“SOCIAL O DIS-SOCIAL?”: INCONTRO A RIVOLTA D’ADDA (CR) SULLE SFIDE DELLA RETE


Il maltempo non ha frenato la partecipazione della gente, nella serata di venerdi 1° febbraio, all’incontro programmato a Rivolta d’Adda (CR) sui temi del libro “Social o dis-social?“. Promosso per la Settimana dell’educazione dall’ Oratorio S.Alberto-Rivolta d’Addacon il patrocinio del Comune di Rivolta d’Adda e in collaborazione con Suore Adoratrici del SS. Sacramento l’incontro si è svolto presso la Sala “Oriana Fallaci”.

Insieme a don Luca Bosio, direttore dell’Oratorio e coordinatore della serata, sono intervenuti educatori, docenti, genitori, catechisti e semplici cittadini. Presenti anche il parroco don Dennis Feudataried un gruppo di suore dell’Istituto fondato da S.Francesco Spinelli, la cui testimonianza è rinnovata a Rivolta anche attraverso la presenza di una realtà importante come Casa Famiglia che opera nel sociale e sul territorio. E’ appunto dal valore oggi dei “legami sociali” che Roberto Alborghetti ha mosso il suo intervento, sviluppato attorno ai temi portanti del libro “Social o dis-social?”, Funtasy Editrice, una vera e propria “guida” sull’uso consapevole delle tecnologie digitali e delle reti sociali, corredata da schede di autovalutazione di grande utilità per mettersi alla prova sul modo in cui si sta nella Rete.

Grande attenzione è stata posta sulle questioni della inciviltà digitale, della condivisione delle immagini, dei limiti di età per poter scaricare le app ed avere un profilo sui social, della sicurezza dei dispositivi digitali, degli effetti dell’elettromog, delle radiofrequenze e della luce blu sul sistema visivo. Richiamata poi la necessità dell’affiancamento dei genitori e le problematiche connesse alla postura, all’epilessia fotosensibile, alle chat dei gruppi scuola e, soprattutto, al tempo orario che può essere dedicato dai più giovani al consumo della tecnologia digitale (smartphone, tablet, play station).

Una particolare sottolineatura è stata dedicata allo sport e all’attività ludica, da non dimenticare magari a vantaggio dell’isolamento digitale nella propria cameretta, fenomeno che anche in Italia sta crescendo in modo esponenziale: “Stiamo andando verso un tipo di società che vuole i giovanissimi aspiranti hikikomori?”. Grande l’attenzione del pubblico. Non sono mancate le domande rivolte all’autore, che non ha infine mancato di autografare le copie del libro.

Fotogalleria con le immagini scattate da Filippo Corsini.

Per incontri con l’autore e stage di formazione: funtasyeditrice@gmail.com

Annunci

EVENTI / SIENA, UNA CITTA’ IDEALE: LA GRANDE MOSTRA SUI MAESTRI NORDICI


  

 

Il Santa Maria della Scala di Siena, ospita, fino al 5 maggio 2019, la mostra Una città ideale. Dürer, Aldorfer e i Maestri Nordici della Collezione Spannocchi di Siena curata da Cristina Gnoni Mavarelli, Maria Mangiavacchi e Daniele Pittèri. L’esposizione, promossa dal Comune di Siena e dal Polo Museale della Toscana, si configura come una tappa del processo di riunificazione dei dipinti della Collezione Spannocchi, donati al Comune nel 1835 e conservati in larga parte nella Pinacoteca Nazionale e nel Museo Civico di Siena, presso il Santa Maria della Scala, secondo quanto previsto nell’ambito dell’accordo di valorizzazione del “Sistema museale cittadino” stipulato fra il Comune di Siena e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali il 29 giugno 2017.

La mostra in attesa dell’auspicata ricomposizione di quella che è senz’altro la più rilevante raccolta senese, sia per l’elevata qualità delle opere che per la storia del collezionismo cittadino, intende proporre una significativa selezione delle opere fiamminghe e ‘nordiche’ della Collezione Spannocchi, esposte in un percorso tematico ed organizzate cronologicamente. L’occasione è data dalla possibilità di ottenere in prestito i due straordinari pannelli di Albrecht  Altdorfer raffiguranti Storie di san Floriano, alla Galleria degli Uffizi dal 1914, ma già facenti parte della Collezione.

