FENOMENI / QUALI SONO I 120 ALBUM CON LE PIU’ BELLE SIGLE TV?


LIBRO I 120 LP con le sigle

Il 26 giugno, per la giornata mondiale del libro, è uscito “Telesigla – i 120 LP più belli delle sigle”. Un libro dedicato agli album in vinile più belli che raccoglievano sigle di programmi tv, sceneggiati televisivi, Caroselli, film, telefilm, cartoni animati e telenovelas. Ad occuparsene è Gianni Soru, un grandissimo esperto del settore.

Gli album vengono proposti in ordine alfabetico. Accanto al titolo ci sta l’anno di pubblicazione, la casa discografica che l’ha prodotto e la descrizione della copertina. E poi la lista dei titoli contenuti nell’album con i nomi degli interpreti.

Album famosi, famosissimi, ricercati e ricercatissimi. Della più grande casa discografica, la R.C.A. troveremo gli LP di: “Sandokan, Zorro, La tartaruga & c.”, “Sei forte papà, Johnny bassotto, ecc.”, “Orzowei, Supergulp e altri successi TV”, “Patate, cani e tanti successi TV”, “Heidi, Il Trenino, etc.”, “L’allegra banda del grande Mazinger”, “Le canzoni del pomeriggio in TV”, “Il fantastico mondo dei cartoni animati”, “Tivulandia”, “Sabato al supermercato”, “La storia di Lady Oscar”, “I Cavalieri del Re”, “Corriere dei Piccoli in musica”…

L’importantissima Fonit Cetra sforna “Supersigle TV”, “Atlas ufo robot”, “Le più belle sigle TV”, “Sceneggiati TV”, “W la Tivù”, “Quando canta la TV”…

La Five Record pubblica invece “Five più Five”, “Do Re Mi Five cantiamo con Five”, “Fivelandia”, “Five Parade”, “Kiss me Licia e i Bee Hive”, “CantaSnorky”, “I tuoi amici in TV”, “Supercampioni”, “Bim Bum Bam”, “Topazio e le altre”, “Buon compleanno Canale 5”, “Sigle TV”, “Amore è…”, “Buona giornata”

La potente Disneyland si occupa di “Cenerentola”, “Il libro della giungla”, “La bella addormentata nel bosco”, “Biancaneve”, “Pinocchio”, “Mary Poppins”, “Il magico mondo di Walt Disney”, “La famiglia di Topolino”, “Siamo forti”, “La Sirenetta”, “T come teenagers, come io come te”, “Aladdin”, “Estatissima”, “Bella non lo sa”…

La grande Cinevox Record crea “Ciao ciao bambini”, “La Balena e altre favolose sigle televisive”, “Gomma Gomma e altri successi per bambini”, “Fantastico Rockfeller”, “La pappa non mi va”, “Le sigle originali di Fantastico”, “Festival – Fantastico e altre sigle originali TV”…

La CLS realizza invece “Da Jeeg robot a Capitan Harlock”, “Speciale Ragazzi – Le più belle sigle TV”,  “Mazinga Z”, “Vietato ai genitori”… La Ricordi lancia: “Super Ragazzi”, “Speciale Ragazzi”, “Uomo Squalo e altre storie”… La K-TEL pubblica “Disco Baby”, “Astrodisco”, “Telemusic”… La CGD pubblica “20 disco bimbo”. “Sbirulino, Sandra Mondaini e… altre storie”… La Baby Records invece sforna “Bimbo Mix”…

La famosa EMI invece “Video Stars”… L’importante CBS lancia “Fantasuperdisco”… La Durium “Le canzoni dei Puffi”… L’Ariston produce “TivuTrenta”… La Lupus produce “Super Pippo Franco”… La Record Bazar fa “Musiche dal piccolo schermo”, “Ritratto di Raffaella Carrà”… La Fabbri Editori invece realizza “Le più belle canzoni di Candy”… La Polydor sforna “Viva la Tivù”… La Feeling Record Italiana fa “Caro Carosello”.

Nel libro troviamo anche tutte quelle raccolte con sigle originali uscite solo in musicassetta come “Hit Parade dei bambini”, “Discoteca dei Piccoli”, “Canzoni per bambini”, “Hit Baby”. Poi i dischi e le musicassette che raccoglievano cover delle sigle, interpretate da altri cantanti: “Bambini Parade”, “La TV dei bambini”, “Discoteca dei Bambini”, “Gulp”, “Sigle TV Hit”, “Bimbo Parade”, “Piacciono ai bambini”, “TV presenta”, “Mini Mix”, “Bimbolandia”, “Pomeriggio in TV”…

Per altre info potete contattare: sorugianni@libero.it; redazionecolori@libero.it, mangaclub@virgilio.it

Annunci

FENOMENI / QUANDO IL “CARTONE” PORTA LE API IN TELEVISIONE


 

API IN TV

Guest Writer: GIANNI SORU

“LE AVVENTURE DELL’APE MAGA’”

Andata in onda nel 1979 su Milano TV, ha riscosso un enorme successo. Magà è una piccola ape che va alla ricerca della sua mamma persa quando ancora doveva nascere, a causa di un attacco delle vespe. Durante il suo lungo viaggio Magà conoscerà tanti insetti, alcuni buoni ed alcuni cattivi: farfalle, falene, libellule, lucciole, cimici, scarabei, cervi volanti, ragni, api, formiche, coccinelle, mantidi religiose, rane…, e dovrà imparare a cavarsela da sola.

Diversa la lineacollezione dedicata all’ape Magà come: adesivi, cartolina, disco, disegni da colorare, fumetto, gommine, portamonete, orologio, pagina di diario, pagina di quaderno, patatine, pupazzetti grandi e piccoli di stoffa e in gomma, puzzle, segnalibro, tatuaggi, trasferelli, videocassette… La cantatissima sigla è eseguita dal Coro dei Nostri Figli ed è entrata in classifica con 350.000 copie vendute.

“Hip urrà per Magà l’ape vagabonda, ora qui ora la faccia tosta e tonda, fiore a fiore sole e miele per il mondo va, la rugiada per la strada l’accompagnerà, fra colori e 100 mari e 1000 novità. Hip urrà per Magà anche quando è sola, troverà prima o poi chi l’aiuterà, lotta rischia dalla mischia fuori salterà, negli impicci nei pasticci non si arrende mai, buona, matta, dritta, svelta, coi nemici suoi. Nel cuore di Magà sempre l’avventura batterà, dovunque se ne va è bella Magà, è furba Magà, è grande Magà…”

 “L’APE MAIA”

Andato in onda nel 1980 sulla Rai, ha riscosso un enorme successo. la seconda serie è andata in onda nel 1981 sempre sulle reti Rai. Tratto dal racconto “Le avventure dell’ ape Maia” del 1912 di Waldemar Bonsels.

