lo sviluppo delle strutture sportive vede l’impegno per la realizzazione di un centro polisportivo. A guidare la Città dei Ragazzi è padre Giuseppe De Stefano, dell’Ordine dei Francescani Conventuali.

Sempre a Mola di Bari, Roberto Alborghetti ha infine incontrato gli alunni della Scuola Primaria “Montessori”. Guidati dalla docente Francesca Mola e dal gruppo docenti, essi sono impegnati nella preparazione dei lavori di “Primi in Sicurezza 2018”, la grande campagna di prevenzione degli infortuni sul lavori, promossa da ANMIL ed Okay!.

Per info, contatti e organizzazioni incontri su “Oggi mi faccio un goal!”: sandinipaolo@gmail.com

Oggi Mi Faccio un Goal Copertina (377x640) (377x640) (189x320)

#LIBROFONINO: “SAFER INTERNET DAY” (6 FEBBRAIO 2018) A CESANO MADERNO (MB) ALL’ISTITUTO SACRAMENTINE


20180125_130510

Locandina di Emilia Penati, I Quindici

Martedi 6 febbraio 2018, Giornata internazionele per un Internet più sicuro, presentazione del libro “Pronto? Sono il librofonino” presso l’Istituto delle Suore Sacramentine di Cesano Maderno.

“Storie, testimonianze ed esperienze per prendere coscienza che la tecnologia non va usata per mentire, deridere o ingannare un altro essere umano o per farsi coinvolgere in conversazioni che possono fare del male a se stessi e al prossimo”. E’ questo il senso degli incontri di presentazione dedicati al testo “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, in calendario anche a Cesano Maderno (Monza Brianza) il 6 febbraio 2018, presso l’Istituto Paritario delle Suore Sacramentine, in via Madre G. Comensoli, 3.

Sarà un’intera giornata, che coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie, entrando a pieno titolo nelle attività del “Safer Internet Day-SID”, la giornata internazionale sulla sicurezza in rete, un evento annuale, organizzato con il supporto della Commissione Europea. “Crea, connetti e condividi il rispetto: un internet migliore comincia con te” è lo slogan scelto per l’edizione del 2018, tema sul quale “Pronto? Sono il librofonino” sta sensibilizzando studenti e opinione pubblica da ormai un anno.

Al mattino (ore 10,15 – 12,15) è in programma un’animazione-laboratorio con le classi della scuola secondaria di 1° grado. Nel pomeriggio (ore 13,30-15.30) sarà la volta delle classi quarte e quinte della scuola primaria. In serata, alle ore 18,30, si terrà un incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia”. Il programma prevede il saluto della Direzione dell’Istituto Paritario e l’intervento di Roberto Alborghetti.

Come accade in questi incontri, l’autore del #librofonino condurrà un’animazione con la proposta di filmati, immagini, grafici che illustrano elementi e fenomeni collegati all’abuso della tecnologia, rispetto anche ai temi della legalità e della sicurezza in rete. Un vero e proprio “laboratorio” che in tutta Italia ha già coinvolto oltre 30.000 studenti. Gli incontri di Cesano Maderno sono promossi dall’Istituto Suore Sacramentine in collaborazione con I Quindici, che saranno rappresentati da Giuseppe Catania e Barbara Mascheroni.

Animato dalle bellissime illustrazioni di Eleonora Moretti ed edito da I Quindici, “Pronto? Sono il librofonino” è un fanta-racconto su un cellulare che “racconta storie di smombies, smartphones, bufale e cyber-bulli”. Anche gli incontri di Cesano Maderno daranno l’opportunità di riflettere su uno dei fenomeni che ci tocca tutti: quello della comunicazione tramite i telefonini e le nuove tecnologie, realtà che sta cambiando (e condizionando) la nostra vita quotidiana. Aspetti che il libro e gli incontri di Alborghetti ci rivelano senza inutili giri di parole, offrendo uno spaccato di come siamo e di come ormai ci comportiamo in quella che è chiamata “l’era digitale”.

Per informazioni sulla giornata: Istituto Scolastico Suore Sacramentine, Tel. 0362.501672, Fax 0362.500947, info@istitutosacramentine.it ; per l’organizzazione di incontri di presentazione con l’autore di “Pronto? Sono il librofonino”, contattare: Paolo Sandini, sandinipaolo@gmail.com