Fra i dipinti più importanti, preziosa risulta la tela di Albrecht Durer con il mirabile San Girolamo, firmato e datato 1514, l’elegante Lucrezia di pittore legato alla cerchia di Lucas Cranach, La decapitazione del Battista, attribuita ad un artista tedesco collaboratore di Altdorfer e la Torre di Babele, dove l’anonimo pittore indulge nella animata descrizione di un’umanità intenta alle occupazioni più disparate in cui spicca l’imponente costruzione centrale, ricca di ardite soluzioni architettoniche.

La mostra  al Santa Maria della Scala consente di cogliere lo spirito collezionistico che interessò dapprima i Gonzaga a Mantova (da cui proviene parte della collezione) e, successivamente, le famiglie Piccolomini e Spannocchi a Siena. Come dichiara l’architetto Anna Di Bene, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo, “studi recenti hanno evidenziato l’assoluta singolarità della collezione, accresciutasi attorno un nucleo originario appartenente ai Gonzaga, e quindi formata da opere di ambito eterogeneo, nelle quali si rispecchiano le scelte cosmopolite dei proprietari.

L’Europa del Nord costituiva, nei secoli tra il XV e il XVII, un riferimento importante per le corti italiane, che ad essa erano unite non solo da relazioni di tipo commerciale, ma da una fitta rete di scambi culturali, dei quali la Collezione Spannocchi costituisce per Siena una rara fonte di informazioni e testimonianze materiali.”

“L’esposizione  che si deve alla rinnovata collaborazione tra la Pinacoteca Nazionale e il Comune di Siena – spiega il sindaco Luigi De Mossi –  si configura come un evento di particolare importanza per la città, e dal prossimo anno, costituirà una nuova sezione permanente del percorso espositivo dell’antico Spedale arricchendone l’offerta e, soprattutto, consentendo finalmente la piena valorizzazione di un grande patrimonio”.

La mostra è promossa dal Comune Siena, dal Santa Maria della Scala, dal Polo Museale della Toscana- Pinacoteca Nazionale di Siena e dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Siena, Grosseto e Arezzo, con il sostegno di Opera -Civita. Il catalogo è edito da Sillabe, Livorno.

 

 

SCHEDA TECNICA

 

Una città ideale. Dürer, Aldorfer e i Maestri Nordici della Collezione Spannocchi di Siena

Siena, Santa Maria della Scala

14 dicembre 2018  – 5 maggio 2019

 

ORARI

fino al 14 marzo (eccetto 23/12-06/01)

lunedì, mercoledì, venerdì: 10.00-17.00

giovedì: 10.00-20.00

sabato e domenica: 10.00-19.00

martedì: chiusura

dal 23 dicembre al 6 gennaio

tutti i giorni 10.00-19.00

giovedì: 10.00-20.00

Natale: chiusura

dal 15 marzo al 5 maggio

lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica: 10.00-19.00

giovedì: 10.00-22.00.  Ultimo ingresso un’ora prima dell’orario di chiusura del museo.

 

BIGLIETTI

Il costo del biglietto della mostra è compreso in quello d’ingresso al Santa Maria della Scala

Intero: € 9,00

Ridotto:  € 7,00 (ragazzi da 12 a 19, over 65, studenti universitari non iscritti ad istituzioni universitarie senesi, militari, categorie convenzionate)

Gratuito: bambini fino a 11 anni, residenti nel Comune di Siena, scuole pubbliche ed universitarie senesi, docenti accompagnatori, accompagnatori gruppi (1 ogni 10 persone), portatori di handicap e accompagnatore, giornalisti

 

INFO E PRENOTAZIONI

Call center: 0577 286300 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00

infoscala@comune.siena.it; sienasms@operalaboratori.com

www.santamariadellascala.com

 

EVENTI / LE GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO ALLA GALLERIA DELL’ACCADEMIA A FIRENZE


firenze

Il Direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze, Cecilie Hollberg, ha presentato il programma delle iniziative organizzate dal Museo in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio del 22-23 settembre 2018.  Il tema di quest’anno delle Giornate del Patrimonio è l’Arte di condividere, l’obiettivo è quindi la condivisione delle conoscenze del patrimonio culturale nelle sue componenti storiche, artistiche, archeologiche, antropologiche presenti nei luoghi della cultura.

Sabato 22 settembre, durante l’apertura diurna del Museo dalle 8.15 alle 19.00 con ingresso a biglietto intero, il personale del Museo, munito di apposito segno distintivo rappresentato da un bollino rosso, sarà a disposizione del pubblico per fornire informazioni sull’evento.