Maia è una piccola ape, bionda, sempre allegra, curiosa e molto scatenata. Appena nata Maia lascia il suo alveare per conoscere il mondo e si trasferisce al Prato dei Papaveri. La segue il suo amico pigrone Willy a cui piace solo mangiare e dormire. Flip è invece la cavalletta che insegnerà loro tante cose. Ogni giorno Maia conosce e scopre le abitudini degli altri insetti come farfalle, lombrichi, ragni, libellule, calabroni, vespe, formiche, coleotteri, scarafaggi, falene, lucciole, mantidi religiose, coccinelle… Nel 2013 ha avuto una serie in 3D andata in onda su Rai Yo Yo, ed ha riscosso un buon successo.

La lineacollezione dedicata all’Ape Maia è infinita: abito di carnevale, accappatoio, adesivi, album di figurine (ben 4), asciugamani, astucci, bagnoschiuma, bauletti, borsette, bavaglini, biglietti d’invito, biglietti augurali, biscotti, bolle di sapone, borlotti, borracce, braccioli mare, brioche, burro cacao, caramelle, cartelle, cartellette, cartoline, ciabatte, cicche, ciondoli, completo letto, cuscini, diari, dischi, domino, dvd, forchette, francobolli, fumetto, gioco da tavolo, gioco elettronico, giornale da colorare, giornale giochi, gommina, giostra Luna Park, lavagna magica, libri, magliette, manuali, maschera di carnevale, matite, ombrelli, orologi, ovetti di cioccolato, palloni, palloncini, patatine, panettoni, pannolini, pendagli, phelpe, piatti, pigiami, poncho, portachiavi, poster, pupazzi, puzzle, quaderni, sacchetti, salvadanaio, salvagente, salviette, scrigno, segnalibro, spille, stivali, tappetino mouse, tappi matite, tatuaggi, tazze, telo mare, tovaglioli, trasferelli, uova di Pasqua, vhs, zaini… Negli anni 2000 è stato riproposto tantissimo merchandising.

La famosissima e martellante sigla è cantata da Katia Svizzero, arrivando in top-ten con 800.000 copie vendute.

“Si sveglia il mondo lo accarezza il sole, si sveglia l’ape Maia dentro a un fiore. Apre i suoi occhi sorridenti, stropiccia le sue ali trasparenti. Vola vola vola vola vola l’ape Maia, gialla e nera nera e gialla tanto gaia, vola sopra un monte e sfiora il cielo, per rubare il nettare da un melo. Vola vola vola vola vola l’ape Maia, gialla e nera nera e gialla tanto gaia, il grillo canterino s’è svegliato, fa la serenata a tutto il prato. In quel prato verde come il mare l’importante è un fiore da trovare. Vola vola vola vola vola l’ape Maia, gialla e nera nera e gialla tanto gaia…”

La seconda sigla “L’ape Maia va” e la terza la bellissima “L’ape Maia in concerto” sono cantate sempre da Katia Svizzero. anche questo disco è entrato in classifica vendendo 300.000 copie.

“L’ape Maia va curiosa e piccola. L’ape Maia va all’avventura. L’ape Maia va e mai paura non ha. Vuol veder se il mondo è veramente tondo, e dove muore il giorno quando, come e perché, proprio come te

(proprio come me). Si arrabbia quando piove, si scalda con il sole, e piange quando è sola e non lo sa il perché, proprio come te (proprio come me). E appena vede un fiore in un vaso si sa ci ficca il naso, e dappertutto va cercando qualche novità. L’ape Maia va curiosa e piccola. L’ape Maia va all’ avventura. L’ape Maia va e mai paura non ha…”

“Vola, vola a casa l’ape Maia dopo un viaggio nel Perù, ha comprato un flauto e una chitarra per il bruco e la farfalla blu. Ha portato un etto di torrone per far pace con il calabrone, sotto l’albero della festa questa sera ci sarà un’orchestra. L’ape Maia danzerà (nel cielo) ed il grillo canterà (dal melo) la lumaca ballerà col ragno peloso un tango curioso e la mosca riderà. La formica suonerà (un tamburo) con il ritmo pazzo del (canguro) e il lombrico ballerà con i millepiedi  pestandogli i piedi e la mosca riderà. Ah ah ah ah ah ah ah…”

La quarta sigla “Ape ape ape Maia” è cantata da I Pungiglioni, ed è entrata in classifica con 200.000 copie vendute.

“Ape, ape, ape Maia cosa fai sul mio panino guarda che ti sei sbagliata non è un fiore è marmellata. Ape, ape, ape Maia stai piangendo tutta sola ma tu dici mi ha bagnata una goccia di rugiada. Ape, ape, ape Maia. Sei tanto piccola mi so difendere da me. Sei tanto piccola col il pungiglione pungo te. Sei tanto piccola, ma piccola, ma piccola che credi di paura non mi fai. Sono una zingara tu sempre a zonzo te ne vai. Sono una zingara però il tuo nido tu ce l’hai. Sono una zingara, che zingara, che zingara, più zingara non c’è…”

Nel 2013 su Rai Yo Yo è andato in onda una nuova serie in 3D sulle api dal titolo “La casa delle api”, riscotendo un discreto successo.

GIANNI SORU

FENOMENI / I TRE MOSCHETTIERI IN FORMATO “CARTOON”


i moschettieri

Guest Writer: GIANNI SORU

Il racconto “I tre Moschettieri” del 1844 di Alessandro Dumas è uno dei più belli e popolari. Anche i cartoni animati hanno voluto toccare questa storia. E’ il libro a cui son stati dedicati più film, oltre 40. Nel 2005 arriva anche il telefilm a puntate intitolato “D’Artagnan”.

“TIPPETE TOPPETE TAPPETE”

Andato in onda nel 1976 sulla Rai non ha avuto fortuna. I tre moschettieri sotto forma di cane, con tanto di cappello, guanti e stivali. Sono moto abili con la spada e con la loro simpatia difendono il Re e la Regina.

“I TRE MOSCHETTIERI”

Andato in onda nel 1983 su Retequattro non ha avuto molta fortuna. I tre celebri e abilissimi moschettieri: Atos, Portos e Aramis, abilissimi con la spada, difendono i più deboli. Il loro motto è sempre “Uno per tutti. Tutti per uno!”.

 “D’ARTACAN E I TRE MOSCHETTIERI”

Andato in onda nel 1983 sulla Rai ha riscosso un buon successo. In questa serie D’Artacan è un cane bracchetto, vive in Austria, indossa la sua divisa rossa ed assieme ad altri 3 cani spadaccini Dogos, Pontos e Amis, difendono la Regina Anna dagli opprusi e dal cattivo Richelieu e da Milady, una gatta molto bella ma anche molto crudele. Amico di D’Artacan è il topolino Pom. La seconda serie “IL RITORNO DI D’ARTACAN” è andato in onda nel 1992 su Canale 5 ma è stato un flop. Qui indossa la divisa blu.

