“SOCIAL O DIS-SOCIAL?”: ALL’IC VEROLI 2 (FR) UN SONDAGGIO SUL CYBERBULLISMO


20190326_085833_resized

Un vero e proprio sondaggio sull’essere social o dis-social. Lo hanno condotto, all’interno delle proprie classi, gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Veroli 2 (Giglio), diretto dalla dott.ssa Angela Avarello, dove in questi giorni fa tappa la presentazione del libro “Social o dis-social?” di Roberto Albrorghetti, edizioni Funtasy, con le illustrazioni di Eleonora Moretti. L’iniziativa, coordinata dalla docente prof.Mignardi in collaborazione con le docenti di altre materie, è risultata di grande interesse e coinvolgimento. Attraverso le risposte al questionario, gli studenti si sono raccontati nel proprio rapporto con smartphone e strumenti tecnologici, soprattutto in relazione al fenomeno del cyberbullismo.

Il quadro completo dei risultati è in questi giorni esposto nel salone di ingresso della scuola. E non passa inosservato. Intanto noi ci limitiamo a pubblicare appunto l’immagine d’insieme dei risultati esposti alla visione di tutti (vedi foto) e ci riserviamo di informare più dettagliatamente sui contenuti di questa iniziativa che segnaliamo all’attenzione di tutte le scuole italiane come esperienza diretta di coinvolgimento personale dei ragazzi e delle ragazze. I risultati e i grafici sono ovviamente oggetto di dibattito negli incontri che Roberto Alborghetti sta tenendo all’IC Veroli 2. Domani, mercoledi 27 marzo, saranno anche oggetto di attenzione nell’incontro che, alle ore 17, coinvolgerà i genitori degli allievi. Vi aspettiamo dunque all’IC Veroli 2.20190326_140000_resized

Annunci

ESPERIENZE / LORETO APRUTINO (PE): LA COMUNICAZIONE C.A.A. PER UNA POESIA SULLA PACE (CON FLASHMOB)


Poesia per la Pace 2019

Simpatica e bella iniziativa all’Istituto Comprensivo di Loreto Aprutino (PE) diretto dalla prof.ssa Lorella Romano. In vista del Natale 2018 e del Capodanno 2019, si è tenuto un flashmob con la declamazione della Poesia per la Pace, realizzata in C.A.A. Qui sotto il pdf con la composizione poetica e il video del flash mob.

C.A.A signifca “Comunicazione Aumentativa e Alternativa”. E’ il termine usato per descrivere tutte le modalità di comunicazione che possono facilitare e migliorare la comunicazione di tutte le persone che hanno difficoltà ad utilizzare i più comuni canali comunicativi, soprattutto il linguaggio orale e la scrittura. E’ denominata aumentativa perché non sostituisce, ma incrementa le possibilità comunicative naturali della persona. Si definisce alternativa in quanto utilizza modalità di comunicazione alternative e diverse da quelle tradizionali. Tutto ciò tende a creare opportunità di reale comunicazione anche attraverso tecniche, strategie e tecnologie e a coinvolgere l’ambiente di vita di quanti scelgono di comunicare con il linguaggio C.A.A.

Una esperienza di C.A.A. è appunto documentata nel materiale didattico realizzato dall’IC di Loreto Aprutino, che ringraziamo per la condivisione di questa bella iniziativa. 

IL PDF E IL VIDEO CON LA POESIA IN C.A.A.

POESIA NATALE 2018

ESPERIENZE / IC PONTECORVO 2 (FR): AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA PER I NONNI


A scuola di cucina. Come ci informa la docente Vittoria Cerro, in occasione della Festa dei Nonni di ieri, nella Scuola Primaria “Paola Sarro” dell’istituto Comprensivo 2 di Pontecorvo (FR), diretto dalla dirigente dott.ssa Rita Cavallo, la classe 5B e i nonni si sono cimentati nel preparare piatti e pietanze della tradizione del territorio locale: sagnette e fagioli, canescioni con la bieta e taralli. Amore, saperi, cultura, tradizione e…sapori!! Brava la maestra Maria Rosaria Marchetti ideatrice dell’attività. Tutto molto buono! E buon appetito! Nelle immagini: momenti della bellissima esperienza (foto consentite e autorizzate nel rispetto delle normative per la privacy).

ESPERIENZE / ALLA PRIMARIA DI PICO (FR) LA BACHECA DELLA SCRITTURA CREATIVA


Una bacheca aperta alla scrittura creativa. E’ la bella idea della Scuola primaria di Pico (FR) facente capo all’IC Pontecorvo 2 diretto dalla dott.ssa Rita Cavallo. In questi primi giorni di scuola, come ci informa la docente Anna Abatecola, sulla bacheca abbondano articoli e testi sulle vacanze. Come mostrano queste immagini. Sì, la bellezza di scrivere, a mano, impugnando e guidando la penna. E di raccontare e comunicare. La creatività inizia da qui. Come ci ricordano gli amici di Pico.