Sabato è prevista, inoltre, l’apertura straordinaria serale, dalle 19 alle 22, al costo simbolico di 1 euro, durante la quale i funzionari Storici dell’arte della Galleria, Angelo Tartuferi e Donatella Fratini, terranno dei focus – spiegazioni colloquiali di circa 20 minuti – su due opere d’arte custodite in Galleria. Il pubblico avrà modo non solo di conoscere meglio la storia di due importanti opere e potrà essere “idealmente” trasportato dentro le botteghe di due grandi artisti come Taddeo Gaddi e Pietro Perugino:

Alle ore 19.15 nella Sala del Colosso a pian terreno, Donatella Fratini illustrerà al pubblico L’Assunzione della Vergine e santi di Pietro Perugino, proveniente dall’altare maggiore dell’abbazia di Vallombrosa, una delle commissioni che segnarono la massima affermazione dell’ “idealismo” di Perugino in Toscana alla vigilia dei cambiamenti epocali introdotti da Leonardo da Vinci, Michelangelo Buonarroti e Raffello Sanzio.

Alle ore 19.45, nelle Sale del Duecento e del Trecento a pian terreno, Angelo Tartuferi illustrerà al pubblico le Formelle di Santa Croce di Taddeo Gaddi, un ciclo iconografico in origine nella Basilica di Santa Croce a Firenze che illustra le storie parallele di Cristo e di San Francesco d’Assisi, opera dell’erede ufficiale di Giotto a Firenze.

Domenica 23 settembre, dalle 17.00 alle 17.30, presso il Dipartimento Musicale del Museo si terrà, infine, un saggio degli allievi del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze. Gli allievi Agata Smeraldi Petrognani e Tommaso Della Croce, della classe di flauto della prof.ssa Valeria Desideri, eseguiranno musiche di Briccialdi e Telemann secondo questo programma: Intrecci flautistici, Giulio Briccialdi (1818-1881) Gran Duo concertante per due flauti in fa maggiore, op. 100 n.2; Georg Philipp Telemann  (1681-1767) Sonata in si minore op. 2 TWV 40 – 104, Largo – Vivace – Gratioso – Allegro

Maggiori informazioni www.galleriaaccademiafirenze.beniculturali.it

EVENTI / FIRENZE: L’ESTATE CONTINUA AI MUSEI DEL BARGELLO CON MOSTRE E CONCERTI


Continuano le aperture straordinarie e le iniziative, tra le quali concerti e mostre, predisposte dai Musei del Bargello per rispondere al meglio alle esigenze degli amanti dell’arte, della storia e del Rinascimento fiorentino.

Il 10 settembre sempre di lunedì, sarà il Museo Nazionale del Bargello a rimanere aperto fino alle 20.00 di sera. Con l’inizio di settembre, poi, riprenderanno anche i Concerti al Bargello, una serie di concerti da camera organizzata dal Museo Nazionale del Bargello in collaborazione con Fondazione Teatro del Maggio Fiorentino.

Quattro le date previste per il prossimo mese: giovedì, 6 settembre – ore 15.30; domenica, 16 settembre – ore 11.00; domenica, 23 settembre – ore 11.00; giovedì, 27 settembre – ore  15.30; Tutti i concerti si svolgeranno nel Cortile del Museo Nazionale del Bargello (via del Proconsolo, 4 – Firenze): la partecipazione è libera e inclusa nel prezzo del biglietto d’ingresso del museo stesso (€ 9,00 con le riduzioni o gratuità previste per legge).

In particolare l’appuntamento del 6 settembre vedrà protagonista il quintetto d’archi composto da Luigi Cozzolino (Violino), Anna Noferini ( Violino e viola da braccio), Simone Ferrari (Violino) Michele Tazzari ( Violoncello), Nicola Domeniconi ( Contrabbasso) con un programma di musiche barocche di autori quali Frescobaldi, Marini, Biber, Purcell e Johann Sebastian Bach.

Fino al 23 settembre, al Museo del Bargello, sarà anche possibile visitare la mostra Islam e Firenze. Arte e collezionismo dai Medici al Novecento, una grande esposizione, organizzata insieme alle Gallerie degli Uffizi, che consente di scoprire i mille fili che legano Firenze all’Oriente attraverso una splendida carrellata di oggetti unici e preziosi.