La lineacollezione di D’Artacan è stata: adesivi, cartoline, disco, fascicolo, figurina, fumetto, libri, pupazzi, quaderno, segnalibro, vhs…

La sigla è cantata da Benedetta e gli Oliver Onions:

“Siamo tre noi siamo tre i famosi Moschettieri, come noi no non ce n’è siamo i vostri eroi, canteremo insieme a voi sempre tutti insieme, siamo tre noi siamo tre, poi c’è D’Artacan. D’Artacan si proprio lui è il più forte di noi tutti, sempre contro Richelieu che non lo fa dormire, ogni giorno inventerà un sistema nuovo, per salvare chi non ha la sua libertà. D’Artacan, D’Artacan, e pensa un po’ se un giorno. D’Artacan, D’Artacan, ti troverai nei panni. D’Artacan, D’Artacan, di D’Artacan e con la spada ti batterai. D’Artacan, D’Artacan, e pensa un po’ se un giorno. D’Artacan, D’Artacan, incontrerai qualcuno. D’Artacan, D’Artacan, che come Richelieu vuole imbrogliar…”

“D’ARTAGNAN E I MOSCHETTIERI DEL RE”

Andato in onda nel 1989 su Italia 1 ha riscosso un buon successo. D’Artagnan, giunge a Parigi, ed il suo sogno è di diventare un bravo moschettiere. A palazzo di Luigi 13° conosce gli altri 3 moschettieri Aramis (è in realtà una donna), Athos e Portos. D’Artagnan si innamora di Costance, amica di compagnia della regina Anna. Amico di D’Artaghan è l’orfanello acrobata Jean. Chi trama alle spalle del Re e della Regina è la perfida e bella Milady e il Cardinal Richelieu.

La lineacollezione di D’Artagnan è stata: adesivi, cartolina, disco, disegni da colorare, fumetto, libro, quaderno, poster, segnalibro, vhs…

La sigla è cantata da Cristina D’Avena:

“D’Artagnan. D’Artagnan, e i Moschettieri del Re. D’Artagnan. D’Artagnan, e i Moschettieri del Re. D’Artagnan vuole tanto diventare moschettiere del Re, ma per ora è soltanto apprendista moschettiere perché. Ha coraggio ma non ancora sa come lotta un moschettiere del Re. Anche in mezzo ai guai non si arrende mai è così che un moschettiere compie il suo dovere. D’Artagnan, sempre combatte e non si abbatte che tipetto. D’Artagnan, sfida i malvagi regge i disagi che tipetto. D’Artagnan, giunge al galoppo salta all’intoppo che tipetto D’Artagnan, D’Artagnan. Sempre combatte e non si abbatte che tipetto. D’Artagnan. D’Artagnan, giunge a galoppo salta l’intoppo che tipetto. D’Artagnan. D’Artagnan. D’Artagnan D’Artagnan e i moschettieri del re”.

“ALBERT IL QUINTO MOSCHETTIERE”

Andato in onda nel 1995 sulla Rai è stato un flop. Albert è un ragazzo dai capelli ricci biondi, vanitoso ed abile con la spada, vuole entrare a far parte del quartetto dei moschettieri. Cavalca un mulo invece di un cavallo.

Anche Topolino nel lungometraggio “Topolino, Paperino, Pippo – I Tre Moschettieri” del 2004 hanno maneggiato una spada e Gambadilegno con l’inganno vuole entrare a far parte del gruppo.

Protagonista dei moschettiere è stata anche la Barbie nel lungometraggio del 2009 “Barbie, e le tre moschettiere”. Protagonista è Corinne, dama di compagnia della regina, e le sue amiche che vuole diventare un’abile moschettiera..

GIANNI SORU

FENOMENI /I CARTONI ANIMATI CON NINJA E SAMURAI


SAMURAI E NINJA

Guest Writer: GIANNI SORU

“L’INVINCIBILE SHOGUN”

Andato in onda nel 1981 su Canale 5, ha riscosso un discreto successo. Il saggio e vecchio Komon dello Shogun Mitsukunimito, è stato incaricato di viaggiare attraverso il Giappone per ispezionarle. E’ scortato nel suo viaggio da 3 guerrieri, un bimbo ed un cane. La sigla è cantata dai fratelli Balestra nel 2008: “Guardalo un viandante in incognito. E una scorta invisibile pronta a combattere sì. Per fortuna c’è Shogun che il nemico scoverà il cattivo punirà l’ingiustizia vincerà e il sorriso tornerà. Per fortuna c’è Shogun che combatterà per noi il sigillo mostrerà e la battaglia finirà. Valoroso samurai dove te ne vai solo tu lo sai i guerrieri amici tuoi siamo tutti noi non scordarlo mai. Grazie ai magici poteri oggi più di ieri sei un eroe per noi. Il tuo popolo t’aspetta sfida la tempesta prode samurai…”

“SASUKE IL PICCOLO NINJA”

Andato in onda nel 1981 su Telemontecarlo, ha riscosso un buon successo. Sasuke è un ragazzino ninja agile e veloce è abile anche nel mimetizzarsi. Tutte le tecniche che ha imparato dal padre le utilizzerà per difendersi dai ninja che vogliono ucciderlo. La sua arma sono le stelle ninja. La linea collezione di Sasuke è stata: adesivo, cartolina, disco, quaderno e segnalibro. La bella sigla è cantata dai Cavalieri del Re ed è entrata in classifica vendendo 120 mila copie. “Nel magico paese del Sol Levante, l’armata giapponese di Shogun, da tempo ormai saccheggia la brava gente, terrore in tutti semina laggiù. Ma ecco con un urlo, tremendo e gelido, arriva da una piccola città, un giovane guerriero, dal volto impavido, sicuramente lui ci aiuterà. Sei furbo, sei forte, sconfiggi la morte, oh piccolo guerriero samurai. Sasuke, Sasuke, guerriero nobile difendi con furore, l’amico debole nessuno ti può vincere perché, tu sei cintura nera a karatè. Sasuke, Sasuke, col tuo kimono sei così feroce, ma infondo buono sconfiggere il tiranno tu saprai, oh nobile guerriero samurai. Sasuke, Sasuke, nel vento la tua voce, riporterà la pace su noi. Ah!…”

“L’INVINCIBILE NINJA KAMUI”

Andato in onda nel 1982 su Telemontecarlo, ha riscosso un discreto successo. Giappone del 16° secolo, Kamui è un ninja addestrato da una setta, come agente segreto. Kamui infrange le regole per diventare un uomo libero. I suoi capi gli manderanno vari guerrieri ninja per punirlo del suo tradimento. La sua arma una spada. La sigla è cantata dai fratelli Balestra: “Un ragazzo forte ed invincibile tue sei lotti contro quei nemici che son stati amici tuoi. Odi la violenza odi il male ma vedrai che soltanto con la forza la tua vita salverai. Ninja Kamui tu sei, forte come cento e più guerrieri. Ninja Kamui lotterai, la tua spada al sole brillerà…”.

“LA FURIA DI HONK KONG”

Andato in onda nel 1982 su Telenova, non ha avuto molta fortuna. Penrod Pooch è un cane che fa le pulizie nella stazione di polizia della città, ma quando arriva il crimine entra nel cassetto della scrivania ed indossa una mascherina e il kimono bianco. Ma nella lotta del kung fu è un vero disastro. È sempre il gatto Spot a risolvere i crimini.

“IL PICCOLO GUERRIERO”

Andato in onda nel 1982 su Antenna 3, non ha avuto fortuna. Il bimbo Sasuke dopo aver appreso le tecniche ninja lotta contro il clun di Iga che vuole impadronirsi delle terre dove abita lui. Il piccolo Sasuke conosce anche la magia ninja. Suo amico un amico grassottello goloso di sakè.

“NINO IL MIO AMICO NINJA”

Andato in onda nel 1984 su Euro TV non ha avuto fortuna. Ken, 12 anni, un giorno, mentre sta guardando in TV un film ninja, gli appare Nino, un bimbo vestito da ninja. Nino si trasferisce ad abitare a casa di Ken e lo difende dai prepotenti. Con lui arriva anche il suo fratellino più piccolo Lino ed il cane. Loro grande nemico è in ninja Lucifero.

La sigla è cantata dai Cavalieri del Re: “Ken è un ragazzino in gamba come te, va tutti i giorni a scuola proprio come te, ma tra tutti noi soltanto lui è il grande fortunato (bravo Nino!). Guarda la televisione proprio come te, cartoni d’ogni genere e di favole, ma giocare con l’amico suo è ciò che ama di più. Amico Nino dove vai, su resta ancora un po’ con noi, sei divertente quando fai, le lotte come i grandi eroi. Ti muovi con agilità, sai esser docile se vuoi, in te c’è tanta nobiltà, come un antico samurai…”

“NINJA BOY”

Andato in onda nel 1991 su Junior TV non ha avuto molta fortuna. Kabamaru è un ninja un po’ rozzo e adora mangiare. Si innamora della sua compagna di scuola Mai e vuole conquistarla, ma lei ha occhi solo per lo studente modello. Kabamaru riuscirà ad andare a vivere presso la casa della sua bella.

“SAMURAI JACK”

Andato in onda nel 2002 su Cartoon Network è stato un flop. Giappone, il malvagio stregone Aku, uno stregone  semina terrore. Jack, è il figlio di  un imperatore ha imparato l’arte del combattimento e combatte contro gli uomini di Aku.

“NARUTO”

Andato in onda nel 2006 su Italia 1, ha riscosso un grande successo. Il dodicenne Naruto Uzmaki è un aspirante ninja. Pasticcione, coraggioso, indisciplinato e pieno di entusiasmo, custodisce lo Spirito della Volpe a nove code. Dovrà imparare a controllare il suo potere attraverso la tecnica della moltiplicazione del corpo. La linea collezione di Naruto è stata: adesivi, album di figurine, astuccio, bagnoschiuma, bandana, borsa, calendario, cappelli, card, cartoline, ciabatte, ciondolo, diario, dvd, fumetto, guanti, Lemonsoda, magliette, ovetto di cioccolato, patatine, portachiavi, portafoglio, poster, pupazzi, quaderno, segnalibro, tappetino mouse, tatuaggi, trasferelli, uovo di Pasqua, videogioco, zaini…

La sigla è cantata da Giorgio Vanni: “Io credo in me, nel cuore mio, Naruto, Naruto. Io credo in me, nel cuore mio, Naruto, Naruto. Il sogno mio realizzerò, ci puoi scommettere, un ninja anch’io diventerò, che di amici non ne ho. Saluto i guai, degli anni miei, che ormai sono 12. Diventerai un guerriero che già sei, e non fra ombra e luci. Io credo in me, nel cuore mio, che non ha radici. Io credo in me, e dico addio, ai miei giorni grigi come un raggio, che ha il coraggio, di lasciarsi il sole dietro se.  Io credo in me, nel cuore mio, e al dolore dico addio. Io credo in me nel cuore mio…”.

“RANDY UN NINJA DI CLASSE”

Andato in onda nel 2013 su Disney XD è stato un flop. Randy ritrova la NinjaNomicom, una guida di 800 anni fa: grazie a questa, scoprirà di essere stato scelto per diventare il nuovo ninja di Norrisville. Dovrà salvare i suoi compagni di classe dall’attacco di vari mostri.

“MINI NINJA”

Andato in onda nel 2014 su Rai Gulp non ha avuto fortuna. 7 ragazzini diventano i guerrieri ninja e devono difendere gli animali della foresta. Loro nemico è Ashida che trasforma gli animali in guerrieri terribili. “Sette ninja alla riscossa per proteggere gli animali, sfidano Ashida terribile mago ecco i nuovi eroi. I mini ninja. I mini ninja. I mini ninja”.

Ricordiamo anche i telefilm di “SHOGUN” andato in onda nel 1983 su Rai 2. E “MONJIRO CAVALIERE SOLIARIO” andato in onda nel 1983 su Telecity. La sigla  è cantata dai fratelli Balestra.

GIANNI SORU

FENOMENI / ECCO I PINOCCHIO DELLA TV IN FORMATO CARTOON


I PINOCCHI DELLA TV

Guest Writer: GIANNI SORU

Il celebre romanzo di Carlo Collodi “Pinocchio”, scritto nel 1881 è famoso in tutto il mondo. Ed anche a lui sono stati dedicati dei cartoni animati.
“LE NUOVE AVVENTURE DI PINOCCHIO”

Andato in onda nel 1980 su Canale 51, ha riscosso un enorme successo. Geppetto è un povero vecchietto che di lavoro fa il falegname. Un giorno prende un pezzo di legno da una quercia e intaglia un burattino e decide di chiamarlo Pinocchio. Durante la notte una bellissima fata gli darà vita, ma per ogni bugia detta gli si allungherà il naso. Il Grillo Parlante sarà la sua coscienza; mentre il gatto e la volpe cercheranno di ingannarlo sempre. Pinocchio vuol diventare un bambino in carne ed ossa.

La lineacollezione di Le nuove avventure di Pinocchio è stata: adesivi, album di figurine, bicchieri, biglietti d’auguri, card, cartolina, disco, disegni da colorare, etichette, fumetto, giostra Luna Park, magliette, pallina di Natale, patatine, portachiavi, pupazzo, puzzle, quaderno, segnalibro, segnaposto, vhs…

La bellissima e amatissima sigla “Pinocchio perché no?” cantata da Luigi Lopez, è arrivata in top-ten con 400.000 copie vendute.

“Naso di legno cuore di stagno burattino, quando diventerai bimbo come noi, pan di mollica scansa fatica dove vai, sono un burattino e non mi fermo mai. Con le mie scarpe di zuppa e pan bagnato, il vestitino di carta colorato, farò i dispetti a chi sarà cattivo, e sarò buono con chi mi dice bravo. Faccio festa per trenta giorni al mese, il calendario per me lo sai non ha sorprese, Natale e Pasqua, Befana e ferragosto, sempre domenica è per me e se domenica non è, è festa uguale lo so ma perché per noi no? Che ne so. Pinocchio ma dove vai. Pinocchio che cosa fai. Pinocchio la fantasia è solo una bugia…”

“PINOCCHIO”

Andato in onda nel 1981 su Canale 5, ha riscosso un grande successo.