Al Museo di Palazzo Davanzati (via di Porta Rossa 13 di Firenze) sarà visitabile la mostra Omaggio a Elia Volpi pittore, la cui chiusura, prevista per l’inizio di agosto, è stata invece prorogata fino al 30 ottobre 2018. L’esposizione, allestita nella loggia d’ingresso del Palazzo, è un’originale narrazione visiva della poliedrica figura di Elia Volpi, considerato il padre del Museo di Palazzo Davanzati, qui presentato nella sua veste più intima e meno conosciuta di pittore

L’estate dei Musei del Bargello si concluderà infine a settembre con il week-end delle Giornate Europee del Patrimonio, quando il Museo Nazionale del Bargello offrirà una vera e propria “maratona” museale con apertura non-stop dalle 8.00 alle 24.00.

Info:

http://www.bargellomusei.beniculturali.it

Ufficio Comunicazione e Promozione
Musei del Bargello, tel 055-2388610
mn-bar.comunicazione@beniculturali.it

 

LA “NOTTE ROSA” DELLA RIVIERA ROMAGNOLA COMPIE 10 ANNI: CENTINAIA DI EVENTI CON I BIG DI MUSICA, CINEMA, TEATRO E SPORT (E CI SONO PURE LE WINX!)


007

Sulla Riviera Romagnola – ma non solo – venerdì 3 luglio si festeggia un compleanno molto speciale, la decima edizione della Notte Rosa, il Capodanno dell’Estate Italiana, che dal 2006 regala emozioni a milioni di turisti dal tramonto all’alba con musica, spettacoli, cultura e divertimento per tutti (http://www.lanotterosa.it/). Come sempre, si diffonderà dal tramonto all’alba un’allegra atmosfera di festa che coinvolgerà ogni commerciante e operatore turistico, con negozi, alberghi, musei, bar e ristoranti, stabilimenti balneari, tutti “vestiti” di rosa con luci e addobbi, come illuminati di rosa saranno i principali monumenti rivieraschi.

SEGNALATO DA OKAY!

SEGNALATO DA OKAY!

Invitati esclusivi alla grande edizione di quest’anno, che si estenderà all’intero weekend e coinvolgerà per la prima volta anche la vicina costa marchigiana, saranno i big della canzone italiana, da Francesco De Gregori (ven 3, ore 21.30, Piazzale Fellini, Rimini), a Cristiano De Andrè (concerto in acustico sab 4, ore 05.00, spiaggia di Riminiterme), dalla vincitrice di X Factor Chiara (ven 3, ore 21.30, via Mare Ionio, Lido di Scacchi) ai finalisti di “Amici” Dear Jack (sab 4, ore 21.30, Piazzale Fellini, Rimini), da Tullio De Piscopo (con la Gnassi Band ven 3, ore 21.00, Parco Campana, San Mauro Mare) a Luca Barbarossa e Paolo Belli con le loro band (ven 3, rispettivamente alle ore 22.00, al Foro Annonario di Senigallia, per il CaterRaduno di Radio Rai Due, e alle ore 21.30, in Piazza Primo Maggio, a Cattolica), passando per Alex Braga e il suo “Pluggerdj set (ven 3 luglio, ore 24.00, in Piazzale della Libertà, Senigallia per il CaterRaduno di Radio Rai Due).

E ancora, sempre da X Factor e Amici, Antonella Lo Coco e Deborah Iurato (ven 3, dalle 21.30, Piazza della Repubblica, Misano Adriatico), Street Clerks (ven 3, ore 21.30, Rotonda I Maggio, Milano Marittima), Giusy Ferreri (ven 3, ore 21.30, Piazzale Roma, Riccione) e il mega concerto in streaming audio e video di Radio Bruno Estate (ven 3, dalle ore 21.30, Piazza Andrea Costa a Cesenatico). Non mancherà l’intrattenimento più “colto”, con lo spettacolo -in anteprima italiana nell’ambito del Ravenna Festival 2015- “The Car Man” del ballerino e commediografo britannico Matthew Bourne (giov 2, ven 3, sab 4 e dom 5 luglio, ore 21 e 15.30, Teatro Alighieri, Ravenna, spettacolo a pagamento), il Carmina Burana di Carl Orff interpretato dal Coro Lirico della Regina di Cattolica (ven 3, ore 21.15, Cortile d’Onore della Rocca di Gradara) e l’attore Luca Zingaretti che leggerà brani dal Lighea, opera breve di Giuseppe Tomasi da Lampedusa (ven 3, ore 22,30, Piazzale Collenuccio, Pesaro).