Il povero anziano Geppetto costruisce un burattino da un ramo di ciliegio. Il bimbo si anima grazie ad una fata, che si presenta a lui sempre sotto forma di colomba. Gina invece sarà la paperelle gli dovrà fare da coscienza; mentre il gatto e la volpe sono i due furboni che cercheranno sempre di ingannare Pinocchio. Per ogni bugia detta al burattino gli si allungherà il naso. Lo scopo di Pinocchio è quello di diventare un bambino vero.

La lineacollezione di Pinocchio è stata: adesivo, cartolina, disco, disegni da colorare, libri, patatine, puzzle, quaderni, segnalibro, vhs…

La simpatica sigla “Bambino Pinocchio” è cantata da Cristina D’Avena, è entrata in classifica con 100.000 copie.

“Pi-no e dopo strizza l’occhio così che per intero tu leggerai Pinocchio. Ge-pi e aggiungi un cuore in petto ed ecco il nome vero del buon papà Geppetto. Mangia e accendi un grosso fuoco così dal fumo nero è nato Mangiafuoco. Fa-ti e dopo aggiungi na ed ecco la Fatina azzurra di bontà. Pi-no da un burattino sciocco è nato un bel bambino che chiamasi Pinocchio. Volpe e il suo compagno matto dal pelo tutto a zero è il malandrino Gatto. Grillo sapiente della scienza col suo parlare sincero che scuote la coscienza. Collo e dopo aggiungi di è l’inventor dei nomi che abbiam cantato qui. Che abbiam cantato qui”.

Ricordiamo anche i vari lungometraggi, il più famoso è “PINOCCHIO” del 1940 della Walt Disney. Poi ci sono state altre versioni “PINOCCHIO 3000” del 2004 (una produzione Francia e Spagna). “BENTORNATO PINOCCHIO” un prodotto italiano del 2007. Poi ci sono altri 2 Pinocchio, uno del 2012 (uscita solo in dvd di produzione inglese) ed uno del 213, entrambe produzioni italiane.

In Italia è stata girata anche una miniserie nel 1971 con il titolo “LE AVVENTURE DI PINOCCHIO”.

GIANNI SORU

FENOMENI / LA RIVOLUZIONE FRANCESE RACCONTATA DA “LADY OSCAR” E ALTRI CARTOONS


LA RIVOLUZIONE FRANCESE

Guest Writer: GIANNI SORU

LADY OSCAR

Andato in onda nel 1982 su Italia 1 ha riscosso un enorme successo. Francia del 1700, epoca della Rivoluzione Francese, la bellissima e ricca Oscar Francois De Jarjeas verrà cresciuta come un ragazzo, imparerà ad andare a cavallo ed ad usare la spada. Diverrà la guardia personale della regina Maria Antonietta, moglie del Re Luigi 16°. Fersen è il bellissimo uomo amante della regina di cui Oscar si innamora. Andrè è l’amico d’infanzia di Oscar da sempre innamorato di lei. Rosalie e Jean due sorelle dalle storie diverse. Poi le contesse Dubarry e Polignac amanti del lusso.

Come lineacollezione ha avuto: abito di carnevale, adesivi, album di figurine (è stato il più venduto del 1982), astucci, bambola, blocchetto, calendario, carta da gioco, carta da lettera, cartella, cartoline, chiudilettera, ciondolo, diario, disco (è stata la sigla più venduta del 1982), disegni da colorare, fibia per quaderni, formaggini, fumetto, gioco da tavolo, libri, magliette, patatine, portachiavi, portapenne, poster, puzzle, quaderni, rubrica telefonica, segnalibri, spille, vhs…

La splendida ed amatissima sigla è cantata da I Cavalieri del Re, è andata in top-ten vendendo 700.000 copie.

“Grande festa alla corte di Francia, c’è nel regno una bimba in più, biondi capelli e rosa di guancia, Oscar ti chiamerai tu. Il buon padre voleva un maschietto, ma haimè sei nata tu, nella culla ti ha messo un fioretto, lady dal fiocco blu. Oh Lady lady lady Oscar, tutti fanno festa quando passi tu. Oh Lady lady lady Oscar, come un moschettiere batterti sai tu. Oh Lady lady lady Oscar, le gran dame a corte t’invidiano perché. Oh Lady lady lady Oscar, anche nel duello eleganza c’è. Oh Lady lady lady lady. Oh lady lady lady la. Notte buia alla Corte di Francia, a palazzo si dorme già, tre briganti con spada e con lancia, agguato a sua Maestà. Lady Oscar s’è proprio nascosta, nella grande stanza del Re, con scatto felino ed abile mossa, colpirà tutti e tre. Oh Lady lady lady Oscar, la tua spada fischia non delude mai. Oh Lady lady lady Oscar, anche nella mischia vincere tua sai…”.

ISABELLE DE PARIS

Andato in onda nel 1982 su Retequattro non ha avuto molta fortuna. Francia 1871, Isabel, 15 anni, figlia di benestanti, s’innamora dell’ufficiale Victor, innamorato di sua sorella Geneviève, che però è già fidanzata con  Jules.  Scian è l’amico di infanzia di Isabelle, da sempre innamorato di lei. Isabelle indosserà abiti maschili per aiutare il popolo povero dalla rivoluzione e cercare suo fratello. La sigla è cantata dai Rocking Horse (2018)

IL TULIPANO NERO

Andato in onda nel 1984 su Italia 1 ha riscosso un grandissimo successo. La povera fioraia Simone Loraine vive nella Parigi del 17° secolo. Suo migliore amico il ragazzino Danton. Il paladino dei deboli è il Tulipano Nero, un uomo mascherato abile con la spada. Dietro a questi abiti si nasconde il nobile Robert Devrodel che prenderà sotto la sua cura Simone per addestrarla con la spada e farla diventare La Stella della Senna, altro idolo del popolo.

Come lineacollezione ha avuto: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, carta da gioco, cartoline, disco, disegni da colorare, dvd, fumetto, libro, magliette, orologio, patatine, poster, puzzle, quaderno, segnalibro…

La sigla è cantata da Cristina D’Avena, è entrata in classifica vendendo 100.000 copie.

“Spade lucenti cavalli al galoppo, carri stridenti qua e la qualche schioppo, lungo la Senna c’è ormai chi combatte, il Re tentenna ma la gente si batte. Colpi di qua, colpi di la, cosa accadrà cosa accadrà. Colpi di qua, colpi di la, cosa accadrà cosa accadrà. Alla Bastiglia la gran folla si scaglia, è la vigilia di una nuova battaglia, lungo la Senna c’è un mal che combatte, il Re tentenna ma la gente si batte. Colpi di qua, colpi di la, cosa accadrà cosa accadrà. Colpi di qua, colpi di la, cosa accadrà cosa accadrà…”

BONJOUR MARIANNE

Andato in onda nel 1992 su Canale 5 è stato un grande flop. Marianne Flambelle ha 16 anni, vive in Francia, appartiene ad una nobile famiglia, dopo la decapitazione del Re e della Regina i nobili son dovuti fuggire e Marianne per 8 anni vivrà con lo zio senza poter vedere i suoi genitori. Vogliono salvare Marianne mandandola in Canada. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

GIANNI SORU

FENOMENI / QUANDO LA PALLAVOLO E’ “GIOCATA” NEI CARTONI ANIMATI


LA PALLAVOLO NEI CARTONI ANIMATI

Guest Writer: GIANNI SORU

MIMI’ E LE RAGAZZE DELLA PALLAVOLO

Andato in onda nel 1982 su Italia 1, ha riscosso un enorme successo. Mimì Miceri, ama io gioco della pallavolo e frequenta il liceo Tachibana. Riesce a formare una squadra per poter giocare al campionato nazionale. La squadra è allenata da Michael Oara, e diverranno fortissimi grazie anche alle tecniche imparate come la respinta con giravolta, l’attacco fulminante, il doppio colpo e la formazione a V.

La lineacollezione di Mimì e le ragazze della pallavolo è stata: adesivo, bambolina, cartolina, carta da lettera, disco, disegni da colorare, patatine, quaderno, segnalibro, videocassetta. La bellissima e cantatissima sigla è cantata da Georgia Lepore, ed entrò in classifica con 150.000 copie. “Mimì sogni la vittoria. Sogni dolci sogni sul tuo banco di scuola fai.  Mille batticuori al tuo diario racconterai. Romantica Mimì, fantastica Mimì la più carina della classe. Tutta la squadra c’è di pallavolo che conta su di te, sempre su di te. Ma che partite Mimì, sotto la rete Mimì batti ribatti chi vincerà. Ad ogni tiro Mimì, senza respiro Mimì questione di felicità. La palla dondola scivola rotola vola via. E tu sei l’angelo sei quel miracolo di magia la vittoria…”

QUELLA MAGNIFICA DOZZINA

Andata in onda nel 1981 su Telereporter ha riscosso un grande successo. Le nuove puntate dal titolo MIMI’ E LA NAZIONALE DI PALLAVOLO è andata in onda nel 1983 su Italia 1, ha riscosso un enorme successo. Mimì Ayuara frequenta il liceo del Fusjmi, ed ama giocare a pallavolo. Suo allenatore il professor Ongo. Mimì e la sua squadra disputeranno tantissime partite, anche i mondiali. Mimì e la sua squadra impareranno tante tecniche di gioco come servizio a foglia cadente, respinta con giravolta, doppio attacco, attacco ad ombra, palla invisibile, goccia di ciclone.

La lineacollezione di Mimì e la nazionale di pallavolo è stata: adesivo, album di figurine, bambolina, carta da lettera, cartolina, disco, disegni da colorare, dvd, fumetto, patatine, portachiavi, quaderno, segnalibro.

La bellissima sigla tormentone è cantata da Georgia Lepore, ed entrò in classifica con 120.000 copie. “Tute colorate noccioline gelati, gomma americana bandierine noi qui, squadra nazionale coi colori del cuore a Mimì, c’è Mimì. Arcisupergrande campionato mondiale ah, Ah. Voglio una canzone da cantare e gridare a Mimì, a Mimì. Mimi Mimi Mi con le maniquanti punti ricami volteggiando come fai tu, sotto la rete invincibile sei la più forte non perderai mai. Mimi Mimi Mi con le mani tiri come uragani di avversari tu non ne hai più. Quanta fatica arrivare lassù ma stasera chi vince sei tu…”

MILA E SHIRO DUE CORI NELLA PALLAVOLO

Andata in onda nel 1986 su Italia 1, ha riscosso un enorme successo. Mila entra a far parte della squadra di pallavolo delle Seven Fighter ed è bravissima in attacco. Sue amiche e rivali sono Nami bravissima in ricezione che gioca per la Unicorn e Caori, bravissima nelle alzate, che gioca per le Sunlight Player.

La lineacollezione di Mila e Shiro due cuori nella pallavolo è stata: adesivo, album di figurine, bambolina, carta da lettera, cartolina, disco, disegni da colorare, fumetto, maglietta, orologio, patatine, poster, quaderno, segnalibro, videocassetta.

La bellissima e cantatissima sigla è cantata da Cristina D’Avena, ed entrò in classifica con 100.000 copie. “Guarda, guarda in campo c’è una nuova giocatricem Mila il suo nome è e talento ha per tre. La tra il pubblico lei sa Shiro se ne sta, il suo cuore ora si, batte, batte forte, forte, forte. Mila e Shiro due cuori nella pallavolo.  Shiro  e Mila amore a prima vista è. Mila e Shiro due cuori nella pallavolo. Shiro e Mila che dolce sentimento è. Sempre, sempre così sarà per Mila e Shiro. Sempre, sempre così sarà per Mila e Shiro…”

SPIKE TEAM

Andata in onda nel 2010 su Rai 2, ha riscosso un discreto successo. Nella città di Evertown, 6 ragazze, dal carattere completamente diverso, giocano a pallavolo nella squadra delle Spike Team. Il loro allenatore è Lucky, un ex campione di pallavolo. Madama Amalia è invece una ricchissima donna che vuol veder perdere le Spike Team.

La lineacollezione di Spike Team è stata: anello, astuccio, cartolina, diario, patatine, polsino, quaderno, zaino. La sigla è cantata dai Cartoon Family. “Spike Team col cuore e la mente. Spike Team  il sogno è per sempre. Spike Team e noi tra le stelle Spike Team. Se la torcia in alto viaggerà anche il cielo si illuminerà tutto il mondo intero canterà…”

GIANNI SORU

FENOMENI / 1989-2019 : TRENT’ANNI TRA I CARTONI ANIMATI


1989-2019

Guest Writer: GIANNI SORU

Nel mese di gennaio “Milly un giorno dopo l’altro” (Italia 1): Milly perde la madre e va a vivere a Londra assieme al padre, la matrigna con i due pestiferi figli e la sorellastra Sara, avuta dal matrimonio precedente e con cui nacserà una bellissima amicizia.

“D’Artagnan e i moschettieri del re” (Italia 1): giunto a Parigi vuole entrare a far parte dei tre moschettieri del Re assieme ad Athos, Portos ed Aramis. Suo inseparabile amico l’orfanello Jean, D’Artagnan si innamora di Costance, amica fedele della Regina. Ma la perfida Milady trama alle loro spalle.

“E’ quasi magia Johnny” (Italia 1): vive in Giappone con il padre e le sue due sorelle Manuela e Simona. Tutti loro hanno dei superpoteri, con la telecinesi possono spostarsi da un luogo all’altro o far muovere gli oggetti. Johnny a scuola si innamora della bella Sabrina, ma è corteggiato da Tinetta.