Per tutta la famiglia due appuntamenti da non perdere: la Notte Rosa dei Bambini di Bellaria Igea Marina, con tantissimi eventi tra animazioni, burattini e musica, e con special guest Carolina Benvenga da Rai YoYo (ven 3, dalle 21.00 alle 23.00 in Piazza Matteotti) e Heidi, (ven 3, dalle 17.00 alle 18.00, Polo Est Village, e dalle ore 21.00 alle ore 23.00 in Piazza Matteotti) e, nell’ambito della XXXI edizione di Cartoon Club (il Festival internazionale del Cinema d’Animazione, del Fumetto e dei Games di Rimini), la Notte Rosa Magica “Mia e Winx Club”, (Castelsismondo, Rimini), due giorni con laboratori, proiezioni di episodi Winx e Mia e lo spettacolo live delle Winx (ven 3, ore 21.30, sempre a Castelsismondo).

Sci in estate sulla spiaggia? Tutto è possibile alla Notte Rosa 2015: nella zona del Portocanale di Igea Marina, venerdì sera (dalle 21,30) i migliori atleti del freeski internazionale si esibiranno su una rampa in “Neveplast” alta 15 metri e larga 60 metri per il Bellaria Igea Marina Freestyle, dove si potranno anche testare tutte le novità per il prossimo inverno in fatto di attrezzature da sci. Per chi è invece a caccia del look migliore per il Capodanno dell’Estate Italiana, direttamente da Real Time, la “style coach” Carla Gozzi dispenserà consigli e dritte dai palchi degli spettacoli.

E a mezzanotte, su tutta la costa, l’appuntamento che oramai è divenuto un rituale della Notte Rosa, tutti con il naso all’insù per ammirare il cielo notturno accendersi con lo spettacolo di fuochi d’artificio in simultanea da Comacchio a Senigallia.

Accanto ai protagonisti, la novità di questa edizione del decennale, il cui claim ufficiale è “I’mpossible. Solo qui tutto è possibile. Riviera Romagnola e Marchigiana” è l’estensione della festa ai vicini territori della costa delle Marche, che offrirà i suoi “palcoscenici” più suggestivi con tanti imperdibili appuntamenti: Gabicce Monte, La Rocca di Gradara, Il Castello di Tavullia, i centri storici di Pesaro e Senigallia, Villa Valentina a Mondolfo e l’Anfiteatro Rastatt di Fano.

notti rosa 2«Dal 2006 ad oggi –sottolinea Andrea Corsini, Assessore regionale al turismo- grazie alla forte collaborazione tra gli enti pubblici e gli imprenditori privati della Riviera Romagnola, abbiamo realizzato un evento capace di imporre all’attenzione generale un’immagine nuova, positiva, accattivante del nostro territorio. Un’immagine che oggi “vale” due milioni di ospiti, che nel primo weekend di luglio arrivano nelle nostre località balneari con un giro d’affari, compreso l’indotto, di oltre 200 milioni di euro. La Notte Rosa è divenuta negli anni un efficace prodotto turistico che, sebbene fortemente legato al suo luogo d’origine, quest’anno estendiamo ai confinanti territori della Costa Marchigiana, il cui territorio vanta caratteristiche molto simili ai vicini romagnoli, per un’edizione del decennale che sarà ancora più speciale ed imperdibile».

A corredo di un ricco calendario di eventi, ci saranno come sempre le tante proposte di soggiorno ad hoc messe a punto dagli operatori turistici, per offrire agli ospiti un intero fine settimana all’insegna del divertimento, con un occhio sempre alla convenienza.

L’atmosfera di festa della Notte Rosa si diffonderà già dal weekend precedente, con la Molo Street Parade a Rimini sabato 27 giugno (la grande parata musicale sul portocanale riminese con dj e pescatori) e il concerto di Paola Turci per la rassegna Percuotere La Mente giovedì 2 luglio (ore 21.15, Corte degli Agostiniani, ingresso a pagamento) e proseguirà anche la settimana successiva (6 luglio-11 luglio), con il 26° Campionato Mondiale della Magia, che vedrà le sfide a colpi di trucchi e performance di 150 concorrenti da 66 nazioni e le performance di maghi del calibro dell’israeliano Uri Geller.