Nel mese di febbraio “I rangers delle galassie” (Italia 7): Zac, Fox e Zozo, e Alice sono i rangers che sorvegliano il sistema galattico, viaggiano a bordo di navicelle spaziali. Devono liberare la scienziata Audra che è stata attaccata dai Macross e fatta prigioniera.

“Siamo fati così” (Italia 1):  qui viene spiegato come funziona il corpo umano: il sangue, l’ossigeno, i globuli bianchi, i globuli rossi, le piastrine, i neuroni, l’udito, la vista, il tatto, l’olfatto il gusto, le articolazioni…

Nel mese di marzo “Fantazoo” (Odeon TV): Alvaro è una mucca che parla e che vive in una casa con tutti i confort delle persone. Sua migliore amica la tartaruga Camilla che parla con accento toscano. Alvaro passa le sue giornate a fare i lavori di casa in maniera molto divertente utilizzando gli altri animali.

Nel mese di aprile “Questa allegra gioventù” (Italia 1): la liceale Marina, va a trasferirsi a casa della zia Marisa, che decide di trasformare casa sua in un alloggio per studenti, qui la ragazza farà amicizia con quattro ragazzi suoi coetanei e sono: Ennio, Mimmo, Giudone e Ricky. Cosa accomuna tutti loro è il gioco del baseball.

Nel mese di luglio “L’allegro mondo di Talpilandia” (Odeon TV): Mocky è il capitano dell’esercito delle talpe, e con sua sorella Sweet, vogliono continuare la missione di mamma e papà che non ci sono più; ovvero fare cessare le guerre portando il Seme della vita.

Nel mese di settembre “Piccolo Lord” (Italia 1): Cedric ha 7 anni, perde il papà e vive con la madre a New York. Un giorno riceve un avviso che gli comunica di essere l’unico erede del nonno severo, un conte ricchissimo che vive in un castello in Inghilterra, ed è lì che dovrà andare a vivere.

”Conte Dacula” (Italia 1): in un tetro castello della Transilvania, vive il buffo conte Dacula, un papero, che però si nutre di succo di pomodoro e non di sangue. A dargli la caccia è l’oca Von Krapotten. Dacula si può spostare in un batter d’occhio dove vuole con tutto il suo castello.

“Ti voglio bene Denver” (Italia 1): 4 ragazzi trovano ujn giorno un enorme uovo di dinosauro, da qui esce Denver, l’ultimo dinosauro che sa dire solo “Oh mamma saura”, oppure “Per tutti i fossili”. A Denver piace molto la musica ed impara a suonare la chitarra.

Nel mese di ottobre “A tutto gas” (Italia 7): Marco, Ivano e Luca arrivano in una località di mare. Il loro sogno è quello di poter vincere il Gran Premio automobilistico. Faranno amicizia con altri 3 ragazzi, gestiranno un’officina ed insieme parteciperanno ai vari rallie.

“Motori in pista” (Italia 7): Patrick, orfano di madre, non va molto d’accordo con il padre. Decide di andare a Tokyo per poter realizzare il suo sogno, ovvero diventare un pilota di Formula 1.

Nel mese di ottobre “Il mio amico Guz” (Odeon TV): Guzura è un buffo draghetto rosa uscito da un uovo, ha un corno sul naso ed un cappellino sulla testa. E’ un divoratore di metalli, e farà amicizia con un bambino.

“Reporter blues” (Rai 1): Francia negli anni 20 a Maulins Antonietta, detta Tony, è una giovane ragazza dai capelli rossi, fa la giornalista, ama suonare il saxofono ed a tempo perso le piace fare la detective. Suo grande nemico la ladra Madame Lapel abilissima nei travestimenti.

“Dragon Ball” (Junior TV): Bulma è alla ricerca delle 7 sfere del dragone, avendole tutte potrà esprimere un desiderio. Incontra Goku, un ragazzino con la coda, che può volare su di una nuvola, insieme, tra mille duelli, intraprendono assieme questo viaggio.

“Kissy Fur” (Rai 2): Kissy Fur è un orsetto scappato dal circo assieme al suo papà Gus. Andranno ad abitare in una laguna conquistando tutti i suoi abitanti grazie alla loro bravura come circensi. Loro nemici due alligatori che vogliono mangiare i cuccioli.

“Tartarughe ninja alla riscossa” (Italia 7): Quattro piccole tartarughe subiscono una trasformazione genetica. Michelangelo, Donatello, Raffaello e Leonardo, amanti di pizza, diventano espertissimi nelle arti marziali. Guidati dal topo Splinter, affrontano il malvagio Shredder.

GIANNI SORU

 

FENOMENI /  IL  CALENDARIO 2019 DI “PIÙPAZZA”: IL CIBO E I CARTOON


PIUPAZZA CALENDARIO

Guest writer: Gianni Soru

In questo nuovo calendario Piùpazza ci presenta e mostra tutto quel cibo – che si consuma quotidianamente o per togliersi qualche sfizio – che hanno conquistato i cartoni animati.

A gennaio troviamo le caramelle di  I Looney Tunes, Tom and Jerry, L’orso Yoghi, Braccio di Ferro, Asterix, Barbapapà, L’Uomo Ragno, Lupo Alberto, Pokemon, Digimon, Cartoon Network…

A febbraio i biscotti di Topolino, i Looney Tunes, I Puffi, Dragon Ball, I Simpson, Garfield, Magica Doremì, Mew Mew, Turtles, Peppa Pig…

A marzo le brioche di Tom and Jerry, L’orso Yoghi, La pantera rosa, Scooby Doo, I Simpson, Beyblade, Blue Dragon…

Ad aprile le cicche, Braccio di Ferro, Asterix, Gli Antenati, Lupin III, Isidoro, Voltron, Calimero, Piccola bianca Sibert, I favolosi Tiny, La principessa Sissi, The Mask, Magica Doremì…

A maggio la pasta, le crocchette e le pizzette di Topolino, Scooby Doo, Mordillo, All’arrembaggio, Cartoon Network, Spongebob…

A giugno i formaggini di Topolino, Tom and Jerry, Barbapapà, Peppa Pig…

A luglio i menù con hamburger, bibite e patatine di Tom and Jerry, Charlie Brown, L’ispettore Gadget, Spectacular Spider Man,  Transformers, Pucca, Ben 10, Littlest Pet Shop, Yo Kay Watch…

Ad agosto i gelati di Paperino, La pantera rosa, Casper, Betty Boop, Scooby Doo, Spongebob…

A settembre i succhi di frutta di L’Uomo Ragno, Dragon Ball, Winny Pooh, Winx Club, Blue Dragon…

Ad ottobre la cioccolata, Paperino, Cip e Ciop, Braccio di Ferro, Charlie Brown, L’orso Yoghi, Gli antenati, Dragon Ball, I Simpson, Peppa Pig…

A novembre i dentifrici con Bugs Bunny, Gatto Silvestro, Titti, Scooby Doo…

A dicembre gli ovetti di cioccolato Topolino e Paperino, i Looney Tunes, I Puffi, Dragon Ball, I Simpson, Hello Kitty, Spongebob, Peppa Pig, My Little Pony…

GIANNI SORU

FENOMENI / IL “LIBRO” CHE RACCOGLIE GLI ALBUM DI FIGURINE


LIBRO ALBUM DI FIGURINE

E’ uscito “Gli album di figurine”, scritto da Gianni Soru, dedicato ad oltre 400 album di figurine in ordine alfabetico, tra i più belli, i più venduti, i più ricercati dedicati ai cartoni animati e compagni. Citando e mostrando anche serie che hanno avuto più di un album.

Il libro riporta la produzione del cartone animato, l’anno di debutto della serie tv, con rete televisiva, anno uscita dell’album, casa editrice di appartenenza e riscontro ottenuto dal pubblico. Un viaggio pieno di bei ricordi e divertimento nell’attaccare le figurine e completare gli album. Tra le case editrici più importanti sono da ricordare quella dell’Edizione Panini che si è occupata di: “Topolino”, “Paperino”, “Bugs Bunny”, “Charlie Brown”, “Asterix”, “Le avventure di Tin Tin”, “Betty Boop”, “Heidi”, “Hanna e Barbera Show”, “Tarzan”,  “Jeeg robot”, “Capitan Harlock”, “Danguard”, “Remì le sue avventure”, “L’ape Maia”, “Daitarn 3”, “Gundam”, “Astro robot contatto Ypsilon”, “Anna dai capelli rossi”, “Bia la sfida della magia”, “Capitan Futuro”, “Lulù l’angelo tra i fiori”, “Marco”, “Lady Oscar”, “Doraemon”, “Flo la piccola Robinson”, “Hello Spank”,”Mimì e la nazionale di pallavolo”, “Il dottor Slump e Arale”, “Lucy May”, “Il Tulipano nero”, “Masters i dominatori dell’universo”, “Georgie”, “L’incantevole Creamy”, “Gli Snorky”, “Gli orsetti del cuore”, “Kiss me Licia”, “Transformers”, “L’ispettore Gadget”, “Occhi di gatto”, “Memole dolce Memole”, “Magica magica Emi”, “Mask”, “David gnomo amico mio”, “Sandy dai mille colori”, “Pollyanna”, “Jem”, “Ghostbusters”, “Popples”, “Gi Joe”, “Una per tutte tutte per una”, “Milly un giorno dopo l’altro”, “Ti voglio bene Denver”, “I favolosi Tiny”, “Scuola di polizia”, “Batman”, “Insuperabili X-Men”, “Biker Mice da Marte”, “Gargoyles”, “Ranma ½”, “Animaniacs”, “Winny the Pooh”, “Tommy e Oscar”, “Diabolik”, “All’arrembaggio”, “Witch”, “Beyblade”, “Che magnifiche spie”, “Spongebob”,  “Sam il pompiere”, “Yui ragazza virtuale”, “Dora l’esploratrice”, “Due Fantagenitori”, “Winx club”, “Naruto”, “Geronimo Stilton”, “Teen days”, “Bakugan”, “Blue dragon”, “Inazuma eleven”, “Mia and Me”, “Masha e Orso”, “Sofia la principessa”, “Paw Patrol”, “Il trenino Thomas”, “Daniel Tiger”…

EDITORIALE CORNO con: “L’Uomo Ragno e i Fantastici 4”, “Alan Ford e il gruppo T.N.T.”…

FIGURINE LAMPO con: “Walt Disney”, “Braccio di Ferro”, “Lucky Luke”, “Supergulp fumetti in TV”…

EDIZIONI EDIERRE con “Atlas ufo robot”, “Il grande Mazinga”, “Mazinga Z”…

EDIZIONI FLASH con “Capitan Harlock”, “Starblazers”, “Flash Gordon”, “Gatchaman la battaglia dei pianeti”, “Tom story”, “Calimero”, “I Simpson”…

EDIZIONI BLU con “Isidoro”, “Tivulandia”, “Candy Candy”…

MASTERS IMMAGINI con “La pantera rosa”, “Tom and Jerry”…

VALLARDI EDITORE con “Vola mio Miniponi”…

JUNIOR STICKERS con “Mila e Shiro due cuori nella pallavolo”, “Holly e Benji due fuoriclasse”…

MERLIN COLLECTIONS con “James Bond Junior”, “Tazmania”, “Sailro Moon”, “Lupin III”, “I Puffi”, “Dragon Ball”, “I Cavalieri dello Zodiaco”, “The Mask”, “Piccoli problem di cuore”, “Street Sharks quattro pinne all’orizzonte”, “Pokemon”, “Rossana”, “Hamtaro piccoli criceti grandi avventure”, “Magica Doremì”, “Yu Gi Oh”, “Che magnifiche spie”, “Let’s and go”, “Mew Mew amiche vincenti”, “Ben 10”…

EDIGAMMA EDIZIONI con “Calimero”, “Tartarughe ninja alla riscossa”, “Gli antenati”, “Gatto Silvestro”, “Natale”, “Le più belle favole”…

MONDO TV STICKERS con “Le nuove avventure di Pinocchio”, “Ken il guerriero”, “Sandokan”, “Monster Rancher”…

DIAMOND con “Pippi calze lunghe”, “Pesca la tua carta Sakura”…

PREZIOSI COLLECTIONS con “Digimon”, “Angel’s friends”, “Marvel heroes”, Gormiti”, “Spider Riders”, “Sugar Sugar”…

NEW LINK con “La principessa Sissi”, “Cartoon Network”…

EDIBAS con “Barbapapà”, “Scooby Doo”, “Keroro”, “Meramid melody principesse sirene”, “A tutto reality l’isola”…

GEDIS con “Peppa Pig”, “Terribili scarafaggi”, “PJ Masks pigiamini alla riscossa”, “Super Wings”…

Troverete anche immagini relative agli album dedicati ai telefilm per ragazzi come “Sandokan”, “Lassie”, “Rin Tin Tin”, “Zorro”, “Furia”, “S.O.S. Spazio 1999”, “Cristoforo Colombo”, “Cuore”, “Love me Licia”, “Beverly Hills 90210”, “Melrose Place”, “Harry Potter”,  “Hannah Montana”, “I Cesaroni”, “Violetta”… O di celebri personaggi come “Love is… L’amore è”, “Sara Kay”, “Holly Hobbie”, “Lovely Doll”, “Pierrot”, “Le sporcaccione”, “Victoria Plum”, “I Love”, “Lovely Book”, “Angelorsi”, “Lupo Alberto”, “Leo O’Pard”, “I Bambinari”, “I Paperotti”, “Gli Sgorbions”, “Hello Kitty”, “I Cuoriciosi”… O di giocattoli storici come la “Barbie”, “Big Jim”, “Camilla”, “Poochie”, “Cherry Merry Muffin”, “I Coccolotti”…

Per poter avere il libro potete contattare: sorugianni@libero.it;  manga club@viriglio.it;  redazione colori@libero.it