Notte Rosa 2015: gli altri eventi del weekend lungo la Riviera da nord a sud

Sabato 4 luglio, alle 21.30, sul palco di via Mare Ionio, a Lido di Scacchi (Fe) Moka Club in concerto con le loro cover dalla Disco music anni ’70 e ’80. Venerdì 3, nel centro storico di Ravenna, alle 20.30, “Passeggiata nel Mistero” alla scoperta di simboli perduti della Ravenna sacra e profana (punto d’incontro Uff. Informazioni Turistiche piazza Caduti per la Libertà, 2) e al Villaggio del Fanciullo (zona Ponte Nuovo) Notte Rosa dei Bambini con Truccabimbi, rievocazione medioevale e tiro con l’arco, gonfiabili, mercatino dei bambini, laboratori di psicomotricità e di lettura, spettacoli e, dalle 21.30, Bimbobell Show.

Sempre venerdì 3, in tutti gli stabilimenti balneari della costa cervese, “Beach Party”, cene sotto le stelle, animazione, spettacoli e feste sul mare a tema rosa. A Cervia la festa continua anche sabato 4 con “The Pink Illusion”, sotto la torre San Michele musica, balli, colori, suggestioni, e tanta allegria lungo il  porto canale di Cervia dall’ora dell’aperitivo a notte fonda. Domenica 5, alle ore 6.00, sulla spiaggia del Molo di Levante di Cesenatico, concerto all’alba del trio soul-funk 3Soul (al termine del concerto bomboloni e caffè gratis per il pubblico). A Gatteo Mare (Fc) tre appuntamenti in Piazza Romagna Mia, dalle ore 21: venerdì 3 luglio, concerto dei CanClan (Cantautori Clandestini), sabato 4 luglio La Notte del Liscio, Domenica 5 luglio live di Caiman Banda Latina.

A San Mauro Mare, sabato 4 luglio, concerto con tutte le hit di Freddy Mercury della cover band White Queen (Parco Campana, ore 21.00), mentre all’Isola dei Platani di Bellaria, venerdì 3, da non perdere “Invasioni Lunari”, la performance itinerante con attori e musicista a cura della Compagnia dei Ciarlatani (alle 21.15 e alle 22.30). La sera successiva, sabato 4, Donatella Rettore in concerto a Torre Pedrera (Bagno 65, ore 22.30), mentre a Misano Adriatico (Rn) il lungomare si animerà con il Carnevale Rosa, sfilata di carri e maschere a tema rosa (dalle 21.30 circa). Venerdì 3, Piazza Municipio a Gabicce si tinge di rosa dalle ore 21 per “Rosa & Gabicce, tra favola e magia”, evento per famiglie con animazione e spettacoli, mentre il Castello di Tavullia ospiterà dalle 18.00 un suggestiva Apericena Pre Notte Rosa e, dalle 21.00, il 1° Vespa incontro, con l’elezione di Miss Ombrellina Misano MotoGP 2015. Venerdì 3 si ride all’Anfiteatro Rastatt di Fano, con La Notte della Risata, spettacolo comico a cura del San Costanzo Show (ore 21.30), mentre a Villa Valentina di Mondolfo spazio alla musica più raffinata, con “Jazz in Rosa”, concerto dell’Aldemaro Moltedo Jazz Band (ore 21.00). Ancora note, questa volta all’insegna dell’indie italiano, venerdì 3 luglio in Piazza della Libertà a Pesaro, con il duo I Camillas (ore 22.30).

L’edizione 2015 della Notte Rosa è realizzata col contributo di CartaBCC. Iccrea Banca, con il brand Carta BCC, partecipa ai progetti che mirano a valorizzare il territorio.

Per la Notte Rosa è coinvolta una delle coste italiane più vivaci sotto il profilo delle iniziative turistiche e d’intrattenimento. Tra le diverse opportunità, il portale www.ScontiRiservati.it, dedicato ai titolari di CartaBCC, rende disponibili 12.000 buoni spesa del valore di 10 e 50 euro da spendere sul portale. I buoni saranno distribuiti presso gli sportelli delle BCC romagnole. Inoltre, in occasione dell’evento “Bellaria Igea Marina Freestyle”, uno stand sarà dedicato alla distribuzione dei buoni.

Il marchio CartaBCC sarà presente nella Romagna app, l’applicazione per smartphone che ospita le principali iniziative. Il partner di Iccrea Satispay, l’innovativo sistema che semplifica i piccoli pagamenti, sarà presente con tre stand mobili per promuovere il proprio marchio.

Tutte le info, i pacchetti e il programma dettagliato sul sito http://www.lanotterosa.it/.

notti rosa 3